Adventure's Planet
Sabato, 18 Novembre 2017 00:13
Benvenuto ospite

Recensione

Day of the Tentacle

di Salvo Puccio  

il nostro voto
90
il vostro voto (24 votanti)
93
In breve

Le vicende di Day of the Tentacle hanno luogo cinque anni dopo la storia di Maniac Mansion. La storia ha inizio quando Tentacolo Viola, una delle creature del dr. Fred Edison, beve acqua contaminata, ottenendo due braccia e un cervello sovrasviluppato, che lo spingono a tentare di conquistare il mondo. Bernard, con la collaborazione di Hoagie e Laverne, dovrà salvare il pianeta tornando indietro nel tempo e impedendo che l'acqua venga contaminata. Purtroppo la macchina del tempo del dr. Fred si guasta durante le operazioni e spedisce Hoagie 200 anni indietro nel tempo, Laverne 200 anni avanti, e Bernard...fermo nel presente.

 

Recensione Completa del 10 Novembre 2005
Cinque anni dopo Maniac Mansion, ecco a voi Day Of The Tentacle, altrimenti tradotto in "italiota": Il Giorno Del Tentacolo (in realtà il titolo integrale recita: Maniac Mansion 2: Day Of The Tentacle). Infatti, prendendo spunto dal primo episodio, ritroviamo molti dei personaggi presenti nel precedente capitolo, come il Dr.Fred, Edna, Bernard e per l'appunto la stessa “Mansion”, anche se ovviamente in una versione molto migliorata esteticamente!

Certo che negli anni ne abbiamo viste di cose strane noi avventurieri nel campo dei videogames, e si può dire che abbiamo dovuto (e noi lo abbiamo sempre fatto con piacere..) combattere contro le creature più strane, assurde e inimmaginabili. Zombie, alieni, demoni, animali, anche esseri umani per carità, ma pur sempre con qualche rotella fuori posto..ma alzi la mano - e scommetto che qui nessuno mi contraddirà – chi avrebbe mai potuto immaginarsi un giorno di dover affrontare un TENTACOLO, per evitare che il mondo cadesse in rovina! Più precisamente il riferimento è a Tentacolo viola, l'assistente del pazzo Dr. Fred Edison: questi, incacchiato come non mai dopo aver bevuto un bel po' di liquame velenoso durante una passeggiata in giro per la Mansion con il suo amico Tentacolo Verde, giura che d'ora in poi l'umanità se la sarebbe vista proprio brutta e scende in campo pronto a dare battaglia al mondo degli umani. Per fortuna che Tentacolo verde riesce ad avviare la controffensiva, e cioè BERNARD, un ragazzetto maniaco del computer, un po' nerd, svitato ma simpatico (gia'visto in MM) che, ricevendo la sua lettera, decide di partire per la villa del Dr. Fred, nella speranza di risolvere la situazione. Suoi compagni d'avventura saranno gli amici Hoagie, panzuto metallaro e Laverne, studentessa bruttarella! Amici fidati..quanto SVITATI! E saranno risate..

La storia è composta da tre fasi temporali diverse: presente, passato e futuro, che si alterneranno continuamente. Spieghiamone il perchè. Arrivati nella Magione del Dr.Fred, Bernard libererà per sbaglio Tentacolo viola, che nel frattempo era stato catturato insieme a tentacolo verde dal dottore. Scappato nel tempo Viola, vi trovere in preda alla disperazione per aver combinato un gran pastrocchio e così, per riparare, quel genio malato del Dr. Fred vi consiglierà di tornare indietro di un giorno nel tempo, per evitare che il tentacolo malvagio possa bere il liquame schifoso che lo ha modificato cerebralmente e fatto diventare tutto di botto una specie di Rambo impazzito! Una volta però sistemati in tre distinti CRON-O-BINETTI (specie di capsule per viaggiare nel tempo a forma di gabinetti..) i tre protagonisti, qualcosa ovviamente andrà storto! Il solo Bernard rimarrà nella magione del presente, mentre Hoagie si ritroverà catapultato nel passato, all'epoca del presidente George Washington e Laverne nel futuro, ora diventato una specie di carcere per umani in mano ai tentacoli. Inutile dire che entrambi dovranno cavarsela per tornare nel presente, e dovranno riuscirci con le proprie forze e con l'aiuto da parte degli altri due amici. Infatti, fortunatamente, tramite i CRON-O-BINETTI, i tre potranno scambiarsi degli oggetti, che saranno utili ad uno piuttosto che a un altro, e sarà anche possibile compiere delle azioni che avranno delle ripercussioni sul presente e sul futuro! Un po' come nel film Ritorno al Futuro, molto bella come idea! Sarà quindi davvero divertente notare le differenze delle varie locazioni nei diversi spazi temporali e vedere come saranno impiegate alcune stanze nelle diverse ere: insomma, come si modificheranno degli oggetti a seconda delle azioni compiute dagli altri. Sembra complicato ma vi assicuro che è molto più semplice giocarlo che scriverlo..!

