Adventure's Planet
Sabato, 16 Dicembre 2017 10:03
Benvenuto ospite
Demo
Patch
Salvataggi
Risoluzione Problemi
Extra
end

Soluzione

Dracula: Love Kills

di Ekaterina

Soluzione Completa del 30 Luglio 2011

Sezioni della Soluzione
AVVERTENZE
SOLUZIONE MODALITA’ DIFFICILE
LIVELLI EXTRA

AVVERTENZE

Si premette che gli enigmi descritti sono quelli incontrati nella modalità “difficile” e che se si rimane bloccati su un enigma dopo un certo tempo è possibile saltarlo con il tasto skip in alto a destra di ogni puzzle.

SOLUZIONE MODALITA’ DIFFICILE

Il gioco continua dopo i fatti svoltisi in Dracula: Origin e inizia con Dracula che si risveglia da un lungo sonno, indebolito per via della sconfitta subita ad opera di Van Helsing, e il suo servitore Igor gli racconta che nel frattempo la Regina dei Vampiri ha incrementato il proprio potere e vuole dominare il mondo intero. Nei panni del Conte Dracula dovremo quindi recuperare il pugnale dell’Ordine del Drago, una potente arma con cui sconfiggere la Regina dei Vampiri. Ci ritroveremo inizialmente in un salone del castello di Dracula, messo a soqquadro dagli abitanti del villaggio che ritenevano il conte morto definitivamente. Raccogliamo il libro dell’Ordine del Drago e la maniglia sulla sedia, la tessera di mosaico sul tavolino e l’oliatore per terra. Usiamo l’olio sul meccanismo incrostato ai piedi della libreria: avremo bisogno di una chiave per poter risolvere il puzzle. Raccogliamo quindi il tendone rosso e avviciniamoci alla finestra, a cui mancherà una maniglia. Usiamo la maniglia che abbiamo raccolto e usciamo nel cortile. Una volta all’esterno scopriremo che gli abitanti del villaggio hanno posizionato delle croci sul sentiero, per impedirci di uscire dal castello, e avremo bisogno di due corde per abbatterle. La prima delle due corde la troveremo risolvendo un hidden objects ai piedi della scalinata: in questo tipo di giochi, che incontreremo diverse volte nel corso della storia, ci troveremo davanti ad una schermata piena di oggetti alla rinfusa, tra i quali dovremo individuare quelli elencati nella parte inferiore della schermata. Nel caso ci trovassimo bloccati con alcuni oggetti particolarmente ostici da trovare potremo sempre chiedere aiuto al nostro servitore Igor, presente con una icona in basso a destra dello schermo. Dal cortile è possibile accedere alla cripta dei Dracula, ma l’accesso è al momento sbarrato da alcune assi di legno. Raccogliamo invece il pezzo di scudo e la chiave che si trovano appesi vicino all’ingresso della cripta e torniamo all’interno del castello. Inseriamo la chiave nel meccanismo della libreria che abbiamo precedentemente oliato e affrontiamo il primo puzzle, che consiste nel trovare tra le otto chiavi a disposizione le tre che entrano nelle tre serrature, basandoci sulla loro forma. Risolto il puzzle si aprirà un baule, dentro il quale troveremo un’accetta e il primo pezzo di uno scudo da assemblare. A questo punto dovrebbe apparire una scritta che indica che questa locazione è stata completata. Usciamo nel cortile ed usiamo l’accetta per rompere le assi che bloccano l’ingresso alla cripta. Raccogliamo le assi fatte cadere per terra ed entriamo nella cripta, dove troveremo diverse bare rovinate. Raccogliamo il pezzo di legno per terra ed usiamolo per riparare la bara in basso a destra: otterremo una prima maschera. Raccogliamo la corda sui detriti sulla destra e clicchiamo sull’area in evidenza tra la seconda e la terza bara da destra per affrontare un nuovo hidden objects con cui trovare una cazzuola. Per il momento non possiamo fare altro in questa locazione, quindi torniamo nel cortile e usiamo le due corde per abbattere le croci che bloccano la strada per il villaggio. Una volta raggiunto il villaggio risolviamo l’hidden objects nel pozzo sulla destra per recuperare una sega e usiamola per sabotare la ruota della carrozza costringendo la sua occupante ad uscirne. Ella si rivelerà essere una spia della Regina dei Vampiri e dovremo affrontarla attraverso un nuovo puzzle. In questo puzzle ci ritroveremo ad una estremità di un breve labirinto e dovremo raggiungere la nostra nemica all’estremità opposta. La difficoltà consiste nel fatto che appena inizieremo a muovere il segnaposto che indica la posizione di Dracula lo schermo diventerà completamente nero, obbligandoci ad andare alla cieca. La luce tornerà di nuovo nel caso andassimo a sbattere contro una delle pareti del labirinto. Una volta raggiunta la ragazza ci ritroveremo davanti ad una scelta: bere il suo sangue e trasformarla in una vampira o lasciarla andare. A prima vista la nostra decisione sembra non avere conseguenze (se decidiamo di bere il suo sangue andremo a riempire la nostra “barra del sangue” sulla sinistra dello schermo, se la lasciamo andare avremo la possibilità di risolvere un nuovo hidden objects nel pozzo con cui trovare una bottiglia di sangue che avrà il medesimo effetto) ma in realtà decidere di mordere o non mordere le ragazze che incontreremo durante il corso del gioco stabilirà il diverso finale che andremo ad avere. Qualunque sia la nostra scelta una volta sconfitta l’agente nemica potremo aprire il baule che si trova sul retro della carrozza (per risolvere il puzzle bisogna girare le manopole in modo di ordinare i numeri in ordine crescente partendo dall’alto. Se chiamiamo 1 la manopola in alto, 2 quella a sinistra e 3 quella a destra, l’ordine con cui girarle è 21233232) e prendere un piede di porco e dei chiodi. Usiamo la cazzuola per scavare nel terreno a sinistra della carrozza, per trovare un vecchio osso. Diamo l’osso al cane sulla destra in modo da farlo allontanare, raccogliamo una tessera colorata sul barile a sinistra, un pezzo di scudo sul tetto della casa e un secondo pezzo di scudo dove si trovava il cane. Entriamo nella falegnameria alle spalle del cane per trovare una seconda tessera colorata, quindi usiamo il tavolo da lavoro e la sega per tagliare della misura giusta le assi di legno che abbiamo raccolto nel cortile del castello. Usciamo dal laboratorio e usiamo le due tessere colorate con la cassetta degli attrezzi a destra della carrozza. Per aprirla dovremo risolvere un nuovo puzzle che consiste nel disporre le tessere colorate in modo che sotto ogni bottone colorato ci siano 4 tessere del colore corrispondente. Cliccando sui diversi bottoni si ruota in senso orario la disposizione delle 4 tessere sottostanti. Raccogliamo il martello nella cassetta degli attrezzi e torniamo alla cripta del castello. Qui usiamo il piede di porco per alzare la mattonella smossa sul pavimento e recuperare la tessera del mosaico nella bocca del gargoyle. Raccogliamo il sangue che uscirà dalla bocca del gargoyle, prendiamo la terra da sotto la mattonella alzata e deponiamola nella bara aperta. Ricostruiamo quindi il coperchio della bara usando le assi di legno tagliate, i chiodi e il martello. In questo modo potremo di nuovo viaggiare. Usiamo le due tessere di mosaico in nostro possesso per aprire un nuovo puzzle sul piedistallo della bara centrale: dovremo scambiare di posto le varie tessere che compongono il mosaico fino a formare una immagine di San Giorgio che uccide il drago, come evidenziato in figura

