Adventure's Planet
Giovedì, 19 Ottobre 2017 00:24
Benvenuto ospite

I commenti degli utenti su

Primordia

 

il nostro voto
70
il vostro voto (2 votanti)
78
08 Dicembre 2013

Giusto due parole per questo titolo, non longevo ma che merita di essere giocato dai fans della sci-fi che abbiano un po' di dimestichezza con l'inglese.
In effetti, il primo ostacolo è proprio la lingua, sia per i dialoghi intensi e spesso infarciti di un tessuto filosofico, che è proprio quello che rende interessante la trama di fondo di quest'AG, sia per la rapidità degli scambi, che non permettono di comprendere tutto a chi non abbia una conoscenza linguistica più agile, talvolta essendo questo anche un limite sostanziale. Potrebbe infatti capitare che ci si senta un po' spaesati circa la strada da percorrere perchè non si è potuto seguire con attenzione un precedente discorso. Occhio, c'è sempre il piccolo Crispin a darci una mano, anzi se lo interrogherete spesso vi indirizzerà, risultando di fatto un help online.
Dicevo che la trama è senz'altro interessante e mette ancora una volta in risalto il rapporto uomo-macchina, mescolando la filosofia di Matrix con le atmosfere di Blade Runner.
Le musiche sicuramente attingono dal film di Scott dando un ottimo contributo alla sensazione di decadenza generale e ben fatto anche il doppiaggio, con una voce da 'duro' del protagonista e con quella più scanzonata di Crispin, che con le sue battute smorza la tensione.
Nel complesso, un'AG da giocare senz'altro, alle condizioni di cui sopra, e che meriterebbe una localizzazione (amatoriale?) italiana.


Voto: 78/100

Commento di asterix777

30 Gennaio 2013

Futuro distopico, gli esseri umani sono figli di un passato assai lontano e considerati alla stregua di antiche divinità ormai scomparse.
La loro civiltà risulta misteriosa, carica di luci ed ombre, e soprattutto per lo più dimenticata.

Il presente è appartiene ai robot e alla loro nuova società.

Gioco dalla trama non nuova ma di certo trattata in un modo del tutto originale. C'è dentro tanta roba che, a mio avviso, è stata fonte di ispirazione, Asimov in primis, ma anche temi che ricordano 1984 di Orwell, Kubrick in "2001: Odissea nello spazio" e l'aspetto di rivalsa del protagonista "eletto" di V per Vendetta e dello squarcio al velo di Maya che vi è in Matrix.

Detto così sembrerebbe un'accozzaglia di idee altrui, ma in realtà il soggetto è uno dei punti forti di questa avventura.

La grafica, beh è un ritorno agli adorati pixels degli anni 90, sebbene vi sia evidente nei fondali e nei vari avatar dei personaggi una cura dei particolari e una scelta dei colori che denota una precisa direzione a livello creativo. Tutto, infatti, è calato ad hoc nell'atmosfera cupa in cui Horatio si muoverà. Nella prima parte, ambientata nelle dune, si avvertirà tanta desolazione alla quale Crispin, il fidato compagno di avventure di Horatio, fa da contrappeso con le sue battute e il suo humor "robotico" e i consigli velati su come affrontare specifiche situazioni.

Il sonoro è un punto forte, forse il migliore di tutti. Musiche in grado di farti immergere completamente nell'atmosfera cyberpunk di questa piccola opera d'arte.
Il doppiaggio, inoltre, per gli standard di un gioco indipendente, è ai massimi livelli.

Gli enigmi sono incentrati sulla creazione di oggetti con mezzi di fortuna, puzzle abbastanza semplici (a parte qualche noia data dal pixelhunting) che ricorderanno Boston Low in "The Dig" alle prese con la tecnologia aliena o a sabotare e far danni come Robert Foster in Beneath a Steel Sky.
Altri sono basati sui dialoghi con i vari personaggi.
La trama non è lineare, dunque ci si ritroverà a poter scegliere strade alternative da percorrere. In più potete fare affidamento sul buon Crispin, mandandolo in punti inaccessibili a voi o a fare alcuni "lavori sporchi".
Si avrà anche una comodità del database che registrerà tutti gli hot topic, di volta in volta, andando avanti nell'intreccio e la mappa che permetterà di muoversi con estrema velocità da uno scenario all'altro.

Simpatica l'idea degli achievements e dei commenti degli autori nelle varie situazioni durante il gioco.

Peccato solo per la longevità, che si attesta tra le cinque e le sei ore. Pur tuttavia si tratta sempre di un gioco con un budget ridotto e soprattutto di matrice indipendente e questo non è di poca rilevanza.



In conclusione, giocatela!
A maggior ragione se siete amanti del genere.


Voto: 78/100

Commento di Guybrush Sheepwood

 

Info Requisiti
Generale
Sviluppatore: Wormwood Studios
Publisher: Wadjet Eye Games
Data Rilascio: 06/12/2012
Piattaforma: PC
Caratteristiche
Genere: Fantascienza
Grafica: 2D
Visuale: Terza Persona
Controllo: Mouse
Doppiaggio: Inglese
Sottotitoli: Inglese
Ricerche
Sito internet
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Requisiti minimi
Supporto: Online Download
Ricerche
Sito internet
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Banner Pubblicitario