Adventure's Planet
Martedì, 17 Ottobre 2017 06:05
Benvenuto ospite
Demo
Patch
Salvataggi
Risoluzione Problemi
Extra
end

Soluzione

Nostradamus: L'Ultima Profezia

di Ivan Vailati

Soluzione Completa del 28 Dicembre 2007

Sezioni della Soluzione
MARTEDI 26 MARZO 1566
MERCOLEDI 27 MARZO 1566
GIOVEDI 28 MARZO 1566
VENERDI 29 MARZO 1566
SABATO 30 MARZO 1566
DOMENICA 31 MARZO 1566

MARTEDI 26 MARZO 1566


Questo giorno riceverete la visita della regina che chiederà l’aiuto di Nostradamus, purtroppo l’età impedisce allo scienziato di potersi muovere e tutti gli sviluppi della situazione porteranno la figlia a prendersi l’incarico della situazione. Come prima cosa dovete cercare di trovare il modo di assomigliare a vostro fratello, ma tutto questo succederà la mattina dopo.

MERCOLEDI 27 MARZO 1566


Guardate in alto sopra il comodino e prendete il panno, usatelo subito con la bacinella piena d’acqua che c’è sul comodino per bagnarlo, andate verso il caminetto acceso e giratevi verso il letto, da terra prendete le scarpe da donna, giratevi a sinistra e vedrete un armadio, interagite con la maniglia per aprirlo e per prendere il vestito di donna che c’è all’interno. Uscite dalla camera, percorrete il corridoio ed entrate nella stanza a sinistra, guardate il letto e da terra prendete gli stivali di Cesar e i suoi vestiti sul letto. Interagite con il quadro sopra il letto e esaminate la faccia di vostro fratello per vedere cosa dovete ancora fare per assomigliare a lui, esaminate anche la costellazione in alto a destra, certamente se è stata messa li ci sarà un motivo, alla fine uscite e scendete le scale. Entrate nella stanza dove c’è Nostradamus, parlateci e avrete una trousse che vi può essere molto utile per trasformarvi in vostro fratello e in altre situazioni, la metterete a sinistra dell’inventario, ora andate al tavolino a destra della porta da dove siete entrati, da sopra prendete l’accendino e a seguire esaminate il manifesto appeso al muro che rappresenta i segni e le parti del corpo che simboleggiano. Prendete nota e tornate indietro verso Nostradamus, da lì entrate nell’altra stanza. Sotto a una finestra c’è un tavolino per il trucco, prendete la parrucca e aprite il cassetto sotto, prendete la ricetta e aprite l’inventario, prendete la ricetta e mettetela nel vostro libro, c’è scritto come fare una tinta, adesso usate la lente che c’è nella trousse e esaminate la parrucca, c’è un icona a sinistra, vuol dire che potete interagire con l’oggetto, prendete le forbici che ci sono nella trousse e usateli sulla parrucca per accorciarla e per avere dei bei baffi e della barba. Giratevi e andate verso il comodino del letto, aprite i cassetti e prendete il rotolo di tessuto e le spalline, chiudete e uscite dalla porta vicino, scendete le scale e appena giù prendete il cappello appeso a sinistra della porta, prendete gli occhiali sul tavolo e uscite dalla porta di fronte. Prendete le mele dal secchio in terra e prendete lo stesso secchio che avete appena svuotato, dall’altro prendete la zucca, giratevi a destra e proseguite avanti di una locazione, guardate in terra e prendete la corda, andate avanti verso la porta in fondo e in terra a sinistra, dentro una vaschetta vedrete dell’argilla, prendetene 2 o 3 pezzi per sicurezza e andate verso il pozzo. Interagite con la manovella a sinistra del pozzo per fare scendere il secchio una volta, se non volete perdere dei punti prima di fare scendere il secchio una seconda volta, controllate il pezzo di corda sottile, non reggerà di certo al peso del secchio pieno, fate risalire il secchio, prendete il secchio e la corda mezza rotta, mettete la corda buona presa poco prima e attaccateci il secchio, fate scendere il tutto con la manovella nel pozzo e fate risalire il secchio pieno di acqua. Purtroppo non avete un contenitore per prenderla, giratevi e entrate nella porta lì vicino, da sopra il tavolo, prendete i vari contenitori e tornate al pozzo, usateli per prendere l’acqua (per sicurezza fatelo per qualche volta riempiendo il secchio ogni volta), alla fine rientrate nella porta lì vicino.

Siete in cucina, guardate sopra al camino dove c’è la pentola: c’è un foglio, leggetelo per conoscere la ricetta per fare la marmellata, cominciate con l’accendere il fuoco, basta prendere il tronco in basso a sinistra e metterlo nella parte sotto il pentolone, ora mettete nel pentolone le mele e la zucca prese poco prima, prendete il cucchiaio sopra il tavolo dietro di voi e mettete 3 dosi di zucchero nel pentolone e 1 dose di zenzero: lasciate cuocere per qualche secondo e poi usate i contenitori sopra il pentolone per riempire 2 barattoli e per avere dei punti. Giratevi verso il tavolo, a destra c’è un foglio appeso al muro: è la ricetta per fare il pane, se non volete perdere dei punti vi consiglio di controllare l’impastatrice in terra, facendo così noterete che c’è un pezzo difettoso e quindi capirete che non potete fare l’impasto senza averlo prima aggiustato, prenderete il pezzo e a seguire tornate nella stanza vicino e salite le scale. Raggiungete la stanza dove potete cercare di fare la tinta: prima di tutto aprite il piccolo cassetto del fuoco che c’è in basso alla stufa, mettete dentro una manciata di bastoncini che si trovano nel cesto appeso a sinistra del caminetto, usateci sopra l’accendino e otterrete del fuoco, chiudete il cassetto e giratevi verso il tavolo. Prima di tutto mettete l’argilla nella scodella di legno, prendete il pestello lì vicino e usatelo sopra l’argilla per schiacciarla, prendete il cucchiaio e prendete l’argilla schiacciata, mettetela all’interno dell’alambicco sopra la stufa, sempre con il cucchiaio prendete la cera d’api e mettetela anch’essa nell’alambicco, mettete dell’acqua e infine sempre da sopra il tavolo prendete la pipetta e usatela sopra il contenitore dell’olio per prenderne un poco, versatelo nell’alambicco e infine interagite con la leva della stufa per aprire il fuoco in modo che il tutto si scaldi. Quando vedrete il vapore uscire, prendete i contenitori e usateli sopra l’alambicco per avere la tintura (se sbagliate la ricetta, prendete l’alambicco e usatelo con il fuoco del camino per svuotarlo). Adesso avete tutto il necessario per il travestimento, aprite l’inventario e prendete tutte le cose che servono mettendole sopra il disegno che raffigura la ragazza in lingerie, fate come scritto qua sotto.

- INDOSSATE LA PARRUCCA CHE AVETE TAGLIATO
- INDOSSATE I BAFFI E LA BARBA TAGLIATI DALLA PARRUCCA
- INDOSSATE IL CAPPELLO
- INDOSSATE GLI OCCHIALI
- INDOSSATE IL ROTOLO DI TESSUTO METTENDOLO SUL PETTO
- INDOSSATE LE SPALLINE SULLE SPALLE
- INDOSSATE GLI STIVALI
- INDOSSATE IL VESTITO DI CESAR

Facendo così avete completato il travestimento, adesso dovete tornare da Nostradamus. Una volta là partirà una discussione (il dialogo inizierà solo se avete creato la tinta), esaurite tutti gli argomenti e saprete che potete offrire la confettura visto che piace molto, inoltre dovete rivedere tutte le vostre nozioni di astrologia e altro e in questo caso vostro padre vi darà un foglio: aprite l’inventario e mettetelo nel libro per vedere alcuni enigmi da risolvere. Il primo si trova a destra, dovete mettere in ordine dal primo all’ultimo i segni zodiacali, l’unico problema è che per farlo potete solo interagire con gli ultimi 2 in fondo, l’icona in basso a destra inverte gli ultimi 2 segni, quella a sinistra li fa scorrete tutti verso il basso, partite dal primo segno e a seguire andate in ordine cronologico con gli altri. Il secondo enigma è poco più a sinistra, in questo caso dovete solo abbinare i segni ai pianeti, anche in questo caso ci saranno 2 icone, una per scorrere e l’altra per invertire i segni e i pianeti che passano al centro. Il terzo enigma è il più semplice, prendete il compasso nella trousse e usatelo sul centro della pagina a destra, interagite con il bordo e fatelo girare piano fino ad ottenere un cerchio, fatelo una seconda volta per ottenerne un altro, alla fine vi ritroverete con i segni dei pianeti segnati sopra questi cerchi, per concludere il tutto basta che prendete la penna dalla trousse e la usiate con il centro del cerchio per trovare un responso positivo. Potete vedere il tutto completato nella fotografia qua sotto.

