Adventure's Planet
Venerdì, 24 Novembre 2017 17:46
Benvenuto ospite

Recensione

Ceville

di Matteo Inzaghi  

il nostro voto
85
il vostro voto (3 votanti)
87
In breve

Nuova avventura a sfondo umoristico made in Germania: il perfido tiranno Ceville regna sul bellissimo reame di Faryanis con il pugno di ferro, o sarebbe meglio dire che regnava visto che i coraggiosi cittadini del regno sovvertirono il suo regime. Da allora, la regina Gwendolyn ha regnato sul territorio con animo gentile. Purtroppo i debiti incombenti e una losca trama ordita da Basilius, consigliere di Gwendolyn, mandano il regno sull'orlo della crisi. E chi potrĂ  salvare tutto dalla rovina? Ma Ceville, naturalmente!

 

Recensione Completa del 26 Luglio 2009
Opera prima del neonato team di sviluppo Realmforge Studios (ex Boxed Dreams), Ceville narra le (dis)avventure di un personaggio politico nano e pelato, il cui nome è appunto Ceville. Egli è il sovrano del lontano regno di Faeryanis ed è fondamentalmente un cattivone. Si diverte come un pazzo a tassare e punire i propri sudditi e, in caso di dubbi, sbatte tutti nella sala delle torture. Il suo regno non poteva durare. Infatti, non facciamo nemmeno in tempo a conoscerlo che già scopriamo che il popolo si è ribellato alla sua tirannia e sta attaccando il castello con l’intenzione di catturarlo e destituirlo.
Dopo una rocambolesca fuga e un improbabile duello con il vanitosissimo paladino Ambrosius (un cavaliere che pur di non spettinarsi non indossa l’elmo e che si distrae appena vede un oggetto capace di riflettere la sua immagine) il perfido Ceville viene catturato e vengono indette nuove elezioni per proclamare il futuro sovrano di Faeryanis.

Ma come, allora l’avventura è già finita? Fortunatamente no, anzi, il bello arriva adesso! La cattura di Ceville, infatti, è stata architettata dal malvagio consigliere reale Basilius, che punta a diventare il nuovo re e ad affondare il reame nel terrore invocando terribili demoni.
A concorrere per le elezioni ci sono solamente il già citato Basilius e la troppo buona e mielosa Gwendolyn: tutto però è pilotato per fare in modo che il crudele consigliere amministri il regno.
Grazie all’aiuto di una dolcissima bambina di nome Lilly, Ceville riesce a fuggire di prigione e i due piccoletti si alleano e partono all’avventura con l’obiettivo di sovvertire l’esito delle elezioni. Piuttosto che il demoniaco regno di Basilius, meglio che ci sia l’innocua e buonista Gwendolyn sul trono! Ma allora Ceville non è così cattivo come appare? Lo scopriremo solo giocando questo folle punta e clicca.

Come nelle più classiche delle avventure, sposteremo i nostri eroi nello scenario solamente utilizzando il fidato mouse. Con il tasto sinistro ci muoveremo ed eseguiremo le azioni predefinite sui vari oggetti, mentre con il tasto destro potremo analizzare i vari hotspot. Ogni locazione contiene VAGONATE di roba da poter esaminare, ma la maggior parte di essa è funzionale solo per eventuali battutine o commenti sarcastici dei nostri protagonisti. Per evitare di farci analizzare tutto e annoiarci se non abbiamo voglia di sentire le descrizioni degli oggetti, alla Realmforge hanno pensato di segnalare con una scritta arancione gli hotspot con cui è possibile eseguire altre azioni oltre al classico “esamina”, differenziandoli dagli altri scritti in bianco. Una soluzione che semplifica troppo la vita? Non necessariamente e se poi proprio non ci piace quest’idea, possiamo sempre disattivare l’apposita opzione nel menù, rendendo di fatto tutti gli oggetti scritti in bianco. Come in molte delle ultime avventure grafiche, anche in Ceville la pressione del tasto spazio ci permette di vedere in un solo colpo d’occhio tutto ciò che è presente in un determinato scenario.
L’inventario è fisso nella parte bassa dello schermo e a sinistra di esso troveremo l’immagine del personaggio che stiamo controllando. Durante il gioco, infatti, utilizzeremo, oltre a Ceville, la carinissima Lilly, il narciso Ambrosius e addirittura la candidata al trono Gwendolyn.
Alcune sezioni prevedono l’utilizzo combinato di più personaggi contemporaneamente (esattamente come accadeva nei Lucasiani Maniac Mansion e Day of the Tentacle, oppure nella più recente saga di Ankh) e questo aiuta parecchio la varietà del gioco.

