Adventure's Planet
Giovedì, 14 Dicembre 2017 01:17
Benvenuto ospite

Soluzione

Overclocked: Una Storia di Violenza

di Matteo Inzaghi

Soluzione Completa del 21 Marzo 2009

Sezioni della Soluzione
Capitolo 1: Oltre il vetro
Capitolo 2: Ferite
Capitolo 3: Antagonisti
Capitolo 4: Immersione
Capitolo 5: Smarrimento

Capitolo 1: Oltre il vetro

Ascoltate i due messaggi nella segreteria telefonica e raccogliete il pendolo ed il palmare sul tavolo. Usate il PDA per avere qualche informazione su come funziona e aprite il portafoglio per ottenere la carta di credito. Osservate la carta e David si annoterà il numero di telefono della banca. Date un’occhiata alla vostra valigia e leggete la lettera sul tavolino di fronte al divano. Sul mobile di fronte alla TV, raccogliete gli spiccioli e leggete il giornale. Scendete nell’atrio e parlate di tutti gli argomenti con il portiere. Uscite dall’hotel. Dopo aver letto il giornale che vi vola in faccia, proseguite a sinistra verso il molo. Usate gli spiccioli col binocolo vicino alla ragazza col maglione rosa per dare un’occhiata in giro e parlate con i due uomini in fondo al molo. Entrate nell’ingresso del terminal per raggiungere l’ospedale. Usate il citofono ed entrate nella clinica. Incontrerete il dott. Young: parlateci. Osservate gli spioncini delle stanze e sarete raggiunti dal detective Moretti. Seguitelo e parlate anche con lui. Completate il giro delle celle interrotto prima ed entrate nella guardiola a fare due chiacchiere con Young. Osservate il fascicolo che vi viene lasciato dal vostro collega e fate il giro dei pazienti provando a parlare con tutti loro. Nel pomeriggio, tornate a parlare col dott. Young e andate nel corridoio con le stanze dei pazienti. Riceverete il numero di telefono di Joe Moretti. Uscite dall’ospedale e telefonate al detective. Rientrate nell’edificio e giungerà la sera. Andate nel corridoio a sinistra, entrate nella postazione delle infermiere, raccogliete il foglio e la matita e parlate con Tamara. Andate nella cella 1 e parlate con il ragazzo. Nei panni del paziente 1, usate il piede di porco sui lati della grata fino a quando non la rompete. Uscite e provate a scalare la recinzione a sinistra. Sparate ai barili e tornate indietro a spingere il barile vuoto. Una volta portato vicino al recinto, salite sul bidone e fuggite. Avete ripreso il controllo di David. Uscite dall’ospedale. Leggete l’SMS di Kim e provate a richiamarla (senza successo). Mentre tornate in hotel, parlate con l’addetto alla sicurezza vicino al cancello della clinica. Giunti nella vostra stanza, chiamerete automaticamente vostra moglie. Controllate i messaggi in segreteria sul telefono fisso e, dopo il filmato d’intermezzo, telefonate a Terry. Uscite e recatevi al bar vicino all’albergo. Sedetevi sullo sgabello e parlate col barman. Tornate nella vostra camera ed usate il letto per far dormire Dave.