Completato tutto tornate da Nostradamus, parlateci e inizierete a lavorare sulla tonalità della voce, potete settare il timbro e la tonalità con i livelli in basso a destra, a ogni domanda che vi verrà posta dovete capire con che timbro e tonalità rispondere, ogni volta che ce la farete, il livello che dovreste vedere in basso a sinistra, si riempirà, quando sarà pieno avrete finito e inizierà il trucco con la tinta.

GIOVEDI 28 MARZO 1566


Giorno

Siete all’esterno, giratevi indietro e uscite da quella parte, proseguite per una locazione, giratevi a sinistra e andate avanti fino ad arrivare di fronte a una chiesa, andate avanti e arriverete di fronte alla casa del fabbro, lì vicino c’è una fontana dove potete prendere dell’acqua con i contenitori. Entrate e davanti alla porta della casa bussate, parlate con il fabbro che alla fine vi farà usare la forgia ricordandovi di portargli un poco di pane una volta finito. Guardate in terra, dovreste vedere un pezzo di metallo curvo, prendetelo, giratevi verso la forgia e interagite con la leva in alto a destra per fare aria e ravvivare il fuoco, mettete il pezzo di metallo appena preso nel fuoco e aspettate che sia incandescente, usate le lunghe pinze lì vicino e prendete il pezzo, mettetelo sull’incudine e prendete le altre piccole pinze lì vicine, usatele sul pezzo per tagliarlo e a seguire mettete il pezzo ancora caldo nell’acqua che c’è nella bacinella in terra. Posate le pinze e prendete il pezzo ormai freddo dall’acqua, prendete la corda appesa al muro e tornate a casa vostra. Andate in cucina, mettete il pezzo di metallo nell’impastatrice e l’aggiusterete, ora con la ricetta che avete visto sul muro dovete cercare di fare del pane. Per prima cosa alzate le eliche dell’impastatrice interagendo con la leva in alto a destra, ora mettete dentro 2 dosi di farina, una di lievito, una di sale e una di acqua, abbassate le eliche e interagite con la leva in alto a sinistra per creare un impasto, aspettate un attimo per farlo riposare e poi prendetelo mettendolo sulla pala per infornare. Giratevi verso il forno a legna, usateci sopra l’accendino per creare del fuoco e poi giratevi verso il tavolo di lavoro, prendete la pala dal manico e mettete nel forno i panini, tenendo sempre la pala a portata di mano, aspettate un attimo fino a che i panini non sono di colore marroncino, a questo punto usate la pala e prendeteli, posate il tutto sul tavolo da lavoro e prendete i 2 panini che ora sono pronti. Uscite e tornate alla porta del fabbro, bussate alla porta e automaticamente metterete un pane sul davanzale lì vicino: ora dovete andare al castello, raggiungete la regina e parlateci, vi darà un foglio con scritto sopra una quartina di Nostradamus, aprite l’inventario e mettete il foglio nel libro degli appunti, uscite e andate avanti fino a che non troverete un frate, parlate con l’uomo per avere un foglio e per sapere delle morti avvenute negli ultimi giorni. Alla fine saprete dove hanno portato le ultime 2 vittime, aprite l’inventario e mettete il foglio appena avuto con i nomi delle vittime negli appunti, prendete la penna dalla trousse e usatela per scrivere vicino ai nomi delle vittime, facendo così segnerete i loro segni zodiacali, solo di 2 nomi non si conosce la data di nascita . Uscite e nel corridoio scendete le scale: una volta nel cortile, girate lo sguardo a sinistra e vedrete la porta delle biblioteca, è aperta, entrate e sarete nella stanza dove è accaduto il fatto, controllate lo scaffale caduto, dovete cercare di toglierlo, guardate in alto, appesa c’è una lanterna, prendete la pertica appoggiata sugli scaffali e usatela per prendere la lanterna, controllate in alto sopra gli scaffali, c’è un secondo anello di ferro ma non c’è appeso niente, usate la corda sulla parte superiore della pertica per attaccarla e poi usate la pertica sull’anello di ferro in alto, facendo così farete passare la corda dentro fino a farla arrivare allo scaffale caduto, interagite con la parte della corda che arriva alla parte superiore dello scaffale per legarla bene, guardate in alto nel posto dove avete visto la lanterna e interagite con la corda trascinandola in basso e alzare lo scaffale, a questo punto dovete fare in fretta e quindi mollate la corda lasciando il tasto del mouse e subito velocemente premetelo ancora per attaccare la corda alla gamba del tavolo.

