Adventure's Planet
Mercoledì, 23 Settembre 2020 17:50
Benvenuto ospite

Extra

Secret Files: Il Mistero di Tunguska (Nintendo DS)

Speciale Secret Files: Il Mistero Di Tunguska (Nintendo DS) del 30 Luglio 2008

Con colpevole ritardo eccovi, dopo lo speciale della versione per Nintendo Wii dell’aprile scorso, anche lo speciale sulla conversione per Nintendo DS dell’ormai celeberrimo e blasonato Secret Files: Il Mistero di Tunguska. Dopo la positiva prova per Wii vedremo quindi se anche il nostro piccolo e amato DS è riuscito a dimostrarsi in grado di proseguire e rinverdire i fasti di quest’avventura, acclamata dai media (il gioco, vi ricordo, uscì in Italia nell’ottobre 2006 ed in autunno è previsto il sequel dal suggestivo titolo Secret Files 2 – Puritas Cordis). Ebbene, anche questa volta, la conversione è stata realizzata in maniera ottima anche se, come per la versione Wii, il gioco non ha subito modifiche od implementazioni, come si era vociferato.

Cominciamo dal reparto grafico dicendovi subito che la conversione per Wii risulta maggiormente efficace e vicina ai risultati della versione per PC di quanto possa il gioco rendere sul piccolo schermo del Nintendo DS, per forza di cose inferiore rispetto a queste piattaforme. Ne viene fuori un’immagine molto meno dettagliata e spumeggiante di quella originale per PC e quindi sostanzialmente impoverita e più sottotono, soprattutto per quanto concerne gli oggetti ed i particolari (anche animati) dello sfondo, impossibili da riprodurre con il massimo dettaglio nel piccolo schermo del DS. Tutto sommato però, soprattutto per chi si avvicina per la prima volta al gioco scegliendo questa piattaforma, la resa grafica può dirsi soddisfacente e piacevole per gli occhi, grazie anche agli ottimi colori di cui godono gli sfondi del gioco originale. L’atmosfera rimane comunque intatta insieme alle cut-scenes, mantenute inalterate anche per questa versione, con buoni risultati nonostante il piccolo schermo.

Per quanto concerne invece il comparto sonoro, molto buona risulta la riproduzione degli effetti ambientali ed anche le musiche si difendono bene anche nella più piccola dimensione del DS. Nessuna variazione invece riguardo al doppiaggio, che rimane anche per questa versione quello inglese, con la voce di Nina sempre stridula e poco “agreable” (cioè “gradevole” per chi non masticasse il francese), con i soli sottotitoli in italiano.

Veniamo ora all’interfaccia ed al sistema di controllo. Al posto del mouse o del wiimote dovremo utilizzare l’accoppiata stilo-touch screen che si è rivelata, come sempre, ottima e funzionale (uno dei punti di forza del Nintendo DS!). Per gli spostamenti di Nina (o Max) potremo utilizzare sia le frecce direzionali sia lo stilo che dovremo puntare sullo schermo nella direzione che vogliamo raggiungere. Utilizzeremo sempre lo stilo per interagire con l’ambiente circostante e per scoprire quali oggetti si possono utilizzare e quali sono le azioni disponibili. Anche nella versione per DS, per evitare il pixel hunting, cliccando sull’icona a forma di lente presente in alto a destra dello schermo, verranno rivelati tutti gli hot-spot (scelta discutibile per molti e pure per la sottoscritta). Tra le azioni disponibili vi sarà ovviamente quella classica di osservare un oggetto, completa delle considerazioni di Nina che appariranno sullo schermo superiore contornate da una nuvola come nei fumetti.

Gli oggetti verranno raccolti nell’inventario posizionato sullo schermo in basso (come nella versione originale) sempre visibile e, quando possibile, comparirà anche un’icona a forma di mano indicante la possibilità di usare l’oggetto, anche con un altro oggetto presente sull’inventario (in questo caso sullo schermo superiore apparirà l’oggetto selezionato seguito dal simbolo + e da un punto di domanda relativo al secondo oggetto da utilizzare). Infine, premendo il tasto “start” si potrà accedere al menu di gioco per caricare, salvare ed accedere al sottomenu “opzioni”, mentre con il tasto “select” si potrà accedere in ogni momento al diario di gioco, anch’esso presente nella versione PC.

Concludendo, anche la versione per Nintendo Ds, nonostante qualche limitazione di cui ha inevitabilmente sofferto il comparto grafico, appare ottimamente riuscita soprattutto per l’interfaccia comoda e funzionale, andando ad arricchire il panorama delle avventure grafiche per Nintendo DS. Non resta che attendere le prossime uscite, tra cui l’ormai imminente conversione di Runaway 2.

Speciale di Simonetta "Simo the Best" Terra

 

Info Requisiti
Generale
Sviluppatore: 10 Tacle Studios Mobile
Publisher: Deep Silver
Distributore: Koch Media
Data Rilascio: Q2 2008
Piattaforma: NDS
Caratteristiche
Genere: Avventura
Visuale: Terza Persona
Controllo: Touchscreen / Stylus
Sottotitoli: Italiano
Ricerche
Giochi della stessa saga
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore