Adventure's Planet
Venerdì, 24 Novembre 2017 17:44
Benvenuto ospite
Demo
Patch
Salvataggi
Risoluzione Problemi
Extra
end

Recensione

Thorgal - La Maledizione Di Odino

 

il nostro voto
61
In breve

¬†Naufragato in un villaggio semideserto a causa di una forte tempesta, Thorgal incontra un vecchio stregone di nome Noral che gli mostra uno specchio in grado di prevedere il futuro. Ma quello che il vichingo scorge attraverso di esso √® sconcertante: intravede infatti se stesso mentre sta per scagliare una freccia mortale contro suo figlio Jolan. Thorgal decide allora di mettersi in cammino per raggiungere al pi√Ļ presto la sua famiglia e impedire che quella assurda verit√† possa verificarsi. Comincia cos√¨ un viaggio contro il tempo in cui il nostro eroe dovr√† viaggiare in dimensioni e luoghi surreali tra i quali un'astronave proveniente da Atlantide.

 

Recensione Completa del 14 Dicembre 2005
Per caso pensavate che Martin Mystere fosse l'unico eroe dei fumetti a diventare il protagonista di un'avventura grafica? Beh allora vi stavate proprio sbagliando di grosso! Stesso destino infatti è toccato nel 2001 anche a Thorgal Aergisson, personaggio di un fumetto francese cult degli anni '70. Thorgal è un valoroso guerriero ispirato alla mitologia nordica che nasce dalle sapienti matite di J. van Hamme e G. Rosinski. E chi altri, se non proprio questi due, potevano essere i direttori artistici dell'ennesimo prodotto "usa e getta" della Adventure Company?

Naufragato in un villaggio semideserto a causa di una forte tempesta, Thorgal incontra un vecchio stregone di nome Noral che gli mostra uno specchio in grado di prevedere il futuro. Ma quello che il vichingo scorge attraverso di esso √® sconcertante: intravede infatti se stesso mentre sta per scagliare una freccia mortale contro suo figlio Jolan. Thorgal decide allora di mettersi in cammino per raggiungere al pi√Ļ presto la sua famiglia e impedire che quella assurda verit√† possa verificarsi. Comincia cos√¨ un viaggio contro il tempo in cui il nostro eroe dovr√† viaggiare in dimensioni e luoghi surreali tra i quali un'astronave proveniente da Atlantide.

Rispetto ai canoni moderni, Thorgal non presenta di certo una grafica da far sgranare gli occhi. Eppure, malgrado questo, i backgrounds sono piacevoli all'occhio, sono ben curati, adeguati al tipo di ambientazione e ricordano molto uno stile fumettistico per cosi dire "alla Bonelli". Inoltre l'inizio di ogni parte del gioco √® introdotta da una vera e propria vignetta. Si nota, insomma, la direzione artistica dei fumettisti padri di Thorgal. Il lato negativo riguarda invece l'adattamento di questi fondali con i modelli 3D dei personaggi. La differenza tra questi due elementi √® troppo netta e lascia un bel p√≤ di amaro in bocca: risalta ancora una volta qui l'eccessiva fretta con cui sembra essere realizzato questo gioco. Sicuramente i programmatori del gioco avrebbero potuto impegnarsi di pi√Ļ su questo e altri aspetti.

Lasciando da parte la pessima adattabilit√† con i fondali, alcuni personaggi del gioco sono caratterizzati abbastanza bene. Quelli che pi√Ļ hanno destato maggiormante la mia attenzione sono il vecchio Noral, sul cui dramma interiore si svilupper√† tutta la storia del gioco e Niflheim, la Morte, che non risparmier√† macabri aforismi e frasi filosofiche nelle sue conversazioni con Thorgal.

La colonna sonora fa la sua figura, presentandosi con motivi d'atmosfera e orecchiabili. Le voci dei personaggi sono in inglese e sono ben interpretate. Buono anche il lavoro di Leader che nella versione italiano ha sottotitolato il gioco senza errori. L'interfaccia è molto scarna: con il tasto sinistro del mouse interagiamo con oggetti e aree mentre con il tasto destro si accede all'inventario. I dialoghi tra i personaggi sono monodirezionali e quindi possono talvolta annoiare.

Thorgal: La Maledizione Di Odino è un'avventura punta e clicca in terza persona che in tutta sincerità dà l'impressione di essere stata realizzata un pò troppo frettolosamente. Il gioco, infatti, si basa principalmente sulla ricerca, tramite cursore, di oggetti e aree interagibili nelle varie locazioni e in realtà mancano veri e propri enigmi da risolvere. Il risultato è che, dopo all'incirca una settimana, avremo già portato a termine il gioco.

Nel suo viaggio, Thorgal dovr√† affrontare avversari di ogni tipo: guerrieri, giganti e banditi megalomani. Si avr√† quindi a che fare anche con molte sequenze di combattimento. Queste sequenze sono per met√† arcade e per met√† gioco di logica, in quanto ogni nemico necessita di una particolare strategia per essere sconfitto, ma anche in questi casi non si dovranno fare enormi sforzi per andare avanti. La parte pi√Ļ coinvolgente del gioco √® rappresentata dai vari giochi d'ingegno disseminati nelle varie locazioni e che dovremo risolvere per andare avanti nella storia. Tra questi vale la pena menzionare la griglia dei segni da combinare per aprire una porta su una navicella atlantidea e il gioco delle Rune con Niflheim, il Re dei dannati.

In conclusione, Thorgal: la maledizione di Odino è un'avventura che nasce da un'idea abbastanza originale, ha una trama che tutto sommato può piacere ma è stato realizzato con troppa frenesia e di conseguenza non può raggiungere voti di eccellenza.

Nota: Il gioco è incompatibile con alcune schede grafiche della serie GeForce, e non è stata realizzata alcuna patch. Tenetelo ben presente.

 

Info Requisiti
Generale
Conosciuto anche come: Curse Of Atlantis
Sviluppatore: Cryo Interactive
Distributore: Leader
Data Rilascio: Q3 2002
Piattaforma: PC
Caratteristiche
Genere: Avventura/Fantasy
Grafica: 2.5D
Visuale: Terza Persona
Controllo: Mouse
Doppiaggio: Inglese
Sottotitoli: Italiano
Ricerche
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Requisiti minimi
OS: Windows 98/Me/2000/XP
Processore: 400 Mhz
RAM: 64 MB
Scheda Video: 16 MB (alcuni modelli GeForce non sono supportati)
Supporto: 1 CD
Ricerche
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Banner Pubblicitario