Adventure's Planet
Domenica, 22 Ottobre 2017 15:29
Benvenuto ospite

Soluzione

AGON - The Lost Sword of Toledo

di Ivan Vailati

Soluzione Completa del 28 Agosto 2009
La vostra avventura a Toledo inizia in Plaza della Mancha. Nella piazza potete girare liberamente ma per ora non potete parlare con nessuno; date un’occhiata in giro fino a che non vedrete un palazzo con un numero civico vicino e con sotto una maiolica, mentre un altro numero con la maiolica lo troverete sotto il viale alberato sul muro. Memorizzate tutto e tornate da dove avete iniziato: anche qui, se guardate bene, sul muro che fa angolo ci sarà un numero civico e una maiolica sotto. Andate avanti e guardate a sinistra, parlate con il commerciante per sapere che il pittore abita in Diez Palencia, giratevi e andate verso l’arco per visualizzare la mappa.
Dirigetevi a Diez Palencia e automaticamente troverete la casa che cercate. Farete la conoscenza di Carmen, parlate con la donna e alla fine avrete la chiave del portone e della camera. Proseguite il vostro dialogo per avere tutte le informazioni che vi servono e alla fine giratevi a destra e andate verso la porta della camera, aprite la porta con la chiave ed entrate.
Questa è la camera del papà di Carmen e sarà la vostra per qualche giorno. Giratevi a sinistra e andate verso la scrivania, guardatela: sopra c’è un registro, prendetelo e leggete tutto quello che c’è scritto. In uno scaffale c’è una scatola strana, prendetela; leggete la lettera per sapere che si tratta di una scatola di sigari cinese. Per aprirla dovete trovare la combinazione giusta. Guardate la scatola, sui lati, a sinistra e a destra ci sono 3 pulsanti, davanti ce ne sono 2. Per aprire la scatola dovete interagire con i pulsanti che vedete accerchiati nell’immagine qui di fianco (la scatola la potete girare per vedere meglio).

Aprite la scatola e prendete il sigaro all’interno, mettete giù tutto e date un’occhiata alla scrivania a destra, aprite il primo cassetto in alto a sinistra e prendete la chiave che c’è all’interno, chiudete il cassetto e date un’occhiata alle fotografie sul muro; una la potete esaminare: raffigura un numero civico, il 10, e sotto c’è un'altra maiolica. Memorizzate e proseguite verso i disegni vicino al muro. A terra ci sono dei quadri, spostateli tutti per notare alla fine che sono degli schizzi per il disegno originale. Osservate la fotografia di Dorothy al muro e proseguite verso la zona con la tromba appesa al muro.
Esaminate la tromba appesa al muro e la foto a destra che raffigura Londra, date un’occhiata agli scaffali lì vicino: ci sono 3 spartiti con varie canzoni che potete esaminare e sfogliare, fatelo e poi dirigetevi verso gli scaffali con i libri. Sugli scaffali di sinistra potete leggere 3 libri, così come su quelli di destra; una volta fatto dirigetevi al comodino vicino al letto. Arriverete di fronte al carillon di cui parlava Carmen. Apritelo ed esaminate l’interno; inserite nella fessura in basso a sinistra la chiavetta presa nel cassetto della scrivania e giratela, farete partire la ballerina del carillon. Mentre la ballerina sta girando, interagite con essa per far cadere una piccola lettera; prendetela (si trova all’interno del carillon) e leggetela, ascoltate ancora la melodia una volta e poi uscite pure dalla stanza.
Andate da Carmen e parlate ancora una volta con la ragazza, datele il messaggio che avete trovato nel carillon e provate a uscire dal portone, verrete fermati da Carmen che vi inviterà a prendere un biscotto nella ciotola vicino all’acqua; andateci e prendetene uno, fatto questo uscite pure dal portone.
Dirigetevi a casa Candelas e parlate di tutto con la donna, alla fine parlate una seconda volta per ascoltare altre informazioni sui personaggi dell’avventura; fatto questo giratevi a sinistra ed esaminate la fotografia sul muro: ci sarà un altro numero civico con un'altra maiolica sotto, memorizzate anche questa e uscite.
Andate alla Policìa Local. Se vi girate leggermente a sinistra, su un muro noterete un calendario lunare, esaminatelo e sfogliatelo, fatto questo andate verso il gendarme seduto, parlate con l’uomo e chiedete di Francisco, parlate di tutto il possibile e saprete che vi serve un documento firmato per potere parlare con Francisco; parlate ancora con l’agente e alla fine uscite e dirigetevi a Plaza de la Mancha.
Appena arrivati in piazza, andate dal suonatore di chitarra; parlate con l’uomo per sapere che in cambio di qualcosa vi suonerà la vostra melodia preferita. Dategli il biscotto che avete e in cambio sentirete 3 melodie, nessuna di queste sembra essere simile a quella del carillon. Tornate a Diez Palencia e prendete un altro biscotto, tornate dal suonatore nella piazza, parlategli e date a questi un secondo biscotto: suonerà altre 3 melodie ma niente da fare; tornate a prendere un terzo biscotto e riprovate, questa volta avrete la melodia che cercate, il suo titolo è “EL NENUFAR”.
Tornate a Diez Palencia e raggiungete la vostra camera, andate allo scaffale con gli spartiti e cercate la melodia. Quando l’avrete trovata, controllate il nome dell’autore (A.Lozano op.28), quindi andate alla scrivania e leggete il registro: gli unici che hanno imparato a suonare questa melodia sono Jorge Fonseca e Carlos Juarez, ed entrambi sono della classe VI. Andate al carillon. Intorno alla ballerina ci sono delle caselle con all’interno delle lettere; questa caselle sono numerate: partite dalla numero I e proseguite con la II e cosi via. Inserite il nome LOZANOVI e interagite con il pulsante sotto, così come potete notare nell’immagine.

