Adventure's Planet
Giovedì, 21 Settembre 2017 21:28
Benvenuto ospite

Recensione

Un Tranquillo Weekend A Capri

di Carlo de Caesaris  

il nostro voto
--
il vostro voto (2 votanti)
99
In breve

Immaginate di essere un turista in visita all'isola di Capri: prima l'arrivo al traghetto, poi il tragitto in mare, infine l'arrivo sull'isola, in mezzo a molte altre decine di persone. Immaginate ora di mettervi alla ricerca del vostro albergo, tra le strette vie dell'isola e, appena raggiunto, di essere risucchiati in un vortice "temporale" venuto fuori dal nulla. Un vortice che non vi porterà da nessuna parte ma vi farà ritrovare sempre lì, sull'isola e nello stesso punto dove eravate, con la sola differenza di essere completamente soli, o quasi. Tutte le persone che prima vi circondavano sono ora scomparse; in compenso quelle poche che incontrerete sembra vi conoscano da tutta la vita...

 

Recensione Completa del 03 Marzo 2004
Immaginate di essere un turista in visita all'isola di Capri: prima l'arrivo al traghetto, poi il tragitto in mare, infine l'arrivo sull'isola, in mezzo a molte altre decine di persone. Immaginate ora di mettervi alla ricerca del vostro albergo, tra le strette vie dell'isola e, appena raggiunto, di essere risucchiati in un vortice "temporale" venuto fuori dal nulla. Un vortice che non vi porterà da nessuna parte ma vi farà ritrovare sempre lì, sull'isola e nello stesso punto dove eravate, con la sola differenza di essere completamente soli, o quasi. Tutte le persone che prima vi circondavano sono ora scomparse; in compenso quelle poche che incontrerete sembra vi conoscano da tutta la vita...

Questo prologo serve per introdurvi nella storia che affronterete in Un tranquillo weekend a Capri (da ora TWC). Premetto di non aver finito il gioco, un po' a causa della mancanza di tempo, ma soprattutto perché il gioco è letteralmente immenso. Se a questo ci aggiungete il fatto che gli enigmi sono tutto fuorché facili... Quando gli sviluppatori mi scrissero che ci voleva circa un mese per portarlo a termine mi venne un po' da sorridere, tenendo anche conto della durata media delle avventure odierne. Oltretutto mi ritengo anche abbastanza ferrato nel campo delle avventure grafiche :-) Bene, mi sbagliavo e di parecchio.

Ma andiamo con ordine. TWC è un'avventura in prima persona in stile Myst. La storia vi vedrà risolvere una serie di puzzle e missioni che vi aiuteranno a proseguire nel gioco e a capire cosa vi sia successo nel momento in cui il tunnel vi ha risucchiato. Non voglio rovinarvi nessuna sorpresa, ma vi assicuro che i colpi di scena e i momenti di pura "tensione" non mancheranno. Lo stile di gioco è assolutamente non lineare e ciò vuol dire che ci sono moltissimi modi per arrivare alla fine. Nel 90% dei casi due giocatori che iniziano una partita nello stesso momento dopo un'ora di gioco saranno in luoghi diametralmente opposti l'uno dall'altro avendo risolto cose differenti!

Tecnicamente il gioco presenta una serie di fotografie, davvero belle e ben realizzate, che si susseguono ad ogni click del mouse (dimenticatevi quindi gli sfondi pre-renderizzati). Attraverso l'uso di circa 4500 immagini è stato possibile ricostruire tutta l'isola di Capri. Questo è il motivo per cui il gioco è immenso. Potrete infatti visitare Capri da cima a fondo sia in modalità di gioco e sia come semplici turisti (modalità questa creata apposta dagli sviluppatori). Durante il vostro peregrinare per l'isola incontrerete molti abitanti (reali) con i quali interagire: potrete parlarci, dargli un oggetto o ricevere mansioni da svolgere. Tutto ciò porterà ad uno sviluppo continuo della storia. Da premettere che i personaggi che incontrerete non sono attori scelti per l'occasione, ma persone vere, che abitano davvero a Capri. Per esempio il tassista nella foto sotto è il vero tassista dell'isola! Così come il fruttivendolo, la pasticcera e tutti gli altri. Tutti con le loro voci originali ed i loro accenti particolari.

