Adventure's Planet
Domenica, 22 Ottobre 2017 19:08
Benvenuto ospite

Intervista: Martin Malik

del 05 Settembre 2006
Intervista: Martin Malik

A cura di Adriano Bizzoco

D: Un caloroso benvenuto a Martin Malik di Future Games, una delle software house rivelazione degli ultimi anni, che ha sfornato giochi del calibro di The Black Mirror e Ni.Bi.Ru. Ci puoi dire qualcosa della vostra società? Del lavoro che svolgete e del vostro background? Qual è il motivo che vi ha spinto ad entrare nel mondo delle avventure grafiche?

R: Ci sono oltre 20 persone che lavorano in Future Games oggi come oggi. Sfortunatamente non è possibile (e penso che sarebbe anche noioso per i lettori di Adventure's Planet) presentarli uno per uno. Allo stesso tempo non posso menzionarne solo qualcuno – abbiamo ben più di un programmatore e di un artista e non vorrei fare torto a nessuno. Però vi posso parlare della società e delle sue origini. Future Games è nata nel 1999 come sviluppatore indipendente di giochi per computer. I fondatori della società avevano già precedenti esperienze nel settore e avevano anche pubblicato due giochi in Repubblica Ceca e in Slovacchia. Oggi Future Games lavora simultaneamente su due progetti con due team separati e i nostri giochi hanno infranto le barriere territoriali del nostro paese.


REPROBATES

D: Martin, avete appena annunciato due nuovi giochi: iniziamo parlando di Reprobates. Nonostante sia avanti nella produzione, abbiamo poche informazioni sul gioco. Puoi introdurci nel mondo di Reprobates? Che tipo di locazioni faranno da sfondo all'avventura e che tipo di atmosfera possiamo aspettarci?

R: Gran parte della storia si svolge su due isole deserte da qualche parte in mezzo al mare. Ma non aspettatevi una bella vacanza sotto le palme... Altre locazioni sono in tutt'altro ambiente, ma fanno parte della storia e per questo non vogliamo rivelarle come fatto con Ni.Bi.Ru. Penso, però, che chi ha giocato ad uno dei nostri precedenti giochi sappia che siamo in grado di creare ambientazioni interessanti. Anche per Reprobates sarà così.

D: Il protagonista della vicenda è senz'altro uno degli ingredienti fondamentali per ogni buona avventura. In Reprobates interpreteremo il ruolo di Adam Raichl. Ci puoi parlare di Adam, della sua personalità e dei suoi tratti caratteristici?

R: Adam è veramente una persona come tante, senza particolari abilità. Per Reprobates volevamo un giovane normalissimo. Ha 23 anni e se lo incontraste per strada probabilmente non vi accorgereste neppure di lui. Ha avuto fortuna in una circostanza molto pericolosa e ora ha una seconda chance. Vuole solo sopravvivere ed è pronto a tutto per farlo. Ma tutto dipende da voi, i giocatori...

D: Quante ore di gioco ci aspettano in Reprobates? La longevità sarà più o meno la stessa dei vostri giochi precedenti?

R: Si, aspettatevi una durata simile a quella di Black Mirror, tra le 15 e le 20 ore. Ma ovviamente questo dipende dall'abilità del giocatore.

TALE OF HERO

D: L'altra vostra nuova avventura si chiama Tale Of Hero. Cosa ci puoi dire di questo nuovo progetto?

R: Tale of Hero è il meno "serioso" tra i giochi di nostra produzione. E' una storia fiabesca di un giovane che prova a seguire le orme di suo padre cercando di essere se stesso. Alla morte del genitore, Olaf ricorda ancora i suoi insegnamenti e i segni che aveva lasciato sul mondo. Olaf sembra avere gli stessi obiettivi ma usa mezzi differenti per ottenerli. Invece di potenti colpi di spada, preferisce usare il cervello e le sue capacità diplomatiche prendendo più alla leggera e con molta ironia le difficoltà che gli si presenteranno.

D: Questa è la vostra prima avventura fantasy. Preferite lavorare su mondi realistici (come negli altri vostri giochi) o avere più libertà nel creare?

R: Entrambi gli stili hanno dei punti a favore. Lavorando su un mondo realistico, è molto più facile reperire fonti per la grafica o i suoni. Inoltre la maggior parte degli aspetti del mondo di gioco non devono essere spiegati perché tutti noi li conosciamo. D'altro canto questo rende tutto anche più difficile – tutti conoscono il mondo reale, il pubblico è molto focalizzato sul realismo e tende a non perdonare errori o esagerazioni.

D: Non avete paura di cadere nei cliché tipici del genere fantasy?

