Adventure's Planet
Lunedì, 19 Aprile 2021 23:52
Benvenuto ospite

Extra

Perry Rhodan: Il Mito di Illochim

Hands On: Perry Rhodan del 11 Febbraio 2008

Navicelle spaziali, teletrasporto, robot e ologrammi dotati di vita propria: questo e tanto altro possiamo trovarlo a Terrania, luogo in cui si svolgeranno le gesta del nostro eroe, Perry Rhodan. Già protagonista di un fumetto famosissimo in Germania, nato negli anni ‘60 da un team di autori e pubblicato settimanalmente in una rivista, oggi le avventure di Perry diventano un videogame grazie agli sforzi della software house Braingame e all’ormai noto publisher Deep Silver (Secret Files: Tunguska).

Terrania è sotto attacco e la residenza solare è stata colpita da una violenta esplosione. All’ “immortale” (è proprio il caso di dirlo!) Perry è stato negato il permesso di muoversi liberamente al di fuori dell’edificio e per di più è stata rapita la sua migliore amica Mondra Diamond. Ma il nostro eroe non può rimanere lì senza entrare in azione, anche se l’ordine viene direttamente da un suo caro amico, Reginald Bull, Ministro della Sicurezza della Lega. Chi sono gli alieni che attaccano Terrania e qual è il loro scopo? Queste sono le domande a cui Perry dovrà trovare una risposta. Cosa hanno a che fare gli studi di Mondra sugli Illochim, gli esseri angelici? C’è una connessione tra gli avvenimenti? Tra misteri insoluti e segrete cospirazioni Perry dovrà dare prova della sua abilità di essere immortale.

Nella versione BETA provata si ha subito modo di osservare quanto sia minuziosa la cura dei fondali di questa AG in 2,5D (fondali prerenderizzati in 2D e modelli dei personaggi in 3D real-time) che li rende davvero mozzafiato. Purtroppo però, anche se certamente siamo di fronte ad una versione non definitiva, non si può dire nulla a proposito dei modelli dei personaggi, che risultano ancora un po’ scarni ed incompleti, seppur impreziositi da un notevole uso delle textures. Punta e clicca allo stato puro, Perry dovrà risolvere i suoi problemi “alla vecchia maniera”. L’inventario lo troveremo nella parte bassa dello schermo e, udite udite, non conterrà soltanto i canonici oggetti da combinare ma anche le informazioni che, durante il gioco, riusciremo a scoprire. Sarà fondamentale dunque gestire non soltanto gli oggetti, ma anche dei dati necessari per arrivare alla risoluzione degli enigmi. Tra porte bloccate, computer e fantascientifici macchinari, avranno largo posto anche i puzzles, che tanto dividono le opinioni degli avventurieri, basati ovviamente sulla pura logica.

Il puntatore mi è sembrato ancora abbastanza rudimentale e da migliorare. Col tasto sinistro interagiremo e col destro esamineremo gli oggetti. Avremo anche la possibilità, quando ci troviamo nella situazione di dover decidere da che parte uscire dalla schermata, di avere una piccola anteprima, in una finestrella, del luogo che abbiamo intenzione di raggiungere, soltanto passando il mouse sopra il punto d’uscita. Comodo, no? Non potendo gestire il menù delle opzioni grafiche e non avendo una scheda grafica d’avanguardia, il gioco è risultato un po’ “pesantuccio” sul mio pc. Tuttavia bisogna tornare a ripetere che si tratta di una versione BETA, ove era possibile modificare ben poco, dunque ritengo non ci sia da preoccuparsi neanche per quei 2 o 3 bugs che ho incontrato durante il gioco. Questa piccola demo era doppiata in tedesco e sottotitolata in inglese. Non si sa ancora se la localizzazione del gioco da parte di Koch Media riguarderà anche il doppiaggio, ma il fatto che sul sito del gioco vi sia l’opzione per la lingua italiana, potrebbe essere un segnale positivo (potete trovare anche altre info interessanti e i requisiti minimi che richiede il gioco).

Insomma da questa pietra grezza con la quale ho avuto a che fare, non si può certo trarre una panoramica globale di tutto il gioco ma, a mio modesto parere, l’ansia di noi videogiocatori per questo attesissimo è motivata e ci sono tutti i presupposti per cui questa attesa spasmodica venga ripagata. Non ci resta che attendere Marzo, che tutto sommato non è poi così lontano.

Anteprima realizzata da Paolo "Guybrush Sheepwood" Novarese

 

Info Requisiti
Generale
Sviluppatore: Braingame
Publisher: Deep Silver
Distributore: Koch Media
Data Rilascio: 25/07/2008
Piattaforma: PC
Caratteristiche
Genere: Fantascienza
Grafica: 2.5D
Visuale: Terza Persona
Controllo: Mouse
Doppiaggio: Inglese
Sottotitoli: Italiano
Ricerche
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore