Adventure's Planet
Giovedì, 21 Settembre 2017 21:17
Benvenuto ospite

Recensione

Schizm 2

di Carlo de Caesaris  

il nostro voto
78
In breve

In questa eccitante avventura inizialmente vi ritroverete a credere di essere i soli ad essere sfuggiti ad una terribile guerra che ha completamente distrutto la vostra razza. Presto però scoprirete che una misteriosa regione è sfuggita al conflitto. Esplorandola conoscerete una fiorente civiltà intrappolata in un mondo di lotta e di desolazione che circonda le sue oasi piene di vita. E’ qui che vedrete che cosa resta di un meraviglioso mondo pieno di misteriosi segreti, bellezze esotiche e di finte realtà. Esplorate questo mondo e scoprirete presto quanti misteri attendono solo di essere rivelati...

 

Recensione Completa del 19 Maggio 2004
Circa 2 anni fa arrivò sui nostri monitor Schizm, avventura grafica in prima persona che si distinse per l'incredibile difficoltà dei puzzle e per la storia davvero intrigante partorita dalla geniale mente dello scrittore australiano di fantascienza Terry Dowling. L'avventura in questione ebbe un discreto successo anche qui in Italia ma, proprio a causa della difficoltà degli enigmi, il gioco non poté essere apprezzato nella sua interezza da tutti quanti.

E' il momento ora di parlare di Schizm 2 e sviscerare tutti i pro e i contro di questa promettente, almeno sulla carta, nuova avventura dei Detalion!

All'inizio del gioco il vostro alter-ego, Sen, verrà forzatamente risvegliato dal suo sonno criogenico da una sua vecchia conoscenza sotto forma di ologramma, Telsar, che lo accuserà di aver causato, nella sua precedente missione (Schizm), una disastrosa guerra su uno dei pianeti orbitanti. Vi ritroverete quindi soli, su una nave spaziale in avaria, attraversando location molto diverse tra loro, a tentare di rimettere a posto le cose e capire cosa in realtà stia succedendo.

La storia, al di là che possa sembrare non molto originale, riuscirà a coinvolgervi con una certa maestria e questo grazie anche al fatto che, inusuale per questo tipo di avventure, avrete modo di interagire con dei personaggi non giocanti che faranno da contorno a tutta la vicenda. Va detto comunque che avrete modo di parlare con loro solo ed esclusivamente durante le numerose cut-scenes e non nel gioco vero e proprio.

Come gameplay Schizm II è chiaramente ispirato a Myst. Vi ritroverete ad esplorare locazioni molto varie e suggestive che spaziano da civiltà futuristiche a paesaggi esotici e ricchi di vegetazione. Ovviamente risolvendo puzzle... Ma di questo parlerò più avanti. Quello di cui mi preme parlarvi ora è il sistema di controllo adottato dal gioco. Essendo quest'avventura realizzata completamente in 3D, attraverso l'uso del mouse potrete muovervi come in un FPS classico usando quest'ultimo sia per camminare che per guardarvi liberamente intorno. Questa è in assoluto una novità nel campo delle avventure in prima persona in quanto dona all'avventura un senso di libertà e profondità non indifferente. E' stata anche implementata la possibilità di saltare, tramite l'uso della barra spaziatrice, ma nel gioco sinceramente l'adopererete si e no una volta.

Come accennato poco fa graficamente il gioco è realizzato completamente in 3D grazie al motore grafico Jupiter, utilizzato anche per altri giochi come Tron 2.0 e No One Live Forever 2. Il risultato è davvero ottimo e troverete molti effetti quali fumo, nebbia, etc. perfettamente realizzati. Oltre questo potrete notare molti tocchi di classe come il bump mapping sulle superfici e giochi di luce in real-time.

Dal punto di vista del sonoro il gioco si attesta su livelli sufficienti e non c'è una vera e propria colonna sonora portante. Nei vostri spostamenti sarete circondanti, il più delle volte, dai rumori di fondo caratteristici della zona che starete attraversando. Le musiche invece entreranno in gioco nei numerosi filmati ai quali assisterete. Il tutto comunque senza infamia e senza lode.

