Adventure's Planet
Mercoledì, 13 Dicembre 2017 02:27
Benvenuto ospite

I commenti degli utenti su

Sinking Island

 

il nostro voto
91
il vostro voto (20 votanti)
72
21 Dicembre 2013


Voto: 85/100

Commento di roxhanne

26 Ottobre 2013

Il gioco di per se non √® brutto, sia per quanto riguarda la trama che l'aspetto grafico di notevole impatto. Fin dall'inizio viene messo in evidenza, e man mano che si prosegue con l'avventura sempre di pi√Ļ, l'aspetto caratteriale che contraddistingue un personaggio dall'altro. Salta all'occhio poi come fin da subito l' indiziata numero uno dell'omicidio sia Baina, ipotesi fin troppo scontata, e subito si sposta su altri personaggi come ad esempio l'avvocato De Nolent, dove anche qui con la simulazione del suicidio pare sia stato lui ad uccidere Walter Jones, ma tutto si presenta come una scena montata e ben costruita.
A mio parare però ci sono anche punti negativi che mi hanno spinto a dare un punteggio non superiore a questo. Prima di tutto come è evidente la qualità pessima del doppiaggio.. adirittura la voce di Lorenzo sembra quella di un ragazzino. Gli enigmi che si presentano non sono facili da risolvere, richiedono tempo e molta pazienza, ma talvolta sono anche privi di senso... quello della libreria dove bisogna estrarre i libri in un determinato ordine non l'ho capito... Poi parecchi dialoghi, molti dei quali non servono a nulla se non per fare trama.. L'impossibilità di spostarsi direttamente da un posto all'altro della torre senza potere skippare... questo costringe a perdere tempo..
In definitiva ritengo SI un gioco si ben fatto, per trama, grafica e cura dei personaggi (indispensabile per un game di questo genere), ma carente per gli altri motivi sopra citati, ma tutto sommato non viene meno ad altri giochi dello stesso genere.


Voto: 75/100

Commento di Cioppy

23 Settembre 2013

Ho preso il gioco per l'alta valutazione e il nome Sokal che è una garanzia (anche se Paradise mi ha appassionato di meno di Syberia). Sinceramente trovo qualche pecca...già il mancato skip dei dialoghi e le lunghe corse da una location all'altra mi sembrano un pò 2 zavorre alle quali si poteva ovviare con poco.
Inoltre i dialoghi, oltre al pessimo doppiaggio, sono costruiti molto male. Fa la stessa identica domanda a tutti anche quando è chiaro che qualcuno ti può prendere per un idiota (infatti nelle risposte lo trattano così) visto che non ha senso fare determinate domande che vanno bene per alcuni ad altri personaggi.
Inoltre per andarmi a trovare un personaggio che mi serve ci potrei mettere un sacco di tempo...ancora non l'ho finito, la trama potrebbe essere interessante fino alla fine e la grafica rispecchia l'ottimo Sokal, per questo mi mantengo sul 65, però speravo in qualcosa di meglio...


Voto: 65/100

Commento di vandecubi

14 Giugno 2012

il gioco non mi ha appassionato piu' di tanto: non mi è piaciuta la scelta di non poter skippare i dialoghi, non mi è piaciuto il fatto di dover aspettare ogni volta che il protagonista attraversasse tutta la location anzichè andare direttamente alla successiva (una volta premuta la freccia per il cambio di location), non mi è piaciuta la resa dei personaggi (sembrano dei burattini) e la loro mimica, inoltre alcuni enigmi non hanno logica(o almeno io nonl'ho trovata..[spoiler]vedi il caso della libreria[/spoiler])

per contro mi son piaciuti i fondali, davvero ben realizzati, mi è piaciuto il fatto che la raccolta degli oggetti nonchè degli indizzi o informazioni non è soggetta alla "missione" del momento, cioè non è detto che l'oggetto che ho appena raccolto o l'informazione che ho appena ottenuto mi servirà a breve, questo rende lo sviluppo dell' indagine meno prevedibile e piu' intrigante; mi è piaciuto anche il modo di risolvere la "missione": [spoiler]si devono mettere insieme stralci di dialoghi, oggetti, foto, indizi nel PPa[/spoiler].... bella trovata

in conclusione questo è un gioco che, imho, poteva essere davvero un "titolone", tuttavia il fatto di dover parlare sempre e necessariamente con tutti i personaggi ( dato che è un'indagine) ti obbliga a doverli andare a cercare ogni volta e il non poter saltare da una location alla successiva, ma aspettare il detective che la attravesi tutta, aspettare che i personaggi ti rispondano anche quando non hanno nulla di nuovo da dirti (quindi perdere altro tempo in un dialogo inutile che non puoi nemmeno saltare) e la velocità del motore grafico che non è delle migliori, rendono questo gioco a tratti davvero troppo soporifero......... voto : 70


Voto: 70/100

Commento di ilmio81

07 Aprile 2012

un bel giallo molto ben fatto...giocateci!!


