Adventure's Planet
Sabato, 21 Ottobre 2017 06:54
Benvenuto ospite

Soluzione

Mata Hari

di Matteo Inzaghi

Soluzione Completa del 03 Maggio 2009

Sezioni della Soluzione
Capitolo 1 – L’impresario
Capitolo 2 – Documenti segreti
Capitolo 3 – Progetti di aereo
Capitolo 4 – Distruggere la fabbrica di gas venefico

Capitolo 1 – L’impresario

Parlate con il bigliettaio e con il gentiluomo misterioso. Una volta entrati, parlate con la signora di mezza età per ottenere gli argomenti di conversazione, dopodiché, colloquiate con Gabriel Astruc: il vostro prossimo impresario vuole qualcosa da bere. Chiedete un drink al barista in fondo a destra, raccogliete il bicchiere di champagne e datelo ad Astruc. Parlate con il giovane giornalista, rompete il ghiaccio chiacchierando della città e domandategli della presentazione che serve a Gabriel. Parlate dell’intervista che avete appena fatto all’impresario: ora vi servono due complimenti. Parlate “della gente” con il gentiluomo misterioso che vi ha permesso di entrare alla festa e chiedetegli del complimento che vi serve. Vi dirà che dovrete rivolgere le vostre attenzioni a Rupert Zollinger, il gentiluomo attraente in fondo alla sala, per impressionarlo. Parlate con Zollinger di moda e chiedetegli della sua amante. Tornate da Oscar Samsonet e riferitegli del complimento di Rupert, otterrete così il primo complimento “ufficiale” che serve ad Astruc. Uscite sul balcone e parlate del tempo con la donna a destra, dopodiché fatevi fare un complimento. Parlate con Gabriel dei riconoscimenti ottenuti ed uscite in strada. Dopo il dialogo con Samsonet, sarete di nuovo alla festa. Uscite sul balcone e date il messaggio d’amore alla signorina alla moda. Chiedete una penna a Zollinger e consegnatela alla ragazza. Date il messaggio a Rupert, tornate dalla Rouyer e parlatele delle lamentele del suo amante. Parlate con Rupert della “separazione” e proseguite il dialogo, ci sarà un breve tutorial di come funziona “l’arte della seduzione”. Esaurite tutti gli argomenti e vi ritroverete nella camera d’albergo di Zollinger. Raccogliete il cuscino e datelo a Rupert. Prendete la bottiglia di whisky, il bastone ed utilizzate quest’ultimo per chiudere la finestra aperta. Fate bere il whisky a Zollinger, raccogliete il sapone e l’accendisigari e con quest’ultimo oggetto scaldate il sigillo sul tavolino. Fate un calco del sigillo sulla saponetta: missione compiuta!

