Adventure's Planet
Sabato, 21 Ottobre 2017 19:34
Benvenuto ospite

Soluzione

The Last Express

di Fabio Rella

Vedi la Video Soluzione



Soluzione Completa del 29 Novembre 2008

Sezioni della Soluzione
24 luglio: Parigi - Strasburgo
25 luglio: Strasburgo – Monaco
25 luglio: Monaco – Vienna
25 luglio: Vienna – Budapest
26 luglio: Budapest – Costantinopoli

Prima di tutto, una doverosa precisazione: in The Last Express vi confronterete anche con lo scorrere del tempo, per cui ci sono azioni che potrete svolgere solo in determinati orari. Non compierle non significa necessariamente bloccarsi, per cui i tempi indicati sono solo orientativi. Nel caso vi rendiate conto di essere in ritardo, o di aver tralasciato un'azione importante, niente paura: l'uovo-orologio vi permetterĂ  di viaggiare nel tempo quasi a vostro piacimento.

24 luglio: Parigi - Strasburgo

19:40 - Saliti a bordo dell'Orient Express, date un'occhiata alla lettera che avete ricevuto da Tyler Whitney, poi girate a destra ed entrate nel vagone letto; parlate con il controllore e scoprirete che Tyler si trova nello scompartimento 1. Attraversate tutto il vagone e raggiungete Tyler, o meglio, il suo cadavere. Non è il momento di farsi prendere dal panico: aprite il finestrino, raccogliete il cadavere e gettatelo fuori dal treno; poi, dato che vi siete macchiati di sangue, prendete la giacca di Tyler dall'appendiabiti per cambiarvi. Prendete la valigia dal portabagagli ed apritela: leggete il telegramma e la pergamena, anche se per consultare quest'ultima ci serve qualcuno che sappia il russo.
19:50 - Uscite e andate a destra, fino alla sala da fumo dove potrete ascoltare Sophie e Rebecca. Proseguite per la carrozza ristorante: vedete l'uomo pienotto solo soletto con i capelli rossi e gli occhiali? Si chiama August Schmidt, e ha voglia di parlare con voi. Scoprirete che Tyler era in affari con lui e che a Monaco verrĂ  caricato qualcosa di molto importante.
19:55 - Il cameriere vi mostrerĂ  un tavolo libero: sedetevi e parlate con l'uomo con la barba scura: Alexei Dolnikov; non sarĂ  molto loquace, anzi, vi lascerĂ  quasi subito: approfittatene per aprire il libro che leggeva e recuperare l'orario dei treni, prima che torni a riprendersi il volume.
20:00 - Tornate al vostro tavolo e ascoltate la conversazione tra il signore anziano (Vassili Ololensky) e la giovane Tatiana, sua nipote. Alzatevi e andate verso il vagone letto: incontrerete il piccolo François Boutarel, che entrerà nello scompartimento D e racconterà alla signora Boutarel di aver visto un uomo cadere dal treno. Se tornerete nella sala da fumo avrete la possibilità di leggere sul giornale che la polizia è alle costole di un misterioso assassino di Belfast. Tornate nella sala da pranzo e aspettate sino a quando entrerà la donna in abito da sera rosso: si chiama Anna Wolff e ha un bel po' di puzza sotto il naso. Date un'occhiata alla sala da fumo, in particolare, quando arriverà Alexei, chiedetegli di tradurre la pergamena.
20:30 - Tornando verso il fondo del treno, un inserviente vi fermerà e vi riferirà che siete attesi nella carrozza privata: raggiungetela e farete la conoscenza di “sua eccellenza” Kronos e e della fida Tahina. Fate una capatina nella sala da fumo, giusto in tempo per assistere alla discussione tra Alexei e Vassili. Provate a chiedere spiegazioni ad Alexei, poi tornate nella sala da pranzo per sentire ciò che si dicono Sophie e Rebecca.
20:55 – Tornate al vostro scompartimento (il numero 1): un uomo vuole accoltellarvi! Quando vi attaccherà scansatevi (prendete bene il tempo o farete una brutta fine) e, appena avrete l'opportunità, disarmate lo sconosciuto e fategli un po' di domande: si tratta di Milos Jovanevic. Tornate verso il vagone ristorante: incontrerete Tahina tutta indaffarata nel cercare qualcosa nelle cabine. Attraversate la sala da pranzo e ascolterete una discussione tra cuochi. Tornate nella sala ristorante per ascoltare ancora Sophie e Rebecca.
21:16 – Vi verrà segnalato che il treno è prossimo alla fermata di Epernay e che, in particolare, ci sarà un controllo: ovviamente dobbiamo evitarlo, dato che non dovremmo essere su questo treno. Ci sono diversi modi per farlo: potrete entrare nello scompartimento A (quello del vecchio Vassili, che dorme della grossa) e rifugiarvi fino a fine controllo nella toilette. Potreste anche tornare nel vostro scompartimento, chiudervi dentro, aprire la finestra e attendere aggrappati al tetto del vagone che il peggio passi. In un modo o nell'altro la farete franca.
21:25 – Sulla soglia dello scompartimento E potrete ascoltare madame Boutarel e l'inserviente. Poi seguite Tatiana che si sposta dal vagone letto posteriore alla carrozza privata: mostratele la pergamena in russo. Tornando verso la carrozza ristorante avrete la possibilità di sentire una conversazione tra il capotreno e un inserviente e, nella sala da fumo, la chiacchierata tra Anna Wolff e August Schmidt. Quando arriverete a Chalons, dopo una breve attesa, sarete avvertiti della partenza del treno: tornate nello scompartimento 1 e mettetevi a dormire (per farlo, basta cliccare sul letto). Vi sveglierete nel bel mezzo nella notte. Uscite dallo scompartimento, e provate a cambiare vagone: qualcosa non va. Rientrate nello scompartimento 1 e capirete che è stato solo un brutto incubo. In compenso, avete completato il primo giorno di indagini (e il primo cd).