Adesso potete esaminate la scena del delitto, appena vedrete la trousse, prendete la lente di ingrandimento e date un occhio al posto. Sono 3 le zone da controllare, prima controllate il tavolo, leggete il libro e prendete il foglio accartocciato, ora interagite con la parte sotto dello scaffale dove è caduto, vedrete del sangue, interagite con il sangue per esaminarlo e interagite anche con i libri lì vicino. Per ultimo esaminate la parte inferiore dello scaffale che avete appena alzato, c’è qualcosa, della segatura, forse non è un incidente la morte dell’uomo, prendete la segatura e sentirete parlare qualcuno. Una volta finito il dialogo vi ritroverete nella cappella dove è stato portato il cadavere: aprite l’inventario, usate la lente sopra il foglio accartocciato e interagite con questo per vedere cosa c’è disegnato sopra. È la mappa del castello, mettetela subito nel vostro libro degli appunti, chiudete l’inventario e interagite con il lenzuolo che copre la vittima per scoprirla: interagite con il corpo, prendete la chiave appoggiata lì vicino e a seguire usate la lente sulla testa. Vedrete una ferita, usate la pinza della trousse sulla ferita della testa per prendere la scheggia di legno, mettete via la pinza e interagite con la bocca per notare la lingua di colore scuro, sembra sia stato un veleno. Tornate nella biblioteca e andate nella parte dietro dello scaffale caduto: c’è un armadietto, è rotto, apritelo e in alto vedrete un fazzoletto, prendetelo e cadrà qualcosa da sotto, prendete il pacchetto che è caduto e aprite l’inventario, usate la lente per vederlo e poi usateci sopra le forbici che ci sono nella trousse, all’interno troverete un foglio e un pezzo con scritto qualcosa, mettete tutto nell’inventario, prendete il foglio appena trovato e mettetelo negli appunti. Ci sono 3 lettere ma la parte finale non è leggibile, usate sopra alla parte illeggibile lo scalpello per levare le macchie e usate sopra la penna per trovare cosa c’era scritto sotto, adesso mettete via tutto e con la lente controllate il secondo pezzo che c’era nel pacco: ci sono sopra dei segni, interagite con il pezzo e lo girerete, vedrete una seconda scritta, a questo punto avete terminato, uscite, rientrate nel castello salendo le scale, andate nel corridoio e entrate nell’ufficio dell’uomo con cui avete parlato prima, parlateci una seconda volta di tutto e poi andatevene. Tornate a casa e andate a parlare con Nostradamus, alla fine vi ritroverete di notte.

Notte

È notte e dovete andare a cercare una mandragora. Uscite dalla parte posteriore, guardate a sinistra e sopra un tavolo vedrete dell’aglio, per sicurezza prendetene 2 o 3 spicchi, andate avanti fino alla casa del fabbro, giratevi a destra e andate avanti per una locazione, ci sono dei cespugli con del fieno greco, prendetene anche qua 2 o 3 pezzi, salite in alto fino alle mura del castello, dovreste vedere un carretto lì vicino, togliete il blocco di legno dalla ruota e spingetelo, da sotto il palco c’è una pianta di mandragora, prendetela e poi prendete anche 2 o 3 pezzi di cipresso e 2 o 3 pezzi di Celidonia. Andate all’entrata del castello e scendete verso il paese, sopra una porta e sopra una finestra potete prendere 2 o 3 pezzi di Aloe e di fiori della seta, a questo punto tornate a casa e andate in camera da letto per parlare con Nostradamus. Dovete creare un paio di ricette per la pozione: si trovano nel laboratorio dove avete fatto la tinta, andateci, andate al tavolino e date un occhio sopra il tavolo, ci sono 2 quartine che potete leggere e c’è una fialetta, prendete la fialetta e aprite l’inventario, esaminatela con la lente della trousse e usate la pinza per prendere la ricetta che c’è dentro. Mettetela negli appunti (una volta tolta la ricetta, la fiala avrà dentro della polvere che potete usare) e andate al tavolo, prendete le 2 ricette e mettetele subito negli appunti, ora potete dedicarvi a creare le pozioni. Se avete seguito la soluzione fino ad ora dovreste avere tutte le piante e tutto il resto lo potete trovare sugli scaffali di fronte a voi: ora basta seguire le ricette come sono scritte per trovare le varie pozioni, l’unica cosa da fare per trovare il racino della mandragora è esaminarla con la lente e poi usarci sopra la forbice, in questo modo avrete il frutto e il racino, per la polvere vi ricordo che si trova nella fialetta che avete svuotato prima, ricordate che ogni volta che avete fatto una pozione dovrete usare i contenitori per prenderla. Una volta create le 3 pozioni tornate da Nostradamus, parlateci e a seguire mettete la polvere per favorire l’ipnosi nella bacinella di fronte all’uomo e a seguire dategli il vino, per concludere usate l’accendino sopra la polvere per l’ipnosi per fare partire la visione, alla fine dovrete cercare di entrare nell’osservatorio di Nostradamus: per farlo, prendete il medaglione che ha al collo, salite la scala e giratevi verso la porta chiusa, usateci sopra il medaglione e interagite con la porta. Vi ritroverete di fronte a un enigma, ci sono 3 pianeti che potete spostare, al centro, nella parte inferiore, dovreste vedere i 3 disegni di questi pianeti, lo scopo è di mettere i 3 pianeti che potete spostare in linea con quelli disegnati, qua sotto potete vedere la sequenza esatta da inserire per ottenere il giusto abbinamento.