Capitolo 2: Ferite

Osservate lo specchio rotto e parlate dell’argomento con il portiere. Uscendo dall’hotel farete un brutto incontro. Uscite di nuovo dall’albergo e raggiungete l’ospedale. Dopo aver incrociato Tamara, andate nella guardiola a parlare con Young. Raggiungete la cella 5 e, quando il paziente vi aggredisce, usate il cercapersone per farvi salvare. Andate nella cella 1, usate il palmare e ascoltate la registrazione “Cella 1 – 11.10.2007 – Notte – Parte 1”. Parlate col ragazzo. Tornati nei suoi ricordi, proseguite per il passaggio fino a raggiungere il muro di mattoni. Sparate sulla parete per crearvi un accesso al corridoio successivo e, prima di proseguire, raccogliete un mattone. Andate sempre dritto verso il ventilatore ed incastrate il mattone tra le pale (con una “L”!). Superate l’ostacolo e sparate alla ventola per riavviarla. Salite sulla scala. Con David, andate nella cella 3 e leggete l’SMS di Moretti. La radio che vi serve è nella guardiola, ma il dott. Young non vi permette di raccoglierla. Uscite dalla clinica e usate il cercapersone: mentre il dottore si allontana per controllare cosa succede, fregategli la radio. Tornate nella cella 3, poggiate la radio sul tavolo e sintonizzatela sul 108 FM: impersonerete il paziente. Accendete la torcia e proseguite in basso. La porta è protetta da un codice che inserirete usando il tastierino a destra. Il bigliettino in inventario vi aiuterà a risolvere l’enigma: basta eseguire tutte le operazioni tra il 10 ed il 2 nell’ordine indicato. Infatti:
• 10–2=8
• 10+2=12
• 10:2=5
• 10x2=20
Inserite quindi: 8 [INVIO]; 12 [INVIO]; 5 [INVIO]; 20 [INVIO] (L’invio è in basso a destra sul tastierino). Oltrepassate la porta e incastrate la pistola nel ventilatore. Raggiungete la scala, usate il barile per scavalcare il recinto e terminerete il ricordo del paziente. Ascoltate la registrazione “Cella 3 – 11.10.2007 – Notte – Parte 1” e parlate di nuovo con il ragazzo per rivivere un altro ricordo. Nei panni del giovane, aprite il cassetto e raccogliete la torcia. Uscite dalla cucina prendendo la porta a destra e proseguite verso il basso fino a raggiungere la vostra camera (“stanza di Ray”). Qui dovrete raccogliere la chiave sul tavolo. Uscite dalla stanza, andate verso nord e raggiungete la piazza principale. Andate verso la prigione a sinistra e aprite la porta con la chiave in inventario. Aprite con la stessa chiave la porta della cella in fondo al corridoio e scendete nella griglia di ventilazione. Con David, uscite dalla stanza 3. Dopo la chiacchierata col vostro collega sarete fuori. Telefonate a Moretti e tornate in albergo a recuperare le manette che il detective vi ha lasciato alla reception. Usate l’oggetto appena ottenuto con il paziente 5 e ascoltate la registrazione “Cella 3 – 11.10.2007 – Sera – Parte 1”. Parlate con il ragazzo. Siete nel deposito: spingete il barile e aprite la porta scorrevole accanto all’ingresso principale. Raccogliete la lattina vuota e tornate indietro nel capannone. Prendete il cavetto per batterie sul carrello, la bottiglia sotto il tavolo e la bandiera sul cofano della jeep. Sul lato sinistro del deposito c’è un estintore. Usate il coltello su di esso per tagliare un pezzo di tubo. Uscite dal capannone. Nella schermata con la visuale dall’alto, potete notare un oggetto nell’angolo in basso a sinistra. Raggiungetelo e scoprirete che si tratta di una tanica di benzina. Aprite il coperchio del fusto, inseriteci il tubo e travasate la benzina nella lattina e nella bottiglia. Inserite la bandiera nella bottiglia e tornate al tavolo vicino la jeep. Usate i cavi sulla batteria e provateli: c’è ancora corrente. Usate la molotov con i cavetti e, una volta accesa, riprendetela. All’ingresso principale, usate la lattina per riempire il barile davanti al cancello, dopodiché, fatevi strada con la vostra bomba artigianale. Una volta ripreso il controllo di David, uscite dalla cella e riceverete un SMS di Moretti. Leggetelo e parlate con il dott. Young nella guardiola. Andate davanti al cancello della clinica a parlare con il detective. Tornati in clinica, raggiungete la postazione delle infermiere e raccogliete