Adventure's Planet
Mercoledì, 13 Dicembre 2017 06:21
Benvenuto ospite
Demo
Patch
Salvataggi
Risoluzione Problemi
Extra
end

Soluzione

CSI: Intento Mortale

di Pietro Lietti

Soluzione Completa del 24 Novembre 2009

Sezioni della Soluzione
CASO 1: Cuori infranti
CASO 2: Il contendente
CASO 3: L’ultimo respiro
CASO 4: Estinto
CASO 5: Chi è chi?

Premessa:
I risultati che dovrete selezionare in seguito alla ricerca per l’analisi chimica o a quella delle impronte digitali sono qui indicati partendo dall’alto verso il basso. Per esempio, quando nella soluzione troverete “selezionate i risultati tre, cinque e otto” si intende il terzo, il quinto e l’ottavo a partire dall’alto.



CASO 1: Cuori infranti

Dopo il filmato iniziale vi troverete sulla scena del crimine. Parlate con il vostro partner, vi aggiornerà sulla situazione e vi consegnerà la registrazione della telefonata fatta da Charles Steer, il portiere dell’albergo, al 911. Prima di esaminare la stanza interrogate Charles ed esaurite tutte le domande. Fatto questo, cominciate ad esaminare la scena del crimine. Stando sulla destra, ai piedi del bancone, noterete una polverina bianca, raccoglietene un campione con il tampone adesivo. Uscite dall’inquadratura e ruotate la visuale verso sinistra. Utilizzate l’LCV sulla parte sbiadita del tappeto per far apparire una macchia di sangue. Esaminate la vasca idromassaggio, che si trova sempre sulla destra della stanza, ma non scoprirete nulla di utile. Avvicinativi al letto dove giace la vittima (noterete una scheggia di vetro conficcato nel collo) e raccogliete il sangue sulle lenzuola con lo swab. Alla sinistra del letto noterete una “vibro-macchinetta” a gettoni ma per ora non potete toccarla. Esaminate il mobile dietro al vostro partner e troverete un pezzo dell’arma del delitto. Controllate il divano rosso alla destra del mobile e vedrete un cuscino fuori posto. Interagite con il cuscino per trovare una macchia di sangue, raccoglitene un campione con lo swab. Entrate nel bagno ed esaminate il lavandino sulla destra. Utilizzate l’LCV per rivelare una macchia di sangue. Aprite il mobiletto sotto il lavandino ma non troverete nulla. Avvicinatevi alla vasca da bagno ma, anche qui, nessun indizio. Prima di tornare alla centrale interrogate di nuovo Charles Steer. Esaurite tutte le domande, raggiungete l’obitorio e parlate con il dottor Robbins. A fine dialogo avrete due nuovi indizi: la scheggia di vetro prelevata dal collo della donna e le impronte digitali della vittima. Avvicinatevi al cadavere della ragazza ed interagite con la bocca per raccogliere un ponte dentario. Ora avrete abbastanza indizi per identificare la vittima. Prima però tornate sulla scena del crimine ed interagite con la “vibro macchinetta” accanto al letto. Un pezzo di vetro scivolerà dal letto, raccoglietelo e poi raggiungete il laboratorio. Entrate nel materials lab ed utilizzate il microscopio per analizzare il ponte dentario. Impostate lo zoom a 10x, mettete a fuoco, muovete il ponte e in alto a destra noterete il numero seriale. Raggiungete il data lab ed utilizzate il database medico. Selezionate il numero seriale del ponte dentario e avviate una ricerca per identificare la vittima: Lynn Bowder, una ex spogliarellista sposata con un marine al momento in servizio in Iraq. Con l’identificazione della vittima otterrete anche un nuovo luogo da esplorare: lo strip club dove lavorava Lynn. Andate allo strip club e parlate con la ragazza dietro il bancone, Kathy Burd, collega ed amica di Lynn. Dopo averla interrogata raggiungete il palco dove la sera precedente si era esibita Lynn, esaminate la quarta sedia a partire da sinistra. Usando il pennello e la polvere troverete ben quattro impronte digitali: due sulla parte destra e una sulla parte sinistra dello schienale, una sulla parte sinistra del sedile. Nel frattempo verrete interrotti dalla chiamata del capitano Brass che vi chiederà di passare nel suo ufficio. Raccolte tutte e quattro le impronte andate da Brass che vi consegnerà il bancomat della vittima. Aprite l’inventario delle prove e selezionate il bancomat per esaminarlo da vicino. Usate il pennello e la polvere sulla parte anteriore del bancomat per trovare un'impronta digitale. Raggiungete il laboratorio e andate nel materials lab. Confrontate il DNA della vittima sia con il DNA trovato sul cuscino sia con quello trovato sul tappeto della suite. Scoprirete che nessuno dei due appartiene a Lynn. Confrontate ancora il DNA della vittima con quello trovato nel lavandino e qui constaterete una corrispondenza. Fate poi l’analisi chimica della polvere che avete raccolto nella stanza d’albergo. Avviate la ricerca e tra i risultati utili scegliete il secondo, il quarto ed il settimo. La polvere non è nient’altro che detersivo. Andate nel data lab, analizzate con il computer le impronte trovate sulla sedia, preparate la ricerca e selezionate i seguenti risultati: per l’impronta in alto a destra dello schienale, selezionate il secondo risultato, trascinate l’impronta parziale nel riquadro in basso a sinistra. Per l’impronta in basso a destra dello schienale scegliete il secondo risultato, trascinate l’impronta parziale nel riquadro in basso a destra. Infine, per l’impronta sul sedile selezionate l’unico risultato, trascinate l’impronta parziale nel riquadro in basso a destra. Quest’ultima sarà l’unica utile e corrisponderà con l’impronta di Airam Dominguez. Confrontate poi l’impronta della vittima con l’ultima impronta trovata sulla sedia (quella sulla sinistra dello schienale). Trascinate l’impronta parziale nel riquadro in alto a destra e confermate la corrispondenza. In ultimo, fate una nuova ricerca per l’impronta trovata sul bancomat. Selezionate il secondo risultato e trascinatelo nel riquadro in basso a sinistra. Scoprirete che appartiene a Charles Steer. Andate nell’ufficio di Brass e chiede un mandato di comparizione per Airam Dominguez, come prova selezionate l’impronta di Airam trovata sella sedia dello strip club, al momento l’indiziato risulta però irreperibile. Raggiungete quindi la suite dell’albergo per fare “quattro chiacchiere” con Charles. Durante l’interrogatorio verrete interrotti dalla tempestiva chiamata di Brass: Airam è stato messo sotto custodia ed è quindi possibile interrogarlo. Dopo il breve filmato vi troverete nella sala interrogatori con l’indiziato. Finito l’interrogatorio, (per il momento non avete prove sufficienti per avanzare accuse) otterrete due nuovi indizi: il DNA e la camicia da smoking di Airam. Esaminate la camicia e noterete un piccolo pezzo di vetro incastrato nel colletto. Andate nel materials lab e confrontate il DNA di Airam con quello trovato sul cuscino della suite. Confermate la corrispondenza e scoprirete che Airam si trovava sulla scena del crimine. Tornate nella sala interrogatori e domandate ad Airam se si trovava nella suite, mostrate come prova il suo DNA trovato sul cuscino. Airam confesserà di esser stato in quella stanza d’albergo con la vittima e con Kathy Burd, negherà però di aver commesso l’omicidio. Fatto questo sbloccherete una nuova locazione: l’appartamento di Kathy Burd. Prima però recatevi allo strip club, avvicinatevi al bancone e raccogliete il fazzoletto lasciato da Kathy. Analizzate il fazzoletto ed utilizzate lo swab sulla macchia grigiastra per ottenere il DNA di Kathy. Raggiungete la nuova locazione per interrogare Kathy, senza un mandato non è però disposta a collaborare. Tornate in laboratorio, nel materials lab confrontate il DNA di Kathy, trovato sul fazzoletto, con quello prelevato dal tappeto della suite. Il DNA corrisponde perfettamente, Kathy si trovava sulla scena del crimine e questo è sufficiente per ottenere un mandato. Andate da Brass e chiedete un mandato di perquisizione per l’appartamento di Kathy; come prova presentate il DNA trovato sul tappeto della suite. Ritornate all’appartamento della Burd e, dopo che avrete interagito con la porta, partirà un breve filmato. Noterete che nell’appartamento di Kathy si trova anche Charles, che, imbarazzato, toglierà subito il disturbo lasciando nel vialetto una bella impronta delle sue scarpe. Prima di perquisire l’appartamento prendete un calco dell’impronta con il gesso. Entrate nell’appartamento di Kathy, voltatevi a destra ed entrate nello sgabuzzino. Sulla sinistra dello sgabuzzino noterete un altro pezzo di vetro. Esaminate il resto della stanza ma non troverete nulla di utile. Entrate nel bagno, avvicinatevi al lavandino e poi alla doccia. Spruzzate l’LCV nel piatto doccia per rivelare delle tracce di sangue. A questo punto l’appartamento è perquisito, non vi resta che parlare con Kathy. Una volta esaurite le domande tornate al laboratorio. Nel data lab troverete il Dr. Ray Langston, alle prese con delle impronte digitali da analizzare. Per aiutarlo utilizzate il computer per l’analisi delle impronte e tra le prove selezionate quella contraddistinta da una stella. Preparate la ricerca ed otterrete un solo risultato utile. Sovrapponete l’impronta parziale nel riquadro in alto a sinistra e confermate la corrispondenza. Fatto questo, potrete tornare alle vostre indagini. Recatevi nel materials lab e confrontate il DNA di Lynn con quello trovato nella doccia di Kathy. Come previsto il DNA corrisponde. Andate da Brass e chiedete un mandato d’arresto per Kathy, come prova presentate il DNA trovato nella doccia. Fatto questo vi troverete subito nella sala interrogatori con Kathy Burd. Domandatele se dopo l’omicidio ha visto Lynn e presentate come prova il DNA trovato nella doccia; Kathy respingerà l’accusa. Riproponete la stessa domanda ma questa volta supportate l’accusa con il frammento di vetro trovato nel suo sgabuzzino. Kathy incolperà Charles Steer dell’omicidio. Finito l’interrogatorio avrete due nuovi indizi: l’impronte digitali di Kathy e il suo cellulare, con registrato un messaggio minaccioso di Charles. Andate in laboratorio, entrate nel data lab. e utilizzate il computer per l’analisi audio/video. Mettete a confronto la prima parte della telefonata di Charles al 911 con il messaggio vocale trovato nel cellulare di Kathy. L’analisi confermerà che la voce nel messaggio è senza alcun dubbio quella di Charles. Andate da Brass e fatevi dare un mandato d’arresto per Charles, come prova selezionate il messaggio sul cellulare. Fatto questo, potrete interrogare Charles, ma non avete ancora prove per accusarlo. Concluso l’interrogatorio otterrete due nuovi indizi: il suo DNA e le sue scarpe. Esaminate le scarpe e, con il tampone adesivo, prelevate un campione di polvere bianca dalla scarpa destra. Sotto la suola della stessa scarpa troverete l’ultimo pezzo di vetro per ricostruire l’arma del delitto. Andate nel materials lab, fate l’analisi chimica e confrontate il detersivo, trovato sul tappeto della suite, con la polvere bianca prelevata dalle scarpe di Charles. Le sostanze combaciano perfettamente. Sempre nel materials lab, usate il tavolo d’assemblaggio per ricostruire l’arma del delitto. Il risultato finale sarà questo:



Aprite l’inventario delle prove e selezionate il posacenere appena ricostruito. Usate il pennello e la polvere sul retro del posacenere, troverete l’impronta digitale dell’assassino. Andate nel data lab. e confrontate l’impronta trovata sul posacenere con quella di Kathy Burd. Trascinate l’impronta parziale nel riquadro in alto a destra e confermate la corrispondenza. Raggiungete la sala interrogatori, parlate con Charles. Quando negherà di aver pulito il tappeto della suite smentitelo con il detersivo trovato sulle sue scarpe. Charles accuserà Kathy dell’omicidio, ammettendo di averla coperta perché pazzamente innamorato di lei. Chiedete a Brass di convocare Kathy ed interrogatela. Quando negherà di aver toccato il posacenere mostrate la sua impronta digitale rinvenuta sull’arma del delitto. Fatto questo, avrete portato a termine il primo caso.

CASO 2: Il contendente

Terminato il filmato d’apertura vi troverete sulla scena del crimine: l’arena della “Supreme Force Federacion”. Salite sul ring e avvicinatevi al corpo della vittima: l’arbitro Rick Shimada. Raccogliete con lo swab un campione di sangue vicino alla sua bocca. Restando nella stessa inquadratura spostate la visuale verso sinistra ed avvicinatevi al microfono; seguite il cavo del microfono e a metà troverete un capello attorcigliato al cavo. Uscite dal ring, voltatevi verso sinistra e avvicinatevi alla telecamera. Interagite con questa, purtroppo scoprirete che la cassetta con la registrazione si trova sulla piattaforma superiore dell’arena. Uscite dall’inquadratura e sulla sinistra noterete una porta che conduce alla piattaforma superiore. Interagite con la porta ma è chiusa a chiave. Tornate indietro con le inquadrature e spostatevi alla destra del ring, vedrete Tina Allens, la ragazza che ha trovato il corpo di Shimada. Interrogatela su tutto, scoprirete che la chiave per accedere alla piattaforma superiore c’è l’ha Horace Willingham , il proprietario della federazione. Saprete inoltre che Shimada, prima di essere ucciso, aveva arbitrato un’importante incontro per il titolo; il campione in carica, Hank Hackett, aveva perso perché ingiustamente squalificato da Shimada. Fatto questo, sbloccherete una nuova locazione: lo spogliatoio di Hank Hackett. Raggiungete lo spogliatoio e parlate con Hank. Nel frattempo, verrete interrotti dalla chiamata del dottor Robbins che vi informerà di aver concluso l’autopsia di Shimada. Andate all’obitorio, interagite con il dott. Robbins ed esaurite tutte le opzioni di dialogo. Avvicinatevi al corpo di Shimada, controllate la guancia sinistra: noterete una macchia bianca, raccoglietene un campione con lo swab. Alla destra del tavolo operatorio noterete un vassoio con sopra l’arma del delitto, avvicinatevi e raccoglietela. Andate nel materials lab, comparate il DNA del capello con il DNA di Shimada ma non ci sarà alcuna corrispondenza. Eseguite l’analisi chimica della sostanza trovata sulla guancia della vittima, impostate la ricerca e scegliete il primo ed il sesto risultato. La sostanza risulterà essere una pasta per lucidare le spade. Fatto questo partirà un breve filmato, al termine sbloccherete una nuova locazione: l’ufficio di Horace Willingham. Raggiungete la nuova locazione e parlate con Horace, alla fine otterrete la chiave per la piattaforma superiore. Aprite l’inventario delle prove, selezionate la chiave, analizzatela con la polvere e il pennello per trovare un impronta digitale di Horace. Ritornate all’arena, spostate la visuale verso destra, noterete che sul tavolo c’è il rossetto di Tina. Avvicinatevi e raccoglietelo, poi selezionatelo nell’inventario per analizzarlo. Usate lo swab sulla la punta del rossetto, in questo modo avrete il DNA di Tina. Utilizzate la povere e il pennello sulla base del rossetto per trovare l’impronta digitale di Tina. Fatto questo, raggiunte la porta che conduce alla piattaforma superiore. Apritela e salite le scale: arriverete in una specie di sala registrazione. Avvicinatevi al pannello di controllo e spostate la visuale verso sinistra, troverete un videoregistratore con un led lampeggiante; interagite con il videoregistratore per prendere la videocassetta. Dall’altro lato della stanza c’è il ripostiglio degli attrezzi di scena, interagite con la porta ed entrateci. Davanti a voi troverete una katana, cercate di raccoglierla ma l’elsa si staccherà dalla lama; non vi resta che raccogliere tutte e due i pezzi della katana. Aprite l’inventario delle prove e selezionate la lama della katana. Interagite con la parte inferiore della lama, utilizzate lo swab per prelevare un campione di sostanza oleosa. Interagite poi con la parte superiore della lama, utilizzate l’LCV per rilevare una macchia di sangue. La scena del crimine è stata totalmente perquisita, potete tornare in laboratorio. Andate nel materials lab, fate l’analisi chimica del residuo oleoso trovato sulla katana, impostate la ricerca e selezionate i risultati tre, cinque ed otto. Passate poi all’analisi del DNA. Comparate il DNA di Tina con il capello trovato sul ring ma non ci sarà alcun riscontro. Confrontate il campione di sangue prelevato dalla katana con il DNA di Shimada e confermate la corrispondenza. Andate nel data lab, con il computer per l’analisi audio/video esaminate il filmato sulla videocassetta. Il filmato si interromperà sul più bello ma noterete Hank litigare animosamente con Shimada. Andate da Brass e chiede un mandato d’arresto per Hank, come prova selezionate il sangue ritrovato sulla katana. Subito dopo vi troverete nella sala interrogatori, interrogate Hank su tutto. Quando negherà di aver incontrato Shimada dopo il match smentitelo selezionando il filmato registrato sulla videocassetta. Hank ammetterà di aver avuto una discussione con Shimada, ma nulla più. Al