La porta si aprirà, entrate e controllate gli scaffali, c’è la pietra che vi serve, prendetela e andrete a dormire.

VENERDI 29 MARZO 1566


Giorno

È mattino, andate da vostro padre, parlateci e vi chiederà un panino, uno lo avete dato al fabbro, se l’altro non lo avete mangiato, lo darete automaticamente a Nostradamus. Andate al castello, entrate nella biblioteca e parlate con l’uomo seduto, esaurite gli argomenti e noterete sulla panca lì vicino una chiave: dovete trovare un modo per prenderla, giratevi, noterete il frate che sta leggendo, avvicinatevi e parlate, alla fine uscite e tornate a casa, cambiate gli abiti e mettete quelli da donna, tornate alla biblioteca e parlate con l’uomo, fategli una domanda e quando questi si distrarrà, aprite l’inventario e munitevi dell’argilla. Fate una seconda domanda e quando l’uomo si distrarrà una seconda volta, usate l’argilla sulla chiave per prenderne lo stampo, ora andate a parlare con il frate, alla fine uscite e tornate a casa per rimettervi i vestiti da uomo. Uscite e andate dal fabbro, bussate alla porta e in cambio del favore per la chiave vorrà il rimedio contro la peste, se avete fatto le 3 pozioni in precedenza dovreste averla già, la poserete in modo automatico come lo stampino della chiave sul piccolo davanzale lì vicino, ora andate a fare un giro, tornate dopo un minuto e bussate alla porta, la chiave è pronta e la prenderete in modo automatico. Andate al castello e raggiungete il corridoio, una volta davanti alla porta, usate la chiave ed entrate, sul tavolino di fronte a voi c’è un libro, interagire ed apritelo, prendete la nota che c’è all’interno, giratevi a destra e aprite lo scrittoio, esaminatelo e con la lente avvicinatevi. Aprite il cassetto e prendete il foglio dentro, in basso a destra dello scrittoio c’è una zona attiva, usateci sopra lo scalpello della trousse e a seguire la pinza per trovare un foglietto: a questo punto verrete colti in flagrante, finite il dialogo e uscite dalla camera, scoprirete una guardia in terra, un altro omicidio. Prima di esaminare il corpo, aprite l’inventario e mettete tutti i documenti appena trovati negli appunti, nella parte dove c’è la pagina strappata, usate il compasso per fare 2 cerchi, uno all’esterno e uno più all’interno, una volta fatto usate la penna sulla scritta in alto a sinistra. Bene, ora avvicinatevi al corpo e spostatelo, dopo un breve dialogo riesaminatelo più da vicino, prendete la lettera attaccata alla cinta, esaminate il sangue sui vestiti e esaminate l’impronta nel sangue, prendete il compasso e misuratene la lunghezza, alla fine alzatevi e aprite l’inventario, esaminate con la lente la lettera e usateci sopra la forbice per aprirla e trovare dentro una rosa rossa. Andate nel corridoio oltre la guardia, entrate nella stanza e da sopra un letto prendete il panno, in alto ci sono dei coltelli, esaminateli, ne manca uno, sul letto c’è una bottiglia, esaminatela e avete finito, uscite e andate dalla guardia di fronte alla stanza della regina, parlate dell’accaduto e saprete di una dama di compagnia che simpatizzava per la guardia morta, la porta è proprio dietro di voi, andateci e bussate per entrare. Parlate con la ragazza di tutto e alla fine uscite, verrete richiamati e in cambio di collaborazione la ragazza sarà più accondiscendente, vuole una pozione afrodisiaca.

