Adventure's Planet
Mercoledì, 22 Novembre 2017 08:31
Benvenuto ospite
Demo
Patch
Salvataggi
Risoluzione Problemi
Extra
end

Recensione

NCIS The Game

di Pietro Lietti  

il nostro voto
59
il vostro voto (2 votanti)
65
In breve

Entra a far parte della squadra di NCIS, sfruttando le abilità e l’esperienza sul campo di ciascun membro del team. Esamina le scene del crimine con Ziva David e Tony DiNozzo, esegui le analisi di laboratorio con Abby Sciuto e le autopsie con Ducky Mallard, interroga e smaschera i sospetti con l’agente speciale Gibbs, usa il rilevamento satellitare per catturare i colpevoli in fuga con l’agente speciale McGee.

 

Recensione Completa del 16 Novembre 2011
Puntuale come sempre Ubisoft torna sui nostri monitor con il consueto appuntamento con il crimine, quest’anno, però, lo fa in una veste del tutto nuova. Gli agenti del CSI hanno difatti lasciato il posto al dipartimento del NCIS (Naval Criminal Investigative Service) al quale è dedicato un serial televisivo di successo arrivato alla nona stagione negli U.S.A. A differenza del CSI, la squadra del NCIS si occupa di reati che vedono coinvolti il corpo dei Marines o la U.S. Navy, la marina Statunitense. Per questo motivo, più che con feroci assassini o potenti spacciatori di droga ci troveremo ad affrontare casi di spionaggio, terrorismo ed intrighi di calibro internazionale.

Come nel telefilm la trama di gioco si sviluppa attraverso singoli episodi, in tutto quattro, apparentemente slegati fra di loro. Dalla rapina in un casinò di Atlantic City fino all’omicidio di due agenti speciali della marina in un Hotel di Dubai ci renderemo conto, man mano che procederemo nelle indagini, come tutti i casi siano fra loro profondamente interconnessi e facciano parte di un piano ben più complesso. Le trame dei singoli episodi, seppur ben architettate, non si presentano particolarmente accattivanti risultando, in alcuni frangenti, anche abbastanza prevedibili. Solo nell’ultimo caso, quando tutti i nodi emersi nelle diverse indagini verranno al pettine, la narrazione risulterà maggiormente coinvolgente ed intrigante. Diversamente dagli adventure dedicati a CSI non affronteremo le indagini rivestendo il ruolo di un anonimo “pivellino” ma bensì prenderemo direttamente il controllo degli agenti del NCIS. Aiuteremo difatti gli agenti Anthony DiNozzo e Ziva David nel raccogliere indizi sulla scena del crimine, affiancheremo Abby Sciuto nelle analisi di laboratorio, spalleggeremo il simpatico MacGeed nelle ricerche al computer e così via fino ad impersonare tutti i principali characters del serial televisivo. Divertenti, infine, i siparietti fra i colleghi del NCIS che aprono e chiudono i singoli episodi e che, a dispetto di quello che succedeva in CSI, rendono l’atmosfera un po’ meno asettica.

Giudizio abbastanza altalenante per quanto riguarda il comparto grafico, per certi aspetti di buon livello ma non privo di pecche. A livello generale la grafica di gioco full 3D risulta pulita e nella sostanza ben curata. Buona la realizzazione dei personaggi, somiglianti alle controparti reali per quanto riguarda gli agenti del NCIS, mentre è discreta la realizzazione delle locazioni spesso piuttosto spoglie e decisamente poco numerose. Oltre all’ufficio, all’obitorio e al laboratorio della centrale operativa le ambientazioni dove si svolgeranno le nostre indagini risultano difatti limitate a due, al massimo tre, locazioni per episodio. Pregevole la realizzazione dei filmati, anche se non ho ben capito la scelta di sfuocare lo sfondo creando un effetto non proprio elegante dal punto di vista estetico. In ogni caso le cut-scenes, soprattutto quelle che partiranno durante gli interrogatori, sono davvero gradevoli e conferiscono al gioco un’interessante taglio in stile televisivo. Curiosa, infine, la scelta degli sviluppatori di presentare alcuni filmati tramite una sequenza di immagini statiche realizzate sempre sfruttando la grafica del gioco. Non è chiaro se si tratta di una precisa scelta estetica o di un semplice espediente dettato da necessità economiche, ad ogni modo il risultato mi sembra di dubbio gusto. Segnalo che la grafica è scalabile da 640x480 a 1280x800 in modo da poter accontentare anche gli avventurieri più esigenti.

Piccola rivoluzione per quanto riguarda il gameplay: NCIS rompe difatti con la tradizione presentandosi con un’accattivante visuale in terza persona. Purtroppo questo cambiamento, seppur inizialmente mi aveva fatto una buona impressione, si è rivelato in realtà non del tutto positivo. Considerando che la maggior parte del tempo la passeremo ad ispezionare locazioni alla ricerca di indizi tale tipo di visuale non si è rivelata la più adeguata. Muovendoci difatti in scenari 3D, la telecamera di gioco non sempre sarà clemente nel mostrarci una particolare zona che ci interessa esaminare costringendoci, di conseguenza, a spostarci nella locazione solo per trovare l’inquadratura più opportuna. Onestamente, per questo tipo di gioco, ritengo molto più funzionale ed immediata, seppur forse di minor impatto estetico, la visuale in soggettiva. Durante le nostre indagini non avremo a nostra disposizione né un inventario né un “kit da criminologo”, come quello in stile CSI per interdici. Scelta d’altronde sensata visto che sulla scena del crimine non raccoglieremo nessuno degli indizi che scoveremo ma ci limiteremo a fotografarli, cosa che rende ovviamente il gioco ancor più lineare e meccanico. L’uso dei computer e dei macchinari di laboratorio risulta del tutto immediato e semplice. Utilizzandoli ci verranno propinati dei minigames tanto facili quanto monotoni. Insomma, il gameplay già limitato e ripetitivo di CSI viene qui in parte ripreso e semplificato all’ennesima potenza. Per il resto nessuna novità. Il gioco è interamente gestibile tramite mouse e quando muoveremo il cursore su una zona attiva questo cambierà forma a seconda dell’azione che potremo compiere. Il salvataggio avviene solo automaticamente durante alcune fasi di gioco prestabilite.