25 luglio: Strasburgo – Monaco

3:40 – Andate nello scompartimento F per far due chiacchiere con Anna Wolf, anche se lei vi punterà una poco amichevole pistola; seguitela poi nello scompartimento A. Vassili ha avuto un malore: lo aiuterete consegnando un infuso a Tatiana; dopodiché origliate ciò quest'ultima ha da dirsi con Anna. C'è qualcosa di importante in ballo: seguite Anna che si reca prima allo scompartimento F, poi a torna da Tatiana. Ora è proprio il momento di tornare in branda nello scompartimento 1.
8:25 – Appena svegli, troverete una sciarpa nella vostra camera. Uscite e andate alla carrozza ristorante: nella sala da pranzo, potrete ascoltare la famiglia Boutarel e poi sedervi al tavolo con Tatiana per ottenere la traduzione della pergamena, infine ascoltare la sua conversazione con Dolnikov. Tornate a fare un giro per il treno e soffermatevi sullo scompartimento D: il piccolo Boutarel parla di uno scarafaggio; il capotreno, invece, ha un problema: ha smarrito il passepartout. Andate a fare due chiacchiere con Milos nello scompartimento G per venire a conoscenza di un certo traffico d'armi.
9:05 – Nella sala da fumo Sophie e Rebecca c'è un'interessante discorso tra Sophie e Rebecca, poi vi attende una divertente caccia allo scarafaggio: sedendovi al tavolino vicino all'orologio, potrete notare che il delizioso insetto vaga liberamente. Si sa che uno scarafaggio nel panciotto fa sempre comodo. Nell'inventario avete una scatola di fiammiferi: svuotatela e usatela per intrappolare il poverino. Avete tempo per ascoltare ciò che si dicono Sophie, Rebecca e Schmidt, poi alzatevi e tornate nel vagone letto per incontrare nuovamente Schmidt e parlargli. Quando il treno arriverà alla stazione di Monaco, noterete una misteriosa cassa che viene caricata sul treno.