Notte

Parlate con Nostradamus che vi darà la chiave del tavolo del laboratorio: continuate a discutere per sapere che la ricetta afrodisiaca si trova da qualche parte nella stanza di vostro fratello, salite le scale della casa e andate nella camera di vostro fratello, c’è un baule con sopra una coperta rossa, interagite con la coperta per toglierla, interagite con la parte sotto della serratura del baule e vi avvicinerete, usate la lente sulla serratura al centro, ora la vedrete più da vicino, prendete lo scalpello nella trousse e usatelo sopra il piccolo perno in metallo che esce dal cardine in basso, si sposterà a sinistra, prendete la pinza e usatela sul perno per prenderlo. Ora potete interagire con la serratura e aprirla, all’interno c’è un congegno con i segni dello zodiaco, dovete inserire il codice giusto. La soluzione la potete trovare nel quadro sopra il letto, ci sono raffigurate delle costellazioni, se andate nella stanza vicino dove c’è l’osservatorio di Nostradamus e se interagite con le porte scorrevoli, troverete tutti i segni zodiacali e le loro costellazioni. Fate gli abbinamenti che vi servono e poi inserite i segni zodiacali che potete vedere nella fotografia qua sotto.

Sentirete un rumore, adesso interagite con la lunga asta in metallo che esce dalla serratura per prenderla e poi aprite il baule e prendete il foglio che c’è all’interno, mettetelo come al solito negli appunti e troverete la ricetta afrodisiaca, scendete le scale e andate nel laboratorio. Prima di fare la pozione, andate verso il tavolo, sotto c’è un cassetto chiuso, apritelo con la chiave che vi ha dato Nostradamus e prendete il contenuto, mettetelo negli appunti e andate al tavolo per fare la pozione. Come per le volte precedenti, create la pozione tenendo presente che i frutti della mandragora li avete già nell’inventario insieme alla polvere che vi ha dato la ragazza che vuole la pozione per sé. Ora andate nell’osservatorio, nell’inventario dovreste avere un foglio che avete preso in precedenza nella stanza dell’uomo al castello: sopra c’è disegnato un cerchio, giratevi verso la macchina che raffigura il sistema solare e i pianeti (per sapere come usarla c’è una nota scritta sugli scaffali), interagite con la parte in basso al centro e mettete dentro il foglio come potete notare nella fotografia qua sotto.

Chiudete e interagite con il macchinario, a questo punto aprite gli appunti e leggete le coordinate che dovete ricreare nel macchinario, fate nello stesso modo che vedete nella fotografia qua sotto.

A seguire dovete inserire in alto con le frecce l’età della persona: negli appunti la data di nascita è il 14 dicembre del 1553, questo vuol dire che l’età della persona è di 12 anni, come potete vedere nella foto qua sotto.

Uscite dall’inquadratura e interagite con la manovella a destra, si aprirà lo sportellino al centro e voi potrete prendere il foglio e metterlo negli appunti, uscite, andate in camera vostra e vi metterete a dormire.