Riuscirete a scoprire uno scompartimento segreto. Interagite con il fazzoletto e sotto troverete un gioiello e una lettera; fatto questo darete automaticamente tutto a Carmen e uscirete dalla stanza. Fate ritorno in piazza e proseguite fino a un palazzo, andate al cancello di ferro e suonate il campanello in alto a sinistra, arriverĂ  il maggiordomo di Alonso Garcia De la Rica. Parlate con questi di tutto e alla fine, in cambio della firma che vi serve, dovrete vendergli un francobollo. Prima di andarvene parlate ancora con il maggiordomo per avere informazioni.
Andate dall’antiquario e una volta dentro il negozio avvicinatevi al bancone, parlate con il proprietario e saprete che ha una collezione privata particolare che potete vedere solo se avete abbastanza denaro. Fatto questo date il francobollo all’uomo che vi offrirà 1200 peseta, rilanciate a 1900 ma l’affare non sembra proseguire oltre i 1450 peseta; rilanciate ancora a 1700 e alla fine riuscirete a vendere il francobollo a 1600 peseta.
Dopo aver preso i soldi, parlate ancora una volta con l’antiquario per avere informazioni sui personaggi dell’avventura e alla fine uscite. Tornate in piazza e dirigetevi verso la porta di ferro dove avete fatto conoscenza con il maggiordomo. La porta è aperta, entrate nel giardino e raggiungete l’uomo che è seduto a leggere; parlategli per fargli sapere che avete venduto il francobollo per 1500 peseta, in questo modo terrete da parte 100 peseta per voi; inoltre finalmente avrete il permesso per la prigione e il libro sui vini che conteneva il francobollo. Se avete altre domande da fare all’uomo fatele e a seguire uscite pure dal giardino e dalla piazza.
Andate alla policìa local e mostrate il permesso all’agente. Ora potete vedere Francisco. Parlate ancora con l’agente delle nuove conoscenze che avete fatto e saprete che all’uomo piacciono i sigari. Attraversate la porta con le sbarre e parlate con Francisco, alla fine avrete ottime informazioni ma vi servirà della carta e una matita per proseguire nella vostra avventura. Tornate dall’agente e chiedete quello che vi serve, in cambio dovete trovare un sigaro per lui; lo avete già e quindi dateglielo, la carta e la matita si trovano sul banco, andate là e prendetele, ma già che ci siete controllate le 2 fotografie lì vicino, raffigurano numeri civici con sotto le solite maioliche. Come in precedenza memorizzate il tutto e tornate da Francisco, date al ragazzo la carta e la matita e avrete un messaggio da consegnare a sua madre.
Uscite e andate per l’appunto a casa Candelas, fate vedere il messaggio alla madre e da adesso potete visitare la camera di Francisco. Salite le scale e aprite la porta della camera. Una volta dentro giratevi a destra e da sopra una mensola prendete il piccolo triciclo; andate vicino al letto e dal comodino leggete il libro sui segni zodiacali. Giratevi a destra e dall’angolo della parete prendete la canna da pesca, dalla scrivania lì vicino potete sfogliare un album fotografico per notare molti numeri civici e le rispettive maioliche. Andate alla finestra aperta per notare l’ottima visuale sul negozio dell’antiquario. Girate lo sguardo a destra e dal piccolo tavolino prendete lo specchio, fatto questo, uscite dalla camera e dalla casa (ATTENZIONE: gli oggetti raccolti in camera di Francisco non si possono portare fuori dalla casa).
Tornate da Carmen. Raggiungetela nel cortile e parlatele; avrete la lettera del padre e saprete che il carillon nasconde un altro segreto. Parlate di tutto e alla fine avrete anche il gioiello che avete trovato nel carillon. Leggete la lettera e alla fine parlate ancora con Carmen, avrete la chiave dello stanzino che c’è nella camera e saprete che un prete vuole parlare con voi.
Tornate dall’antiquario e fate vedere il gioiello di Carmen. L’uomo vi inviterà a seguirlo, fatelo; una volta passata la tenda guardate a destra, su un tavolino ci sono delle fotografie, anche qui c’è un numero civico e la maiolica; lasciate stare e andate alla scala, c’è una porta, interagite ma è chiusa, guardate la scala e salite in alto, dovreste notare una porta semichiusa. Entrate e l’antiquario vi inviterà a dare un’occhiata in giro, fatelo. Potete esaminare vari oggetti ma quello che vi interessa si trova nei pressi della finestra: è la spada che è stata rubata. Provate ad aprire la finestra e poi andate a parlare con l’antiquario, alla fine uscite pure dal negozio.