Risolto il puzzle otterremo la quinta parte di uno scudo. Esaminiamo la porta luminosa in fondo alla cripta per accorgerci che mancano due maschere: una l’abbiamo già trovata, la seconda l’ha portata via Van Helsing quando è stato al castello e l’unico modo per recuperarla è recarci nel suo studio a Londra. Nello studio di Van Helsing spostiamo il tappeto per recuperare la corda sotto di esso, usiamo la corda per legare insieme le due frecce sul tavolo, prendiamo la balestra e usiamola con le frecce per rimuovere il crocifisso appeso all’armadio. Usiamo il tendone rosso sullo specchio per poter raggiungere tutte le parti della stanza. Risolviamo l’hidden objects nell’armadio per recuperare la seconda maschera e torniamo alla cripta del castello. Usiamo le due maschere per attivare il puzzle sulla porta della cripta: dovremo muovere la pedina di sinistra per invertire di posto le due pedine, che si muoveranno in modo speculare una all’altra. Entriamo nella cripta dei cavalieri dell’Ordine del Drago, raccogliamo il sesto e ultimo pezzo di scudo e ricomponiamo lo scudo di Vlad Tepes II, ottenendo così un primo potere speciale, la visione vampirica. Questo potere ci permetterà di trovare segni e oggetti invisibili, ma ogni volta che lo useremo consumeremo del sangue. Per poter sbloccare il pugnale dell’Ordine del Drago dovremo completare gli scudi di tutti e sei i cavalieri raffigurati nella cripta, il prossimo dei quali è Radomir Obilic, sepolto a Londra. Arrivati al cimitero incontreremo una vecchia conoscenza il Professor Van Helsing, il quale ci dirà che Mina è stata rapita. Diversamente da quanto ci si può aspettare, ci alleeremo con il cacciatore di vampiri per salvare Mina e sconfiggere la Regina dei Vampiri. Torniamo nell’ufficio di Van Helsing e raccogliamo il pugnale conficcato nel tavolo in primo piano. Con esso forziamo i cassetti della scrivania e recuperiamo una chiave. Prendiamo la fiala di sangue sulla scrivania e usiamo il potere della visione vampirica per rivelare un segno invisibile al centro della schermata e recuperare un primo pezzo di un nuovo scudo da ricostruire. Esaminiamo il calamaio per trovare un primo anello con sigillo, risolviamo l’hidden objects nella vetrina dell’armadio per trovare un secondo sigillo ed apriamo la parte bassa dell’armadio per recuperare un terzo sigillo. A questo punto torniamo al cimitero e avviciniamoci alla capanna accanto alla statua sulla sinistra. Usiamo la chiave trovata nello studio di Van Helsing per aprire l’armadietto e raccogliamo la ghianda, la lampada e un quarto e ultimo sigillo. Torniamo nello studio di Van Helsing e usiamo i quattro sigilli per completare il puzzle nella vetrinetta sulla destra dell’armatura: per risolverlo dovremo disporre gli anelli in modo da non averne due uguali sulle stessa riga o sulla stessa colonna. Una possibile soluzione è quella mostrata in figura:

Risolto il puzzle troveremo la chiave della stanza di Mina. Possiamo decidere di esaminarla subito o tornare prima al cimitero. In ogni caso dovremo esplorare entrambi i luoghi e l’ordine con cui lo si fa non ha importanza. Nella stanza di Mina raccogliamo subito il sangue sulle rose a sinistra, il pezzo di lettera per terra ai piedi del comodino sulla destra e il diamante e il ritratto di Mina sulla specchiera a destra. Avviciniamoci alla specchiera per aprirne i cassetti e recuperiamo un secondo pezzo di lettera, del sangue e una candela. Grazie al sangue trovato usiamo il potere della visione vampirica per esaminare il baldacchino sopra il letto e trovare un nuovo pezzo di lettera. Esaminiamo la spalliera in fondo al letto per vedere che contiene un puzzle a cui mancano ancora diversi pezzi. Se esaminiamo il ritratto di Harker sulla destra delle rose farà la sua apparizioni una nuova agente della Regina dei Vampiri, e dovremo affrontarla nello stesso modo della prima. Nuovamente potremo di nuovo sceglierla se morderla o lasciarla andare, e in questo secondo caso dovremo affrontare un nuovo puzzle per ottenere una nuova bottiglia di sangue. In questo puzzle dovremo spostare i ragni in modo che i loro fili non si sovrappongano mai gli uni agli altri; non esiste una unica soluzione perché la posizione dei ragni cambia di volta in volta, e i fili sono indicati in rosso quando si sovrappongono con un altro filo e in bianco quando non hanno alcuna sovrapposizione.

