Adventure's Planet
Domenica, 21 Settembre 2014 08:01
Benvenuto ospite
Demo
Patch
Salvataggi
Risoluzione Problemi
Extra
end

Recensione

Hotel Dusk: Room 215 (Nintendo DS)

di Simonetta Terra  

il nostro voto
88
il vostro voto (5 votanti)
85
In breve

Il giocatore impersona l'ex poliziotto in pensione Kyle Hyde, che lascia New York in seguito alla scomparsa di un caro amico, Bradley. Kyle ora lavora come commesso viaggiatore per la Red Crown Company in California e una notte del dicembre 1979 si ferma per la notte in un vecchio hotel nel bel mezzo del deserto. Kyle capisce subito che non tutto è come sembra. Il giocatore deve trovare tutti gli elementi mancanti del suo passato e che sono intrecciati a quelli degli ospiti dell'Hotel Dusk, fra cui Louis DeNonno, un ex borseggiatore di New-York il cui miglior amico fu ucciso da un uomo di nome "J", e Mila, una ragazza misteriosa che porta lo stesso braccialetto che Bradley portava tre anni addietro, prima di scomparire.

 

Recensione Completa del 10 Giugno 2007
AVVENTURA O LIBRO INTERATTIVO?

Se ne è parlato moltissimo, sia sul web che sulle riviste specializzate, ed eccomi qui a dover recensire questa avventura noir ambientata negli anni '70, creata dagli stessi autori del più che discreto (e lo dimostra la votazione: 83/100) Another Code. Che le avventure grafiche su Nintendo DS siano la nuova frontiera è un fatto ormai assodato, prova ne è che al momento di scrivere questa recensione vi sono circa 14 avventure che dovrebbero arrivare in Europa, sia dal Sol Levante che da conversioni di vecchie glorie su PC (e l’ultima di queste è Myst). Le caratteristiche del touch screen, infatti, si sposano benissimo con l’interfaccia delle avventure grafiche e soprattutto delle vecchie avventure testuali. Ma veniamo subito al gioco ed all’interrogativo del titolo: siamo di fronte ad una classica avventura grafica con inventario, locazioni da esplorare, personaggi da incontrare ed enigmi da risolvere? Bene, vi dico subito che se vi aspettate un gioco pieno zeppi di enigmi alla vecchia maniera, allora fareste meglio a guardare altrove. Se invece vi interessa una trama avvincente, di stampo noir, rivolta a scandagliare la personalità, le storie e le psicologie dei personaggi, attraverso lunghissimi dialoghi, allora questa è l’avventura che fa per voi.

Come detto, l’avventura è ambientata nel 1979 e ci troveremo a vestire i panni dell’ex poliziotto Kyle Hyde. Tre anni prima l'uomo aveva dovuto abbandonare la polizia allorquando, nel corso di un’indagine, aveva scoperto che il suo compagno Bradley lo aveva tradito … (a voi scoprire il perché). Costretto quindi a ripiegare verso un lavoro anonimo di venditore porta a porta, durante uno dei suoi viaggi di lavoro si trova ad alloggiare nel misterioso e malfamato Hotel Dusk, nella stanza n. 215 che pare, secondo il proprietario, faccia esaudire i desideri. Qui Kyle (il gioco infatti si sviluppa e conclude esclusivamente dentro le mura dell’Hotel) incontrerà tutta una serie di persone, tra ospiti e personale dell’Hotel, che stranamente lo porteranno, anche attraverso non pochi colpi di scena, a far luce sugli eventi di tre anni prima e sul compagno Bradley, di cui si sono perse le tracce.

Innanzitutto, trattandosi più di un racconto interattivo-investigativo, il Nintendo DS andrà tenuto in verticale come un libro e con il pennino potrete svolgere qualsiasi azione necessaria per progredire nel gioco. Sul touch screen ci sarà la mappa con visuale dall’alto delle ambientazioni, mentre sull’altro schermo troverete la visuale in prima persona con gli ambienti tutti in 3D all’interno dei quali vi muoverete: per farlo vi basterà toccare col pennino nella direzione prescelta. Gli ambienti in 3D risultano oltremodo riusciti in quanto ricchi di dettagli e di oggetti con cui interagire, completi di dettagliate descrizioni. Durante i dialoghi i personaggi saranno invece in due dimensioni, in bianco e nero (dando l’idea di essere degli schizzi disegnati a mano), ma il risultato è azzeccato oltre che piacevole, come potete vedere anche dalle immagini qui sotto.

L’inventario è molto ben fatto e curato e farà la gioia di tutti gli avventurieri perché vi troverete oggetti con relativa descrizione (e che tuttavia non potranno essere combinati tra loro), la lista dei personaggi incontrati, il riassunto dei capitoli già giocati per non perdere il filo dell’avventura ed addirittura un block notes (bellissimo e facile da usare, meglio di un palmare!) dove, oltre ad essere segnate automaticamente importanti informazioni di gioco, avrete anche 4 pagine dove scrivere ogni appunto che riterrete utile per il prosieguo dell’avventura. Ma veniamo (a seconda dei gusti) al punto dolens, ossia alla quasi totale mancanza di enigmi, intesi nel senso classico del termine, risolvendosi l’avventura per la maggior parte in una esplorazione delle locazioni di gioco ed in una continua interazione con i personaggi al fine dello svolgimento della trama. Questa è secondo me l’unica pecca di questa straordinaria avventura, accompagnata peraltro anche da una colonna sonora di tutto rispetto (anche se poi non così varia), che potrebbe far storcere il naso a molti e che condiziona quindi il voto finale che, diversamente, avrebbe potuto raggiungere vette d’eccellenza. I pochi enigmi di stampo classico sono comunque ben congeniati e questo forse lascia ancora di più l’amaro in bocca. Non molto azzeccata è invece, a mio parere, la possibilità, assai frequente, di incappare nel “game over” solo in seguito ad una risposta sbagliata che talvolta può consistere addirittura nel far irritare l’interlocutore anche per un nonnulla.

In conclusione, data la longevità di questa avventura proprio per le sue caratteristiche “testuali”, siamo di fronte ad un’avventura al di sopra della media, consigliata a chi ama le storie originali e noir e non si perde d’animo di fronte a lunghi dialoghi da leggere (non risulta infatti possibile saltarli), a patto che riesca a sorvolare sul fatto che gli enigmi alla fine sono veramente pochi. In ogni caso, si è rilevata un’esperienza unica anche per l’intelligente modo in cui ha sfruttato le potenzialità del Nintendo DS. Adesso non resta che aspettare il terzo gioco di Cing, che pare essere già under progress.

 

Info Requisiti
Generale
Sviluppatore: Cing Inc.
Publisher: Nintendo
Data Rilascio: Q2 2007
Piattaforma: NDS
Caratteristiche
Genere: Poliziesco/Thriller
Visuale: Soggettiva
Controllo: Touchscreen / Stylus
Sottotitoli: Italiano
Ricerche
Sito internet
Giochi della stessa saga
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Banner Pubblicitario