Adventure's Planet
Venerdì, 15 Dicembre 2017 11:11
Benvenuto ospite

Intervista: Georg Heinz, Sproing Interactive

del 11 Febbraio 2007
Intervista: Georg Heinz, Sproing Interactive

A cura di Adriano Bizzoco

Un benvenuto da Adventure's Planet a Georg Heinz di Sproing Interactive. La vostra è una società ben conosciuta in Germania. Ci puoi dare qualche informazione di background sul vostro team?

Sproing è situata a Vienna, in Austria ed è gestita e posseduta dai due fondatori Gerhard Seiler e Harald Riegler. La società fu fondata nel 2001, e da allora abbiamo sviluppato oltre 30 titoli – durante gli ultimi anni abbiamo creato per diverse piattaforme, per le console più importanti e per PC.

Il vostro ultimo gioco, Undercover: Operation Wintersun ha ottenuto ottime recensioni in Germania ed ora è pronto ad essere rilasciato in giro per l'Europa. Come pensi sarà accolto dai giocatori europei?

Siamo molto ansiosi di poter saggiare la risposta del pubblico in nazioni come Francia e Italia, dove sappiamo che c’è un bel pubblico per avventure grafiche di valore. Dai primi risultati ottenuti in Germania, abbiamo fiducia che Undercover: Operation Wintersun piacerà anche agli altri giocatori europei. Abbiamo ottenuto premi dai maggiori siti specializzai tedeschi e siamo arrivati terzi nel German Developer Award nel premio Miglior Avventura Tedesca.


Il gioco è ambientato nel 1943, in piena Seconda Guerra Mondiale. Molti film e giochi usano questo periodo storico, ma è un tema abbastanza nuovo per le avventure grafiche. Perchè voi avete scelto questo particolare periodo?

E' vero che questo è un tema raramente usato nelle avventure grafiche. Ed è anche quello che ci ha attratto – la guerra offre un contesto storico ricchissimo pieno di eventi interessanti e dalle conseguenze drammatiche. Anche se la storia di Undercover: Operation Wintersun è inventata, è ancorata comunque in radici storiche ben precise, inframmezzando dettagli ed eventi realmente accaduti con miti e speculazioni sul Terzo Reich.

Ci puoi accennare qualcosa sulla trama del gioco? Sappiamo che tutto è ispirato da un approccio “Cosa Sarebbe Successo Se”. Puoi dirci qualcosa in più in merito?

In Undercover: Operation Wintersun, impersonerete John Russell, un fisico britannico. Russell viene convocato al quartier generale del MI6 a Londra, e lì gli vengono fornite le prove che i Nazisti stanno costruendo un'arma nucleare. L'agenzia britannica ha quindi bisogno di lui come esperto nel settore per confermare l'autenticità dei documentati ottenuti dalla Germania. Prima che se ne renda conto, Russell viene quindi coinvolto in una missione audace alla volta di Berlino, con l'obiettivo di capire di più a proposito di questo scenario terribile.

Ma davvero i Tedeschi avevano una bomba? Non è molto chiaro, ma ci sono pochi dubbi in merito al fatto che la Germania era al top nel campo della ricerca nucleare negli anni '30. Il regime Nazista lavorò di sicuro ad una soluzione per trarre vantaggio dai principi della fissione nucleare. Tanto fu scritto e detto di queste attività, che erano conosciute con il nome di “progetto uranio”. Anche gli esperti hanno problemi seri a capire cos'è vero e cosa no in proposito. Ci sono tantissime teorie: alcune di queste si spingono così in là da sostenere che i Nazisti fecero esplodere a bomba test in un'isola al largo della Costa Baltica...


Avete utilizzato locazioni reali nel gioco? Quali sono i luoghi più conosciuti che avremo modo di visitare?

Undercover trae vantaggio dalla sua ambientazione storica per far immedesimare ancora di più il giocatore, che si trova in luoghi reali del periodo. Dopo una breve introduzione a Londra, Russell si ritrova a Berlino, dove abbiamo ricostruito un certo numero di palazzi e luoghi autentici, come il Kaiser-Wilhelm-Institut di Fisica, un vero centro di ricerca nucleare del Terzo Reich. Inoltre, Russell visiterà Haigerloch, un piccolo paese rurale della Germania Meridionale, dove i tedeschi costruirono un laboratorio sotterraneo nascosto e un reattore nucleare. Quando la guerra cessò, gli americani rimossero il reattore e lo trasportarono negli Stati Uniti.

Dagli screenshots, sembra chiaro che la parte grafica del vostro gioco è una delle più ambiziose degli ultimi tempi. Ci puoi parlare del motore grafico che avete usato, dei suoi punti di forza e delle cose che puntate a migliorare?

Il motore che abbiamo usato è il Vision Engine di Trinigy GmbH, una compagnia tedesca che si concentra sullo sviluppo di tecnologia grafica 3D. La parte principale di Vision è molto facile da usare, con effetti integrati come le ombre in tempo reale. Questo concede ai programmatori più tempo per focalizzarsi su altri aspetti non dovendo preoccuparsi più di tanto. All'inizio del progetto abbiamo avuto dei problemi tecnici ad esportare i nostri personaggi in modo corretto e ad inserire delle caratteristiche grafiche addizionali come le luci volumetriche, ma questo è normale quando si passa ad un nuovo motore. Alla fine, credo che abbiamo tirato fuori il meglio da Vision, e gli screenshots penso parlino da soli.