Voto: 78/100

Commento di homerjs76

22 Giugno 2010

Sinking Island: un'indagine di "uno che se avesse avuto una mappa avrebbe migliorato molto il gioco" Norm.

Sinceramente ho sempre ritenuto Benoit Sokal abbastanza sopravvalutato. La grafica nelle AG non è tutto, e non basta solo Syberia, per quanto bello, per accettare tutto il resto.
Sulla valutazione di questo gioco sono abbastanza combattuta. Da un lato c'è una grafica spettacolare (neanche a dirlo, è Sokal) che però personalmente non mi interessa (raramente bado troppo alla grafica in un gioco, a meno che non sia perfetto tutto il resto), una trama coinvolgente, un buon accompagnamento sonoro e una grande originalità nel gameplay.
Dall'altra c'è un doppiaggio orrido (sono gli stessi di "The moment of silence", e se ne vantano pure...) e una lentezza esasperante nei movimenti. A parte le settemila schermate da percorrere per andare da un punto all'altro... ma c'era davvero bisogno di rendere "realistica" la cosa facendo aspettare l'ascensore al protagonista, oppure mandandolo a pranzare magari durante un dialogo con un personaggio?
Un gioco potenzialmente ottimo viene penalizzato tantissimo dall'assenza di una mappa che (in un ambiente di gioco enorme) faciliterebbe gli spostamenti e eliminerebbe il tedio di percorrere una marea di schermate inutili.

Tra l'altro l'originalit√† del gameplay potrebbe ispirare i giochi investigativi, che hanno sempre utilizzato degli automatismi per associare gli indizi, mentre Sinking Island permette al giocatore di poter abbinare il tutto e trarne le conclusioni, dandogli un ruolo pi√Ļ attivo nel gioco.



Voto: 72/100

Commento di mvmg

28 Ottobre 2009

Troppi dialoghi, troppe spiegazioni e doppiaggio scadente, tutti fattori che ne determinano una discreta valutazione,resa appunto "discreta" solo grazie alla grafica davvero favolosa!


Voto: 45/100

Commento di Liszt31

18 Ottobre 2009

Gioco carino, che per√≤ non mi ha appassionato pi√Ļ di tanto, bella la trama ma il gioco in s√® ha poca personalit√†, in ogni caso √® un titolo da provare.


Voto: 75/100

Commento di Baku

14 Agosto 2009


Voto: 90/100

Commento di Daphoenyx

15 Maggio 2009


Voto: 80/100

Commento di dejsav

21 Gennaio 2009

Un'ottima AG, interessante la trama con una grafica stupenda,a mio giudizio troppi interrogatori ripetitivi e scarpinate ( a volte inutili ) su e gi√Ļ per quella torre.
Nel complesso vale la pena giocarla.


Voto: 85/100

Commento di Nonna Marisa

29 Dicembre 2008

Mi dispiace. Non dubito che "Sinking Island" possa piacere a qualche appassionato, ma personalmente ho deciso di abbandonare il gioco senza completarlo. E pensare che l'ho acquistato appena uscito, solo fidandomi del nome di Benoit Sokal!
E' vero che Syberia (il primo) non è raggiungibile, né da altri autori né dallo stesso Sokal, ma almeno si potrebbe sperare in un avvicinamento. Invece, già in "Paradise" si avvertiva qualche nota stonata, anche se nel complesso il gioco poteva andare avanti. "Sinking Island", invece, è un videogioco qualunque, che forse potrebbe anche essere godibile se non si fosse costretti a interminabili, ripetitive conversazioni con personaggi talmente vaqui che viene spontanea la domanda "Ma perché perdo tempo a parlare con questo qui?".
Ho letto delle recensioni positive, e sono sinceramente contento di questo, per cui non me ne vogliano se la mia non lo è altrettanto. Spero solo che Benoit Sokal continui nella sua attività artistica(ricordiamo che egli è principalmente un pittore e fumettista) con migliore ispirazione e si dedichi ai videogiochi solo quando ne senta l'esigenza e non si faccia trascinare da produttori di software che vogliono sfruttare il richiamo del suo nome.


Voto: 25/100

Commento di Odisseo

11 Dicembre 2008

Un gioco molto bello.
Il genere già fa prevedere lunghe conversazioni e lunghe analisi di prove e contenuti raccolti, perchè impersoniamo un detective con i suoi tanti sospettati (non vi nego che soprattutto all'inizion è lento da morire...)

Per il resto, è tutto "incastrato" molto bene... la trama ed tempi di gioco (reali i pochi giorni a disposizione al passo con gli indizi nella modalità normale).

Idea carina quella della combinazione degli indizi, dato che senz'altro evita le casualità del giocatore inesperto obbligando a far coincidere tutto quello "raccolto" per un fine ben preciso.

Lo consiglio, soprattutto per gli amanti del genere CSI...


Voto: 75/100

Commento di Zenzo

29 Settembre 2008

Mi è piaciuto veramente molto, tecnicamente è molto ben realizzato, le ambientazioni sono meravigliose, la grafica bellissima e il sonoro appagante. Le uniche note negative sono il doppiaggio, e i modelli dei personaggi quando ci si parla. La storia è molto appassionate e mi ha tenuto incollato allo schermo finche nn si scopre l'assassino/a. Unica cosa che mi ha fatto storcere un po il naso è stato il fatto di girare la torre avanti e indietro un miliardo di volte per parlare con qualcuno, magari anche per una stupidagine! In conclusione il gioco mi è piaciuto veramente molto, avventura, mistero ed investigazione un mix favoloso!


Voto: 75/100

Commento di Sora86

17 Settembre 2008


Voto: 50/100

Commento di Farquad

04 Agosto 2008

Mi è proprio piaciuto, così almeno si capisce subito il mio pensiero. Si tratta tuttavia di una avventura che potrebbe non trovare il gradimento di tutti proprio perchè spiccatamente sbilanciata sul versante giallistico ed investigativo.
Il gioco scorre via con un ritmo lento (a meno che non proviate la modalità a tempo ovviamente), direi che si dovrebbe giocarlo con l'accompagnamento di un bel bicchierino di liquore.
Ottima trama, soprattutto perchè per un buon 80 % del gioco non avrete un idea precisa sul colpevole.
Restando nell'ambito di Sokal l'ho trovato decisamente meglio di paradise e (oddio sento già le accuse di blasfemia...) di Syberia 2, il cui primo episodio resta comunque superiore.
Se amate i gialli giocatelo, è decisamente meglio della serie della Christie, se i gialli vi annoiano investite i vostri sudati risparmi altrove.


Voto: 88/100

Commento di pavel

18 Gennaio 2008


Sinking Island.......vale pena di comprarlo?..vediamo assieme.

In primo luogo deve piacere,ma veramente tanto,il tema Poliziesco-Giallo,poichè,in caso contrario,la noia, vi assalirà dopo i primi 15 minuti.

Questo, "grazie sopratutto", alla nenia di come verranno formulate, le stesse domande, con:

Lo stesso tono (sembra un disco incantato che si ripete per ogni personaggio che incontra).

Per le stesse immagini in primo piano(tra l'altro penose come dettaglio grafico).

E per un doppiaggio voci da chi non aveva altro da fare quel giorno (enfasi zero).
Inoltre,le coordinazioni dei protagonisti nelle scene, sono "alquanto", fuori sincronia tra il labiale(nei dialoghi), e la gesticolità del suo interlecutore,e se riflettiamo sul fatto che,il 90%100 del vostro tempo, lo passerete formulando delle domande,in queste condizioni audio-video,....uff!!.
La grafica,possiamo dire, che è curata su alcuni sfondi,certo,peccato però che non sono interagibili, e che quindi,lasciano il tempo che trovano nel contesto.


In quanto alla "forza" della trama,rimanendo nelle avventure giallo-poliziesche,ne sono usciti certo di maggior tessitura e fattura,vedi Still-Life...tanto per citarne uno.





Come nota interessante invece,se propio vogliamo essere magnanimi, è la possibilità di interagire con un PC palmare, il "PPA", per comparare le prove acquisite,o mettere a confronto,l'interviste rilasciate dai potenziali sospetti interrogati.

Concludendo.

Se dopo il capolovoro di Siberia e Siberia 2,avete giocato a Paradise, e avete storto il naso,con Sinking Island lo storcerete un pò di meno,forse,e al finale converrete:


OK!Benoit Sokal ha colpito ancora!
...peccato però che non si è capito cosa, o chi !

Consiglio ?.....Non fatevi male nel correre per acquistarlo!!:)


Voto: 60/100

Commento di Enso1

03 Gennaio 2008

Ho appena finito questo gioco e non posso fare altro che consigliarlo a chiunque!
Ho trovato la Trama meravigliosa... a differenza di molti gialli investigativi in cui dopo 10 secondi conosci l'identità dell'assassino, qui si procede come nella realtà, tra piste vere e false, sospetti, indizi, passi avanti e passi indietro, il tutto condito da molta suspance e colpi di scena... ne sarebbe potuto uscire un film!
I personaggi sono a tutto tondo, con personalità, vita precedente abbastanza approfondita, e finirai per odiarli o amarli ma ogni caso ricordarli anche dopo aver finito il gioco, e non sono stereotipati!
Infine gli enigmi, sono pochini, e pi√Ļ che altro si proceder√† alla tipica indagine... documenti, impronte e qualche oggetto, ma ci si sente talmente tanto immersi nell'atmosfera del gioco che fare delle domande o andare a caccia di impronte digitali √® un piacere ^_^
Mi è piaciuto anche il sistema di risoluzione del gioco per 'pezzi di puzzle' e il PPA, un computerino tuttofare che vi aiuterà nelle vostre imprese...
Tra le pecche invece il doppiaggio la fa da padrone... ma si può chiudere un occhio!
Insomma in conclusione devo dire che il gioco mi è piaciuto davvero molto,anche se con i precedenti di Sokal non ha nulla a che vedere!


Voto: 80/100

Commento di Weltgeist

02 Dicembre 2007

Credo che non si possa negare a Benoit Sokal di avere un quid che manca a molti designer di questi tempi: un tocco autoriale. E' vero che i suoi protagonisti non sono mai molto approfonditi, ma a Sokal interessano essenzialmente due cose: 1) La presenza di un personaggio antagonista o importante per il giocatore (DIVERSO da quello che il giocatore controlla), con una personalit√† debordante, geniale, malato di grandezza, solo, incompreso a torto o a ragione: l'Esploratore, Hans Voralberg, il Dittatore della Maurania...e Walter Jones. 2) L'ambiente di gioco, caratterizzato profondamente dal carisma negativo o positivo di tale personaggio. Queste cose sono spesso bastate nei suoi giochi a giustificare lo stile contemplativo e volutamente dispersivo dei suoi racconti, costruito pi√Ļ dalle emozioni istintive che dal plot. Sinking Island ripropone questo approccio, con una veste grafica molto curata cromaticamente e stilisticamente, anche se goffa nei modelli e nelle animazioni dei personaggi. La novit√† per√≤ questa volta sta nel tentativo, in fin di conti riuscito, di proporre un game design non trito e ritrito, ma una vera indagine gestita tramite un'interfaccia che ordina prove e dichiarazioni, con - finalmente! - un parziale accantonamento dei logori enigmi fisico-meccanici. Questo sistema, che si deve non a Sokal ma ai suoi game-designer capitanati da Victor Druillet, funziona e d√† la birra alle avventure investigative recenti (vedi gli Agatha Christie o i CSI), che spesso non hanno saputo trovare un equilibrio tra la totale libert√† investigativa e l'ovvia necessit√† di pilotare la giocabilit√†, equilibrio che Sinking Island centra con successo. Il carisma narrativo/grafico (inscindibili in lui i due aspetti) di Benoit Sokal si accompagna quindi qui finalmente ad un'idea di gioco anticonformista che si sposa bene con la natura outsider della sua ispirazione, dato che rimane comunque un artista "prestato" ai videogiochi. Se non fosse stato per le animazioni incerte ed il doppiaggio italiano dilettantesco, saremmo di fronte davvero ad una pietra miliare. Cos√¨ com'√®, √® "solo" una tappa obbligata per l'appassionato.


Voto: 81/100

Commento di Diduz

28 Novembre 2007

In se questo è un buon gioco, non particolarmente impegnativo (tranne per alcuni punti in cui vi potrebbero sfuggire oggetti utili), con una discreta trama e una buona meccanica di gioco. I suoi peggiori difetti sono senza dubbio la poco interattività di moltissime locazioni (in cui c'è, spesso e volentieri, niente da fare) e il fatto che 3/4 del gioco lo passerete a parlare (tra l'altro facendo a tutti le stesse identiche domande). Se riuscirete a passare sopra a questi due difetti vi troverete davanti ad un buon gioco che vi farà passare qualche piacevole ora.


Voto: 80/100

Commento di Azrael

 

Info Requisiti
Generale
Sviluppatore: White Birds Productions
Publisher: Micro Application
Distributore: Blue Label Entertainment
Data Rilascio: Q4 2007
Piattaforma: PC
Caratteristiche
Genere: Giallo
Visuale: Terza Persona
Controllo: Mouse
Doppiaggio: Italiano
Sottotitoli: Italiano
Ricerche
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Requisiti minimi
OS: Windows XP/Vista
Processore: 1,5 Ghz
RAM: 512 MB
Scheda Video: 64 MB
Hard Disk: 3 GB
Supporto: 1 DVD
Ricerche
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Banner Pubblicitario