A livello audio siamo di fronte ad una colonna sonora che fa rimanere a bocca aperta. Una serie di brani ci accompagneranno per tutta la nostra avventura: passeremo da momenti ritmati a momenti più introspettivi fino a brani degni di un thriller di Dario Argento. Come non menzionare la splendida "Poco dopo mezzanotte", un brano che sembra partorito direttamente dalla mente di Keith Emerson o Claudio Simonetti. Non per niente oltre al gioco è stato edito anche un CD audio contenente tutta la colonna sonora.

Per quanto riguarda gli effetti sonori ed i campionamenti delle voci abbiamo qualche riserva. Qui le registrazioni non sono perfette e si sentono spesso alcuni fruscii di fondo. A volte risulta un po' difficile seguire quello che i personaggi non giocanti ci comunicano e bisogna riascoltare il tutto. Nulla che comunque possa minare più di tanto la giocabilità del titolo e si capisce che gli sviluppatori hanno volontariamente registrato tutto quanto dal vivo per rendere le varie situazioni ancora più immersive.

Ho lasciato per ultima l'analisi dei puzzle e dell'interazione. Abbiamo detto sopra di trovarci di fronte ad un gioco in stile myst, ma al contrario di quest'ultimo, avremo a disposizione anche un inventario. Ciò porta ad avere molte possibilità nello sviluppo dei puzzle. Da un lato avremo enigmi di stampo classico come raccogli l'oggetto, esaminalo ed usalo nel posto giusto. Dall'altro dovremo risolvere puzzle in stile rompicapo per trovare indizi ed altri oggetti. Posso assicurarvi che la difficoltà degli enigmi è di gran lunga sopra la media e questi non saranno mai illogici. Il gioco è pieno di oggetti da trovare ed esaminare, così come sono moltissimi gli indizi sparsi sull'isola. Un consiglio: prendete subito dimestichezza con la mappa che il gioco vi mette a disposizione altrimenti vi perderete dopo 5 minuti. La mappa è anche fondamentale per risolvere alcuni puzzle.

Il commento su questo gioco mi viene dal profondo del cuore. Non mi capitava da moltissimo tempo di appassionarmi così ad un adventure (e sinceramente non vedo l'ora di terminarlo per vedere come finisce). Dimenticatevi grafica 3D da capogiro od effetti speciali da milioni di dollari. Qui non troverete nulla di tutto ciò. Al contrario troverete una storia originale, ricca di pathos, mistero e tensione e con non pochi colpi di scena. Il fatto di interagire con personaggi realmente viventi sull'isola di Capri vi darà un senso di immersione come raramente vi sarà capitato. Se a tutto ciò ci unite una splendida colonna sonora, una sfida continua grazie alla difficoltà dei puzzle e un'area di gioco vasta come tutta l'isola di Capri... beh, c'è poco da aggiungere se non di correre a provarla! Questa è un'avventura che tutti gli amanti del genere devono provare, anche chi è abituato a giocare solo adventure punta e clicca di stampo classico! Un must-have!

 

Info Requisiti
Generale
Sviluppatore: Silvio e Giuseppe Savarese
Data Rilascio: Q1 2004
Piattaforma: PC
Caratteristiche
Genere: Giallo
Visuale: Soggettiva
Controllo: Mouse
Doppiaggio: Italiano
Sottotitoli: Italiano
Ricerche
Sito internet
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Requisiti minimi
OS: Windows 98/Me/2000/XP
Processore: 450 Mhz
RAM: 64 MB
Scheda Video: 8 MB
Hard Disk: 740 MB
Supporto: 2 CD / Online Download
Ricerche
Sito internet
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Banner Pubblicitario