Dietro il ritratto di Harker troveremo del sangue, un primo pomello di metallo e un portaritratti a cui mancano due parti. Per il momento potremo inserirci il ritratto di Mina trovato sulla specchiera ma ci mancherà ancora il secondo ritratto. Torniamo al cimitero, raccogliamo la fiala di sangue ai piedi del lampione di sinistra e usiamo la visione vampirica per rivelare il segno nascosto a metà del sentiero che porta alla grande tomba al centro, trovando così il secondo pezzo dello scudo. Risolviamo l’hidden objects alla sinistra del grande albero per recuperare un machete ed esaminiamo la tomba con il riflesso azzurro sulla destra. Usiamo il machete per rimuovere le radici che bloccano la tomba, togliamo la candela dal lampione vicino ad essa e usiamo la lampada trovata nell’armadio del cimitero per imprigionare il fuoco fatuo presente nella tomba. Avviciniamoci alla grande tomba in cima al sentiero ed esaminiamola con la visione vampirica per rivelare che ci manca uno spirito guardiano. Usiamo la lampada con il fuoco fatuo sulla porta ed entriamo nella cripta dei fratelli Obilic. Qui raccogliamo il diamante verde, il terzo pezzo di scudo ed esaminiamo l’altare al centro. Rimuoviamo le foglie che coprono l’apertura sul soffitto per fare cadere una candela, un nuovo pezzo di scudo e il quarto frammento di una lettera, che si rivelerà essere l’ordine della Regina dei Vampiri circa il rapimento di Mina. Sospettando che anche la prima agente incontrata in Transilvania poteva avere con sé un pezzo della lettera torniamo al villaggio vicino al castello, che apparirà ora pervaso dal malvagio potere della Regina dei Vampiri. Raccogliamo il frammento di lettera e il teschio nero vicini al pozzo, la fiala di sangue sulla carrozza e il teschio nero sull’edificio sulla destra. Per recuperare il terzo teschio che ci occorre dovremo tornare a Londra nella cripta degli Obilic e risolvere l’hidden objects al centro dello schermo. Torniamo al villaggio e avviciniamo il teschio al pozzo contaminato per trasformarlo in un teschio nero. Usiamo la visione vampirica per trovare il quinto pezzo dello scudo. Avviciniamoci alla porta della carrozza e usiamo i tre teschi neri per attivare il puzzle. Per risolverlo dovremo muovere il tassello fino a farlo finire nel buco; il tassello si può muovere nelle quattro direzioni ma si ferma solo quando incontra un ostacolo. La soluzione del puzzle in modalità hard è quella mostrata in figura:

All’interno della carrozza risolviamo l’hidden objects per recuperare il sesto e ultimo frammento di lettera. Andiamo nel laboratorio sulla destra del villaggio, dove avevamo in precedenza tagliato le assi di legno e assembliamo la lettera; raccogliamo il pomello di metallo, la tessera del dipinto e usiamo la visione vampirica sulla lettera per rivelare che Mina è stata portata al Palazzo Ducale di Venezia. Arrivati a Venezia raccogliamo il pomello di metallo sulla gondola in primo piano e il sangue sulla balaustra coperta dal rampicante; usiamo la visione vampirica tra i due pali di ancoraggio delle gondole per trovare la seconda tessera del dipinto e risolviamo l’hidden objects sulla sinistra alla ricerca del ritratto di Harker. Esaminiamo la porta del palazzo: per entrare dovremo mettere nel corretto ordine le tessere che compongono il ritratto della Regina dei Vampiri, dopo averci aggiunto le due che abbiamo trovato. La soluzione del puzzle è quella mostrata in figura:

Ci troveremo così all’interno di un ponte coperto. Raccogliamo le due bottiglie di sangue, il diamante giallo sulla sinistra e il pomello di metallo sulla prima colonna sulla destra. Usiamo la visione vampirica al centro del ponte per trovare il quinto e ultimo pomello di metallo e usiamo i cinque pomelli per risolvere il puzzle sul forziere: spostare le cinque pedine dalle posizioni iniziali a quelle evidenziate, tenendo conto che le pedine possono muoversi solo saltando un’altra pedina. All’interno del forziere recuperiamo la candela e la bottiglia di sangue, quindi torniamo a Londra nella stanza di Mina. Aggiungiamo il ritratto di Harker al medaglione portaritratti ed usiamo il medaglione così assemblato e i tre diamanti recuperati con la spalliera ai piedi del letto. Il puzzle che si aprirà consiste in un semplice gioco di memoria in cui dovremo cliccare sui diamanti colorati nello stesso ordine che viene mostrato. Superato il puzzle otterremo un grosso diamante. Rechiamoci nella cripta del cimitero e usiamo le quattro candele e il diamante sull’altare tra le due tombe. Usiamo la visione vampirica su uno qualunque dei punti illuminati per ottenere il sesto pezzo dello scudo. Usciamo nel cimitero, risolviamo l’hidden objects sulla sinistra del grosso albero per trovare una ghianda e raccogliamo la ghianda appesa al ramo di destra dell’albero. Usiamo le tre ghiande in nostro possesso sui resti di ghiande all’inizio del sentiero per attirare lo scoiattolo e recuperare il settimo e ultimo pezzo dello scudo di Radomir Obilic. Torniamo nella cripta dell’Ordine del Drago e riassembliamo lo scudo al suo posto, ottenendo in cambio un nuovo potere speciale: le telecinesi. A questo punto possiamo metterci alla ricerca dei frammenti del terzo scudo, quello di Alessandro Massini. La nostra prima tappa sarà di nuovo Venezia. All’esterno del Palazzo Ducale raccogliamo la moneta, i candelotti di dinamite, la prima metà delle forbici e le due fiale di sangue e il sangue sul rampicante sulla destra; usiamo la visione vampirica sul rampicante per trovare il primo degli otto pezzi che compongono il nuovo scudo da assemblare. Risolviamo l’hidden objects sulla sinistra per ottenere una ulteriore fiala di sangue e usiamo il nostro nuovo potere di telecinesi per raggiungere la moneta sopra l’arco sulla destra e la candela nel lampione sulla sinistra. Entriamo all’interno del palazzo, dove Dracula farà notare che in un punto il muro sembra particolarmente fragile; cerchiamo di ignorare il commento di Van Helsing sulla superiorità degli architetti britannici rispetto a quelli italiani, raccogliamo le due fiale di sangue, la seconda metà delle forbici e il grosso martello. Con il martello apriamo un buco nella parete già rovinata, inseriamoci i candelotti di dinamite e diamogli fuoco con la candela (mentre facciamo saltare in aria una intera parete del Palazzo Ducale di Venezia pensiamo che lo stiamo facendo per il bene del mondo). In mezzo ai detriti così formatisi raccogliamo la fiala di sangue, la moneta e il teschio, quindi usiamo la visione vampirica sulle decorazioni del soffitto della stanza e sopra il muro crollato per trovare una ulteriore moneta e il secondo pezzo dello scudo. Usciamo all’esterno, usiamo le forbici sulla poltroncina della gondola in primo piano in modo da trovare la quinta moneta. Esaminiamo quindi il piedistallo della statua, da cui mancheranno cinque monete: inseriamole per attivare il puzzle. Obbiettivo dell’enigma è abbassare tutti e sei i cavalieri, tenendo conto che muovendo alcuni di loro se ne muoveranno anche altri. La soluzione più rapida per risolvere il puzzle è abbassare il primo e il sesto cavaliere. Dopo aver risolto il puzzle troveremo dietro di esso una prima pietra del drago e la statua aprirà la sua mano. Van Helsing suggerirà che la spada che si trova nel suo ufficio a Londra sarebbe perfetta come nuova arma per la statua. Torniamo quindi a Londra, per scoprire che anche l’ufficio del dottore è stato contaminato come il villaggio in Transilvania. Per poter sbloccare la spada dall’armatura dovremo prima risolvere un puzzle al quale al momento mancano tre rivetti di metallo. Raccogliamo la fiala di sangue e il rivetto di metallo sul tavolino in primo piano, quindi usiamo la visione vampirica sulla parte superiore dell’armadio con la vetrina per rivelare una pietra del drago e la telecinesi sulla testa mostruosa a fianco della finestra per recuperare un’altra pietra. Usiamo le tre pietre del drago per attivare il puzzle che blocca l’accesso al terrazzo. Scopo di questo enigma è accendere una e una sola volta tutte le linee che congiungono i vertici. Per superare il puzzle i vertici posso essere selezionati nell’ordine indicato in figura