Fate ritorno nella vostra camera, andate ancora al carillon e controllatelo per notare che adesso dovete inserire una data. Lasciate stare e andate alla porta dello stanzino, usate la chiave appena presa per aprirla ed entrate. All’interno c’è buio e non si vede niente; su un tavolo lì vicino ci sono dei fiammiferi, prendeteli. A sinistra appena entrati c’è un mobile con cui interagire. Usate sopra il mobile i fiammiferi per accendere una luce rossa. Ora potete controllare meglio. Sopra uno sgabello c’è una lampada, prendetela; andate avanti a destra per arrivare ad altri scaffali. In alto c’è un grosso contenitore con scritto “paraffina”, usate sopra questi la lampada appena presa per riempirla. Sotto ci sono delle bottiglie; esaminatele e poi prendete il libro a destra. Leggetelo per bene e girate lo sguardo a destra, noterete un armadietto aperto. Da dentro potrete prendere la carta fotografica e il vetro negativo, dal tavolo sotto potrete invece prendere la macchina fotografica con il cappuccio delle lenti e la cassetta fotografica vuota. Sul muro leggete il poster con la descrizione di come usare la macchina e giratevi, su una sedia prendete il telaio vuoto e poi andate alle foto appese al filo.
Controllate le foto per notarne una con un numero civico e la solita maiolica sotto, memorizzate e guardate in basso, c’è un tappeto; interagite con esso per toglierlo e interagite con la botola sotto per notare un lucchetto. Per ora lasciate stare, giratevi verso il tavolo di sviluppo delle fotografie, avvicinatevi e alla base prendete i 3 bicchieri per le misure: uno serve per un grammo, uno per un oncia e uno per 10 once. Nell’inventario provate a unire il vetro negativo e la cassetta fotografica vuota, saprete che serve il buio assoluto; interagite con la lampada rossa in alto per spegnerla e ripetete l’operazione per unire i due oggetti.
Uscite dalla camera e tornate dalla signora Candelas. Salite nella stanza di Francisco, prendete gli stessi oggetti presi la prima volta che siete stati lì e andate alla finestra; mettete la macchina fotografica sul davanzale, usate la canna da pesca sulla base della finestra dell’antiquario, guardate in alto e mettete il triciclo sugli anelli di ferro, quindi prendete l’estremità del filo sul davanzale e usatelo sul triciclo. Esaminate la parte posteriore della macchina per notare che manca la luce. Mettete lo specchio a destra del davanzale e muovetelo in alto per un paio di volte in modo da fare luce sulla finestra. Esaminate la parte anteriore della macchina e interagite con il foro più a destra per allungarla, esaminate la parte posteriore e noterete che ora la nitidezza è ottima, esaminate di nuovo la parte anteriore della macchina e mettete il cappuccio delle lenti sull’obiettivo; prendete il filo sul davanzale, esaminate ancora la parte anteriore e attaccate il filo al cappuccio della lente. Ora per finire non vi resta che inserire nella parte posteriore della macchina fotografica la lastra e poi interagire con la parte destra della lastra per farla uscire e completare la trappola.
Uscite e tornate dall’antiquario. Parlategli fino a convincerlo a farvi vedere ancora la stanza con i pezzi rari, andateci e parlate con Arriaga per convincerlo ad aprire la finestra; avrete il permesso. Andateci e interagite per aprirla e fare la foto. Alla fine parlate ancora con l’uomo e andatevene.
Fate ritorno nella camera di Francisco e prendete il negativo usando la lastra sulla parte posteriore della macchina.
Andate alla chiesa di Iglesia San Pedro, parlate con il padre per sapere quando di preciso può cadere la pasqua, annotate l’osservazione ed esaurite tutti gli argomenti disponibili. Girate lo sguardo a destra ed esaminate le serrature della porta, tornate dal padre e parlateci ancora, alla fine uscite e andate alla stazione di polizia.
Non c’è nessuno alla stazione però se vi ricordate c’è il calendario lunare, vi può essere di aiuto grazie alle informazioni del prete; per trovare quando cade la pasqua dovete aprire il libro sui vini che avete nell’inventario: alla fine del primo capitolo c’è la data dell’equinozio, da qui potete partire alla ricerca della data che vi serve, grazie alla lettera trovata nel carillon, al libro sul comodino della camera di Francisco che contiene il calendario perpetuo troverete la data della fondazione e cioè, SABATO 30 MARZO 1889.
Tornate nella vostra camera e andate al carillon, inserite la data appena trovata nello stesso modo che vedete nell’immagine di fianco.

Si aprirà un altro scompartimento segreto, dentro troverete una chiave e un libro, sotto troverete un terzo enigma. Sembra ci sia ancora qualcosa di nascosto dentro al carillon. Per ora lasciate stare e andate nella camera di sviluppo, andate di fronte ai lavandini, sulle mensole potete notare varie boccette contenenti liquidi vari. Per sviluppare la fotografia fate come segue usando i contenitori che avete nell’inventario:
1: mettete 40oz di acqua nel lavandino di sinistra (l’acqua è il grosso barile alla vostra destra, basta usare il rubinetto), andate agli altri scaffali e prendete 10oz di sostanza per lo sviluppo sempre da mettere nel lavandino di sinistra.
2: mettete 40oz sempre di acqua nel lavandino centrale e metteteci anche 10oz di Na2S203 (trovate anche questa sostanza sugli scaffali dove avete preso la sostanza per lo sviluppo).
3: mettete 50oz sempre di acqua nel lavandino di destra, insieme mettete dentro anche 5oz di Na2CO3 (la trovate sempre sugli scaffali dove c’è la sostanza per o sviluppo).
Spegnete la luce rossa e interagite con la lastra nell’inventario per togliere il negativo. ;ettete il negativo nella vasca di sinistra per 30 secondi, a seguire mettetelo in quella al centro per 30 secondi e infine mettetela in quella a destra per 60 secondi. Dovrebbe bastare; per finire fate asciugare il negativo mettendolo insieme agli altri a destra del lavandino.
Ora svuotate tutti i lavandini con i rubinetti e fate un'altra operazione che serve per sensibilizzare il foglio fotografico che avete preso in la prima volta che siete stati lì nella camera di sviluppo. Mettete in un lavandino 40oz di acqua distillata, mettete dentro anche 10oz di AgNO3 che trovate vicino all’acqua distillata e infine immergete il foglio per 10 secondi; prendetelo, ora è bagnato, giratevi e andate al filo, mettete il foglio sulle mollette e tornate al tavolo con i lavandini. Riprendete il negativo che ora è asciutto e rimettetelo nella lastra, quindi tornate a prendere il foglio e mettete anche questo nella lastra con il negativo. Uscite dalla camera di sviluppo e dalla vostra camera, andate nello stesso posto dove avete preso i biscotti e mettete la lastra lì sopra al sole. Andate via e nel frattempo parlate con Carmen per ottenere altre informazioni importanti su El Greco, riprendete la lastra.
Tornate nella camera di sviluppo, svuotate i lavandini con il rubinetto e fate come segue:

1: mettete 60oz di acqua nel lavandino di sinistra
2: mettete 40oz di acqua nel lavandino di centro e insieme mettete anche 1oz di auCI3 e 1 grammo di NH4SCN
3: mettete 40oz di acqua nel lavandino di destra e insieme mettete 10oz di Na2CO3 (lo potete trovare sugli scaffali della soluzione di sviluppo).

Mettete la fotografia nel lavandino di sinistra per 20 secondi, prendetela e mettetela a seguire in quello al centro per 80 secondi, prendetela un'altra volta e immergetela sempre per 80 secondi in quella a destra, prendete la fotografia, svuotate i lavandini e riempitene uno con 60oz di acqua, immergete la fotografia per 60 secondi, prendetela ancora e infine andate a metterla sul filo per farla asciugare. Dopo poco tempo tornate a prenderla e il gioco è fatto, avete una bella fotografia come prova schiacciante. Uscite e per sicurezza parlate ancora se possibile con Carmen, quindi consegnatele la fotografia, vi metterete d’accordo per un piano.
Adesso dovete dedicarvi al terzo enigma del carillon. Se avete parlato di tutto con Carmen, saprete di un certo El Greco. Tornate nella vostra stanza e agli scaffali con i libri, prendete quello che parla di El Greco e sfogliatelo fino alla fine, noterete il quadro a sinistra che è simile ai quadri a terra che avete notato la prima volta che siete entrati in camera. Leggete tutto nell’ultima pagina e se non lo avete ancora fatto andate a controllare i quadri a terra. Fatto questo, tornate alla chiesa per parlare con il prete; alla fine avrete una bibbia. Tornate nella vostra stanza, sfogliate la bibbia fino al segnalibro rosso. Nella pagina di sinistra in basso c’è un riferimento al disegno del quinto sigillo El Greco. Ora quello che dovete fare è inserire il nome del capitolo letto che è REV (che vorrebbe dire REVELATION) seguito dai numeri 0609, come potete vedere nell’immagine.

Da dentro prendete la piccola lettera e la strana chiave, leggete la lettera e tornate nella camera di sviluppo. Se vi ricordate sotto a un tappeto avete notato una botola con un lucchetto; esaminatelo e apritelo con la chiave trovata dopo aver scoperto il secondo enigma del carillon. Adesso potete scendere nelle fogne (ricordatevi di caricare la lampada e accenderla).
Andate avanti fino alla fine del tunnel, guardate a destra e attraversate il passaggio; andate avanti ancora per un paio di locazioni e arriverete ad un incrocio. Date un occhiata in giro: sopra un muro c’è un segno che avete già visto, infatti se vi ricordate le pagine del libro dello sviluppo delle fotografie contengono questi segni (sono al posto dei numeri delle pagine).
Il segno sul muro è una spada. Ora dovete seguire la sequenza giusta dei segni che ci sono nel libro. Andate avanti per una locazione, giratevi a destra e andate avanti un'altra volta, vi ritroverete di fronte il segno del cavallo. Giratevi a sinistra e andate avanti di una locazione, arriverete di fronte a un cancello, provate ad aprirlo ma è chiuso. Esaminate la serratura e poi date un’occhiata a terra: dovreste notare una fotografia, prendetela; è un altro numero civico con la maiolica, lo metterete nell’inventario.
Salite le scale di ferro, noterete un cortile con un Pappagallo. Scendete e, partendo da davanti al cancello, giratevi a destra e andate avanti di una locazione; giratevi a sinistra e noterete il segno del sole, giratevi a destra e andate avanti per 3 locazioni. Giratevi a destra e vedrete il segno della Scimmia, giratevi e lasciate la Scimmia alle spalle; andate avanti di una locazione, giratevi a destra e noterete il segno della corona, lasciatevi il segno della corona alle spalle e andate avanti di una locazione. Giratevi a destra e andate avanti ancora di una locazione, fino a vedere il segno della mano aperta; giratevi a sinistra, andate avanti di una locazione e giratevi a destra per vedere il segno di un quadro trafitto da un pugnale. Giratevi a sinistra e andate avanti di una locazione, giratevi a sinistra e andate avanti ancora di una locazione, giratevi a destra e andate avanti per una locazione, giratevi ancora a destra e andate avanti sempre per una locazione, giratevi a sinistra e proseguite per una locazione avanti fino a vedere il segno del girasole. Giratevi a destra e andate avanti di una locazione fino a che non vedrete un buco in un muro, oltrepassatelo.
Guardate a destra e interagite con la foto sugli scaffali per vedere un altro numero civico con la maiolica; andate avanti e poi a destra, arriverete di fronte a dei libri. Esaminate il tavolino piccolo, spostate il libro che c’è sotto e prendete la chiave; rimettete a posto il libro e interagite con esso per sfogliarlo e interagite anche con i papiri poco sopra. Controllate anche quelli e poi a seguire leggete tutti i libri degli scaffali a destra. Nello scaffale di mezzo potete anche vedere due fotografie con i numeri civici e le maioliche. Fatto questo andate a destra, noterete una scritta sul muro di colore rosso, il numero è 111412310 seguito dalle iniziali WK. Se guardate in basso noterete una cassetta di legno, esaminatela e controllate il lucchetto che purtroppo è chiuso. Girate lo sguardo a sinistra e potrete vedere e leggere un libro; sull’altare lì vicino ci sono altre due foto con numeri civici e maioliche al seguito. Per adesso in questo posto avete finito, non vi rimane che tornare dentro al buco nel muro per visionare la mappa delle fogne.
Tornate nella vostra camera e uscite in cortile. Parlate con Carmen e a seguire andate in chiesa e alla porta con la serratura; aprite l’inventario ed esaminate da vicino la prima chiave, unite a questa la seconda e interagite con il gancetto per unirle insieme. Provate a usare la chiave sulla serratura ma fino a che il prete è nelle vicinanze non lo potete fare. Uscite e andate in piazza, tornate da Domingo il suonatore di chitarra e parlateci; in cambio del favore gli dovete dare i 100 pesetas che avete. Fatelo e tornate alla chiesa parlate con il prete, alla fine rimarrete soli. Andate alla serratura e inserite la chiave, interagite con la chiave per girarla ed entrate nella porta.
Arriverete alla cima della torre. Esaminate la scala rotta a destra e andate avanti; sopra un piccolo tavolino, prendete la chiave e i fogli, leggete i fogli e andate sempre avanti, fino a trovare altri scaffali con dei libri. Leggete i libri e andate a sinistra o destra davanti agli scaffali per leggerli tutti. Alla fine andate nei pressi di una finestra ed esaminate la lente dello strano oggetto, è un caleidoscopio.
Ora ci ritroveremo di fronte a un enigma complicato. In tutto questo centrano tutti i numeri civici con le maioliche che avete trovato e i numeri che avete visto nella stanza nelle fogne. La spiegazione è molto complessa e onestamente non ne sono venuto a capo nemmeno io; vi basti sapere che alla fine di un lungo calcolo i numeri che sono rimasti sono l’1-11-4-12-3-10. A questo punto dovete creare con il caleidoscopio i disegni delle maioliche che ci sono sotto questi numeri. Dopo che avete trovato il primo disegno, dovete uscire dalla visuale interna del caleidoscopio e girare la lente; ce ne sono in tutto 6, una per ogni disegno. Potete vederli tutti in queste immagini.