SABATO 30 MARZO 1566


Giorno

È di nuovo mattino, mettete i vestiti di vostro fratello e andate a parlare con Nostradamus per metterlo al corrente, alla fine saprete che dovete cercare altri tre tomi, andate al castello e raggiungete la regina madre, parlate di tutto con la donna e alla fine uscite. Raggiungete il corridoio e vedrete in terra un pezzo di foglio, prendetelo e mettetelo negli appunti: è una parte della mappa, mettetela nel punto dove è stata strappata. Già che siete lì, andate nella stanza a parlare con l’uomo e poi raggiungete la stanza delle guardie per notare che il coltello usato per uccidere è tornato al suo posto. Uscite, scendete le scale e andate nella biblioteca, raggiungete la parte dove c’era l’armadietto scassinato e partirà un filmato, controllate gli scaffali, ci sono 3 o 4 libri con cui potete interagire, fatelo e dietro troverete una serratura, usate la chiave di Philibert ma sembra non girare, aprite l’inventario e usateci sopra la lente, prendete lo scalpello e usatelo sopra la chiave per spostarne un pezzetto. A questo punto usate la chiave di nuovo con la serratura e troverete il passaggio segreto. Entrate, a sinistra su uno scrittoio c’è uno dei tomi, esaminatelo ma è vuoto, adesso per trovare gli altri vi serve della luce, usate l’accendino sulle candele in alto, ora che c’è più luce andate in fondo e controllate gli scaffali, vedrete un libro con le lettere AMP, prendetelo e mettetelo sullo scrittoio, apritelo e prendete il foglio, ce ne manca ancora uno ma improvvisamente sentirete una voce e sarete costretti ad uscire perché non volete che questo posto segreto sia scoperto. Una volta fuori, aprite l’inventario e mettete il foglio appena preso negli appunti, leggete la nota e uscite, andate dalla ragazza che ha chiesto l’afrodisiaco, dateglielo e poi parlate con la donna, accettate di bere la pozione e alla fine per avere la possibilità di fare delle domande, dovrete giocare a un gioco particolare. La ragazza lancerà dei dadi e vi dirà la somma, voi dovrete indovinare i numeri dei dadi che sono usciti, avete qualche tentativo a disposizione, se per qualche motivo non ce la farete dovete dare un oggetto in cambio, io personalmente ho sempre dato un fiore di IRIS. Alla fine quando avrete saputo tutto avrete nell’inventario un medaglione di Philibert, usate la lente sul medaglione e interagite per girarlo, ci sono dietro 4 strani segni, prendete nota e tornate nella stanza segreta, dovete ancora trovare l’ultimo tomo, guardate in terra, ci sono delle mattonelle, potete interagire solo con i 4 angoli di queste mattonelle, in ogni angolo ci sono 4 segni, dovete premere quelli giusti, è facile anche perché li avete visti girando il medaglione appena preso. Interagite premendo solo un segno per ogni angolo, basta seguire la sequenza da sinistra verso destra dei segni incisi sul medaglione, se fate nel modo giusto a seguire avrete l’opportunità di spostare le mattonelle al centro, fatelo come nella fotografia qua sotto e troverete un secondo passaggio segreto.

Attaccate la corda al lampadario con le candele che si trova in alto e scendete nel passaggio: sarete in un tunnel, in terra c’è l’ultimo tomo, prendetelo, aprite l’inventario e usate la lente per vederlo da vicino, interagite per aprirlo e prendete il foglio, mettetelo subito negli appunti e leggetelo. Adesso andate avanti fino a che non arriverete di fronte a una parete di roccia, a destra in basso ci sono 2 oggetti, prendeteli, sono una spada e uno scudo. Sulla parete di roccia ci sono delle scritte e mancano 2 pezzi, li avete nell’inventario e quindi inserite questi nelle 2 fessure, prenderete nota dei segni completi e improvvisamente la galleria inizierà a crollare, munitevi di scudo e raggiungete la parte opposta per poi risalire con la corda. Uscite e tornate nel castello, andate nel corridoio e guardate la prima porta a destra, è semi aperta, apritela e entrate per trovare il frate a terra, con la trousse usate la lente per guardare i piedi, usate sopra le scarpe il compasso, a seguire sempre con la lente esaminate la testa e interagite con la bocca per notare la lingua scura. Con la lente date un occhio alla mano, c’è qualcosa che trattiene, interagite per 2 volte e prenderete il libro, esaminatelo sempre con la lente e poi usate lo scalpello per togliere un pezzo di copertina, troverete dentro un foglio e una chiave, esaminate ancora la mano e guardate il dito di colore scuro. Se provate con la chiave ad aprire il baule lì vicino non ce la farete perché non è il momento giusto, adesso dovete tradurre i segni presi poco prima, aprite l’inventario e la pagina degli appunti che contengono i segni. Alcuni di questi segni li avrete già, in alto alla pagina per esempio c’è una parola con dei segni vicino, il medaglione di Philibert contiene 4 lettere e i relativi segni dietro, gli altri li potete trovare anche a caso. Vi ricordo che potete girare le lettere e i segni sotto, mentre la freccia cercherà l’abbinamento se è giusto, completato tutto uscite e vi ritroverete di notte (se la notte non arriva andate a parlare con la guardia per avvisarla della morte del frate).

Notte

Andate a parlare con Nostradamus, alla fine dovrete aiutarlo a equilibrare il sistema solare nella sua stanza di osservazione: andateci e mettete i pesi e quello che serve nello stesso modo che vedete nella fotografia qua sotto.

Alla fine parlerete ancora con Nostradamus e dovrete andare a dormire.