Usciamo sul terrazzo e risolviamo l’hidden objects per trovare un rivetto di metallo. Rientriamo, raccogliamo lo stantuffo per pulire dal’armadio con la vetrina e usiamolo sulla pistola per trovare l’ultimo rivetto di metallo che ci occorre per attivare il puzzle ai piedi dell’armatura. Scopo di questo puzzle è spostare i rivetti colorati in modo che il loro disegno combaci con quello sottostante. Recuperata la spada torniamo a Venezia, ormai anch’essa raggiunta dalla corruzione. Usiamo la spada per distruggere la statua della Regina dei Vampiri che ha preso il posto di quella del legionario e fare così apparire una nuova agente nemica, da affrontare nel solito modo. Se decidiamo di lasciarla vivere potremo ottenere una fiala di sangue risolvendo un hidden objects sulla sinistra dello schermo. In ogni caso, dopo esserci liberati di lei raccogliamo il pesante spuntone e la rosa blu vicino ai frammenti della statua, rompiamo con il martello il barile per trovare un secondo pesante spuntone e usiamo la telecinesi per raggiungere il frammento di scudo sopra l’arco sulla destra. Entriamo nell’edificio, raccogliamo il terzo spuntone sulla sinistra e appendiamoli tutti e tre ai ganci che pendono dal soffitto per fare ritrarre le punte che spuntano dal pavimento. Risolviamo l’hidden objects in fondo al corridoio per trovare un pezzo di scheletro, raccogliamo il frammento di scudo e torniamo all’esterno. Usiamo il martello per rompere la grata della cella dove è morto Alessandro Massini ed entriamoci, scoprendo che il suo scheletro è stato abbandonato lì e ne mancano diversi frammenti. Torniamo all’esterno, risolviamo l’hidden objects sulla sinistra per trovare uno dei frammenti di scheletro e torniamo nella cella. Raccogliamo i due pezzi di scudo, usiamo la visione vampirica sulla scala in pietra per trovare un frammento di scheletro e risolviamo l’hidden objects per recuperare il quinto e ultimo pezzo mancante. Risolviamo il puzzle ricomponendo correttamente lo scheletro del cavaliere. Rechiamoci a Londra per dare ad Alessandro Massini una degna sepoltura vicina ai fratelli Obilic. Anche il cimitero però è stato raggiunto dalla contaminazione della Regina dei Vampiri e dovremo prima purificare l’area. Andiamo nell’ufficio di Van Helsing e mettiamo la rosa blu in mano all’armatura per aprirne l’elmo e rivelare il globo; usciamo sul terrazzo e risolviamo l’hidden objects per trovare dei guanti con cui trasportare il globo, quindi torniamo al cimitero. Qui risolviamo l’hidden objects della baracca sulla sinistra per trovare una pietra runica e usiamo il globo sulle tre tombe più corrotte per recuperare un frammento di scudo e altre due pietre runiche. Usiamo le tre pietre runiche sul piedistallo al centro delle tombe per attivare il puzzle: dovremo muovere le pietre runiche, che si fermano solo quando colpiscono una parete o un’altra pietra, verso i bersagli dello stesso colore. I primi due livelli del puzzle sono piuttosto semplici, mentre la soluzione del terzo livello può essere vista in figura:

Distrutto il piedistallo apriamo grazie al globo anche la quarta tomba, cerchiamo una pala nell’hidden objects della baracca di sinistra e usiamola per rimuovere il terreno contaminato dalla tomba e deponiamoci lo scheletro di Alessandro Massini, recuperando così l’ottava e ultima parte del suo scudo. Torniamo in Transilvania per ricomporre lo scudo e ottenere un nuovo potere: la super forza. Può iniziare a questo punto la ricerca del quarto cavaliere, il francese Antoine Crozat. Per prima cosa ci recheremo a Parigi, dove speriamo di trovare qualche indizio sul luogo della sua sepoltura. Nel parco di Parigi raccogliamo il pezzo di scudo e il solvente sulla panchina di destra, le due fiale di sangue e la spazzola sulla panchina di sinistra, quindi osserviamo il piedistallo della statua di Antoine Crozat e puliamolo con la spazzola per notare un mosaico a cui mancano alcuni pezzi. Raccogliamo il bruco e il pezzo di scudo sul piedistallo della statua, usiamo il nuovo potere della superforza per alzare il tombino e raccogliamo il tassello incrostato. Diamo il bruco all’uccellino nella cassetta per uccelli sull’albero a destra per recuperare un secondo tassello incrostato e risolviamo l’hidden objects in mezzo alle aiuole di fronte al teatro per trovare il terzo tassello. Avviciniamoci alla fontana, raccogliamo la bottiglia di sangue e appoggiamo per terra i tre tasselli incrostati. Usiamoci sopra il solvente e la spazzola, quindi apriamo l’acqua della fontana per ripulirli e quindi posizioniamoli sul piedistallo della statua per attivare il puzzle. Per risolvere questo puzzle dovremo ruotare i gruppi di tasselli in modo da formare alla fine la figura mostrata di seguito