25 luglio: Monaco – Vienna

12:00 – Ascoltate ciò che dice il capotreno dietro la tenda rossa della sala da pranzo. Scambiate due parole con Schmidt, poi recatevi allo scompartimento C per sentire un nuovo passeggero, George Abbot, parlare con Monsieur Boutarel. Dovreste incrociare il piccolo François: mostrategli orgogliosi lo scarafaggio che avete catturato.
12:40 – Nella sala da pranzo potrete conoscere Abbot; poi recatevi nella carrozza privata e parlate con Kronos. Quando si allontana, sfogliate il libro che troverete sul divano, poi origliate cosa ha da dirsi con Tahina dietro la porta. Nella sala da pranzo troverete ancora Anna e Schmidt che hanno qualcosa da dirsi, prima di trasferirsi nella sala da fumo dove arriverà Kronos per invitare Anna (è una famosa violinista) a suonare nella sua carrozza privata alle 15. Dopo un po' la donna e Schmidt si alzeranno. Seguite Schmidt e parlategli nel corridoio; ascoltate Madame Boutarel che chiede l'allontanamento dalla cabina di Miss Wolff del cagnolone di quest'ultima, Max. Dovreste incrociare François: mostrategli ancora una volta lo scarafaggio e in cambio del delizioso insetto, vi regalerà il suo fischietto. Nel frattempo l'inserviente porterà via Max. Anna uscirà dallo scompartimento F, che verrà chiuso a chiave. Dopo un po' anche Tatiana si allontanerà dallo scompartimento B e farà chiudere a chiave la sua cabina.
14:55 - Manca poco al concerto: appena avrete via libera (basta che un passante ostruisca la visuale dell'inserviente) entrate nello scompartimento A e andate a destra, in bagno. Abbassatevi e recuperate l'uovo. Uscite e, dopo aver parlato con il vecchio Vassili, uscite anche dallo scompartimento: tornate nella vostra cabina, aprite il baule e nascondete qui dentro il prezioso uovo. Ora potete andare a rilassarvi al concerto nella carrozza privata. Durante il concerto, avrete la possibilitĂ  di guardarvi attorno: ad un certo punto Tahina si allontanerĂ  furtivamente. TornerĂ  dopo un po' e sarĂ  allora che toccherĂ  a voi allontanarvi.
15:20 - Entrate nello scompartimento E e curiosate tra le pagine del diario che troverete nel bagaglio. Aprite il finestrino e uscite dal treno; spostatevi a sinistra per entrare nello scompartimento di Anna Wolff. Osservate il portagioie accanto alla fotografia, in particolare soffermatevi sulla parte inferiore: nel cassetto segreto troverete il passepartout ce il capotreno non riusciva a trovare. Uscite tranquillamente dalla porta e raggiungete il vano di congiunzione tra la carrozza privata e il vagone letto posteriore. Usate il passepartout per aprire la porta di uscita dal treno e arrampicatevi sul tetto. Muovetevi verso la coda del treno sino a quando arriverete nei pressi di una vetrata arancione: mandatela in frantumi e calatevi all'interno della stanza privata di Kronos (nella stanza adiacente è ancora in corso il concerto). Osservate il dipinto e premete il pulsante sulla sinistra: si aprirà una nicchia nella quale troverete una valigia piena zeppa d'oro. Soffermatevi sul fascicolo che troverete sul tavolino, poi uscite dalla porta dinanzi agli sguardi increduli di Kronos e Tahina. Tornate allo scompartimento 1, nascondete la valigia sotto il letto e riprendete l'uovo d'oro dal baule. Tocca nasconderlo ancora, ma dove? Recatevi al vagone ristorante, oltrepassate la tenda rossa, proseguite dritto sino ad incontrare il controllore che evi accompagnerà al vagone ristorante. Tornate ancora dove eravate stati bloccati e avanzate sino a trovare la gabbia in cui è stato sistemato Max, il cane di Sara Wolff. Aprite la gabbia, fate uscire il cucciolone e nascondete l'uovo. Avete ancora un po' di tempo per curiosare nello scompartimento 3, quello di Schmidt: attendete che qualcuno ostruisca la visuale dell'inserviente e usate il passepartout per introdurvi nella stanza. Aprite la valigia e leggete la lettera. Uscite e tornate per la fine del concerto.
16:55 – Tornate allo scompartimento 1 per recuperare la borsa piena d'oro; uscite e attendete che Schmidt rientri in camera: mostrategli l'oro per ingolosirlo. Appena usciti, Dovreste incontrare Tahina che vi chiederà gentilmente di presentarvi alla carrozza privata di Kronos. Facciamo i ragazzi educati: Kronos pretenderà la restituzione del maltolto e la sciarpa che avete trovato. Allo scompartimento G vi aspetta Milos per una bella chiacchierata. Riuscirete anche ad ascoltare lo shock di Tatiana per il furto dell'uovo.
17:50 - Tornate alla sala fumatori: fate quattro chiacchiere con Schmidt, poi ascoltate ciò che ha da dirsi con Abbot. Andate al vano bagagli e entrate nella prima porta a destra per esaminare la cassa misteriosa che avete visto caricare a Monaco. Non ce la farete, Anna vi punterà una pistola contro, ma la disarmerete facilmente. Le salverete anche la vita, perché sarete aggrediti. Evitate i colpi di Vesna sino a quando Anna lo metterà in fuga. Ora potrete aprire la cassa misteriosa e scoprire il suo contenuto: un bel po' di armi. Bene, siete arrivati a Vienna (e avete completato il secondo cd).