momento dell’omicidio si trovava al cellulare, e nell’arena il cellulare non ha campo. Come prova vi consegnerà il suo telefonino. Andate all’arena, aprite l’inventario delle prove e selezionate il cellulare: il telefonino non prende, Hank non vi ha mentito. Raggiungete l’ufficio di Brass, chiedetegli se ha recuperato i tabulati telefonici , vi confermerà che l’indiziato al momento dell’omicidio era al telefono. Fatto questo, vi troverete nella sala interrogatori, dite ad Hank che il suo alibi regge e che, per il momento, è libero di andarsene. Partirà un breve filmato, alla fine saprete da Brass che Hank è stato trovato morto nel suo spogliatoio. Raggiungete lo spogliatoio, al centro della stanza troverete il cadavere di Hank. Giratevi verso sinistra, avvicinatevi all’armadio e raccogliete una fiala. Esaminate la fiala, utilizzate la polvere e il pennello sull’etichetta per trovare un’impronta digitale. Esaminate il corpo di Hank e noterete una siringa piantata nella spalla sinistra. Lo spogliatoio è completamente perquisito, andate all’obitorio e parlate con il dottor Robbins. Esaurite tutte le possibilità di dialogo, raccogliete la siringa che si trova sul vassoio alla vostra destra. Esaminate la siringa, accanto allo stantuffo troverete un capello. Andate nel materials lab, fate l’analisi chimica del contenuto della fiala, avviate la ricerca e selezionate i risultati due e sette. La fiala contiene una potente droga dopante. Fate l’analisi chimica del contenuto nella siringa, avviate la ricerca e selezionate le opzioni tre, cinque e otto. Scoprirete che nella siringa c’è del detergente per metalli. Confrontate il DNA del capello trovato sul cavo del microfono con quello trovato sulla siringa e confermate la corrispondenza. Andate nel data lab, comparate l’impronta di Horace con quella trovata sulla fiala, trascinate l’impronta parziale nel riquadro in basso a sinistra e confermate la corrispondenza. Andate da Brass e chiedete un mandato di perquisizione per l’ufficio di Horace, come prova selezionate l’impronta trovata sulla fiala. Partirà un filmato, al termine vi troverete nell’ufficio di Horace. Voltatevi verso destra, avvicinatevi al divano ma non troverete niente di utile. Esaminate i trofei dietro la scrivania ma ancora nessun indizio. Esaminate l’ultimo mobiletto a destra sotto la bacheca dei trofei, apritelo e troverete una tanica. Avvicinatevi alla scrivania, sulla sinistra troverete una bustarella. Il luogo è perquisito, potete raggiungere il laboratorio. Nel materials lab troverete la vostra collega, Riley Adams, alle prese con una difficile analisi chimica. Per aiutarla, fate l’analisi chimica della prova contraddistinta da una stella. Avviate la ricerca e selezionate i risultati uno, quattro, sei e sette. Fatto questo potrete tornare alle vostre indagini. Fate l’analisi chimica della sostanza trovata nella tanica, avviate la ricerca e selezionate i risultati tre, cinque e otto. Si tratta di detergente per metalli. Confrontatelo con quello trovato nella siringa e avrete una corrispondenza. Andate da Brass e chiedete un mandato d’arresto per Horace, come prova selezionate il detergente trovato nella tanica. Vi troverete subito nella sala interrogatori, parlate con Horace e confesserà subito di essere l’assassino di Shimada e Hank. Partirà un breve filmato dove scoprirete che il DNA di Horace non corrisponde con quello ritrovato sulla scena del crimine. Concluso il filmato vi troverete nel laboratorio con una nuova prova: la valigetta di Horace. Esaminatela, troverete due importanti documenti che riguardano Tina Allens. Andate da Brass e chiedete un mandato d’arresto per Tina, tra le prove selezionate la ricevuta della scommessa fatta da Tina sulla sconfitta di Hank. Vi troverete nella sala interrogatori, interrogate Tina su tutto. Quando negherà di aver scommesso sul match sapendo della sconfitta di Hank, smentitela selezionando la mazzetta trovata sulla scrivania di Horace. A fine interrogatorio avrete la borsetta di Tina, esaminatela e al suo interno troverete una chiave ed un farmaco. Andate nel materials lab, usate il microscopio per confrontare la chiave di Horace con quella di Tina. Impostate lo zoom a 10x e mettete a fuoco. Noterete che le chiavi sono identiche. Fate l’analisi chimica del medicinale trovato nella borsetta di Tina. Avviate la ricerca e selezionate i risultati uno, quattro e sette. La sostanza risulterà essere del prednisolone. Raggiungete la sala interrogatori, chiedete a Tina se è stata l’ultima persona a toccare la katana di Hank. Risponderà che, non avendo le chiavi dello sgabuzzino, non poteva averlo fatto, smentitela presentandogli come prova la chiave trovata nella sua borsetta. Domandategli per quale motivo usava il prednisolone, vi risponderà che l’usava per curare l’acne. Andate dal dott. Robbins, chiedetegli se il prednisolone serve per curare l’acne, saprete che non è affatto vero. Andate da Brass e chiedete un mandato di perquisizione per la cartella clinica di Tina, come prova selezionate il prednisolone trovato nella borsetta. Andate nel data lab, fate una ricerca con il database medico selezionando il prednisolone. Scoprirete che Tina aveva subito un trapianto di capelli e il prednisolone faceva parte della cura. Quindi i capelli trovati sulla scena del crimine non corrispondono al DNA di Tina perché provengono da un'altra persona. Andate nella sala interrogatori, chiedete a Tina un campione dei suoi capelli. Raggiungete il materials lab, confrontate il DNA del capello di Tina con il capello trovato sul cavo del microfono. Il DNA corrisponde perfettamente. Ritornate da Tina per concludere l’interrogatorio, per farle vuotare il sacco presentategli come “prova schiacciante” il suo capello trovato sulla scena del crimine.