All’interno del piedistallo recuperiamo la fiala di sangue, il rotolo indiano e una mappa che ci dirà la nostra prossima destinazione: Luisiana, America. Arrivati in Luisiana dobbiamo procurarci una imbarcazione per raggiungere un isolotto in mezzo alle paludi. Raccogliamo la corda sulla sinistra, il pezzo di forziere, la fiala di sangue, la rete da pesca, il pugnale conficcato nel barile a destra e l’angelo sopra la porta sulla destra. Usiamo il potere delle superforza per raccogliere il pezzo di remo conficcato nel pontile, disponiamolo accanto all’altra metà di remo e uniamo i due pezzi con la corda. Usiamo di nuovo la super forza per rompere uno dei barili sulla destra, in modo da trovare una fiala di sangue e un secondo angelo. Usiamo la visione vampirica sulla campanella per trovare il terzo angelo. Usiamo le tre statue a forma di angelo per sbloccare il lucchetto del negozio di magia sulla destra e trovare inoltre un pezzo di scudo: il puzzle consiste semplicemente nel disporre al loro posto tutte le statue. All’interno del negozio risolviamo l’hidden objects per trovare un sacchetto di polvere contro gli alligatori, che useremo per fare allontanare il coccodrillo che blocca il passaggio in acqua. Raccogliamo con la telecinesi la mappa delle paludi e partiamo in direzione dell’isolotto dove dovrebbe essere sepolto Antoine Crozat. Per poter esplorare l’isolotto dovremo per prima cosa liberarci dell’orso che blocca la strada: usiamo la rete da pesca per catturare alcune trote sulla destra della tenda più grande e diamo i pesci all’orso, che dopo il pasto deciderà di fare un sonnellino. Raccogliamo il secondo pezzo di forziere, appeso all’albero sulla sinistra, usiamo il pugnale per tagliare la pelle essiccata a sinistra e aprire l’entrata del teepee più grande: al suo interno un hodden objects ci fornirà un nuovo rotolo indiano. Esaminiamo il totem per notare il simbolo invisibile su di esso. Con buona probabilità però a questo punto non avremo abbastanza sangue per usare il nostro potere; torniamo allora al negozio di magia e risolviamo l’hidden objects per trovare una fiala di sangue. Ritortati all’isolotto usiamo la visione vampirica sul totem per rivelare il terzo pezzo mancante dei forziere. Esaminiamo il forziere accanto al teepee grande e usiamo i tre pezzi che abbiamo in inventario per attivare il puzzle: per risolverlo dovremo ruotare gli anelli fino a disporli nell’ordine corretto; cliccando sulla leva l’indicatore sulla destra evidenzierà con uno spicchio bianco il numero dei anelli che si trovano nella posizione corretta. All’interno del forziere troveremo il primo dei due cristalli mancanti al totem, quello rappresentante il bene. Ci manca ancora il cristallo che rappresenta il male e il nostro fidato Igor ci suggerirà di averne visto uno uguale a Venezia quando abbiamo distrutto la statua della Regina dei Vampiri. Torniamo quindi a Venezia, raccogliamo aiutandoci con la pelle essiccata il cristallo e adagiamolo nel portavasi di marmo, quindi raccogliamo i due spicchi di cerchio di legno, rompiamo con la superforza il barile sulla sinistra, raccogliamo il pezzo di scudo e utilizziamo i pezzi di legno per comporre un coperchio, risolvendo un puzzle che consiste nel disporre correttamente gli spicchi in modo da formare un disegno. Usiamo il coperchio per chiudere il portavaso contenente il cristallo, solleviamolo con la superforza e torniamo in Luisiana, che scopriremo essere stata raggiunta dalla contaminazione della Regina dei Vampiri. Raccogliamo le due bottiglie di sangue, i due pezzi di lucchetto e le due pietre. Usiamo la visione vampirica in primo piano per trovare una bottiglia di acqua santa con cui scacciare il coccodrillo corrotto, quindi risolviamo l’hidden objects sulla barca con trovare l’ago e filo che ci servono per rammendare le vele malridotte in primo piano. Appendiamo la vela all’albero della barca e risolviamo un nuovo hidden objects nello stesso posto del precedente per trovare una sfera di metallo: essa è il terzo pezzo mancante per attivare il puzzle del lucchetto dell’imbarcazione. In questo puzzle dovremo spostare le tessere in modo da permettere il passaggio della sfera di metallo. Una soluzione più essere la seguente



Usiamo la superforza per recuperare il pezzo di scudo in bocca alla testa di drago della barca, la visione vampirica per rivelare quello sopra l’ingresso del negozio di magia e torniamo all’isolotto appena in tempo prima di trovarlo sommerso dall’acqua. Raccogliamo le due pietre, le tre fiale di sangue e il rotolo indiano. Risolviamo l’hidden objects davanti all’entrata dell’unica tenda rimasta per recuperare il quarto e ultimo rotolo indiano, usiamo la telecinesi per raggiungere il pezzo di scudo in mezzo all’acqua e la visione vampirica per rivelare quello tra i rami dell’albero di sinistra. Usiamo le quattro pietre sui fuochi da campo per accenderli, quindi inseriamo sulle braccia del totem i due cristalli mancanti. Usiamo i rotoli indiani sul totem per attivare un puzzle nel quale dobbiamo srotolare i rotoli della lunghezza giusta perché uno accanto all’altro formino la figura di un drago. Una volta risolto l’enigma otterremo il nono e ultimo pezzo dello scudo di Antoine Crozat e potremo tornare in Transilvania per ricomporre lo stemma e ottenere il quarto potere vampirico, la mutazione in pipistrello.

La nostra meta successiva sarà Panama, dove il cavaliere dell’Ordine del Drago Diego Nicueza è stato sepolto in una città Maya. Arrivati a Panama raccogliamo la ruota dentata, le due fiale di sangue e il primo pezzo del nuovo scudo da assemblare. Esaminiamo la baracca a sinistra per risolvere un hidden objects e trovare una leva. Usiamo la superforza per rompere le casse di legno e la visione vampirica per rivelare il punto invisibile sulla destra, recuperando così altre due ruote dentate.
Esaminiamo il macchinario sulla rotaia, prendiamo la chiave e usiamo le tre ruote dentate per attivare il puzzle. Per risolvere questo enigma dovremo disporre in sequenza le ruote dentate in modo da mettere in movimento quella nell’angolo in alto a destra. Esistono più soluzioni, una delle quali può essere quella mostrata on figura.

Esaminiamo di nuovo la baracca a sinistra per affrontare un nuovo hidden objects e trovare una chiave. Esaminiamo la baracca in fiamme, apriamola con le due chiavi e raccogliamo la fiala di sangue, il machete, la carne secca, il tassello quadrato e il pezzo dell’entrata della tomba.
Usiamo la leva come cambio per la rotaia in modo da indirizzare il macchinario verso l’incendio e spegnere il fuoco: in questo modo scopriremo che la città Maya dove siamo diretti è piuttosto vicina. Usiamo il machete per rimuovere la vegetazione che blocca il passaggio, quindi lanciamo la carne secca al giaguaro e dirigiamoci verso il tempio. Raccogliamo le due fiale di sangue, il tassello quadrato, il pezzo di scudo e il tassello di un mosaico raffigurante un animale. Con la telecinesi recuperiamo un pezzo di scudo e un pezzo dell’entrata della tomba, quindi usiamo la superforza per prendere il disco di pietra incastrato nell’albero al centro e la visione vampirica per rivelare il punto invisibile sull’albero e recuperare il terzo tassello quadrato. Esaminiamo lo scheletro per affrontare un hidden objects con cui trovare un flauto, che potremo usare per mandare via l’anaconda che blocca il passaggio. Dietro all’anaconda troveremo anche il terzo e ultimo pezzo dell’entrata della tomba. Avviciniamoci al tempio, raccogliamo la fiala di sangue e usiamo i pezzi di entrata per attivare il puzzle, che consiste nel disporre tutti i pezzi a disposizione nel riquadro al centro

Entriamo nel tempio Maya, raccogliamo il sangue, il pezzo di scudo e il quarto tassello quadrato, che dovremo usare per attivare il puzzle sulla parete a destra. Per superare l’enigma dovremo disporre i tasselli in modo da formare la figura mostrata sulla destra.



Dopo aver risolto il puzzle la parete si sposterĂ , rivelando la presenza di due tombe: quella di un principe Maya e quella del cavaliere Diego Nicueza.
Non appena raccogliamo il pezzo di mosaico per terra tra le due tombe farà la sua comparsa una nuova agente della Regina dei Vampiri, che ci imprigionerà dentro la tomba. Per uscirne raccogliamo il tessello di mosaico vicino all’entrata chiusa e inseriamo i tre pezzi di mosaico in nostro possesso nel puzzle sulla parete dietro ai due sarcofagi in pietra. Per risolvere l’enigma dovremo girare i pezzi del mosaico fino a comporre la figura di un animale, e tra tutte le figure possibili solo quella del varano è quella giusta.

Prima di uscire usiamo la visione vampirica per trovare un pezzo di scudo nascosto sulla ragnatela sulla destra. Torniati all’esterno del tempio scopriremo che la corruzione della Regina dei Vampiri è già arrivata anche qui. Affrontiamo quindi l’agente nemica nel solito modo, potendo nuovamente scegliere se morderla o lasciarla andare (in questo secondo caso potremo recuperare del sangue risolvendo un puzzle dove dovremo trovare le coppie di simboli in stile memory). Dopo esserci liberari di lei, qualunque sia stata la nostra scleta, raccogliamo le due fiale di sangue e il tassello esagonale, esaminiamo la rovina sulla destra per trovare tramite un hidden objects un secondo tassello esagonale e usiamo la superforza per recuperare il sesto pezzo dello scudo dall’albero.
Torniamo al cantiere del canale di Panama, raccogliamo le due fiale di sangue e il sacchetto di pepe, quindi usiamo la superforza sul vagoncino per trovare un tassello esagonale e la visione vampirica per trovare un pezzo di scudo invisibile sulla baracca di sinistra. A questo punto dovremo utilizzare il quarto e ultimo potere vampirico, trasformandoci in pipistrello per entrare nella caverna sulla sinistra. Qui dovremo affrontare un puzzle – attivabile usando i tre tasselli esagonali – nel quale dovremo congiungere l’esagono iniziale con quello finale usando il numero di mosse indicato e passando per tutti gli altri esagoni. L’enigma si compone di diversi livelli, con diverse disposizioni degli esagoni, una delle quali è quella in figura:

Risolto l’enigma degli esagoni troveremo l’ottavo pezzo dello scudo e il secondo disco di pietra. Torniamo all’entrata del tempio e usiamo il sacchetto di pepe per fare allontanare l’anaconda e prendere il pezzo di scudo che teneva in bocca. Entriamo nel tempio, inseriamo i due dischi di pietra sui due sarcofagi e recuperiamo il decimo e ultimo pezzo dello scudo di Diego Nicueza. Torniamo quindi in Transilvania per assemblare lo scudo e scoprire la nostra prossima meta: Mont St. Michel in Francia, sulle tracce dello scudo di Milos Obilic. Arrivati a Mont St. Michel raccogliamo le due bottiglie di sangue, il coltello, la chiave inglese e l’ingranaggio del ponte. Usiamo la chiave inglese per staccare il timone della barca sulla destra e il coltello per aprire le due conchiglie, trovando così un secondo ingranaggio e il primo pezzo del nuovo scudo da ricomporre. Risolviamo l’hidden objects sulla barca per trovare del filo da pesca, che dovremo legare all’arpione sul tetto della barca stessa. Usiamo la superforza per staccare l’albero della barca e usiamo il gancio per avvicinare il barile sulla sinistra della schermata: in questo modo recupereremo una bottiglia di sangue, un nuovo pezzo di scudo e alcuni vermi. Trasformiamoci in pipistrello e voliamo verso la torretta di sinistra del ponte levatoio: vi troveremo una sfera rossa, un diamante, un pomello dorato, un pezzo di scudo e il terzo ingranaggio del ponte. Intuendo che il diamante è simile a quello usato in precedente per la tomba di Radomir Obilic, dirigiamoci alla cripta del cimitero di Londra, raccogliamo il pezzo di scudo e le tre fiale di sangue e usiamo il diamante sul piccolo altare. Utilizzando la visione vampirica su uno qualunque dei punti che si illumineranno troveremo il quindi frammento dello scudo. Torniamo a Mont St. Michel e leghiamo la sfera rossa all’arpione che si trova sul tetto della barca, quindi lanciamola contro il ponte levatoio per fare recedere la corruzione. Usiamo i vermi sulla zona pescosa vicino alla barca per attirare dei pesci e usiamo l’arpione per catturarli. In questo modo potremo trovare una fiala di sangue, il quarto ingranaggio e il sesto e ultimo frammento dello scudo. Prima di entrare nella fortezza dobbiamo tornare in Transilvania per comporre al suo posto l’ultimo scudo e prendere il pugnale dell’Ordine dei Drago, l’arma da usare per sconfiggere la Regina dei Vampiri. Tornati in Francia trasformiamoci in pipistrello per esaminare da vicino il meccanismo che fa abbassare il ponte levatoio. Inserendoci i quattro ingranaggi e il timone sbloccheremo un puzzle che consiste nel ruotare i blocchi di ingranaggi fino a comporre la figura evidenziata in basso. Entrati nella fortezza faremo finalmente la conoscenza della nostra nemica, la Regina dei Vampiri, in compagnia di due cerberi e di Mina, tenuta prigioniera di una sfera magica. La prima cosa da fare sarà liberarci dei due cani da guardia: trasformiamoci in pipistrello ed entriamo nell’abbazia per risolvere un hidden objects e recuperare una bottiglia di acqua santa. Usiamo l’acqua santa contro i due cani infernali per indebolirli e superiamo un puzzle che consiste nell’invertire la posizione della figure di destra e di sinistra per trasformarli in innocui cuccioli. E’ arrivato il momento di usare il pugnale contro la nostra nemica e ucciderla una volta per tutte. Questo però non basta per fare sparire la sua corruzione e liberare Mina. Raccogliamo i tre pomelli dorati e inseriamoli nel forziere alla sinistra del trono per attivare un puzzle. Per risolvere l’enigma – generato in modo diverso ogni volta -dovremo collegare tra loro i vari pomelli, inserendo tante connessioni quante il numero indicato sopra ogni pomello, come nell’esempio in figura.