25 luglio: Vienna – Budapest

19:35 – Raggiungete Anna allo scompartimento F e parlatele, poi, nella sala da pranzo, attendete che il cameriere consegni il due di picche di Anna al povero Schmidt. Andate verso il fondo del treno fino a quando incontrerete Tatiana ed Alexei. Fate qualche passo indietro, rimanendo dietro la porta per ascoltare le parole dei due innamorati. Facciamo qualche indagine: entrate nello scompartimento 2 (quello di Alexei): potete approfittare del passaggio di qualche passeggero che ostruisce la visuale dell'inserviente, o accedervi dalla porta del vostro bagno (usando il passepartout). Aprite la valigia che si trova sul portabagagli: troverete un timer. Uscite dalla porta principale: proprio in quel momento Abbot tenterà di entrare nella stanza. Uscite e Seguitelo per ascoltar ciò che dice a Boutarel. Poi potrete scolare la chiacchierata tra Sophie e Rebecca nella sala da pranzo; infine, tornate in camera per ingannare il tempo.
20:40 – Bussano alla porta: Tatiana vi mette in guardia da Alexei: pare abbia architettato qualcosa di pericoloso. Uscite e incontrate Schmidt nella sala da fumo: deve aver bevuto davvero un bel po' per iniziare a ballare un valzer con voi. Tornate nel vostro scompartimento e cliccate sul letto per un bel riposino.
22:30 – Vi sveglierete dopo uno spaventoso incubo. Andate nello scompartimento A per scoprire che Alexei è stato pugnalato da Vassili e che sul treno c'è una bomba. Uscite e recatevi verso il fondo del treno: Abbot vi inviterà per un drink nella sala da fumo. Voi, però, non avete nulla da perdere: proseguite per il fondo del treno sino al vano di congiunzione tra la carrozza letto anteriore e quella posteriore. Voltatevi e aprite l'armadietto, esaminatelo per bene e spostate l'anta di sinistra: ecco la bomba! Disinneschiamola: cliccate una volta sulla bomba per spostarla in alto. Accendete un fiammifero sul tubo e brucerete i fili. Ruotate la scatola e agite sui cardini per aprire la scatola senza far saltare il treno in aria. Prendete il telegramma di Tyler e inseritelo in basso a destra per disinnescare definitivamente a bomba.
22:45 – Accettate il drink che vi ha offerto Abbot e parlate con lui nella sala da fumo. Seguite Anna sino allo scompartimento F: niente scena romantica, miei cari, anzi: le cose si mettono male.

26 luglio: Budapest – Costantinopoli

4:40 – Siete legati come salami e imbavagliati per bene. Muovetevi un po in modo da compiere tutte le operazioni possibili e riuscirete a liberarvi. Uscite dal vano bagagli e lottate con il serbo (evitate i suoi colpi e colpitelo con dei pugni ben assestati: il trucco sta nel prendere bene il tempo). Liberate Anna e parlatele; proseguite sino alla porta che dà sull'esterno e salite sulla scaletta. Proseguite verso la locomotiva, sino a lottare con un altro serbo con una sbarra di ferro: seguite il soliti schema e riuscirete a farlo cadere dal treno in corso. Voltatevi e lottate con Vesna: schivate i suoi colpi con la spada, facendo attenzione a distinguere il caricamento del colpo per abbassarvi o schivare di lato Quando Vesna si abbasserà per evitare una galleria, fatelo anche voi, se non volete fare una brutta fine. Tornate all'interno del treno dalla scala che avete usato per salire e andate alla sala da pranzo per avvertire tutti i passeggeri. Andate verso il primo vagone letto e fermate vi nel vano di congiunzione. Esaminate il pavimento e sganciate le carrozze. Dopo aver parlato con Schmidt, salite sul tetto del treno e dirigetevi verso la locomotiva per affrontare Milos: ci penserà Anna a sistemarlo. Giratevi a sinistra e mollate la leva del freno per permettervi di oltrepassare il confine sani e salvi.
7:00 – Tornate in coda al treno dal tetto e rientrate con la solita scaletta. Entrate nel deposito bagagli e aprite la prima porta a sinistra dopo il bagagliaio per parlare con Anna. Dopo la sequenza filmata, raggiungete la sala ristorante: Anna è prigioniera di Kronos. Aprite l'uovo: per farlo occorre inserire le tappe del viaggio del principe Ivan. Le indicazioni sono nella pergamena tradotta: dovrete agire sulle gemme di Australia, Inghilterra, Tibet, Polinesia e Gerusalemme. Ad un certo punto Kronos vi intimerà di chiudere l'uovo: dovrete utilizzare il fischietto sulle zampe dell'uccello di fuoco per aizzarlo sul vostro antagonista. Ben fatto, avete portato a termine The Last Express.

 

Info Requisiti
Generale
Sviluppatore: Smoking Car Productions
Publisher: Broderbund Software
Distributore: Zodiac
Data Rilascio: Q2 1997
Piattaforma: PC
Caratteristiche
Genere: Giallo
Grafica: 2D
Visuale: Soggettiva
Controllo: Mouse
Doppiaggio: Italiano
Sottotitoli: Italiano
Ricerche
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Requisiti minimi
OS: Windows XP/Vista/7
Processore: 75 Mhz
RAM: 8 MB
Scheda Video: SVGA
Hard Disk: 34 MB
Supporto: 3 CD
Ricerche
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Banner Pubblicitario