Il particolare grafico più riuscito è, secondo me, che John Russell, Anne Taylor e tutti gli altri personaggi sono tutti resi in real-time 3D, e la loro ombra risponde a fonti di luce locali, come lampade rotte o difettose. Questi effetti di luce/ombre sono realizzati utilizzando la tecnologia del vertex e pixel-shader, e crea locazioni dal sapore autentico, come le segrete installazioni militari Naziste. Abbiamo anche altre grandi opzioni grafiche, come le luci volumetriche di cui sopra, l'acqua in tempo reale, effetti sfocati e di fuoco molto ben realizzate.


Che tipo di enigmi troveremo in Undercover?

Undercover è una tipica avventura punta e clicca (quindi non ci sono nè elementi d'azione nè sequenze di salto) con un tema di spionaggio. Alcune delle cose da fare sono : decrittare strani messaggi, trovare porte segrete, costruire trappole elaborate e anche dei divertenti minigame come scassinare una cassaforte o eludere silenziosamente delle guardie armate.

Il personaggio principale è il Dr. John Russell. Che ci puoi dire di lui e della sua personalità?

Il Dr. Russell è un famoso ricercatore di fisica ed una mente geniale. Russell non è un agente segreto ed è molto lontano dall'essere il tipico eroe. Infatti, lui è uno studioso e all'inizio del gioco esita molto a farsi coinvolgere in una missione così rischiosa. Ma più a fondo andrà nei piani dei Nazisti, più comincerà ad accettare la sua responsabilità.

Oltre ad essere un esperto di ricerca nucleare, Russell parla anche un corretto tedesco, ed ecco perché il MI6 è così interessato a lui.


Si sa per caso quando il gioco uscirà in Italia? Sarà localizzato sia nei testi che nelle voci?

Blue Label: Il gioco uscirà tra fine marzo ed inizio aprile nel nostro paese, e sarà sottotitolato in italiano (il parlato sarà in inglese).

In Francia, il nome del gioco è stato modificato in Berlin 1943. Avete approvato voi questo cambio o è qualcosa che prescinde dalle vostre decisioni?

I publisher internazionali che abbiamo scelto conoscono molto bene il loro mercato. Se credono che un certo nome possa aiutare a diffondere meglio il gioco, tendiamo a fidarci della loro esperienza. Ma naturalmente il nostro finanziatore Anaconda vigila su cosa accade in ogni paese e anche noi siamo coinvolti in decisioni del genere.

Ti è piaciuta qualcuna delle avventure degli ultimi anni? C'è stato un qualcosa che vi ha ispirato in particolare?

L'anno appena terminato è stato molto importante per le avventure. Naturalmente, ci siamo sentiti molto ispirati dal numero di titoli eccellenti usciti in Germania nell'ultimo periodo. Questo ci ha spinti a fare il massimo per cercare di eccellere: ovviamente ci siamo molto divertiti a giocare a molti di questi titoli.


In Germania si vive una nuova epoca d'oro nel mercato delle avventure grafiche. Come ti spieghi questo fenomeno? Pensi che anche il mercato europeo e nord-americano seguiranno a ruota?

La Germania è un mercato di giochi per PC molto in salute, e questo è ideale per le avventure grafiche, un genere che ha molti appassionati e che raggiunge un target molto vasto (uomini, donne, giovani e anziani). Inoltre, gli sviluppatori tedeschi (e austriaci :)) stanno producendo prodotti di gran qualità che stanno ricompensando i giocatori. Il nostro publisher Dtp e la sua etichetta Anaconda stanno giocando un ruolo cruciale in questa resurrezione del genere e sono stati molto abili a scorgere il suo potenziale in fretta.

Publisher con questo coraggio e abilità sono sempre più rari, specialmente in Nord America a nel Regno Unito, anche se questi mercati hanno un grandissimo potenziale. Chi lo sa, forse ci sarà una versione inglese di Undercover prima di quanto si creda....

Riguardo al futuro: sappiamo che state lavorando su Dual Motives, un sequel di Undercover progettato per il Nintendo DS. Avete in programma un porting sul PC? O possiamo aspettarci altro per il 2007?

Non c'è intenzione di effettuare il porting di Dual Motives su PC al momento. Lo abbiamo concepito dall'inizio per sfruttare l'unicità del Nintendo DS. Infatti, useremo entrambi gli schermi in modo molto interessante (in Dual Motives, entrambi gli schermi mostreranno uno dei due protagonisti, e il giocatore potrà passare da uno all'altro in ogni momento), ed anche il touchscreen ed il microfono per dare varietà agli enigmi.


Qualcosa da aggiungere per i vostri fan italiani?

Grazie per averci dato la possibilità di parlarvi di Undercover e spero che vi divertirete molto a giocarlo. Vi aspettiamo numerosi sul nostro forum ufficiale sui server di Anaconda. Per ulteriori informazioni sul gioco, fatevi un giro sul nostro sito internet in lingua inglese.

 

Info Requisiti
Generale
Sviluppatore: Sproing Interactive Media
Publisher: DTP - Digital Tainment Pool
Distributore: Blue Label Entertainment
Data Rilascio: Q4 2007
Piattaforma: PC
Caratteristiche
Genere: Avventura/Storico
Visuale: Terza Persona
Controllo: Mouse
Doppiaggio: Inglese
Sottotitoli: Italiano
Ricerche
Sito internet
Giochi della stessa saga
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Banner Pubblicitario