La serratura del forziere è arrugginita, e per poter aprire dovremo risolvere un nuovo hidden objects all’interno dell’abbazia per trovare un oliatore. All’interno del forziere troveremo una fiala di sangue e un cristallo blu. Usiamo la telecinesi per raggiungere il cristallo blu sull’albero e raccogliamo quello sulla sinistra, quindi inseriamo i tre cristalli nel grosso vortice al di sotto della sfera che imprigiona Mina per distruggere la fonte della corruzione della Regina dei Vampiri. Per poter liberare Mina dobbiamo ancora distruggere i pipistrelli magici intorno alla sfera, e per farlo dovremo risolvere 4 hidden objects in 4 diverse locazioni (Londra, Venezia, Transilvania e Tempio Maya) per recuperare 4 amuleti a forma di pipistrello. Distruggeremo così i pipistrelli ma Mina sarà ancora prigioniera della sfera. Esaminiamo il porticato sulla destra per risolvere un hidden objects e trovare una pala. Usciamo all’esterno di Mont St. Michel e raccogliamo i due granchi e il frammento di scudo araldico, usiamo la pala sulla sabbia sulla sinistra e recuperiamo un terzo granchio e un secondo frammento di scudo araldico. Esaminiamo la sabbia sulla destra e usiamo i tre granchi per attivare un puzzle nel quale dovremo formare una fila di cinque granchi prima che lo faccia il nostro avversario. Questo ci permetterà di trovare un nuovo pezzo di scudo. Torniamo all’interno ed esaminiamo di nuovo il porticato per risolvere un nuovo hidden objects e trovare il quarto e ultimo pezzo di scudo araldico. Usciamo all’esterno e componiamo lo scudo araldico che si trova sopra il ponte levatoio. Per farlo dovremo risolvere un puzzle che consiste nell’eliminare tutti gli scudi individuando le coppie di stemmi uguali. A questo punto Mina sarà finalmente libera! Godiamoci la scenetta finale: le nostre scelte durante il corso del gioco di mordere o lasciare andare le agenti della Regina dei Vampiri, oltre ad influenzare alcuni dei dialoghi, determineranno quale dei due finali si avrà al termine dell’avventura.

LIVELLI EXTRA

La versione Collector’s Edition comprende alcuni livelli extra, sbloccabili se durante il gioco abbiamo conquistato un certo numero di medaglie. Indipendentemente da quale sia stato il finale dell’avventura, Dracula verrà a sapere che la Regina dei Vampiri aveva trovato un artefatto di grandissimo potere a Parigi, nelle catacombe sotto la chiesa di Notre Dame. Insieme al fido Igor si dirigerà quindi a Parigi alla ricerca di questo artefatto. All’interno di un vecchio teatro raccogliamo le due bottiglie di sangue, la tavoletta metallica e il gettone con il pipistrello. Esaminiamo le sedie della platea e rompiamole con la superforza: raccogliamo il sangue, il frammento di affresco e il pezzo di sedia. Usiamo la telecinesi per arrivare alla maschera sulla balaustra in alto a sinistra ed esaminiamo la galleria sulla destra per risolvere un hidden objects e trovare una seconda maschera. Usiamo nuovamente la telecinesi per prendere il pezzo di orologio tra le mani della statua a forma di angelo e usiamo il pezzo di sedia nel meccanismo sotto la statua per alzare il sipario. Raccogliamo il pezzo di affresco e visitiamo il backstage. Raccogliamo la tavoletta metallica al centro e il pezzo di orologio nel quadro di sinistra. Usiamo quindi i due pezzi di orologio per risolvere il puzzle dell’orologio sulla destra: dovremo invertire a due a due i vari pezzi in modo da comporre un ingranaggio come mostrato in figura, in modo da trovare una terza maschera.

Torniamo nel teatro ed esaminiamo il fondale per scoprire un puzzle a cui mancano tre maschere. Per risolvere l’enigma dovremo disporre la maschere sulla scacchiera in modo che ce ne sia solo una su ogni riga, ogni colonna e ogni fila obliqua. La soluzione è quella mostrata in figura

