Adventure's Planet
Venerdì, 24 Novembre 2017 17:43
Benvenuto ospite
Demo
Patch
Salvataggi
Risoluzione Problemi
Extra
end

Recensione

Jolly Rover

di Vittorio De Sanctis  

il nostro voto
72
il vostro voto (3 votanti)
80
In breve

La star dell’avventura è lo spericolato bassotto Gaius James Rover, figlio di un celebre clown, che morì sparato all’inguine da un cannone di scena caricato impropriamente. In seguito alla tragicomica morte del padre, il giovane Gaius, che si ostina a usare il suo secondo nome James, andò a vivere con lo zio, un abbiente proprietario di piantagioni su una piccola isola dei Caraibi. Mentre provava un numero da giocoliere particolarmente complesso, Gaius fece cadere accidentalmente del tabacco in un barile di rum, creando così una mistura potente, capace di provocare una forte dipendenza; la bevanda, che Gaius battezzò “Jolly Rover”, divenne una delle sostanze più costose dei Caraibi...

 

Recensione Completa del 06 Aprile 2013
Va subito chiarito che Jolly Rover non è di certo l'emblema dell'avventura contemporanea: non è in 3D né in 2,5D - soluzione per lo più adottata dalle avventure più blasonate - ma si presenta in un semplice e classico 2D, con una grafica di poco superiore a quella di un prodotto freeware e la cui trama non narra di misteriose sette o di macchinazioni per la conquista o la distruzione del mondo. E' un'avventura priva di qualsiasi pretesa, che non aspira ad essere un prodotto di alta quota commerciale né a guadagnarsi le vette di vendita dei prodotti concorrenti.
Se si accetta di giocare Jolly Rover con questo spirito, più scanzonato, qualche ora di relax e di divertimento riesce certamente a strapparla. Il mondo in cui veniamo catapultati è quello abitato da cani antropomorfi (quindi sembianze e movenze tipicamente umane), mentre l'epoca è pressappoco il 17° secolo, in cui i mari erano solcati da pirati che imperversavano facendo il bello e il cattivo tempo. Un momento. Pirati? Monkey Island? Be', sì, l'influenza del titolo di Ron Gilbert, sia per ciò che riguarda l'ambientazione sia per l'approccio umoristico anche di questo titolo, si fa sentire. La novità è che qui i pirati sono proprio i sopra citati cani (d'altronde un qualche elemento innovativo è apparso opportuno per meglio personalizzare il titolo). Il nostro eroe è Gaius James Rover, che tra l'altro, da fan di Star Trek, non ho potuto fare a meno di associare al primo storico capitano della cd. serie classica, il capitano James Tiberius Kirk, al quale il suo nome sembra fare il verso. James Rover, per gli amici 'Jolly' Rover, è figlio di un clown, morto in un incidente, e sogna di emulare il padre con un circo tutto suo. Nel frattempo, per sbarcare il lunario effettua consegne e qui inizia la sua avventura. Nel corso di una spedizione per la consegna di alcuni barili di rum al Governatore DeSilver viene intercettato da una nave di pirati e ne subisce l'arrembaggio, venendo egli stesso catturato. Con qualche trucco riesce a fuggire e... il resto scopritelo voi!
Il titolo, come accennato, si presenta senza pretese sotto tutta una serie di profili che passiamo ad analizzare e comunque non in grado di minare una giocabilità che vuole essere semplice ed offrire soltanto qualche ora di leggero intrattenimento. La grafica è un classico 2D di tipo cartoon, non particolarmente dettagliato ma gradevole, dove le varie locazioni - nel complesso non molte - mostrano un accettabile numero di hot-spot, alcuni dei quali puramente cosmetici e cliccabili solo per ottenerne una descrizione, come nella migliore tradizione, ed altri funzionali al prosieguo. Niente pixel-hunting, è tutto alla luce del sole (a meno che non giochiate proprio bendati!), mentre le animazioni dei personaggi sono al minimo sindacale. Il sonoro non è particolarmente ricco nè variegato, gli effetti sono ridotti al minimo, mentre le musiche sono un po' anonime ed appena funzionali ad accompagnarci nella locazione in cui ci troviamo. Ben fatto il doppiaggio (solo in inglese, mentre abbiamo i sottotitoli nella nostra lingua), con una menzione particolare per il doppiatore di Jolly Rover, la cui cadenza bene presta il fianco agli atteggiamenti umoristici e scanzonati del protagonista, e per quello del capitano Howell (vi sembrerà di ascoltare realmente un duro e scorbutico capitano pirata, di quelli abituati al comando e che dormono con la sciabola sotto il cuscino, con un occhio sempre sul chi-va-là).
I puzzle non sono nulla di complicato, con i classici enigmi da inventario, nutrito ma di solito non sovrabbondante, ed altri che richiedono la consultazione dei documenti che volta per volta rinveniamo, anch'essi comunque non cervellotici. A tal proposito, va segnalato un sistema di hint sicuramente a tono con l’ambientazione e rappresentato da un pappagallino che porterete con voi sin dall’inizio del gioco e che vi fornirà dei suggerimenti, se richiesti. Data la complessiva facilità degli enigmi mi permetto di sconsigliarne l’uso, ma in ogni caso sapete che potete contare su di lui. Una nota simpatica è data dagli achievements, sotto forma di biscotti e pezzi di bandiere da raccattare qua e là e che da un lato permettono di sbloccare qualche bonus, svelato nella schermata principale del gioco, e dall'altro rendono variegata l'esplorazione, facendo in modo che, anche se ci si è fermati un attimo a riflettere sull'enigma del momento, non si rimanga mai con le mani in mano. Infine, in alto abbiamo anche uno score - che ricorda i classici titoli Sierra - che man mano che procediamo con le azioni corrette o con lo sblocco di qualche bonus, aumenta e dà qualche piccola soddisfazione in più al giocatore, che anche per questo ha sempre la sensazione di procedere e di non restare mai immobilizzato.

In definitiva, si tratta di un titolo simpatico, che strizza l'occhio ai classici del genere, senza svettare particolarmente ma anche senza prefiggersi questo scopo, dimostrando semplicemente di voler offrire un piccolo omaggio alla tradizione del genere e di lasciar trascorrere qualche ora di leggero divertimento a chi lo sappia apprezzare. Consigliato agli amanti dell'avventura classica, dunque, e un po' meno a chi voglia grafica e sonoro da urlo e ultramoderni a tutti i costi.

 

Info Requisiti
Generale
Sviluppatore: Brawsome Pty Ltd
Publisher: Adventure Productions
Distributore: Blue Label Entertainment
Data Rilascio: 11/02/2011
Piattaforma: MAC, PC
Caratteristiche
Genere: Cartoon/Commedia
Grafica: 2D
Visuale: Terza Persona
Controllo: Mouse
Doppiaggio: Inglese
Sottotitoli: Italiano
Ricerche
Sito internet
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Requisiti minimi
OS: Windows XP/Vista/7
Processore: 1 Ghz
RAM: 256 MB
Hard Disk: 160 MB
Supporto: 1 CD
Ricerche
Sito internet
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Giocalo su ZODIAC
Jolly+Rover Jolly Rover

9.90€

Banner Pubblicitario