Adventure's Planet
Martedì, 24 Ottobre 2017 11:25
Benvenuto ospite

I commenti degli utenti su

Shadows on the Vatican Atto I: Avarizia

 

il nostro voto
--
il vostro voto (5 votanti)
84
18 Settembre 2016

Non rinnova il genere nè la trama risulta originalissima, ma a parte qualche limite grafico da vecchia Artematica, in particolar modo negli avatar dei dialoghi e nelle animazioni (James sembra un manichino congelato) il gioco risulta ben diretto ed il protagonista nella sua pacatezza sacerdotale risulta piuttosto gradevole. Qualche inflessione laziale eccessiva, tuttavia il doppiaggio è generalmente discreto. Un buon inizio.


Voto: 75/100

Commento di RaistlinVM

08 Gennaio 2014

Il primo atto di questo Shadows on the Vatican si lascia giocare volentieri, ma non riesce a colpire veramente nel segno. Appare come un compitino talvolta un po' annoiato, in cui si fa ciò che è sufficiente per non essere bocciati - e lo si fa bene - ma non si ha l'ambizione a creare qualcosa che colpisca davvero.

I suoi principali pregi sono senza dubbio il protagonista ben scritto e lo spunto per la trama, che sfiora i temi delle trattative fra Stato, Chiesa e criminalità organizzata. C'erano gli ingredienti e le competenze per mettere in scena un thriller originale e di spessore, ma gli sviluppatori si sono persi nel voler tenere bassi i toni scimmiottando continuamente Broken Sword.

Così abbiamo un'interfaccia 2.5D classica, un biondo americano dall'indole acuta doppiato con la stessa cadenza con cui Beccari doppiava George, scenari discreti con quel minimo che basta per non farli apparire privi di vita, puzzle classici quasi sempre da inventario, dialoghi simpatici e un bel po' di oggetti improbabili da tenere nel taschino.

Una formula che non può non funzionare su qualsiasi nostalgico in particolare delle avventure di George e Nico (persino la panetteria, a Roma, per l'occasione si chiama _boulangerie_).

Il gameplay è ben equilibrato, che è un pregio che apprezzo sempre moltissimo. Purtroppo i limiti di budget non consento un ampio respiro, quindi le situazioni sono abbastanza claustrofobiche: poche locazioni visitabili e obiettivi da risolvere linearmente, cosa che non aiuta il ritmo di svolgimento dell'avventura. All'interno di questo perimetro, però, il gioco si muove bene, proponendo una difficoltà bilanciata, una discreta varietà, puzzle integrati nel contesto e - minigioco orrendo a parte - gradevoli da risolvere. Purtroppo a volte l'interfaccia è poco chiara, e capita di non capire subito come ottenere un determinato risultato (un esempio: per riconoscere un luogo in una foto, non potrette cliccarlo sulla foto... dovrete usare la foto sul luogo...) - cosa che spero venga risolta e standardizzata nei prossimi episodi.

Il difetto maggiore, a mio modo di vedere, sono i personaggi secondari: un cast di macchiette simpatiche che stride molto con il tema dell'avventura. Soprattutto per chi è italiano, leggere il nome di Licio Gelli e poi parlare con la suora impacciata lascerà una sgradevole sensazione sul palato. I rapporti fra personaggi sembrano quindi un esercizio di stile per scrivere battute simpatiche, e se lo scopo era stemperare la pesantezza di alcune letture sulla presunta corruzione dello IOR, non è stato raggiunto: si ha infatti la disturbante sensazione di giocare due avventure separate. Dal punto di vista narrativo quindi l'equilibrio viene a mancare, nonostante le due parti - quella umoristica e quella più seria - singolarmente siano piuttosto riuscite. C'è senz'altro del lavoro da fare su questo.

Infine, fa finalmente piacere giocare in un contesto italiano - il gioco è fatto da italiani, ambientato in Italia, doppiato nella nostra lingua - con tanto di riferimenti alla nostra cultura non sempre purtroppo piacevoli e talvolta un po' stereotipati. Persino una situazione del tutto inverosimile diventa accettabile quando ti ricordi che "siamo in Italia"...

Purtroppo però mi sarebbe piaciuto vedere maggiormente valorizzato il nostro Paese, non soltanto per quanto riguarda i troppi stereotipi che strizzano l'occhio un po' a tutto il pubblico, ma anche dal punto di vista visivo. Siamo in una della città più belle del mondo e visitiamo solo interni generici! Di Roma vedremo solo piazza Farnese, un po' poco. Mi rendo conto che la scelta sia perfettamente tattica - in linea con la filosofia del compitino che citavo in apertura - però ci si poteva indubbiamente spingere un po' più in là ricordandoci che siamo in uno dei luoghi più importanti del mondo, e non in un paesotto dove ci sono solo un baretto anonimo e una piccola banca.

La longevità si attesta attorno alle tre ore, e purtroppo l'episodio è una mera introduzione per nulla autoconclusiva. Si resta quindi col fiato sospeso ad aspettare il seguito, e dato che i tempi sembrano piuttosto dilatati, la cosa è frustrante... (in realtà l'atto 2 è già disponibile, ma del terzo e del quarto non si sa niente ancora oggi, e sono passati più di due anni dall'uscita del primo atto).

In definitiva parliamo di un'introduzione discreta, che prende il suo 7 politico e lascia ben sperare per una serie interessante e dal buon potenziale. Rimane qualche rimpianto e purtroppo la constatazione che si tratta di un gioco a episodi non autoconclusivi che impiega anni a chiudere la storia.


Voto: 70/100

Commento di Overmann

20 Dicembre 2013


Voto: 80/100

Commento di roxhanne

05 Novembre 2013

Che dire...lo stò letteralmente divorando! :)
Ho provato quella sensazione allo stomaco di quando provai il primo broken sword. Bei dialoghi, stupendo lo stile fumettoso delle cutscene. Graficamente un pò datato ma personalmente non mi dispiace.
Non vedo l'ora che escano i nuovi episodi! Sti ragazzi italiani sanno il fatto loro.


Voto: 95/100

Commento di Ting

14 Ottobre 2013

Davvero super sia per l'attualità dei temi trattati sia per gli scenari! DA GIOCARE!


Voto: 100/100

Commento di PAUL10

 

Info Requisiti
Generale
Sviluppatore: 10th Art Studio
Publisher: Adventure Productions
Distributore: Zodiac
Data Rilascio: Q4 2011
Piattaforma: PC
Caratteristiche
Genere: Avventura/Mistero
Grafica: 2.5D
Visuale: Terza Persona
Controllo: Mouse
Doppiaggio: Italiano
Sottotitoli: Italiano
Ricerche
Sito internet
Giochi della stessa saga
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Banner Pubblicitario