Capitolo 2 – Documenti segreti

Provate ad uscire in strada e Marie Curie entrerà a chiacchierare con voi. Uscite e parlate con la Schragmuller, che è seduta al tavolino del bar. Prendete il taxi ed andate alla stazione. Comprate un biglietto per Monaco e affrontate (o saltate cliccando il tasto rosso in alto a destra) il minigioco. Giunti a Monaco, andate in piazza e parlate con Oscar. Tornate a Parigi e sarete arrestati. Raccogliete la tazza di metallo nella cella e controllate la griglia delle fogne. Usate il cavo con la serratura, Ladoux verrà a parlare con voi. Consegnategli il braccialetto. Uscite dal commissariato e prendete la strada secondaria in fondo a destra nella piazza. Proseguendo per il sentiero, incrocerete la Schragmuller: chiedetele di consegnarvi la macchina fotografica. Tornate in piazza ed entrate nel teatro. Parlate con Astruc. Uscite ed osservate l’uomo con il carrettino per avere l’ispirazione che vi serve. Parlate di nuovo con Gabriel ed organizzate uno spettacolo. Dopo il minigioco del balletto, incontrerete Arnold von Kalle. Raggiungetelo a Berlino ed entrate nel club dei granatieri mostrando l’invito all’usciere. Provate ad avvicinare il maggiore, ma uno scocciatore vi importunerà. Uscite dal club ed entrate nell’hotel a destra. Usate il telefono per mandare a casa il rompiscatole del club e tornateci (sempre presentando l’invito all’usciere… Ma porca miseria, siamo passati di qui un minuto fa!). Parlate con von Kalle un paio di volte (la prima lo ascolterete di nascosto) e consegnategli il biglietto da visita di Madame Curie. Tornate a Parigi (volendo, in stazione, potete parlare con una spia che vi darà delle informazioni sulla “Freccia Berlino”), prendete il taxi e raggiungete il laboratorio di Marie Curie. Parlate con il premio Nobel ed aiutatela con il suo esperimento: raccogliete tutti i composti chimici in giro per la stanza e consegnatele, nell’ordine, i sali di Epson, l’acido solforico ed il nitrato di sodio. Chiedete dettagli sul processo Du Molier e vi sarà presentato Jacques Brunel. Tornate nel laboratorio e usate il sacchetto di stagnola con il nitrato di sodio. Usate di nuovo la stagnola con il vetriolo: boom! Brunel se ne andrà e potrete gironzolare nel suo ufficio senza problemi. Raccogliete la lastra fotografica ed usatela con il taccuino. Poggiate su lastra e taccuino i sali di radio e successivamente l’idrobenzene e l’acido acetico. Tornate da von Kalle a Berlino e parlate con lui del processo Du Molier. Nella camera da letto del Maggiore, raccogliete la matita, il foglio di carta ed il libro “Dalla Terra alla Luna”. Aprite il cassetto del mobile: al suo interno vi è una cassaforte che non potete aprire. Parlate del libro in vostro possesso con von Kalle, poi chiedetegli del cannone. Usate l’informazione “pagina 102” con il libro e otterrete la combinazione della cassaforte. Usate la combinazione, come se fosse un oggetto, con la cassaforte e scoprirete i progetti del cannone. Usate il foglio in inventario con i progetti per far sì che Mata ne disegni una copia. La nostra eroina poggerà gli schemi sul tavolo: usate la matita con i fogli bianchi. Mostrate il disegno a von Kalle. Tornate al laboratorio di Marie Curie a Parigi ed incrocerete Rupert. Salite nell’ufficio di Brunel e lo troverete morto. Raccogliete la penna stilografica ed il taccuino e Ladoux verrà a rompervi le scatole. Dategli il disegno del cannone e provate ad usare la stilografica con il taccuino: gli appunti sono invisibili. Chiedete spiegazioni a Madame Curie, tornate nell’ufficio di Jacques e raccogliete lo iodio che vi serve sullo scaffale. Non vi resta che versarlo sul taccuino. Andate a Berlino da von Kalle e consegnategli gli appunti di Brunel. Parlate con il colonnello Holz e dopo 450 doppi sensi scoprirete le dimensioni del cannone Jules Verne. Recatevi alla stazione di polizia di Parigi e parlate con Ladoux. Prendete il taxi e recatevi all’ambasciata inglese. Andate a sinistra di fronte al palazzo e nascondete la macchina fotografica nel cespuglio. Parlate con la guardia e seducete l’impiegato che esce dall’ambasciata utilizzando la giusta tecnica (il personaggio purtroppo non è sempre lo stesso): otterrete un lasciapassare. Mostratelo alla sentinella ed entrate. Raccogliete la bottiglia di scotch, il biglietto bianco sotto il fermacarte ed il carbone a terra. Annerite il foglio con il carbone ed usate il biglietto con i numeri sul baule per aprirlo. Raccogliete gli appunti ed usateli con la finestra: dovrete trovare una maniera per appenderli. Uscite e rovesciate lo scotch nello scarico a destra. Riempite la bottiglia appena scolata nel rubinetto, rientrate nel palazzo ed usatela con gli appunti sulla finestra. Tornate in giardino, recuperate la macchina fotografica dietro al cespuglio e scattate le foto ai documenti appiccicati al vetro. Bisogna rimettere a posto tutto: nascondete di nuovo la macchina fotografica, entrate nell’ambasciata, prendete gli appunti e conservateli nel baule. Recuperate il vostro apparecchio dietro al cespuglio e andate a Monaco a consegnare le foto a Samsonet (nella stazione potete parlare con la spia e scoprire come utilizzare il “Rapido Monaco”).

Capitolo 3 – Progetti di aereo

Dopo la chiacchierata con Oscar, parlate con Jellinek (l’uomo che passeggia lì vicino) e seducetelo respingendolo. Viaggiate fino a Berlino e usate il telefono nell’hotel per parlare con la figlia dell’uomo, Mercedes. La ragazza vi raggiungerà, ma vorrà imparare da voi un passo di danza. Uscite ed osservate l’uomo in bicicletta per trarre ispirazione. Richiamate la ragazza e mostratele il nuovo passo. Nella fabbrica di automobili, raccogliete lo stemma sul bancone da lavoro e mostratelo a Mercedes. Osservate la libreria nell’ufficio e recatevi all’hangar. Prendete le pinze nella cassetta degli attrezzi ed il tubo nella scatola. Riempite la tazza di metallo con l’olio lubrificante contenuto nel barile rosso ed oliate la finestra in fondo a destra nel capannone. Ora non vi resta che forzarla aiutandovi con la pinza. Tornati nottetempo nella fabbrica, sabotate il quadro elettrico e attraversate il capannone nascondendovi tra le auto. Passate in mezzo alle prime due, superate la seconda fila passando in basso e l’ultima rimanendo ancora in mezzo. Arrivati in fondo, fate il giro del veicolo e raggiungete il banco da lavoro dove troverete una striscia di metallo. Passeggiate come avete fatto prima tra le vetture e forzate la porta dell’ufficio con la striscia. Prendete il pezzo di carta sulla scrivania, osservate la libreria (non spostate i libri, non è ancora il momento) e raccogliete l’altro volume a terra. Usatelo tra gli scaffali e risolvete il puzzle. Una volta aperta la cassaforte, usate la stilografica con il pezzo di carta e poi copiatevi con “carta e penna” i dettagli dell’aereo. Andate a Parigi e quel simpaticone di Ladoux vi verrà incontro. Dopo aver parlato con lui e con Oscar, il vostro obiettivo è quello di organizzare un nuovo spettacolo. Osservate la donna con l’ombrello per imparare un nuovo movimento, parlate con la spia di fronte al teatro per avere nozioni sull’Espresso di Parigi e mostrate il nuovo passo a Gabriel Astruc. Dopo l’esibizione, von Kalle vi comunicherà che è stato trasferito a Madrid. Viaggiate verso la capitale spagnola, seducete il giocoliere osando per farlo togliere di mezzo e osservate la finestra dell’ambasciata a sinistra. Proseguite verso il vicolo, raccogliete la salsiccia nel barile e datela al cane. Osservate la centralina del telefono e andate alla stazione di Berlino. Parlate con l’uomo che occupa il telefono pubblico e modificate l’orario dell’orologio della stazione utilizzando il quadro dei comandi vicino la panchina. Parlate con il macchinista e fategli notare l’ora. Controllate il telefono: vi serve un cacciavite per svitare la cornetta. Uscite dalla stazione e sarete ancora nella fabbrica di auto. Raggiungete l’ufficio facendo il solito giro tra le vetture ed aprite la porta con solita striscia di metallo. Nella stanza, prendete il panino al formaggio, la tazza ed il cacciavite. Tornate nel capannone e raggiungete il lato destro dell’edificio oltrepassando di nuovo le auto. Mettete il panino al formaggio nella scatola vuota per attirare i topi e vi libererete dell’operaio. Aprite con il cacciavite il cofano dell’auto in fondo a sinistra e riempite la tazza in inventario con l’acido della batteria. Entrate nell’hangar e sabotate il motore dell’aereo con l’acido. Dopo la scena d’intermezzo, prendete un biglietto per Berlino e con il fido cacciavite svitate la cornetta del telefono pubblico. Viaggiate verso Madrid, raggiungete il vicolo e usate la cornetta sulla centralina telefonica. Tornate in piazza e osservate il dipinto di von Kalle. Nella stazione di Monaco, fatevi fare un ritratto dall’artista di strada. Tornate a Madrid e sostituite il dipinto. Dopo il colloquio con la spia, che avverrà appena vi allontanate dalla galleria, raggiungete Ladoux al commissariato di Parigi e consegnategli il disco di decodifica. Decifrate il messaggio con la decrittatrice. Parlate con il capitano un’altra volta ed egli vi affibbierà un’altra missione. Prendete il taxi e raggiungete l’abitazione di Malbec. Controllate il cavo telefonico ed il tombino e tornate alla stazione di polizia. Chiedete a Ladoux della centralina telefonica, scendete nelle celle e aprite con la chiave la porta in fondo a sinistra. Prendete i vestiti nell’armadietto e fatevi un giro nelle fognature di Parigi. C’è un semplice labirinto da superare: andate a destra, giù, a sinistra, di nuovo giù e a destra e raggiungerete la centralina 318. Usate la cornetta per intercettare la telefonata e tornate dal vostro amico poliziotto. Riferitegli di aver compiuto la missione ed in sua assenza decifrate il messaggio di Zollinger con la decrittatrice. Consegnate il messaggio a Samsonet, che vi aspetta come sempre a Monaco.