Poco o nulla da dire riguardo alle musiche il cui ruolo è limitato a quello di semplice sottofondo. Stesso discorso vale per i rumori ambientali. Ottimo invece il doppiaggio, totalmente in inglese, accompagnato da degli ineccepibili sottotitoli in italiano. I dialoghi sono senza dubbio solidi, ben costruiti e mai tediosi. Purtroppo però durante gli interrogatori non si avrà la possibilità di scegliere nessuna opzione di dialogo, giacché la conversazione verrà interamente pilotata dal computer. Scelta che limita ancor di più la libertà del giocatore mettendolo nei panni di semplice spettatore più che di regista delle indagini. Passiamo infine alla questione “enigmi”, se così possiamo definirli. Come già accennato le nostre indagini sulla scena del crimine saranno limitate a scovare e fotografare gli indizi sparsi nelle locazioni. Nel complesso la ricerca degli hot-spot si rivelerà piuttosto semplice essendo nel complesso ben visibili. In alcune occasioni verrà poi richiesta tutta la nostra “abilità” per spostare il mouse in una delle quattro direzioni, opportunamente indicate sullo schermo, in modo da compiere una particolare azione, come spostare un cadavere, salire su una cassa o altre amenità simili. Senza dimenticare che avremo anche la possibilità di improvvisarci scassinatori ed aprire “complicatissime” serrature muovendo la rotellina del mouse nel verso che ci verrà indicato sul monitor. Le indagini proseguiranno poi attraverso le ricerche via computer e in laboratorio, dove avremo la possibilità di sbizzarrirci su ben due macchinari più un bancone dove rilevare le impronte digitali. Anche in questo caso ci verranno propinati una serie, molto limitata, di minigiochi estremamente ripetitivi e facili all’inverosimile. Altra grave pecca riguarda l’impossibilità di visitare locazioni a nostro piacimento, visto che non esiste una mappa. Tutte le nostre azioni e i nostri movimenti saranno difatti predisposti dal gioco, cosa che limita all’estremo la nostra libertà di gioco.

Non meno castranti risultano gli interrogatori dove ci limiteremo a pigiare, nel momento opportuno, il tasto sinistro del mouse, ovviamente non su nostra iniziativa ma ogniqualvolta verrà segnalato sullo schermo da un apposita icona. Facendo questo potremo ottenere più informazioni o smentire una dichiarazione del sospettato mostrandogli la prova corretta. Infine, una volta raccolti sufficienti indizi, dovremo formulare le nostre deduzioni servendoci di una lavagnetta che riporta le principali prove raccolte durante le indagini. Questa è forse la parte un po’ più interessante del gioco. Dovremo difatti associare correttamente gli indizi fra di loro, motivando poi la nostra scelta scegliendo l’opzione corretta fra le quattro che ci verranno proposte. Per ognuno di questi minigiochi potremo commettere solo un tot di errori. Una volta esauriti dovremo ricominciare il minigame da capo. Nel complesso il gioco ci terrà impegnati per non più di sette ore, una scarsa longevità ovviamente condizionata della imbarazzante semplicità del gioco.

Arrivati a questo punto rimane solo un ultimo dettaglio da chiarire: che tipo di gioco è, o vuole essere, questo NCIS? Un adventure, un casual o una specie di ibrido. L’accattivante grafica 3D, la visuale in terza persona e la struttura narrativa lo fanno apparire come un’avventura ma, per il resto, rimane senza ombra di dubbio un casual game. Indubbiamente anche nell’ultimo CSI vi era stata una virata verso il genere casual ma, a mio parere, non così estrema. Detto questo non rimane quindi che fare una doppia considerazione. Se cercate un adventure come si deve state alla larga da questo gioco perché ne rimarrete totalmente delusi. Se invece amate alla follia il genere casual, con giochini frivoli e ripetitivi, e siete dei super fan del serial televisivo allora procedete all’acquisto ma solo quando sarà venduto ad un prezzo più accessibile. A mio parere, sul genere casual-poliziesco il mercato offre alternative un po’ più carismatiche e decisamente meno costose.

 

Info Requisiti
Generale
Sviluppatore: Ubisoft
Publisher: Ubisoft
Data Rilascio: 27/10/2011
Piattaforma: 3DS, WII, PC, PS3, XBOX360
Caratteristiche
Genere: Avventura investigativa
Grafica: 3D
Visuale: Soggettiva
Controllo: Mouse
Doppiaggio: Italiano
Sottotitoli: Italiano
Ricerche
Sito internet
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Banner Pubblicitario