Appena trovati i sei disegni, il caleidoscopio si aprirà e da dentro potrete prendere la quarta pagina del codice di Gillam. Tornate nella stanza trovata nelle fogne e andate alla cassetta chiusa con il lucchetto, apritelo con la chiave presa nella torre e prendete la spada. Tornate dalla signora Candelas e parlatele per sapere che il gioco è stato rubato e Arriaga è scappato. Alla fine avrete la chiave del laboratorio; uscite e andateci subito. Qui ci sono molte cose utili ma l’unico oggetto che per adesso vi serve è il piede di porco che si trova sopra una mensola; importante è anche esaminare gli stampi sul tavolo. Una volta fatto tutto, tornate pure nelle fogne.
Andate nella zona di uscita. Sarete alla base della scala di ferro. Guardate bene il cancello di ferro, c’è qualcosa dall’altra parte: è un anello; prendetelo con il piede di porco e poi salite la scala di ferro. Usate sempre il grimaldello con la grata per aprirla e uscite nel cortile di Arriaga.
Andate verso il Pappagallo e poi andate alla porta, entrate; la porta al piano superiore è chiusa. Entrate nel negozio e giratevi subito a sinistra, a terra ci sono degli scacchi, esaminateli per notare che mancano tutti i cavalli. Esaminate la scacchiera intera sullo scaffale e prendete il cavallo bianco, andate avanti verso il bancone e noterete 3 ciotole; prendete una manciata di mangime per ogni ciotola e tornate nel cortile dal Pappagallo. Date tutte le manciate di mangime e sentirete dire dal Pappagallo i passi del Walzer. Segnate quello che dice e cioè: AVANTI – SINISTRA – AVANTI – DESTRA – DESTRA – SINISTRA – AVANTI – AVANTI – DESTRA – DESTRA – AVANTI – SINISTRA – SINISTRA – DESTRA - SINISTRA.
Scendete nelle fogne ed esaminate la serratura del cancello. Mettete nella serratura il pezzo del Cavallo ma noterete che è troppo fragile, dovete trovare un altro modo. Andate nella piazza e alla panchina dove c’era l’uomo che leggeva il giornale. Prendete il giornale e andate nel vicolo con l’uomo e la sua bancarella che vende i vasi; parlate con l’uomo (ATTENZIONE: se non avete esaminato gli stampi sul tavolo nel laboratorio non potrete parlare con l’uomo e non potrete proseguire nell’avventura), vi darà un po’ di argilla in cambio di qualcosa, dategli l’anello e prendete l’argilla.
Tornate al laboratorio e andate al tavolo. Prendete il coltello, aprite l’inventario e unite l’argilla al coltello per dividerla. Esaminate gli stampi sul tavolo e mettete dentro a questi l’argilla, mettete negli stampi il pezzo degli scacchi del cavallo e interagite per chiuderli, riprendete il cavallo e usate il coltello sullo stampo di sinistra per creare un piccolo passaggio per il metallo. Andate agli scaffali a destra del tavolo e dall’alto appesa a dei ganci prendete la chiave più a destra; in basso prendete i guanti.
Tornate al tavolo ed esaminate gli stampi. Mettete in quello di sinistra la chiave appena presa e chiudete il tutto; prendete gli stampi e andate al camino, prendete la legna in basso a sinistra e mettetela dentro; mettete dentro anche il giornale e usate i fiammiferi per fare un bel fuoco. Mettete lo stampo nel camino e usate per 3-4 volte il mantice a sinistra fino a che non ravviverete il fuoco. Allontanatevi e tornate al camino, usate i guanti sullo stampo per spostarlo all’esterno e prendete il pentolino in basso a destra. Fate la stessa identica cosa che avete fatto con lo stampo, l’unica differenza è che quando prenderete il pentolino incandescente lo dovrete versare nello stampo.
Prendete lo stampo, andate al tavolo e mettetelo sopra l’incudine, usate il coltello sullo stampo per aprirlo e prendere la chiave. Uscite e tornate nelle fogne, al cancello con la serratura per il cavallo; mettete la chiave appena creata ed entrate. Ora il problema sarà la direzione da prendere e come seguire Arriaga. In questo caso ci verrà in aiuto il Pappagallo che ci ha dato le informazioni sui passi del valzer, basta seguirli quindi fate come segue:
GIRATEVI A SINISTRA E ANDATE AVANTI
ANDATE AVANTI
GIRATEVI A DESTRA E ANDATE AVANTI
GIRATEVI A DESTRA E ANDATE AVANTI
GIRATEVI A SINISTRA E ANDATE AVANTI
ANDATE AVANTI
ANDATE AVANTI
GIRATEVI A DESTRA E ANDATE AVANTI
GIRATEVI A DESTRA E ANDATE AVANTI
ANDATE AVANTI
GIRATEVI A SINISTRA E ANDATE AVANTI
GIRATEVI A SINISTRA E ANDATE AVANTI
GIRATEVI A DESTRA E ANDATE AVANTI
GIRATEVI A SINISTRA E ANDATE AVANTI
Arriverete davanti a delle scale, salite, aprite la porta e rimarrete imprigionati.
Giratevi e andate nell’angolo vicino agli scaffali rotti, guardate in alto ed esaminate il condotto: dovete cercare di raggiungerlo. Esaminate la parte alta dello scaffale rotto ma non potete raggiungerla. Giratevi e andate all’armadio aperto. Sotto c’è il gioco di Alquerque, prendetelo. In alto sull’armadio c’è una cassetta ma non la potete raggiungere, dovete cercare una scala di fortuna. Per farla dovrete usare la sedia, la cassa vicino e i 2 barili vicino alla porta; dovete spostare questi oggetti anche più di una volta fino a che non li sistemerete proprio come nell’immagine.

Salite e prendete la corda nella cassa. Prendete la cassa, scendete e posatela a terra. Risalite di nuovo e prendete la testa della pala e la maniglia; provate a interagire con la catena ma è troppo lontana. Scendete e andate all’interno dell’ascensore, c’è il disegno della portata massima. Guardate il meccanismo a sinistra e mettete dentro a questi la maniglia della pala e interagite con la leva vicino per abbassarla, quindi interagite con la maniglia per scendere.
Uscite dall’ascensore e giratevi verso i barili, prendete quello con il piccolo foro in alto, mettetelo nell’ascensore e salite. Spostate il barile vicino ai due davanti all’armadio e tornate sotto, prendete il bastone vicino al muro, aprite l’inventario e unite il bastone alla maniglia della pala per creare un badile. Risalite di nuovo, andate in alto sull’armadio e usate il badile con la catena per prenderla. Adesso non vi resta che creare un'altra scala di fortuna ma questa volta vicino agli scaffali mezzi rotti, per farla, oltre al barile che avete portato sopra dovete usare anche l’asse a destra degli scaffali. Alla fine il risultato lo potete vedere nell’immagine. (ATTENZIONE: il barili pieni vanno sotto, quello con il foro in alto va sopra e la cassa da usare deve essere quella chiusa).

Salite in alto e usate la catena sulla grata. Scendete, usate l’ascensore e scendete ancora una volta. Usate la pala sul terreno e riempite per 4 volte (non di più) il barile aperto, portate il barile sopra l’ascensore e salite; spostatelo fuori poco a sinistra, prendete la cassa aperta, portatela sotto e riempitela con 2 vangate di terra. Tornate sopra e svuotate la terra nel barile, ripetete l’operazione una seconda volta. Fatto questo scendete, riempite ancora la cassa e portatela ancora in alto. Questa volta non svuotatela ma mettetela appena fuori dall’ascensore, trascinate il barile pieno di terra sull’ascensore e mettete sopra al barile la cassa piena di terra. Andate nei pressi della catena e prendetela, legatela alla parte destra dell’ascensore e tornate di fronte all’ascensore.
Interagite con la leva del freno e fate cadere l’ascensore che si trascinerà dietro la catena e la grata. Da terra prendete l’uncino e nell’inventario unitelo alla corda. Salite sui barili e usate la corda sull’apertura, interagite con la corda e salirete per arrivare nel laboratorio. Dopo un breve dialogo, uscite e andate alla camera di Francisco. Darete al ragazzo la spada originale e verrete sfidati al nuovo gioco trovato.
Le regole le potete leggere sulle pagine di un libro; giocate, vincete e finite questa avventura.

 

Info Requisiti
Generale
Conosciuto anche come: Agon 4
Sviluppatore: Private Moon Studios
Distributore: Blue Label Entertainment
Data Rilascio: 30/07/2009
Piattaforma: MAC, PC
Caratteristiche
Genere: Avventura/Mistero
Grafica: 3D
Visuale: Soggettiva
Controllo: Mouse
Sottotitoli: Italiano
Ricerche
Sito internet
Giochi della stessa saga
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Requisiti minimi
OS: Windows 98/Me/2000/XP
Processore: 800 Mhz
RAM: 128 MB
Scheda Video: 32 MB
Hard Disk: 239 MB
Supporto: CD o Online Download
Ricerche
Sito internet
Giochi della stessa saga
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Banner Pubblicitario