Capitolo 4 – Distruggere la fabbrica di gas venefico

Recatevi a Monaco e parlate con Samsonet. A Parigi, andate da Marie Curie: parlate con lei ed esaurite tutti gli argomenti a disposizione. Viaggiate verso Berlino e con il taxi raggiungete l’abitazione di Fritz Haber. Consegnategli la lettera di Madame Curie e spiegategli il piano di Zollinger. Parlate con la Schragmuller nella stazione di Monaco e con Ladoux nella stazione di polizia a Parigi. Dopo aver raggiunto Oscar nel sotterraneo, i vostri obiettivi finali saranno finalmente svelati. Andate nell’ufficio di Haber a Berlino, raccogliete il fermacarte, il libro, il foglio con gli appuntamenti e la foto appesa alla parete. Uscite e parlate con la guardia del club dei granatieri affermando che Holz vi attende. Parlate con il colonnello e seducetelo prima lusingandolo e poi cedendo: scoprirete l’ubicazione della fabbrica segreta. Parlate con Astruc nel teatro di Parigi e riceverete un aiuto con il travestimento mostrandogli la foto di Haber. Chiedete come imitare la voce del dottore e urlate fino a perdere la voce: perfetto! Ora manca solo la limousine. Parlate con Jellinek a Monaco e vi chiederà di ritrovare sua figlia Mercedes in cambio dell’auto. Andate a Berlino e telefonate alla ragazza dall’hotel. Nell’ufficio di Haber, prendete i fiammiferi, il foglio bianco e le sostanze chimiche. Aprite lo sportello del camino, inserite all’interno di esso il nitrato di rame ed il foglio ed accendete tutto quanto con i fiammiferi appena raccolti. Tornate a Parigi e chiedete ad Astruc di organizzare uno spettacolo. Cercate la solita ispirazione per un nuovo passo di danza (a Madrid c’è una barchetta di carta nella fontana che può fare al caso vostro) e dopo il balletto incontrerete Mercedes. Non riuscirete a convincere la ragazza, perciò serve un metodo più efficace. Parlate con Ladoux del vostro problema, chiedete a Mercedes il nome del suo fidanzato telefonandole dall’albergo di Berlino e riferite tutto al capitano, che vi consegnerà un falso mandato di arresto. Mostrate il mandato alla ragazza (che è seduta al tavolino del bar di Parigi) e tornate a Monaco ad avvisare Jellinek che la sua amata figlioletta arriverà presto a casa. Tutto è pronto per la realizzazione del vostro piano: parlate con il povero Samsonet rinchiuso nella cella del commissariato a Parigi, con la Schragmuller nella stazione di Monaco e preparatevi per la recita finale. Seducete Zollinger osando e ve lo toglierete dalle scatole. Osservate la nota appesa sul barile, il pannello con le istruzioni e avviate il macchinario accendendo l’interruttore della pompa a sinistra e regolando la valvola lì vicino. Usate la formula di sabotaggio con i comandi della regolazione del gas e anche l’ultima missione della nostra spia potrà definirsi compiuta.

 

Info Requisiti
Generale
Sviluppatore: 4Head Studio
Publisher: Anaconda Games
Data Rilascio: 30/03/2009
Piattaforma: PC
Caratteristiche
Grafica: 2.5D
Visuale: Terza Persona
Controllo: Mouse
Ricerche
Sito internet
Giochi dello stesso sviluppatore
Acquistalo su ADVENTUREGAMESHOP
Mata+Hari Mata Hari

19.90€

Banner Pubblicitario