CASO 3: L’ultimo respiro

In questo caso dovrete indagare sull’omicidio di una famosa conduttrice tv: Clarinda Jackson. Dopo il filmato d’apertura vi troverete sulla scena del crimine. Parlate con il vostro partner dopodiché iniziate a perquisire la locazione. Esaminate la vasca idromassaggio, dove si trova la vittima, sul fondo troverete un anello. Sul bordo sinistro della vasca noterete un tappo di bottiglia, raccoglietelo ed esaminatelo. Utilizzate la polvere e il pennello sul tappo, troverete un impronta digitale. Alla destra della vasca, sotto la torcia, troverete la foglia di una pianta. Raccogliete infine la bottiglia rotta che si trova accanto al vostro partner. Esaminate la bottiglia, al suo interno troverete del liquido, raccoglietene un campione con lo swab. La scena del crimine è perquisita, andate nell’appartamento di Steve Tampson un amico intimo di Clarinda. Parlate con Steve, quando esaurirete tutte le domande riceverete una chiamata da Brass: Ernest, il marito di Clarinda, si trova sulla scena del crimine ed è possibile interrogarlo. Raggiungetelo ed interrogatelo su tutto. Andate all’obitorio e parlate con il dottor Robbins. Alla fine riceverete tre nuovi indizi: le impronte e il DNA della vittima, del liquido seminale trovato nella volta vaginale della vittima. A quanto pare Clarinda aveva avuto un rapporto sessuale prima del decesso, probabilmente forzato, visto che nel sangue sono state trovate tracce di narcotici. Avvicinatevi al copro di Clarinda, noterete un livido a forma di anello sulla spalla sinistra, una foto del livido sarà disponibile fra le prove. Andate nel material lab, fate una ricerca per identificare il DNA del liquido seminale. Selezionate il quarto risultato e troverete una corrispondenza: il DNA appartiene a Steve Tampson. Partirà un breve filmato, scoprirete che la foglia raccolta sulla scena del crimine appartiene ad una pianta chiamata “Madre di migliaia”. Al termine del filmato vi troverete nell’ufficio di Brass, chiedetegli un mandato per convocare Steve, come prova selezionate il DNA prelevato dalla vittima. Interrogate Steve su tutto, vi dirà che non ha drogato Clarinda e che il rapporto sessuale era stato consenziente. Per provarlo vi consegnerà il suo codice sanitario, dato che poco tempo prima assieme a Clarinda aveva fatto diverse analisi per diagnosticare eventuali malattie veneree. Andate dal dottor Robbins, parlateci e vi confermerà che anche nella cartella clinica di Clarinda risultano queste analisi. Andate ne data lab , utilizzate il database medico e fate una ricerca con il codice medico di Steve; anche Steve aveva effettuato le stesse analisi. Il rapporto sessuale con Clarinda era stato quindi consenziente, i due erano amanti. Andate nel materials lab, utilizzate il microscopio per confrontare l’anello con la foto del livido sulla spalla di Clarinda. Impostate lo zoom a 200x e mettete a fuoco, troverete una corrispondenza. Fate l’analisi chimica del liquido trovato nella bottiglia, preparate la ricerca e selezionate i risultati uno, cinque, sei e sette. Si tratta di un misto di aranciata, vodka e narcotici. Andate nella sala interrogatoti, parlate con Steve. A fine interrogatorio Steve sarà libero e voi sbloccherete una nuova locazione: il camerino di Jack Shell, il conduttore di un programma tv rivale a quello di Clarinda. Raggiungete il camerino di Jack, appena arrivati riceverete la telefonata di Brass, vi chiederà di passare nel suo ufficio. Andate nell’ufficio di Brass, parlateci e scoprirete che Ernest è stato messo sotto custodia perché si è appropriato di una prova importante: la borsetta della moglie. Andate nella sala interrogatori, parlate con Ernest e vi farete consegnare la borsetta. Esaminatela, troverete il cellulare di Clarinda. Esaminate il cellulare, noterete che è stato accuratamente pulito per cancellare le impronte, giratelo e sul retro troverete un filo. Andate nel data lab, fate l’analisi audio del messaggio registrato sul cellulare. Nel messaggio sentirete Ernest insultare pesantemente la moglie e, in sottofondo, il rintocco di una campana. Selezionate la parte finale del messaggio e riascoltatelo; Langston dirà di aver già sentito quella campana. Tornata da Ernest, chiedetegli se era a conoscenza della relazione extraconiugale della moglie, quando lo negherà smentitelo con il messaggio trovato sul cellulare. Completate l’interrogatorio, scoprirete che il messaggio di Ernest era stato rilasciato poco prima dell’omicidio, ma in quel momento si trovava troppo distante dalla scena del crimine. Concluso l’interrogatorio Ernest vi consegnerà un importante documento, relativo alla cancellazione dello show di Clarinda o di Jack. Partirà un breve filmato, al termine vi troverete di fronte al camerino di Jack. Parlate con Jack su tutto, alla fine, scocciato, vi sbatterà la porta in faccia. Guardate a destra della porta, noterete che Jack ha lasciato un impronta sul muro. Usate la polvere e il pennello per raccoglierla. Andate nel data lab, confrontate l’impronta di Jack con quella trovata sul tappo della bottiglia, trascinate l’impronta parziale sul riquadro in alto a sinistra e confermate la corrispondenza. Andate da Brass, chiedetegli un mandato di perquisizione per il camerino di Jack, come prova selezionate l’impronta trovata sul tappo. Entrate nel camerino, voltatevi verso destra e sotto la lampada troverete una pianta. Avvicinatevi al divano e raccogliete il documento che vi è sopra. Il documento attesta l’alcolismo cronico di Clarinda. Andate nel materials lab, aiutate il tenete Briggs ad identificare del DNA. Selezionate la prova contraddistinta da una stella e avviate la ricerca. Scegliete il terzo risultato e troverete la corrispondenza. Tornate alle vostre indagini, avvicinate al tavolo di assemblaggio. Dovrete cercare la corrispondere tra la foglia e la pianta; la pianta presenta tre incavi, avvicinate la foglia al primo:



Andate da Brass e chiedete un mandato d’arresto per Jack, come prova selezionate la pianta trovata nel camerino. Interrogate Jack su tutto, quando negherà di esser a conoscenza dell’alcolismo di Clarinda smentitelo con il documento trovato nel suo camerino. Continuate l’interrogatorio, scoprirete che Jack e Ernest erano d’accordo nel far ubriacare Clarinda per farla licenziare. Mentre Jack cercava di far ubriacare la vittima venne però interrotto da una persona che gli starnutì sul suo maglione preferito. Partirà un breve filmato, al termine vi troverete nella sala interrogatori con Ernest. Interrogatelo e vi confermerà la versione di Jack. Andate nel camerino di Jack, avvicinatevi all’appendiabiti e prendete il primo maglione sulla sinistra. Esaminate il maglione, sul colletto troverete del muco, raccoglietene un campione con lo swab. Andate nel material lab, confrontate il DNA trovate sul maglione con il DNA di Steve, confermate la corrispondenza. Andate da Brass e fatevi dare un mandato di perquisizione per la stanza di Steve, come prova presentate il DNA trovato sul maglione. Andate nella stanza di Steve, nell’angolo destro della stanza troverete un asciugamano. Avvicinatevi al mobile dietro il vostro partner e raccogliete un documento relativo al divorzio di Ernest e Clarinda. Dietro di voi si trova Steve, interrogatelo su tutto. Andate nel materials lab, usate il microscopio e confrontate il filo trovato sul cellulare con l’asciugamano. Impostate lo zoom a 10x e mettete a fuoco. Scoprirete che il filo proviene da quell’asciugamano. Fate l’analisi del documento di divorzio e seguite queste impostazioni:



Andate da Brass, fatevi dare un mandato d’arresto per Steve, come prova selezionate il filo trovato sul telefonino. Chiedete poi a Brass di convocare Ernest nella sala interrogatori ed interrogatelo su tutto. Vi dirà che Steve ha partecipato al programma diretto da Clarinda, vi consegnerà una foto del cast. Nella foto noterete che Steve porta un anello. Andate nel materials lab, confrontate l’anello con la foto del cast, impostate lo zoom a 200x e mettete a fuoco. L’anello nella foto corrisponde a quello trovato sulla scena del crimine. Interrogate Steve sull’anello e presentategli come prova la foto del cast. Quando negherà di aver toccato il cellulare di Clarinda selezionate tra le prove il filo del suo asciugamano trovato sul cellulare. Continuate l’interrogatorio, infine, per farlo confessare, selezionate il messaggio sul cellulare di Clarinda.