Riguardo le conversazioni, dicevo prima di un altro fattore originale per questo tipo di gioco: l'interazione con i personaggi non giocanti. In verità non si tratta proprio di interazione in quanto le conversazioni avverranno tutte nelle numerose cut-scenes realizzate col motore 3D e non potremo modificare con le nostre risposte il corso degli eventi. E' comunque un passo avanti rispetto al passato, in quanto i PNG doneranno spessore alla storia e ci permetteranno di capirla ed interpretarla fino in fondo. Oltretutto versione da me provata è quella completamente localizzata in italiano, testo e parlato, peraltro anche molto bene, e permette di immedesimarsi ulteriormente.

Ma veniamo al punto cruciale di questo gioco... i puzzle. Il primo Schizm fu considerato dalla totalità degli amanti delle avventure in stile Myst una delle più difficili di sempre. Bene. Schizm II è per certi versi anche peggio. E'di una difficoltà fuori parametro in certi casi e spesso vi toccherà ricorrere ad un bel po' di conoscenze matematiche per risolvere i puzzle. Strutturalmente sono tutti di stampo classico: vi toccherà studiacchiare simbologie aliene, trovare una giusta sequenza di pulsanti o leve per azionare determinati macchinari o veicoli e così via. Attenzione, sono tutti più che logici, ma sotto quest'aspetto Schizm II non si differenzia dalla massa: i puzzle sono messi lì giusto perché ci devono essere. Non fanno da vero e proprio collante alla narrazione o allo sviluppo della trama. Vanno risolti e basta. Ma credo che comunque sia questo quello che cerca chi gioca un'avventura di questo tipo. Vi assicuro che sotto questo aspetto il gioco vi darà parecchio filo da torcere e rappresenterà una sfida continua.

Questo, ovviamente, consente al gioco di avere una longevità ben sopra la media e che si attesta ben oltre le 20 ore... sempre che non utilizziate la soluzione :-)

Per finire, Schizm II porta una ventata di novità a tutto il genere. L'utilizzo di un motore 3D per rendere il vostro cammino il più libero ed indipendente possibile è realizzato davvero bene (non siamo comunque ai livelli di Uru), la possibilità di parlare con altri personaggi e civiltà vi farà immedesimare con una certa facilità nella storia e la difficoltà degli enigmi rappresenterà una sfida non da poco. Di contro c'è da dire che gli schemi alla fin fine son sempre quelli, non ci sarà interazione con null'altro che i suddetti puzzle, la storia è si bella ma un pelino meno avvincente che nel primo Schizm e a livello sonoro non siamo davanti ad una pietra miliare. Oltretutto proprio la difficoltà dei puzzle lo rende un prodotto di nicchia, dedicato agli amanti più sfegatati ed esperti di questo genere di giochi... Se amate il genere fatelo vostro, altrimenti statene alla larga... rischiate dei mal di testa da paura!

PS: Una nota positiva riguarda i bug. Quando provai il demo in inglese il gioco si piantava letteralmente al menù iniziale e bisognava andare a smanettare con l'accelerazione della scheda grafica per risolvere il problema (ho una ATI 9800). Con grande gioia ho riscontrato che con questa versione italiana il problema è stato risolto e non ho riscontrato nessun altro bug per tutto l'arco del gioco.

 

Info Requisiti
Generale
Conosciuto anche come: Mysterious Journey 2: Chameleon
Sviluppatore: Detalion
Distributore: Atari
Data Rilascio: Q2 2004
Piattaforma: PC
Caratteristiche
Genere: Fantascienza/Puzzle
Visuale: Soggettiva
Controllo: Mouse
Doppiaggio: Italiano
Sottotitoli: Italiano
Ricerche
Sito internet
Giochi della stessa saga
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Requisiti minimi
OS: Windows 98/Me/2000/XP
Processore: 800 Mhz
RAM: 128 MB
Scheda Video: 64 MB
Hard Disk: 2 GB
Supporto: 3 CD
Ricerche
Sito internet
Giochi della stessa saga
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Banner Pubblicitario