Adventure's Planet
Sabato, 18 Novembre 2017 05:49
Benvenuto ospite
Demo
Patch
Salvataggi
Risoluzione Problemi
Extra
end

Recensione

La Terribile Minaccia degli Invasori dall'Audiogalassia

di Ivan Vailati  

il nostro voto
80
il vostro voto (7 votanti)
85
In breve

Torino 2010. Un classico: un’astronave spaziale si avvicina alla terra. Dall’astronave parte un raggio che va a colpire l’abitazione di un ragazzo catturandolo insieme al personal computer sul quale stava lavorando. All’interno dell’astronave, il ragazzo si risveglia in una strana cella e scopre di essere stato rapito dagli alieni. Nel tentativo di sabotare i piani degli alieni, che vogliono ridurre in schiavitù il genere umano sfruttando la musica per i loro loschi piani, il giovane eroe si troverà al centro di un intricato piano che lo vedrà muoversi tra i miti della musica a Torino, Londra e la leggendaria Woodstock!

 

Recensione Completa del 29 Agosto 2006
È sempre un grosso piacere quando mi tocca recensire un avventura vecchio stile tutta in 2D: se poi si aggiunge il fatto che si tratta di una produzione completamente italiana e “amatoriale” il piacere è doppio. Non è sempre facile portare a termine un progetto amatoriale, i problemi da risolvere sono molti e spesso succede che il tutto non finisca con una fumata bianca (molto più frequentemente la fumata è nera) in mezzo alla marea di difficoltà che ogni giorno si possono e si devono affrontare: ma questa volta no, questa volta ho il piacere di parlarvi di un gioco che è riuscito a tagliare la linea del traguardo e di cui oggi tutti potranno usufruire visto la sua natura prettamente freeware. Scambiando quattro parole con i diretti interessati sono venuto a conoscenza di alcune informazioni che ora vi vado a snocciolare: il primo spunto o per meglio dire la prima idea è arrivata nel lontano ottobre 2002 in quel di Torino. I primi disegni, i primi schizzi ben presto faranno a capire agli sviluppatori che forse la linea da seguire debba essere un'altra, era stata data troppa importanza e impegno alla realizzazione del gioco e non al suo sviluppo, come dargli torto!! Logicamente bisogna anche pensare ai limiti prettamente tecnici, non si può sempre fare tutto, in fin dei conti un programma come flash (potete giocare solo con la versione flash player 8 o superiore) sotto alcuni punti di vista è limitato e quindi, ecco il cambio di rotta e l’inizio del vero lavoro che dall’agosto del 2003 all’agosto del 2006 terrà impegnati i nostri amici nel tempo libero, il giorno e la notte, a pranzo e a cena, nelle feste nel……ok….avete capito (potete vedere la loro foto qua sotto, da sinistra a destra ci sono LaStrisia: Federico Doveri, IlTimido: Paolo Nicoletti e jerrymouse: Marco Lago).

L’inizio è veramente interessante e già da subito si può intuire quanto il gioco sia fortemente avvolto da una grossa ironia: un’astronave a forma di megafono farà la sua comparsa sui nostri monitor e faremo la conoscenza degli alieni dall’Audiogalassia (strani esseri dalla faccia al rovescio). Sembra che serva urgentemente un computer per l'astronave e bisogna recuperarne un altro sulla Terra, sfiga vuole che durante il sorteggio sulla scelta del computer esca l’indirizzo della casa del nostro personaggio (e chi altri! Però sarebbe stato bello giocare alla prima avventura grafica senza un personaggio, che innovazione è?) che si sta impegnando per diventare un vero hacker: un raggio parte dall’astronave ma sfortuna vuole che qualcosa vada storto (cavolo, non è proprio giornata) e il nostro eroe si ritrova suo malgrado risucchiato dagli extraterrestri e imprigionato in una specie di teca di vetro. Da questo momento in poi la situazione precipiterà (era meglio non alzarsi questa mattina) e come al solito voi sarete l’unica speranza per la salvezza del mondo (quante volte l’ho sentita questa frase!).

Dal punto di vista tecnico ci troviamo di fronte a un gioco di tutto rispetto, le specifiche tecniche sono degne di nota se consideriamo che il gioco è amatoriale: abbiamo una risoluzione fissa sulla 640 x 480 e ben 37 locazioni da visitare con, pensate, 36 personaggi con cui interagire. Ma se credete fosse finita qua vi sbagliate di grosso e per ogni epoca che andrete a visitare avrete una colonna sonora personalizzata e per finire sullo scorrere dei titoli di coda anche una canzone originale: non c’è che dire, tanto lavoro è stato profuso per la realizzazione del progetto e persino un nuovo motore di scripting ad hoc (un editor di testo più potente e flessibile di quello usato da flash) è stato implementato per poter far rendere al massimo tutto questo ben di dio di roba. Ecco cosa pensano gli stessi sviluppatori al riguardo: "Per quanto potenti e flessibili siano i motori disponibili per fare un simile lavoro questi costringono a ragionare secondo i loro schemi e presentano delle "limitazioni" più o meno fastidiose. Scegliendo di costruirne uno apposta per questo gioco si sono superati questi problemi permettendo uno sviluppo incentrato sulle nostre esigenze che ha permesso di raggiungere i risultati desiderati".

L’interfaccia sicuramente vi farà venire in mente dolci ricordi: chi come me vive le avventure da tempo immemorabile (miiii….come sono vecchio miiiiiii…..) non può non accorgersi che è praticamente identica (con gli accorgimenti del caso) a quei gioielli che rispondono al nome di Full Throttle e Monkey Island 3. Il cursore a schermo avrà la forma di una mano che, ogni volta che passerete su una zona attiva cambierà forma. A questo punto tenendo premuto il tasto sinistro del mouse si attiverà un ulteriore menù con delle icone con cui voi potrete scegliere l’azione adeguata del momento, esaminare, usare, parlare, prendere, entrare nell’inventario, dove potrete gestire gli oggetti trascinandoli sullo schermo, abbinarli mettendoli l’uno sopra l’altro o salvare il gioco. Infine se entrate nella cintura temporale potrete fare i vostri sbalzi temporali nelle epoche.

A livello sonoro se da un lato avrete un buon accompagnamento musicale per ogni epoca che andrete a visitare fino a raggiungere il suo picco più alto nella canzone finale, dall’altro, purtroppo, ho da segnalare la grossa mancanza di un qualsivoglia effetto ambientale: non sentirete mai uccelli cinguettare o i passi del nostro personaggio mentre cammina, e in nessun caso avremo la possibilità di ascoltare il risultato di una nostra azione se non soltanto in alcuni piccoli effetti durante i filmati iniziali e finali. Stessa cosa per il parlato completamente inesistente e lasciato a dei sottotitoli nella nostra lingua: comunque se avessero implementato un doppiaggio sarebbe stato molto difficile avere l’opportunità di giocare online anche se comunque è possibile scaricare il gioco dal sito.

La minaccia degli invasori dall'Audiogalassia è una vera avventura in 2D in grande stile e come praticamente quasi tutte le vecchie avventure basa tutti i suoi enigmi sull’abbinamento e utilizzo degli oggetti: la difficoltà è di medio-basso livello, i più esperti non troveranno grossi ostacoli per portare a termine il tutto, complice alcuni enigmi già visti in altre produzioni, anche se devo dire che un paio sono veramente interessanti e originali. I meno avvezzi di certo avranno più problemi, ma penso sia un ottima occasione per loro per imparare e affezionarsi al mondo delle avventure grafiche per un divertimento totale che si aggira sulle 6-8 ore di gioco che si sarebbero potute allungare semplicemente aumentando l’interazione con l’ambiente, non molto alta, e aumentando la possibilità di raccogliere più oggetti che non saranno mai molti all’interno dell’inventario.

Inutile negarlo, questo titolo porta una bella ventata di aria fresca nel mondo delle avventure amatoriali, sicuramente ai fan del genere piacerà grazie a uno stile grafico fumettoso che ricorda molto il vecchio Day of The Tentacle e una comicità “finalmente” non internazionale ma italiana: come non si può negare il grosso impegno profuso dai nostri amici di genereAvventura, che si sono dati da fare per portare nelle nostre case un prodotto prima di tutto freeware, divertente, che riesce a prendere il meglio dalle vecchie avventure per farci passare alcune ore di sano divertimento. Correte quindi sul sito internet degli sviluppatori e scegliete se giocare online o scaricare il gioco sul vostro pc. In ogni caso non fatevelo scappare.

 

Giocalo
Info Requisiti
Generale
Sviluppatore: Genere Avventura
Data Rilascio: Q3 2006
Piattaforma: PC
Caratteristiche
Genere: Fantascienza/Commedia
Grafica: 2D
Visuale: Terza Persona
Controllo: Mouse
Doppiaggio: Nessuna
Sottotitoli: Italiano
Ricerche
Sito internet
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Requisiti minimi
OS: Windows 98/Me/2000/XP
Processore: 800 Mhz
RAM: 128 MB
Scheda Video: Compatibile Directx
Hard Disk: 50 MB
Supporto: Gioco Online/Online Download
Ricerche
Sito internet
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Banner Pubblicitario