R: No assolutamente, perché non ci interessa evitarli ad ogni costo. Noi abbiamo la nostra storia di un eroe che salva la damigella in pericolo, poi ci sono giganti, maghi, draghi e tante altre creature fantastiche. Ci sono dei colpi di scena, puzzles speriamo nuovi e insoliti ma la trama è abbastanza classica. O forse no... lo vedrete quando ci giocherete.. :-)

Piuttosto che creare storie "super-originali" il nostro obiettivo è di realizzare giochi divertenti da affrontare che un pò di sottile umorismo e personaggi interessanti. Prendiamo anche un pò in giro tanti cliches del mondo fantasy e di altre avventure.

GENERALE

D: Sul vostro sito internet avete reso noto che userete per entrambi i giochi il motore AGDS, aggiornato alla terza generazione. Quali saranno le differenze e i risultati a cui siete giunti grazie a questo miglioramento? Continuerete ad usare personaggi 3D su sfondi pre-renderizzati?

R: Non è un motore aggiornato. E' proprio un nuovo sistema per produrre avventure grafiche moderne. I miglioramenti del motore sono molti sebbene non siano propriamente visibili ai giocatori. Ora possiamo usare non solo personaggi 3D, ma gestire tutto in tre dimensioni. Questo ci consente di realizzare movimenti più realistici, luci dinamiche ecc., sempre in combinazione con gli sfondi 2D che ci permettono di mantenere un elevato livello visivo.

D: In The Black Mirror le animazioni dei personaggi erano poco fluide. Con Ni.Bi.Ru il problema si era attutito. Possiamo sperare che in questi due nuovi giochi questo fattore sia risolto definitivamente?

R: Posso dirvi solamente che in Reprobates le animazioni dei personaggi sono migliorate enormemente perché sapevamo che quello era uno dei nostri punti deboli... Al momento stiamo lavorando sulla mimica dei personaggi durante i dialoghi.

D: Detto delle innovazioni grafiche, ci saranno dei cambiamenti anche dal punto di vista degli enigmi?

R: In Reprobates troverete sia enigmi classici sia cose un po' diverse. Voi come giocatori dovrete risolvere situazioni estreme in breve tempo per evitare di morire... come nella vita reale. Per esempio, ci sarà una situazione in cui Adam dovrà scappare dalla sua auto in fiamme e in fretta. Ma la cintura di sicurezza si è rotta e lo tiene bloccato, quindi dovrà decidere rapidamente! Queste scene contribuiranno a creare l'atmosfera e pensiamo possano portare tensione e emozioni.

D: L'interfaccia dei vostri giochi rappresenta uno dei punti forti per la sua semplicità ed efficacia. Ci aspetta qualcosa di nuovo su questo fronte?

R: E' vero. Per quel che ne sappiamo i giocatori (da ricerche fatte qui in Rep.Ceca) trovano l'interfaccia semplice ed efficiente. Comunque, qualche miglioramento è stato apportato, ma non rivoluzionerà il sistema in se stesso, riguardando solo particolari marginali. Ad esempio, la possibilità per Adam di correre.

D: Qui in Italia, i vostri giochi hanno venduto davvero bene, specialmente per l'aggressiva strategia di prezzo che il publisher nostrano (Power Up) ha deciso di utilizzare e per il fatto che il gioco non è approdato solo sugli scaffali dei negozi ma anche nelle edicole. Siete stati concordi con questa strategia o credete che un prezzo più alto vi avrebbe potuto portare più margini di guadagno?

R: All'inizio della nostra collaborazione con Power Up ci fu ovviamente un dialogo a proposito della politica di prezzo. Ci hanno invitati a Milano per spiegarci tutto e discuterne in dettaglio. Sono stati molto professionali, così abbiamo accettato la loro strategia fidandoci della loro conoscenza del mercato italiano. Col senno di poi, possiamo dire di aver fatto un'ottima scelta ad accettare il modello proposto da Power Up. Per Reprobates e Tale of Hero non cambieremo sistema... a meno che Power Up non abbia altre idee in merito e ci inviti a Milano per un'altra chiacchierata.. La città ci piace... :-).

D: C'è qualcos'altro che volete dire ai lettori di Adventure's Planet per chiudere l'intervista?

R: Certamente, speriamo che tutti voi (tutti i giocatori di avventure grafiche) possiate godere di grandi avventure in futuro, di Future Games ma non solo.


Intervista realizzata da Sideup

 

Info Requisiti
Generale
Sviluppatore: Future Games
Data Rilascio: Q3 2004
Piattaforma: PC
Caratteristiche
Genere: Horror
Grafica: 2.5D
Visuale: Terza Persona
Doppiaggio: Italiano
Sottotitoli: Italiano
Ricerche
Sito internet
Giochi della stessa saga
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Requisiti minimi
OS: Windows 95/98/2000/XP
Processore: 233 Mhz
RAM: 128 MB
Scheda Video: 4 MB
Hard Disk: 2,5 GB
Supporto: CD
Ricerche
Sito internet
Giochi della stessa saga
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Giocalo su ZODIAC
Black+Mirror Black Mirror

9.99€

Banner Pubblicitario