la torcia. Accanto alla porta c’è una scatola di fusibili: usatela per spegnere le luci quando Tamara non guarda e andate nella cella 3. Accendete la torcia e ascoltate la registrazione “Cella 5 – 11.10.2007 – Notte – Parte 3”. Parlate con Ray per rivivere i suoi ricordi. Leggete il diario, uscite e nel corridoio proseguite in basso, verso la stanza di Jonathan. Dopo il filmato, uscite ed incrocerete Cliff. Raggiungetelo nella sua stanza e, dopo aver discusso con lui, sarete di nuovo di fronte alla sua porta. Ascoltate cosa succede nella stanza senza entrare un paio di volte. Quando Ray dirà che Cliff si è allontanato, entrate e raccogliete velocemente il foglietto appeso al muro di sinistra. Il ricordo terminerà. Ora che siete di nuovo nei panni di David, ripristinate le luci (sempre quando Tamara non guarda, mi raccomando) e andate nella cella 1. Ascoltate la registrazione “Cella 3 – 11.10.2007 – Pomeriggio – Parte 1” e parlate con Jonathan. Nella cella 2, ascoltate la registrazione “Cella 1 – 11.10.2007 – Pomeriggio – Parte 1” e parlate con la ragazza. Durante il ricordo, entrate nella cabina e aprite l’armadietto aiutandovi con il coltello. Spingete la scialuppa di salvataggio per portarla accanto alla ringhiera, dopodiché, selezionate quest’ultima e legate la corda. Spingete giù la scialuppa e gettatevi dalla ringhiera. Tornati alla realtà, fate ascoltare a Cliff nella cella 5 la registrazione “Cella 3 – 11.10.2007 – Pomeriggio – Parte 2” e parlate con lui. Entrate nella cella 3 e ascoltate la registrazione “Cella 5 – 11.10.2007 – Pomeriggio – Parte 1”. Parlate col paziente per impersonarlo durante il ricordo. Provate a prendere la bottiglia sul tavolo, parlate con Cliff e raggiungete la prigione. Parlate con le ragazze attraverso la finestra, tornate nell’edificio con le camere dei ragazzi ed intrufolatevi nella stanza di Cliff. Raccogliete la bottiglia di vino, andate in cucina e parlate con il biondino. Quando è distratto, scambiate la bottiglia sul tavolo con quella che avete in inventario e tornate nella sua stanza. Nascondetevi dietro la porta e sul più bello il ricordo terminerà. Andate nella cella 5 e ascoltate la registrazione “Cella 3 – 11.9.2007 – Notte – Parte 1”. Parlate con il paziente. Durante il ricordo, rompete la sedia e raccoglietene una gamba. Usate il pezzo di legno con il coltello dietro alla grata e con la lama appena raccolta pulite la sabbia attorno all’inferriata. Sempre utilizzando il coltello, svitate le quattro viti agli angoli e calatevi nel passaggio. Percorrete il corridoio, aprite la porta e tornerete ad utilizzare il buon psicologo. Andate nella cella 2 e ascoltate la registrazione “Cella 3 – 11.9.2007 – Notte – Parte 1”. Parlate con la ragazza. Nella cella 4, ascoltate la registrazione “Cella 2 – 11.9.2007 – Sera – Parte 1” e rivivete il ricordo della paziente 4. Usate il coltello sulla griglia e tornerete alla realtà. Leggete il messaggio di Moretti che vi arriva nel frattempo, uscite dall’ospedale e chiamatelo. Tornate alla cella 2 e parlate con la paziente. Nei panni della ragazza, entrate nella cabina, avvicinatevi ai comandi della luce del faro e premete il pulsante verde. La lampada funziona, ma se provate a utilizzare gli interruttori per ruotare la posizione, scoprirete che sono guasti. Fate comunque (l’inutile) tentativo, dopodiché spegnete la luce e svitate le quattro viti del pannello. Raccogliete la piastra che avete appena scollegato e collocatela sul riflettore spento. Rientrate nella cabina e collegate il filo penzolante sul secondo morsetto partendo da sinistra: la luce si accenderà di nuovo. Scollegate il cavetto, mettetelo sul primo morsetto per spegnere tutto, prendete la piastra asciutta e rimettetela al suo posto. Riaccendete il faro e giratelo in una posizione qualsiasi: il ricordo terminerà e riprenderete il controllo del dott. McNamara. Uscite dall’ospedale e parlate con Young vicino al cancello. Leggete il messaggio di Kim e tornate in albergo. Parlate con Flynn, salite in camera e leggete la lettera. Telefonate a Kim e Terry e poi andate al Nighthawk a sfogarvi col vostro amico barman. Tornatevene in hotel a dormire.