CASO 4: Estinto

Al termine del filmato d’apertura vi troverete sulla scena del crimine: il magazzino dove si allena Andrew Levesque, un famoso mangiafuoco. Avvicinatevi al generatore, prelevate un campione di carburante dall’imboccatura del serbatoio con lo swab. In alto a destra dall’imboccatura troverete anche una macchia, raccoglietene un campione con lo swab. Sulla parte frontale del generatore noterete una macchia sulla scritta generator, spruzzateci sopra l’LCV per rivelare una macchia di sangue. Sulla destra dell’edificio, accanto al lavandino, troverete una bottiglia. Raccoglietela ed esaminatela; prelevate dal becco un campione di fluido con lo swab. Sempre sulla destra dell’edificio noterete un canale di ventilazione. Prima di lasciare il magazzino parlate con il proprietario, Vincente Manoto. Esaurite tutte le domande, andate al garage-laboratorio. Entrate nella tenda a gas e avviate il generatore. Raggiungete la casa di Andrew, parlate con Ardell Levesque la moglie di Andrew. Fatto questo, tornate al laboratorio. Entrate nel materials lab, fate l’analisi chimica del campione di carburante prelevato dal generatore, avviate la ricerca e selezionate i risultati tre, cinque, sei e otto. Analizzate la pasta trovata sul generatore, impostate la ricerca e selezionate le opzioni due, quattro, cinque e otto. Si tratta di stucco. Infine analizzate il campione prelevato dalla bottiglia, selezionate i risultati tre, sei e otto. La bottiglia conteneva della paraffina. Fate l’analisi del DNA del sangue trovato sul generatore, avviate la ricerca e selezionate il secondo risultato; scoprirete che il DNA corrisponde a quello di Lyle Fitzer, il figliastro di Andrew. Andate da Brass, chiedetegli un mandato per convocare Lyle, come prova selezionate il sangue trovato sul generatore. Interrogate Lyle su tutto, alla fine verrete chiamati dal dottor. Robbins, vi avvertirà di aver completato l’autopsia di Andrew. Andate all’obitorio, parlate con Robbins di tutto. Otterrete tre nuovi indizi: il DNA e le impronte della vittima, una busta con una pillola trovata nello stomaco di Andrew. Avvicinatevi al corpo di Andrew, interagite con il mento, prelevate un campione di trucco con lo swab. Esaminate il polso sinistro, troverete una macchia bianca, prendetene un campione con il tampone adesivo. Aprite l’inventario delle prove, selezionate il sacchettino con la pillola ed esaminatelo. Interagite con la pillola, noterete che è rivestita da un fluido bianco, utilizzate lo swab per prelevarne un campione. Accanto troverete il contenuto della pillola, (una polverina bianca) raccoglietene un campione con il tampone adesivo. Andate nel materials lab, dovrete fare diverse analisi chimiche. Analizzate il trucco, avviate la ricerca e scegliete il secondo e il quinto risultato. Analizzate la sostanza trovata sul polso, eseguite la ricerca e selezionate i risultati due, quattro, cinque e otto. Si tratta dello stesso stucco rinvenuto sul generatore. Analizzate il fluido trovato sulla pillola, dopo aver avviato la ricerca selezionate le opzioni due, quattro e sei. Si tratta di liquido amniotico. Infine fate l’analisi chimica della polvere contenuta nella pillola, avviate la ricerca e selezionate i risultati uno, sette e otto. Si tratta di banale zucchero, quindi qualcuno ha manomesso la pillola. Passate all’analisi del DNA e confrontate il DNA di Lyle con il liquido amniotico, risconterete una corrispondenza. Utilizzate il microscopio ed esaminate la pillola: impostate lo zoom a 60x, mettete a fuoco e muovete la pillola finché non troverete il numero 125.



Andate nel data lab, utilizzate il database medico, selezionate il numero seriale della pillola e avviate la ricerca. Andate dal dottor Robbins, parlateci ed esaurite tutte le opzioni di dialogo. Fatto questo, partirà un filmato, al termine vi troverete nel laboratorio. Andate nel garage-laboratorio, entrate nella tenda, spegnete il generatore ed esaminate il rilevatore di monossido di carbonio. Scoprirete che le emissioni del generatore non sono sufficientemente letali. Andate a casa di Andrew, interrogate la moglie su tutto. Andate al magazzino, parlate con Manoto, alla fine vi condurrà nel reparto caldaia. Esaminate la nuova locazione, raccogliete la tanica alla vostra destra. Analizzate la tanica, prelevate un campione di liquido accanto all’imboccatura, usate il pennello e la polvere sul lato destro in basso per trovare un’impronta. Tornate ad esaminare la locazione, sempre sulla destra troverete la grata del condotto di aerazione, interagiteci per rimuoverla. Avvicinatevi al tubo malamente riparato con dello stucco. Esaminate lo stucco, usate il tampone adesivo per raccoglierne un campione. Sullo stucco noterete anche il segno di un’impronta, per raccoglierla utilizzate il pennello magnetico. Per il momento lo stucco non può essere rimosso.
Andate al laboratorio, nel materials lab troverete Nick alle prese con l’analisi di un documento antico. Per aiutarlo analizzate il documento misterioso e seguite questi sette passaggi:















Fatto questo tornate alle vostre indagini. Andate nel data lab, fate una ricerca per identificare l’impronta trovata sullo stucco, scegliete l’unico risultato utile e trascinate l’impronta parziale nel riquadro in alto a destra. L’impronta appartiene a Manoto. Fatte la stessa cosa per l’impronta trovata sulla tanica, il risultato sarà lo stesso. Andate nel materials lab, fate l’analisi chimica e confortate il carburante trovato sulla tanica con quello prelevato dal generatore e confermate la corrispondenza. Confrontate il campione di stucco prelevato dal tubo nel reparto caldaie con quello preso dal generatore e confermate la corrispondenza. Partirà un filmato, al termine vi troverete nell’ufficio di Brass, nell’inventario delle prove troverete una lettera che intima Manoto a sistemare le tubature del gas. Chiedete a Brass un mandato d’arresto per Manoto, come prova selezionate l’impronta trovata sullo stucco. Interrogate Manoto, quando negherà di essere al corrente delle cattive condizioni delle tubature smentitelo presentandogli la lettera di richiamo. Negherà anche di aver messo mano alle tubature, anche in questo caso smentitelo, selezionando l’impronta trovata sullo stucco. Infine, quando respingerà di aver manomesso il generatore nel magazzino, presentategli come prova la sua impronta trovata sulla tanica di benzina. Manoto confesserà di aver “alterato” la scena del crimine manomettendo il generatore, se la causa del decesso di Andrew fosse dipesa dal gas fuoriuscito dalle tubature rotte la responsabilità sarebbe ricaduta su di lui. Andate da Brass e chiedete un mandato per perquisire casa Levesque, come prova selezionate il fluido amniotico trovato sulla pillola. Perquisite la casa, girate l’angolo sulla destra, vi troverete in un corridoio, entrate nella prima stanza a destra. Avvicinatevi al letto, spostate la visuale verso destra, sul tappeto noterete una macchia rosa, utilizzate il luminol per rivelare una macchia di sangue. Accanto alla macchia troverete una pillola. Senza uscire dall’inquadratura spostate la visuale verso destra, noterete una macchia, utilizzate lo swab per raccoglierne un campione. In ultimo esaminate il comodino alla destra del letto, dietro l’abatjour troverete un flacone con delle pillole. Aprite l’inventario, selezionate la pillola trovata sul tappeto, noterete che è ricoperta da un fluido bianco, raccoglietene un campione con lo swab. Andate nel materials lab, fate l’analisi chimica e confrontate il fluido trovato nella camera dei Levesque con il liquido amniotico rinvenuto sulla pillola, confermate la corrispondenza. Confrontate le pillole nel flacone con lo zucchero, confermate la corrispondenza. Confrontate il fluido trovato sulla pillola raccolta dal tappeto con il liquido amniotico. Passate alle analisi del DNA, confrontate il sangue trovato in casa Lavesque con il liquido amniotico trovato sul tappeto, confermate la corrispondenza. Confrontate il DNA del fluido amniotico trovato in casa Lavesque con il fluido amniotico rinvenuto sulla pillola nello stomaco di Andrew, confermate la corrispondenza. Usate il microscopio, confrontate la pillola trovata nello stomaco di Andrew con quella trovata sul tappeto. Impostate lo zoom a 60x, mettete a fuoco e muovete le pillole fino a trovare su entrambe il numero 125. Andate nell’ufficio di Brass, parlateci e vi darà importanti informazioni riguardo Manoto. Andate nella sala interrogatori, chiedete a Manoto se conosce un certo Jeremy Proxmire, come prova selezionate il flacone delle pillole. Concluso l’interrogatorio vi troverete nell’ufficio di Brass, chiedetegli di convocare la moglie di Andrew, come prova selezionate il flacone delle pillole. Interrogate Ardell, chiedete se sapesse che il marito prendeva quelle pillole, usate come prova il fluido amniotico trovato sulle pillole. Continuate l’interrogatorio, parlate dei trascorsi violenti di Andrew. Fatto questo partirà un filmato, al termine Brass vi chiederà di passare nel suo ufficio. Andate da Brass, parlateci e vi consegnerà la borsetta di Ardell. Esaminate il contenuto della borsetta, troverete una tessera magnetica per accedere alla sala caldaie e una crema antimicotica. Esaminate la tessera, sulla parte frontale utilizzate la polvere e il pennello e troverete un’impronta. Andate nel materials lab, fate l’analisi chimica della crema antimicotica, avviate la ricerca e selezionate i risultati uno, quattro, sei e otto. Andate nel data lab, fate una ricerca per identificare l’impronta trovata sulla tessera. Selezionate l’unico risultato utile per il confronto, trascinate l’impronta parziale nel riquadro in alto a sinistra. Scoprirete che l’impronta appartiene a Lyle. Utilizzate il database medico, selezionate la crema antimicotica e avviate la ricerca. Fatto questo, Brass vi avviserà che ora è possibile rimuovere lo stucco dalla tubatura nella sala caldaie. Andateci e cercate di rimuovere lo stucco, interverrà Nick per darvi una mano. Rimosso lo stucco troverete un frammento d’unghia incastrato nella crepa della tubatura. Raccogliete il frammento d’unghia dopodiché utilizzate il mikrosil sulla crepa per prenderne un calco. Andate nel materials lab, usate il microscopio e analizzate il frammento d’unghia, impostate lo zoom a 60x e mettete a fuoco. L’unghia appartiene senza dubbio a Lyle. Parlate con Brass e chiedete un mandato per perquisire la stanza di Lyle, come prova selezionate l’unghia. Vi troverete a casa Levesque, andate nel corridoio ed entrate nell’ultima stanza sulla sinistra. Sulla scrivania troverete un coltellino svizzero. Esaminatelo, ed estraete lo stuzzicadenti. Controllate lo stuzzicadenti, noterete della polvere bianca sulla punta, raccoglietene un campione con il tampone adesivo. Sulla sinistra della stanza c’è una mensola, sopra ci troverete uno scalpello. Andate nel materials lab, fate l’analisi chimica della polvere prelevata dallo stuzzicadenti, avviate la ricerca e selezionate i risultai cinque e otto. Scoprirete che Lyle ha manomesso le pillole. Utilizzate il microscopio, confrontate il calco della crepa con lo scalpello; impostate il microscopio in questo modo:



Andate da Brass e chiedete un mandato d’arresto per Lyle, come prova selezionate lo scalpello. Interrogate Lyle, quando negherà di aver manomesso le pillole del patrigno smentitelo con la polvere trovata sul suo stuzzicadenti. Fatto questo, avrete portato a termine il quarto caso.

CASO 5: Chi è chi?