DOMENICA 31 MARZO 1566


È mattina, andate da Nostradamus e fate il punto della situazione, vestitevi da uomo e andate al castello, raggiungete la cappella e togliete la coperta al cadavere: vostro padre aveva ragione, il frate è vivo, uscite e salite le scale. Andate nella stanza del frate, usate la chiave per aprire il baule, prendete il foglio e l’abito da frate, date un occhio all’interno e prendete la segatura sopra la sega: è proprio la stessa dello scaffale crollato in biblioteca, mettete il foglio appena preso nell’inventario e leggete la nota, uscite e raggiungete la camera della ragazza a cui avete fatto bere la pozione afrodisiaca. È morta, esaminatela e controllate con la lente la faccia e poi il foglio che ha nelle mani, leggetelo e saprete che il foglio indica voi e Nostradamus colpevoli, aspettate che vadano via le guardie e mettete il vestito da frate, andate nel corridoio e raggiungete la stanza delle guardie che hanno imprigionato il vostro amico, parlate con lui di tutto e avrete la chiave della sua camera. Uscite, andate alla porta e apritela con la chiave, guardate la piccola scrivania da vicino e aprite il libro, prendete il foglio e leggete la pagina del libro, usateci sopra la forbice per prenderla, aprite l’inventario e mettete i fogli negli appunti: leggete tutto e uscite, andate dalla regina, parlateci e avrete delle risposte da dare, vi consiglio di dire sempre la verità in modo che il livello della barra rossa a sinistra salga in alto, una volta in cima la regina vi crederà e vi lascerà andare per concludere questa avventura. Scendete le scale e andate nella cappella, andate di fronte all’altare e qualcuno vi colpirà in testa: da adesso avete il tempo limitato, costretti dal frate dovete trovare l’entrata per il tesoro, avete poco tempo prima che il veleno faccia effetto, parlate con il frate di tutto e poi esaminate quella specie di occhio al centro dell’altare. Dovete cercare di ricreare un pentagramma, proprio nello stesso modo che vedete nella fotografia qua sotto.

Facendo così prenderete nota dei numeri negli appunti e potrete anche prendere il pentagramma: c’è un buco, prendete lo strano oggetto, aprite l’inventario e controllatelo con la lente, interagite con questo per allungarlo e mettetelo sopra l’altare, mettete in alto il pentagramma e vedrete una luce partire e andare verso una colonna, aprite la pagina degli appunti dove avete segnalo i numeri che avete visto nel pentagramma. I numeri fanno parte di 4 gruppi, le righe in alto sono 4, questo vuol dire che dovete sottolineare solo le lettere della prima riga che corrispondono ai numeri del gruppo numero 1, poi nella seconda sottolineerete le lettere dei numeri che appartengono al numero 2. Alla fine troverete un nome, è praticamente il vostro nome, anagrammatelo e poi controllate la parte alta della colonna dove arriva il raggio, esaminatela per bene e vedrete che potete girare dei segni. Potete girare sia la parte superiore e inferiore, quello che dovete fare è ricreare il vostro nome con i simboli celtici, per aiutarvi avete nella parte superiore destra l’icona X che vi farà apparire i segni abbinati alle lettere, partendo dalla colonna con il raggio proseguite verso destra mettendo per ogni colonna le lettere giuste proprio come potete vedere nelle fotografie qua sotto.



Se avete fatto tutto bene le colonne scenderanno rivelando un nuovo enigma, dovete cercare di fare arrivare il raggio in un determinato punto, per fare questo potete usare gli specchi che sono apparsi dalle colonne, partite dalla prima dove c’è il raggio e muovete lo specchio in modo che vada a finire a quello di fronte e così via per tutte le altre volte, qua sotto nella fotografia potete vedere il risultato finale.

Come vedete il raggio batte sopra una lastra, usate la spada per alzarla e scenderete sotto, prendete la spada in terra e mettetela nelle mani della statua, prendete la testa della statua e mettetela sopra per trovare il tesoro, entrate nella sala e assisterete alla conclusione di questa avventura.

PUNTEGGIO FINALE

Il punteggio finale è stato di 334 punti, si può fare di meglio perché un paio di oggetti non li ho usati, come ad esempio l’aglio. Il punteggio massimo dovrebbe essere di 350 punti.

 

Info Requisiti
Generale
Sviluppatore: Kheops Studio
Publisher: Microids
Distributore: Blue Label Entertainment
Data Rilascio: Q4 2007
Piattaforma: PC
Caratteristiche
Genere: Avventura/Storico
Visuale: Soggettiva
Controllo: Mouse
Doppiaggio: Inglese
Sottotitoli: Italiano
Ricerche
Sito internet
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Requisiti minimi
OS: Windows 98/Me/2000/XP/Vista
Processore: 800 Mhz
RAM: 128 MB
Scheda Video: 64 MB
Hard Disk: 1.6 GB
Supporto: 1 DVD
Ricerche
Sito internet
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Banner Pubblicitario