Dopo aver risolto il puzzle si aprirà una botola al centro del palco, che conduce al seminterrato. Nel seminterrato raccogliamo la fiala di sangue e usiamo la visione vampirica per rivelare il gettone con il pipistrello nascosto vicino alla scala. Torniamo nel backstage e usiamo i due gettoni con il pipistrello sulla panca per attivare il puzzle. In pratica dovremo sconfiggere il computer ad una partita di reversi (o othello), in modo da ottenere un terzo frammento di affresco. Torniamo nel seminterrato e usiamo i frammenti di affresco per ricomporre il dipinto e sbloccare il puzzle. Per risolvere l’enigma dovremo premere le varie tessere che compongono il mosaico (premerne una ne influenzerà varie) in modo da sollevarle tutte quante. La soluzione più rapida è premere, in qualunque ordine, le tre tessere della colonna centrale. Risolto il puzzle di aprirà una porta che conduce alla catacombe sotto il teatro. Raccogliamo la due bottiglie di sangue, la tavoletta metallica ed esaminiamo la parete sulla destra. Usiamo la visione vampirica per individuare i punti dove mancano le tavolette metalliche e trovare così una sfera dorata, degli arnesi da scasso e un teschio . Troveremo una seconda sfera dorata risolvendo l’hidden objects sulla parete in fondo a sinistra. Torniamo nel backstage e usiamo gli arnesi da scasso per aprire la porta sulla sinistra. Per farlo dovremo risolvere un puzzle che consiste nell’ordinare i numeri nello scomparto centrale da 1 a 10, potendo spostare temporaneamente le tessere negli altri scomparti. Numerando gli scomparti A, B, C, D e E partendo dall’alto, la soluzione è spostare le tessere numerate in questo modo: 9A 3E 7B 8B 9B 1A 5D 10B 4D 3D 2D 6E 1C 2C 3C 4C 5C 6C 10D 9D 8D 7C 8C 9C 10C. Risolviamo l’hidden objects oltre la porta per trovare una terzo sfera dorata. Torniamo nella catacombe e inseriamo le sfere nel grande disco al centro del pavimento per attivare il puzzle: dovremo riuscire a catturare il serpente con il cesto. Risolto il puzzle si aprirà un passaggio per i tunnel sotterranei. Raccogliamo le due fiale di sangue ed esaminiamo il piccolo altare con le candele per affrontare un hidden objects e trovare un amuleto circolare. Inseriamo l’amuleto al centro dell’altare in pietra per attivare un puzzle nel quale dovremo invertire la posizione delle tessere gialle e di quelle grigie. Chiamando le tessere gialle, da sinistra e destra, 1 2 3 4 e 5 e le tessere grigie, sempre da sinistra e destra, A B C D ed E, per superare l’enigma devono essere spostate in questo ordine: 5 A B 5 4 3 A B C D 5 4 3 2 1 A B C D E 5 4 3 2 1 B C D E 3 2 1 D E 1. Risolto il puzzle troveremo un bottiglia di sangue e un nuovo teschio. Usiamo la visione vampirica per esaminare il pavimento della caverna e rivelare delle tracce che conducono verso uno dei tunnel e seguiamole, raggiungendo una specie di miniera. Nella nuova locazione raccogliamo il teschio nascosto nel muro al centro e torniamo nella caverna precedente. Usiamo i tre teschi per sbloccare il puzzle del muro di teschi sulla sinistra: ci apparirà una scacchiera con alcuni teschi disposti in modo casuale; cliccando su uno qualunque dei teschi apparirà un numero che indica il numero di caselle che lo separano dal simbolo nascosto che dobbiamo trovare. Superato il puzzle troveremo un bottone della serratura. Torniamo alla miniera e raccogliamo le due bottiglie di sangue. Usiamo la visione vampirica sul pavimento per rivelare delle tracce che si dirigono verso un muro, che se esaminato si rivelerà essere solo un telo dipinto che nasconde delle assi di legno. Usiamo la telecinesi per arrivare al bottone della serratura sopra la trave in alto a destra e la superforza per rovesciare il carrello e trovare un terzo bottone della serratura. Esaminiamo il tunnel in fondo per affrontare un hidden objects e trovare un piccone da minatore. Esaminiamo la cassa sulla destra, inseriamoci i tre bottoni e attiviamo il puzzle, nel quale dovremo sconfiggere il computer a “forza 4”. All’interno della cassa troveremo così dei candelotti di dinamite. Usiamo la superforza per rompere il finto muro in legno, rivelando delle rocce, il piccole per fare un buco tra le rocce e inseriamo la dinamite nel buco. Torniamo nella caverna precedente, risolviamo un nuovo hidden objects sul piccolo altare con le candele in modo da trovare dei fiammiferi e diamo fuoco alla dinamite per liberare il passaggio ed accedere così alla nuova stanza, che sembra parte di un antico tempio romano. L’esplosione ha però danneggiato i tunnel precedenti, che in parte collassano. Esaminiamo la porta chiusa per notare che ci mancano 4 teste di gargoyle e un sigillo. Raccogliamo la bottiglia di sangue, la torcia accesa e la testa di gargoyle sulla sinistra, quindi esaminiamo da vicino lo scheletro per notare cuna sfera di cristallo a cui mancano dei frammenti e prendere la candela. Usiamo la superforza sul vaso davanti alla porta per trovare un pezzo di statua ed esaminiamo la sabbia dietro lo scheletro e raccogliamo una nuova testa di gargoyle e la bottiglia di sangue. Torniamo nella miniera, che si rivelerà essere parzialmente crollata. Raccogliamo il sangue, la pentola, le assi di legno e la candela sulla sinistra, il pezzo di statua sulla destra e il frattempo della sfera di cristallo. Usiamo il piccone per staccare una vena di stagno dal muro al centro. Usiamo la superforza sulle casse per romperle e recuperare così altre assi di legno. Risolviamo l’hidden objects nel tunnel dietro al carrello per trovare la terza testa di gargoyle. Torniamo nella prima caverna (anche qui in parte crollata) e raccogliamo le assi di legno incastrate nella fenditura sulla sinistra e la candela accanto alla fenditura. Trasformiamoci in pipistrello ed entriamo nella crepa per risolvere un hidden objects e trovare del carbone. Raccogliamo il secondo frammento della sfera di cristallo, il sangue e usiamo la superforza sulle rocce al centro della locazione per trovare la quarta testa di gargoyle. Esaminiamo il punto vicino alla torcia al centro e scopriamo che abbiamo bisogno di 9 elementi per accendere un fuoco da campo: usiamo, in quest’ordine, le tre assi di legno, il carbone, la pentola, le tre candele e i fiammiferi. In questo modo fonderemo la cera delle candele. Torniamo al tempio romano e applichiamo la cera nel punto dove dovrebbe andare il sigillo per farne un calco. Esaminiamo da vicino il punto dove affiora la sabbia e premiamo il calco in cera sulla sabbia per fare un calco in negativo. Torniamo dal fuoco da campo nella caverna e sciogliamo lo stagno nella pentola, quindi torniamo dalla sabbia per versarlo nel calco; torniamo nella miniera, riempiamo la bottiglia con l’acqua sul pavimento e versiamo l’acqua sul sigillo incandescente di stagno per raffreddarlo. Prendiamo il sigillo e inseriamolo nella porta insieme alle quattro testa di gargoyle per aprirla, risolvendo un puzzle che consiste nel ruotare le singole tesserine fino a formare l’immagine in figura:

Entriamo nel tempio interno, dove troveremo finalmente una statua del dio romano Plutone che regge l’artefatto che siamo venuti a cercare. Inseriamo la torcia nel sostegno accanto all’entrata in modo da illuminare la stanza, raccogliamo le due bottiglie di sangue, la colla ai piedi della statua ed esaminiamo la parete di fondo alla sinistra della statua per un ultimo hidden objects con cui recuperare un terzo frattempo di statua. Torniamo nella stanza precedente, esaminiamo lo scheletro per terra e usiamo la colla e i due frammenti per ricomporre la sfera di cristallo. Tornati nel tempio usiamo i tre frammenti di statua per ricomporre la statua di Persefone al fianco di Plutone. Potremo così sostiture le sfera di cristallo e l’artefatto. Affrontiamo l’ultimo puzzle, che consiste nell’eliminare tutte le coppie di pedine facendo scontrare quelle uguali tra loro, come indicato in figura:

Recuperato l’artefatto usiamo il suo potere per aprire un varco nella volta e godiamoci il finale.

 

Info Requisiti
Generale
Sviluppatore: Frogwares
Data Rilascio: Q2 2011
Piattaforma: PC
Caratteristiche
Genere: Casual Adventure
Visuale: Terza Persona
Controllo: Mouse/Tastiera
Doppiaggio: Inglese
Sottotitoli: Inglese
Ricerche
Giochi della stessa saga
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Banner Pubblicitario