Nel quinto ed ultimo caso indagherete sul brutale omicidio di Floyd Collister, in arte Marcelle, trovato esamine nel suo night club. Al termine del filmato d’apertura vi troverete sulla scena del crimine. Parlate con il vostro partner ed esaurite tutte le opzioni di dialogo. Fatto questo, perquisite il locale. Sulla destra, ai piedi del palco, troverete una bottiglia di whisky. Salite sul palco, vicino al corpo di Marcelle c’è una macchia verdastra, raccoglietene un campione con lo swab. Entrate nel camerino alla destra del palco, sul primo scaffale accanto allo specchio troverete una scatoletta con delle pillole. Giratevi verso destra, avvicinatevi alla scrivania, sopra ci troverete un’appunto arrabbiato di Marcelle. Uscite dal camerino, andate verso il piano bar. Interagite con la cassa di whisky, usate la ninidrina sotto il numero seriale della cassa per rilevare un’impronta digitale. Prima di lasciare il locale interrogate Gary Beaumont, il testimone che ha trovato la vittima. Andate all’obitorio, parlate con il dottor Robbins. Una volta esaurite tutte le possibilità di dialogo otterrete tre nuovi indizi: il DNA e l’impronte digitali della vittima, del DNA trovato sotto le unghie della vittima. Raggiungete il materials lab, con il computer per l’analisi chimica confrontate il fluido trovato accanto alla vittima con la bottiglia di whisky, confermate la corrispondenza. Analizzate poi le pillole trovate nel camerino, avviate la ricerca e selezionate i risultati due e sei. Andate dal dott. Robbins, esaurite tutte le possibilità di dialogo e alla fine si avvierà un filmato. Scoprirete che c’è stato uno scambio di identità: la vittima non è Floyd Collister (Marcelle) ma Wallace Bigaonwsky, in arte Miss Apprensione. A questo punto sarà disponibile una nuova locazione: l’appartamento di Wallace. Raggiungete la nuova locazione, nello sgabuzzino troverete Floyd. Parlateci, alla fine verrà accompagnato da Riley in centrale. Esaminate l’appartamento, entrate nello sgabuzzino, voltatevi a sinistra e sopra la lavatrice troverete un posacenere con all’interno un mozzicone da raccogliere. Esaminate il mozzicone, con lo swab prelevate un campione di DNA dal filtro. Tornate al laboratorio, verrete informati da Riley che ora è possibile interrogare Floyd. Andate nella sala interrogatori, parlate con Floyd, quando affermerà che era in buoni rapporti con la vittima smentitelo con la nota arrabbiata trovata nel suo camerino. Continuate l’interrogatorio, Floyd dirà che al momento dell’omicidio si trovava al computer di Wallace, come prova vi consegnerà la password del computer. Ritornate nell’appartamento di Wallace, voltatevi verso destra, prendete il portatile sulla scrivania. Andate nel data lab, fate l’analisi video delle immagini prelevate dalla telecamera web. Scoprirete che Floyd, al momento del delitto, era al computer. Andate nella sala interrogatori, parlate con Floyd e confermategli che il suo alibi regge. Fatto questo, riceverete una chiamata da Brass, vi informerà di aver recuperato dei dossier del 1975 sugli omicidi dell’Ubriacone di Barbur Street, che presentano molti punti in comune con questo delitto. Andate nel laboratorio, dopo il filmato parlate con Langston ed otterrete dei nuovi indizi: oltre ai dossier sul caso di Barbur Street riceverete le impronte digitali di Floyd e un campione di whisky usato dall’Ubriacone di Barbur Street. Andate nel materials lab, con il computer confrontate il campione di whisky dell’Ubriacone di Barbur Street con la bottiglia di liquore trovata sula scena del crimine e confermate la corrispondenza. Fatto questo, vi troverete nell’ufficio di Brass. Chiedetegli ulteriori informazioni sugli omicidi del 1975, vi informerà che le indagini furono dirette dal tenente Juarice Briggs. Nella sala interrogatori parlate con il tenente Briggs, esaurite tutte le domande e riceverete i suoi appunti sul caso di Barbur Street. Fatto questo, partirà un filmato e al termine vi troverete in laboratorio. Parlate con Langston, scoprirete che Gary era tra i sospettati del caso di Barbur Street. Andate nella sala interrogatori, parlate con Floyd e vi dirà che Gary è un senzatetto che vive nel vicolo dietro al night club. Andate nel vicolo, parlate con Gary e fatevi consegnare la bottiglia di whisky che stringe tra le mani. Analizzate la bottiglia, usate il pennello e la polvere sul collo per trovare un’impronta digitale di Gary. Avvicinatevi alla baracca di Gary, sul sacco a pelo troverete una lettera d’amore. Voltatevi verso sinistra e noterete l’uscita posteriore del night club. Alla sinistra della porta c’è un cassonetto, apritelo e raccogliete le bottiglie di whisky e il grembiule rosa. Esaminate il grembiule e troverete una macchia di sangue, raccoglietene un campione con lo swab. Tornate al laboratorio, nel data lab confrontate l’impronta di Gary con quella trovata sulla cassa di whisky. Trascinate l’impronta parziale nel riquadro in alto a destra e confermate la corrispondenza. Andate nel materials lab, confrontate il DNA trovato sul grembiule con quello della vittima. Andate da Brass, chiedete un mandato d’arresto per Gary, come prova selezionate l’impronta trovata sulla cassa di whisky. Interrogate Gary su tutto e fatevi dare un campione del suo DNA. Quando affermerà di non aver avuto alcun motivo per assassinare Wallace selezionate fra le prove la lettera trovata nel sacco a pelo. Continuate l’interrogatorio, parlate del suo coinvolgimento nel caso del 1975, scoprirete che il tenete Briggs ha modificato i suoi appunti per coprire qualcuno. Andate nel materials lab, fate l’analisi dei documenti per gli appunti del tenete Briggs, seguite queste impostazioni:



Andate da Brass e chiedete un mandato per perquisire la casa del tenete Briggs, come prova selezionate gli appunti del tenete. Vi troverete di fronte alla roulotte del tenete Briggs, entrate e avvicinatevi al letto. Accanto al cuscino troverete una fibra rosa. Esaminate anche il resto della roulotte ma non troverete nient’altro di utile. Andate nel materials lab, con il microscopio confrontate la fibra rosa con il grembiule trovato nel cassonetto; impostate il microscopio in questo modo:



Andate da Brass, chiedete un mandato d’arresto per Juarice Briggs, come prova selezionate la fibra del grembiule. Interrogate Juarice, fatevi dare un campione del suo DNA. Andate nel materials lab, confrontate il DNA del tenete Briggs con il DNA trovato sotto le unghie della vittima, noterete che corrispondono perfettamente. Tornate ad interrogare Juarice, quando affermerà di non aver mai incontrato la vittima smentitela con il DNA trovato sotto le unghie di Wallace. Completate l’interrogatorio e avrete la confessione di Juarice. Ora bisogna risolvere il caso dell’Ubriacone di Barbur Street rimasto insoluto dal 1975. Andate nel laboratorio, Brass vi consegnerà un campione di capelli rinvenuti nel dossier del 1975. Entrate nel materials lab, confrontate il DNA dei capelli con il DNA di Floyd, confermate la corrispondenza. Andate da Brass e fatevi dare un mandato d’arresto per Floyd, come prova selezionate i capelli dell’Ubriacone di Barbur Street. Interrogate Floyd su tutto e avrete concluso anche il quinto ed ultimo caso.

 

Info Requisiti
Generale
Sviluppatore: Telltale Games
Publisher: Ubisoft
Data Rilascio: 29/10/2009
Piattaforma: PC
Caratteristiche
Genere: Poliziesco
Visuale: Soggettiva
Controllo: Mouse
Doppiaggio: Inglese
Sottotitoli: Italiano
Ricerche
Giochi della stessa saga
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Banner Pubblicitario