Il gioco è mosso dal validissimo motore opensource Ogre3D, già utilizzato in altre avventure commerciali quali Jack Keane e la serie Ankh della Deck13 oltre che nel prossimo gioco Adventure Productions: The Legend Of Crystal Valley.
Il risultato è veramente valido: gli scenari in 3D sono particolareggiati e in pieno stile cartoon e vedere muoversi i personaggi (in particolare il goffissimo Ceville, con la sua assurda camminata) è proprio uno spasso.
Davvero nulla da obiettare, tenendo conto inoltre che l’engine è oltremodo scalabile e permette di giocare a Ceville anche su computer decisamente vecchiotti (i requisiti minimi parlano di un Pentium IV da 1.7 Ghz!).

Le musiche sono gradevoli e dal tono epico quanto basta per ricordarci che l’avventura è ambientata in un universo fantasy in stile medievale. Il gioco è completamente in inglese e il doppiaggio e i dialoghi sono veramente pregevoli. Il nostro protagonista non poteva avere voce differente, l’attore che lo interpreta ha eseguito un lavoro davvero magistrale. Lo stesso si può dire anche per Lilly ed Ambrosius, oltre che per tutti i personaggi secondari, su cui non c’è assolutamente nessun calo per quello che riguarda la qualità della recitazione. Forse gli effetti sonori potevano essere migliori (il rumore dei passi, per esempio, è poco convincente), ma è un aspetto talmente marginale che non va in alcun modo a inficiare sulla bontà del comparto audio.

Ceville ci catapulta dall’inizio alla fine in un mondo assurdo pieno di paradossi temporali (un jukebox in un castello medievale?!), personaggi al limite dell’assurdo e situazioni allucinanti. Le citazioni, gli omaggi e gli sfottò ad adventure games più famosi come Monkey Island, Jack Keane, Simon The Sorcerer e Sam & Max si sprecano, ma sono tutti assolutamente geniali e per nulla scontati.
La coppia “Ceville il sadico” e “Lilly la gentile” funziona alla grande e gli scambi di battute tra i due sono spassosissimi.
Ce la ghigneremo per le azioni ciniche del sovrano spodestato, adoreremo la tenera bambinetta che ci accompagna e ci ritroveremo a eseguire azioni impensabili come sfidare a calcio un druido o far partecipare la piccola Lilly ad un talent show sulla falsariga di X-Factor.

Se questa è solo la prima avventura dei Realmforge, le premesse per il futuro sono davvero ottime. Il gioco non è particolarmente longevo (ve la caverete, pressappoco, in una decina d’ore)? Gli enigmi non sono particolarmente difficili?
CHISSENEIMPORTA! Ceville è piacevole da giocare, non è minimamente frustrante, fa ridere e soddisfa. Che cosa vogliamo di più? :-)

 

Info Requisiti
Generale
Sviluppatore: Kalyspo Media
Publisher: Kalypso Media
Distributore: Halifax
Data Rilascio: 15/07/2009
Piattaforma: PC
Caratteristiche
Genere: Commedia
Grafica: 3D
Visuale: Terza Persona
Doppiaggio: Inglese
Sottotitoli: Inglese
Ricerche
Sito internet
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Banner Pubblicitario