Capitolo 3: Antagonisti

Andate nell’atrio dell’hotel e parlate con il portiere. Dategli la carta di credito per saldare il conto: purtroppo è bloccata. Tornate in camera e telefonate alla banca e a Kim. Andate all’ospedale e, nella cella 4, ascoltate la registrazione “Cella 2 – 11.9.2007 – Notte – Parte 1”. Parlate con la paziente e la impersonerete. Andate in cucina e prendete il secchio e lo straccio. Riempite il secchio d’acqua utilizzando il lavandino (‘mazza che zozzeria…), riprendetelo e pulite la pozza di sangue in corridoio. Uscite nella piazza principale e gettate l’acqua sporca nel pozzo. Nella stanza di Laura, osservate i disegni sul tavolo e raccogliete il coltello. Uscite e recatevi alla torre di guardia. Tornati nei panni dello psichiatra, recatevi nella cella 5, ascoltate la registrazione “Cella 4 – 11.9.2007 – Sera – Parte 5” e parlate con il ragazzo. Nella cella 1, ascoltate la registrazione “Cella 5 – 11.9.2007 – Sera – Parte 1” ed impersonate Jonathan. Raccogliete i guanti a sinistra e proseguite seguendo il sentiero. Al bivio, proseguite seguendo la strada in basso. Utilizzando i guanti, raccogliete la sbarra avvolta nel filo spinato. Tornate indietro e prendete l’altro sentiero. Arrivati all’ingresso dell’edificio, provate ad usare la barra sulla pietra che ostruisce il passaggio: sentirete un lamento. Tornate dove avete raccolto la barra e troverete un cerbiatto intrappolato nel filo spinato. Non c’è nulla che possiate fare se non sparargli per risparmiargli un po’ di sofferenza. Tornate indietro e riprenderete il controllo di David. Parlate di nuovo con il paziente, andate nella cella 3 e ascoltate la registrazione “Cella 1 – 11.9.2007 – Sera – Parte 4”. Parlate con Ray per rivivere un altro ricordo. Raccogliete l’estintore e usatelo sulla ruota che tiene chiusa la porta. Accendete la luce e osservate il tastierino numerico che serve ad aprire la porta. I tasti 1, 3, 5 e 7 sono più consumati degli altri. Il codice che il ragazzo ricordava era 1-5 qualcosa… Avete presente quando lo raccontava? Avanzano il 3 ed il 7. Spegnete la luce e inserite il codice 1537. Aprite la porta e riprendete il controllo del dottore. Uscite dalla clinica e telefonate a Moretti. Rientrate nell’ospedale, leggete l’SMS e tornate da Ray nella cella 3. Ascoltate la registrazione “NYPD Audio – Radio Mp3” e parlate con il paziente per riprenderne il controllo. Esaminate la radio, inserite la spina nella presa della corrente e accendete l’apparecchio. Dopo la fumata bianca, osservate il retro della radio e prendete lo straccio. Spegnete la luce nella stanza, svitate la lampadina a sinistra aiutandovi con gli stracci e mettetela nel lampadario a destra. Accendete la luce ed esaminate di nuovo il retro della radio. Si vede meglio stavolta, vero? Le istruzioni per aggiustare i cavi sono scritte sul foglio appeso alla parete: partendo da sinistra inserite i fili rosso, giallo, verde e blu. Accendete l’apparecchio ed il ricordo terminerà. Con David, parlate con il paziente della cella 1, con il dott. Young nella guardiola e con il guardiano fuori l’ospedale. Tornate in albergo, parlate con Flynn e salite in camera. Prendete le valigie vicino al letto, telefonate a Kim e a Terry e andate a dormire.

Capitolo 4: Immersione

Sulla strada che porta verso la clinica, incontrerete il dott. Young e l’uomo misterioso: parlate con loro. Parlate con il guardiano di fronte all’ospedale, entrate nella cella 2 e utilizzate il cercapersone per avvisare Young del casino che è successo. Nel pomeriggio, leggete il messaggio di Kim, uscite e chiamate Moretti. Parlate con il paziente nella cella 1 e con il paziente nella cella 3. ascoltate la registrazione “Cella 3 – 11.8.2007 – Pomeriggio – Parte 1” nella cella 1, parlate col ragazzo e raccogliete la chiave quando siete nei suoi panni. Nella cella 5, ascoltate la registrazione “Cella 1 – 11.8.2007 – Pomeriggio – Parte 2” ed impersonate Cliff. Usate la prima chiave per aprire il deposito ed entrate. Nella seconda stanza, in fondo, c’è un armadietto contenente delle pistole. Apritelo con l’altra chiave e raccogliete le armi. Prendete il piede di porco in mezzo ai rottami e utilizzatelo per aprire la scatola di munizioni sul lato opposto della stanza. Uscite dal deposito di armi ed il ricordo terminerà. Andate nella cella 1 e ascoltate la registrazione “Cella 5 – 11.8.2007 – Pomeriggio – Parte 4”, parlate con il paziente e tornate al traghetto. Dopo esservela cavata per il rotto della cuffia, raggiungete il bar Nighthawk. Parlate con Moretti, Randall e Ryker, acquistate dal pelatone la pistola e rientrate in hotel. Ritirate la lettera alla reception, leggetela e andate a letto.

