Adventure's Planet
Mercoledì, 29 Marzo 2017 18:58
Benvenuto ospite

Recensione

15 Days

di Rushes  

il nostro voto
--
il vostro voto (13 votanti)
64
In breve

Cathryn, Mike e Bernard sono tre trentenni che vivono a Londra e non sono studenti fuori corso, bensì degli astutissimi ladri di opere d'arte, nonchè militanti politici, che effettuano furti non per lucro, ma per aiutare i poveri. La loro storia si intreccerà con quella dell'investigatore statunitense Jack Stern...

 

Recensione Completa del 17 Novembre 2010
Questa recensione, basata sulla versione inglese del gioco, è stata gentilmente fornita dai nostri amici di Gameboomers ed è priva di voto.

Dal caos futuristico di The Moment of Silence al sudicio disturbo psichico di Overclocked, eccoci ora alle prese con 15 Days, la nuova avventura firmata dagli sviluppatori House of Tales.

In 15 Days faremo la conoscenza di Cathryn, Bernard e Mike, appassionati attivisti politici e ladri di opere d'arte, i quali donano i proventi della vendita dei bottini per progetti di beneficenza in Africa. Il loro nuovo cliente, il misterioso Mr. Odila, ha commissionato loro una serie di missioni ben pagate... ma ci si potrà fidare? Gli obiettivi del trio includono la London Modern Gallery, il Museo di Parigi e l'isola di Surinawa, attualmente governata da un regime dittatoriale.
Contemporaneamente, saremo coinvolti nelle indagini di Jack Stern, agente dell'Interpol di Washington, che sta investigando sulla morte del Ministro degli Esteri inglese. In qualche modo il caso sembra essere collegato alle scorribande di Cathryn e i suoi amici. Stern dovrà scoprire quale sia questa connessione e di catturare il trio di ladri, ma questo si rivelerà un compito più complicato del previsto.

15 Days è un'avventura punta&clicca in terza persona. Quattro sono i personaggi controllabili dal giocatore nelle varie fasi del gioco. Per la maggior parte del tempo controlleremo Cathryn, una giovane donna determinata e apparentemente dotata di nervi d'acciaio. Nulla sembra turbarla. Cathryn, Bernard e Mike vivono assieme a Londra, in un magazzino malandato e appena riconvertito. Ognuno ha la propria stanza, anche se evidentemente devono dormire per terra visto che non ci sono letti. Questi attivisti politici sono davvero stoici.
La trama di 15 Days è un punto di forza magnetico, con la narrazione di colpi studiati meticolosamente e personaggi corrotti. Assistiamo alle riunioni, prendiamo parte alle simulazioni, e ci ritroviamo nel bel mezzo dell'azione quando Cathryn decide di dare il via. La linearità del gioco fa sì che il giocatore sappia sempre dove andare e cosa fare (magari questo rappresenterà una debolezza di 15 Days per qualcuno). Ti porta per il naso nei luoghi, ti guida ovunque sia possibile, e fa scattare una sequenza d'intermezzo non appena le cose si fanno più complicate e il giocatore potrebbe, sai com'è, pensare a cosa fare dopo. 15 Days potrebbe non soddisfare chi è alla ricerca di lavoro cerebrale, ma farà divertire tutti gli altri.

Ad ogni modo, un pulsante mappa incombe nell'angolo in basso a sinistra dello schermo: un'utile funzione che consente di spostarsi direttamente tra varie locazioni. Muovendo il cursore esattamente alla destra del pulsante mappa, faremo comparire l'inventario e su di esso le icone di salvataggio, caricamento e menu principale. Premendo il tasto Esc sarà inoltre possibile tornare al menu principale. La barra spaziatrice rivela tutti gli hotspot disponibili e le uscite. Cliccando due volte il personaggio correrà. Dialoghi e sequenze d'intermezzo possono essere saltate con il tasto Esc. I sottotitoli sono disponibili e sono caldamente consigliati, vista la - purtroppo bassa - qualità dell'audio. Gli slot di salvataggio sono illimitati.

Le locazioni del gioco sono luminose e dettagliate, anche se stranamente silenziose. L'attrazione del London Eye svetta in solitudine, un solitario furgoncino del fish'n'chip sta lì vicino, un gruppo di palloncini disordinati sventola nel vento. Ho apprezzato abbastanza il fatto che la musica sia stata usata con parsimonia e in modo appropriato, così come il fatto che gran parte del gioco trascorra con i soli suoni ambientali in sottofondo.
Gli enigmi sono in parte basati sull'inventario, in parte sulla ricerca via web e in parte con la più intricata e difficile arte del “far funzionare il gadget tecnologico di turno”. Per alcuni enigmi, un orologio comparirà nell'angolo in alto a destra dello schermo. Questo non equivale a un timer, ma piuttosto di una funzione che consente al giocatore di passare oltre l'enigma quando il tempo sarà scaduto. Non ci sono infatti enigmi a tempo o “giochi del 15”. C'è un solo labirinto, ma ben gestito. La qualità audio (intesa come gestione dei volumi) dei dialoghi in 15 Days è semplicemente atroce. Qualsiasi locazione con musica o sovrapposizione di suoni ambientali, li sommerge completamente, e saremo costretti a ripiegare sui sottotitoli.

Mi sono imbattuta in due crash che mi hanno riportato al desktop, di cui uno particolarmente malevolo. Per il resto il gioco è andato bene. Mostruosità audio e crash a parte, ho apprezzato molto tutto ciò che 15 Days ha da offrire e lo consiglierei a qualsiasi giocatore in cerca di una storia coinvolgente e un po' di sano svago.

 

Info Requisiti
Generale
Sviluppatore: House Of Tales
Publisher: Adventure Productions
Distributore: Blue Label Entertainment
Data Rilascio: 04/11/2010
Piattaforma: PC
Caratteristiche
Genere: Avventura/Thriller
Grafica: 2.5D
Visuale: Terza Persona
Controllo: Mouse
Doppiaggio: Inglese
Sottotitoli: Italiano
Ricerche
Sito internet
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Requisiti minimi
OS: Windows XP/Vista/7
Processore: Pentium 4 2.2GHz
RAM: 512 MB
Scheda Video: 128 MB con supporto Shader Model 2.0
Hard Disk: 4 GB
Supporto: 1 DVD
Ricerche
Sito internet
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Giocalo su ZODIAC
15+Days 15 Days

9.99€

Banner Pubblicitario