Adventure's Planet
Sabato, 21 Ottobre 2017 15:53
Benvenuto ospite

I commenti degli utenti su

Nelson Tethers: Puzzle Agent

 

il nostro voto
75
il vostro voto (2 votanti)
80
15 Dicembre 2011

Puzzle Agent è sicuramente un titolo affascinante e che presenta una grafica da fumetto d'autore, realizzata non a caso dal grande disegnatore e cartoonist canadese Graham Annable. La trama è una piccola perla da far rientrare nel filone umoristico-demenziale e riesce a fungere egregiamente da collante per la lunga serie di giochi enigmistici che costituiscono la quasi totalità del gioco.

Facendo un discorso puramente personale, sono costretto però a ridimensionare il mio personale giudizio su questo titolo, devo infatti ammettere di non essere mai stato un appassionato dell'enigmistica hardcore (ho provato e non ho mai finito uno dei tanti Rhem), riesco a tollerarla in piccole dosi proprio per amore delle avventure grafiche, anzi non nascondo affatto che se potessi decidere,in un'avventura grafica ridurrei a non più di 3-4 il tipo di enigmi che risultano invece il punto di forza di Puzzle Agent, probabilmente perchè appartengo a quella cerchia di giocatori che cerca la sfida cerebrale più nell'aspetto puramente deduttivo che un'Ag sa presentare, nell'interazione giusta con l'ambiente ed i personaggi, nella risoluzione della storia, piuttosto che nel singolo riddle cervellotico.

Puzzle agent è arricchito da una serie di puzzle, esercizi di "problem solving" ed altri enigmi logico-matematici, alcuni piuttosto accessibili altri che richiedono più attenzione o spirito di osservazione e concentrazione, ma soprattutto alcuni più adatti ad un intrattenimento videoludico più classico, altri probabilmente più adatti ad altri tipi di media (iPad, iPhone, la Settimana Enigmistica?). In alcuni casi poi il doversi fermare a fare i conticini mi è sembrato davvero troppo da chiedere ad un videogiocatore che come me spesso si dedica ad una AG per una mezz'ora serale dopo una dura giornata di lavoro.

In pratica al di là dell'apprezzabile tentativo dei TellTale di esplorare altre vie per il nostro genere preferito (da quella della visual novel di Jurassic Park, a quella più apertamente casual di BTTF) mi chiedo se questo tipo di gioco possa essere effettivamente annoverato nella categoria delle avventure grafiche, perchè in fin dei conti di caratteristiche del genere ne ha davvero poche a parte brevissimi intermezzi quasi ininfluenti nella dinamica della storia. Insomma se si parte dal principio che Puzzle Agent NON è un'avventura grafica, questo prodotto può risultare davvero ottimo agli appassionati di questo tipo di giochi, se invece si affronta la storia di Nelson Tethers con il piglio dell'avventuriero, si corre il rischio di rimanerne delusi, perchè, bisogna ricordarlo, inanellare una serie di indovinelli,puzzle e diavolerie è un risvolto interessante,ma realizzare un'avventura grafica è ben altro.

In conclusione Puzzle Agent è un gioco brillante (peraltro venduto ad un prezzo irrisorio), sicuramente frutto di grande competenza ed inventiva (l'ho finito anche per questo), che fa dei particolari i propri punti di forza (l'atmosfera investigativo-umoristica, l'esilarante protagonista, il divertente microuniverso della cittadina di Scoggins attraverso i quali gli ideatori non perdono l'occasione di prendere in giro una certa parte della società ed in particolare della "provincia" americana) ma che sicuramente non consiglierei a tutti indistintamente. Farà la gioia degli enigmisti incalliti, ma probabilmente risulterà un po' noioso e poco stimolante a chi cerca un "punta e clicca" classico e con un impianto di gioco più complesso.


Voto: 74/100

Commento di LargoLagrande

26 Novembre 2010

La buona impressione della demo è stata confermata dal gioco completo: un prodotto con stile e personalità, ben confezionato, curato e contraddistinto da un ottimo equilibrio fra le componenti in gioco. Già il concept del dipartimento FBI di puzzle-solving è una trovata geniale, ma anche riuscire ad amalgamare così bene puzzle e adventure non era impresa facile. La storia ha un ritmo piuttosto sostenuto e ogni puzzle dà solitamente una ricompensa in termini di proseguimento nelle indagini, così si è sempre spinti a giocare e andare avanti.

Il livello di difficoltà è medio-basso. Gli unici puzzle impegnativi sono verso la fine, ma comunque pochi. Attenzione: medio-basso non nel senso di "brutto, stupido, mal progettato"... Gli enigmi richiedono comunque una certa attenzione ai dettagli e un briciolo di lateral thinking, ma se queste componenti non mancano la maggior parte dei puzzle li risolvete in pochissimo. Alcuni si son lamentati di una ripetitività dei pattern, in realtà è un modo per creare una difficoltà incrementale e riguarda quasi sempre puzzle opzionali.

La cosa che mi è ha colpito di più però è l'atmosfera, un po' Twin Peaks un po' Fargo... Anche qui con un certo equilibrio tra umorismo e inquietanti misteri, sia nelle ambientazioni sia nei dialoghi sia nelle situazioni sia nei personaggi.

Insomma molto soddisfatto, in particolare dal comparto atmosfera (grafica-musiche-sceneggiatura) e dal ritmo (non solo una sequenza di puzzle ma un'avventura che mi ha tenuto incollato con la voglia di proseguire), un prodotto molto curato e che continuerei a supportare in futuro se mai decideranno per la serie completa.
La longevità si attesta sulle 4/5 ore completando tutti i 37 puzzle e finendo la storia, mi è sembrata onesta.


Voto: 85/100

Commento di Overmann

 

Info Requisiti
Generale
Sviluppatore: Telltale Games
Publisher: Telltale Games
Data Rilascio: 30/06/2010
Piattaforma: iPad, iPhone, MAC, PC
Caratteristiche
Genere: Avventura/Puzzle
Grafica: 2D
Visuale: Terza Persona
Controllo: Mouse
Doppiaggio: Inglese
Sottotitoli: Inglese
Ricerche
Sito internet
Giochi della stessa saga
Giochi dello stesso genere
Giochi dello stesso sviluppatore
Banner Pubblicitario