Capitolo 5: Smarrimento

Andate al molo, fate quattro chiacchiere con il detective e osservate il canotto. Raccogliete la corda e il salvagente, uniteli in inventario e utilizzateli per portare a riva il gommone. Prendete la pistola nell’imbarcazione e andate in ospedale. Raccogliete i sedativi nella cella 1 e usateli con l’armadietto dei medicinali nella guardiola per recuperare l’antidoto. Iniettate l’antidoto a tutti i pazienti e, nel pomeriggio, parlate con il ragazzo della cella 1. Leggete il messaggio di Kim e raggiungetela a Central Park (basta proseguire a destra di fronte all’albergo). Raccogliete le valigie di fronte all’hotel e lasciatele al bar. Al molo, raggiungete la schermata con i coni rossi dove dovreste avere appuntamento con Moretti. Telefonategli e sentirete la suoneria del suo cellulare. Aprite il cassonetto e capirete anche perché… Giunti in clinica, Young vi caccerà via. Usate la pistola e rientrate in ospedale. Usate il sedativo sul dottore e Tamara e parlate con il paziente 1. Usate il canotto al molo per raggiungere Fort Tilden. Prendete una pietra da terra e usatela sulle altre per affilarla. Tagliate il gommone con la pietra e scavalcate la recinzione aiutandovi con la striscia di gomma. Raccogliete il piede di porco e proseguite nel condotto, oltrepassando la ventola bloccata. Giunti dall’altro lato, usate il piede di porco sul ventilatore e recupererete un’arma. Proseguite verso il basso, oltrepassate la porta con le sbarre, la porta scorrevole e seguite il sentiero fino alla piazza principale. Entrate nell’armeria e raccogliete le munizioni nello stesso punto in cui le aveva trovate Cliff durante il suo ricordo. Andate alla torre di guardia, arrampicatevi sulla corda e raccogliete il coltello all’interno della cabina. Tornate nel tunnel passando dalla botola nel deposito di carburante e osservate la porta opposta a quella con le sbarre dalla quale arrivate. Il codice per aprirla è “goliath”. Scrivete la parola come se steste utilizzando un cellulare sprovvisto di T9 (un click sul tasto “ghi”, tre click sul tasto “mno”, tre click sul tasto “jkl”, tre click sul tasto “ghi”, un click sul tasto “abc”, un click sul tasto “tuv” e due click sul tasto “ghi”) ed entrate. Osservate le videocassette e scegliete da visionare le cassette “Corridoio, 4° giorno, Ore 0-6” e “Stanza LAN, 2° giorno, Ore 18-24”. Usate il coltello sulla griglia di ventilazione posta sul lato opposto della stanza e scendete. Nella stanza LAN, raccogliete il cassettino con l’hard disk dal primo PC ed il nastro adesivo sugli scatoloni. Tornate di sopra strisciando nel condotto e nastrate le ventole che fungono da sistema di raffreddamento al server.
Complimenti, avete terminato Overclocked: Una Storia di Violenza! Sicuri che non serva uno psichiatra anche a voi adesso? ;-)

 

Info Requisiti
Generale
Sviluppatore: House Of Tales
Publisher: Anaconda Games
Distributore: Blue Label Entertainment
Data Rilascio: 27/02/2009
Piattaforma: PC
Caratteristiche
Genere: Thriller
Grafica: 2.5D
Visuale: Terza Persona
Controllo: Mouse
Doppiaggio: Inglese
Sottotitoli: Italiano
Ricerche
Sito internet
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Banner Pubblicitario