La grafica è davvero bella, premettendo sempre che questo game è datato 1993: dodici anni fa, che non sono bruscolini. Le schermate sono davvero coloratissime e piene di particolari. Tutto il look del gioco mantiene un aspetto fumettoso, così come ovviamente i personaggi, che potrebbero benissimo essere dei cartoni animati. I loro movimenti sono fluidissimi e gli spostamenti da una parte all'altra dello schermo sono molto rapidi. Particolare tempo è stato impiegato sulle espressioni dei personaggi, davvero buffe e riuscitissime e che più di una volta vi faranno sorridere. La faccia stupita di Bernard, in determinate occasioni, è davvero da oscar, così come le camminate di Laverne..ognuno dei personaggi ha uno stile tutto suo, davvero comico!

Il sonoro è composto da simpatiche(?) musichette che variano in base al personaggio che controlliamo o al "pathos" del momento di gioco in cui ci troviamo. Se ci sono dei colpi di scena sentiremo delle impennate, se ci sarà più calma manterranno una tonalità più soft (anche se dopo un po' immancabilmente entreranno nel cervello!). Per quanto riguarda il parlato bisogna fare due distinte considerazioni. Nella versione floppy il game non presenta parlato (se non nell'intro e in qualche filmato), ma solo dei sottotitoli in italiano, tra l'altro scritti anche abbastanza bene. Nella versione CD invece è stata data la voce a tutti i protagonisti e sono stati lasciati ovviamente anche i subtitles! I dialoghi non sono skippabili, ma a parte il fatto che sono molto carini e ironici - e quindi vale la pena leggerli - sono anche molto veloci nello scorrimento, e quindi non annoiano mai. Nel corso del gioco ci toccherà anche dialogare con diversi personaggi, compreso nel finale, dove in base alle nostre risposte determineremo la nostra vittoria o quella dei tentacoli..

L'interfaccia è la classica della prima serie LucasArts, nel senso che troverete la parte inferiore dello schermo occupata da tutti i verbi delle azioni effettuabili dal protagonista di turno, più gli oggetti sin lì raccolti. Nel caso specifico troverete anche le faccine dei tre eroi, che impersonerete a vostro piacimento. Gli oggetti possono essere usati singolarmente o anche combinati tra loro e, come abbiamo detto prima, essere scambiati tra i vari personaggi per farne l'uso più consono..Con il tasto F1 accediamo al menù di salvataggio e caricamento delle partite, mentra con la barra spaziatrice potremo mettere il game in pausa.

Pur non essendo Day Of The Tentacle un gioco particolarmente ostico, tuttavia presenta degli enigmi non per questo pacchiani o facilissimi. Sopratutto capire quali oggetti mandare avanti o indietro nel tempo ai vostri amici per sbrogliare le matasse vi farà perdere del tempo, perchè lo scambio, come detto in precedenza ,è una parte fondamentale di questa AG e se non capite cosa passare all'amico di turno potreste anche rimanere bloccati! Per il resto siamo nella norma, enigmi simpatici e scanzonati, così com'è del resto tutto il gioco..enigmi assurdi che una volta risolti vi faranno scappare più di un sorriso e in certi casi rimarranno nella vostra mente di videogiocatori per tanto tanto tempo! All'interno del game, poi, agendo su un computer dentro una stanza (che non vi dico dove si trova..) c'è una vera finezza: potrete infatti giocare alla versione integrale del primo MANIAC MANSION! Un simpatico cadeau da parte della Lucas e anche un'occasione per far scappare una lacrimuzza a chi non ci giocava da tanto tempo..

In conclusione, che dire? Che questo Day Of The Tentacle è un gran giocone! Benchè mantenga un'impostazione che inizialmente potrebbe indurre a pensare che sia un'avventuretta per bambini, è troppo divertente e demenziale per non giocarci. Giocando giocando poi, ci si rende conto che non e' nemmeno troppo facile e che su certi enigmi ci si deve sudare! La demenzialità, come detto, è ai massimi livelli(come in Sam e Max, che seguirà tra l'altro subito dopo), e la giocabilità pure. Per quelle poche ore che dura (purtroppo)...VI DIVERTIRETE!

Insomma un gioco superconsigliato e da non perdere!

 

Info Requisiti
Generale
Sviluppatore: Lucas Arts
Distributore: CTO
Data Rilascio: Q2 1993
Piattaforma: PC
Caratteristiche
Genere: Commedia
Grafica: 2D
Visuale: Terza Persona
Controllo: Mouse
Doppiaggio: Inglese
Sottotitoli: Italiano
Ricerche
Giochi della stessa saga
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Requisiti minimi
OS: DOS
Processore: 286
RAM: 2 MB
Scheda Video: VGA
Hard Disk: 14 MB
Supporto: 6 Floppy / 1 CD
Ricerche
Giochi della stessa saga
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Banner Pubblicitario