Login with a social network:

solo per i veri maniaci di MONKEY ISLAND

Il mondo delle Avventure Grafiche, dalle origini sino ai giorni nostri.

Moderatori: Simo the best, Adrian

solo per i veri maniaci di MONKEY ISLAND

Messaggioda panko il giovedì 21 giugno 2007, 21:08

cosa ne dite? lo compriamo.....è un pezzo unico non credete?

http://lucasarts.vintagegaming.org/inde ... %20Revenge

ciauz dal PANKO

P.S. per chi non lo sapesse è coreano
Io sn il filatoio cn cui s tesse iltuo destino.Il gomitolo ke t avvolge.E le forbici cn cui s taglia.Sn la tua casa.Latua felicità.Sn la voce ke tocca iltuo cuore.Qlnque cs tu faccia,ovunque tu sia,nn puoi fare a meno d me.Uniti...Ben oltre la morte.
panko
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 3955
Iscritto il: mercoledì 18 febbraio 2004, 12:24

Re: solo per i veri maniaci di MONKEY ISLAND

Messaggioda Gwath il giovedì 21 giugno 2007, 23:09

panko ha scritto:cosa ne dite? lo compriamo.....è un pezzo unico non credete?

http://lucasarts.vintagegaming.org/inde ... %20Revenge

ciauz dal PANKO

P.S. per chi non lo sapesse è coreano




Troppo bello!!!

Ma io non lo comprerei mai....


Slauti.
Immagine
Immagine

"La libertà è la libertà di dire che due più due fa quattro. Garantito ciò, tutto il resto ne consegue naturalmente." (Tratto da: "1984" di George Orwell)
Gwath
Avatar utente
Dottor Jones
Dottor Jones
 
Messaggi: 1511
Iscritto il: lunedì 12 dicembre 2005, 18:51
Località: Altrove

Messaggioda sev7en il giovedì 21 giugno 2007, 23:56

Che spettacolo!!!
Immagine
MacBook Pro 17" C2D 2.33GHz || Sony VAIO UX-91S (32Gb SDD)
3Gb DDR2 667MHz
HDD 100Gb 7200rpm
Logitech Revolution VX
MacOSX 10.4.9 / Windows XP SP3 UnAttended / SabayonLinux 3.4Loop1
Immagine
sev7en
Avatar utente
Avventuriero
Avventuriero
 
Messaggi: 737
Iscritto il: venerdì 13 gennaio 2006, 14:57
Località: Avezzano

Messaggioda Lucaskane il venerdì 22 giugno 2007, 0:53

Questa è uan cosa che mi va quasi venir le lacrime.

Perdonantemi un'osservazione, magari un pò ripetitiva, ma credo sia doveroso farla: fa impressione vedere come una volta una software house seria come la LucasArts si prendeva cura di tutti i suoi clienti e videogiocatori e traduceva i loro giochi fino alle lingue "ai confini del mondo".
Oggi invece con tutti i mezzi ben più recenti e sviluppati di cui è dotato questo mondo, le moderne Ag restano in lingua originale, lingue come italiano o spagnolo (e cioè di mercato abbastanza consistente) vengono quasi ignorate, e c'è la convinzione generale tra la gente che sia giusto così...

E che vi devo poi dire io?? Vi dico guardatevi quella scatola di cartone di un vecchio gioco di quasi 20 anni fà, e poi pensatevi su... Sarà giusto così allora... :roll:
Lucaskane
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 2343
Iscritto il: giovedì 1 giugno 2006, 17:06
Località: venezia

Messaggioda Weltgeist1 il venerdì 22 giugno 2007, 8:46

Lucaskane ha scritto:Questa è uan cosa che mi va quasi venir le lacrime.

Perdonantemi un'osservazione, magari un pò ripetitiva, ma credo sia doveroso farla: fa impressione vedere come una volta una software house seria come la LucasArts si prendeva cura di tutti i suoi clienti e videogiocatori e traduceva i loro giochi fino alle lingue "ai confini del mondo".
Oggi invece con tutti i mezzi ben più recenti e sviluppati di cui è dotato questo mondo, le moderne Ag restano in lingua originale, lingue come italiano o spagnolo (e cioè di mercato abbastanza consistente) vengono quasi ignorate, e c'è la convinzione generale tra la gente che sia giusto così...

E che vi devo poi dire io?? Vi dico guardatevi quella scatola di cartone di un vecchio gioco di quasi 20 anni fà, e poi pensatevi su... Sarà giusto così allora... :roll:


hai perfettamente ragione ma sai com'è, mica prima esisteva la possibilità di comprare i giochi al mercato oppure di scaricarli, magari ci mettevano più impegno ^_^
Il mio Blog http://www.unusualny.blogspot.com/ :)

????????????...
?????????????!!
Weltgeist1
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 2784
Iscritto il: sabato 5 agosto 2006, 11:40
Località: Die Welt

Messaggioda Lucaskane il venerdì 22 giugno 2007, 15:56

Weltgeist ha scritto:hai perfettamente ragione ma sai com'è, mica prima esisteva la possibilità di comprare i giochi al mercato oppure di scaricarli, magari ci mettevano più impegno ^_^


No Welgeist, probabilmente non lo sai, ma ciò che dici non corrisponde al vero.
La pirateria esisteva già ed era cmq ampiamente diffusa.
Non a caso esistevano già sia le protezioni elettroniche che quelle cartacee.
Ricordi ad esempio la "doppia ruota dei pirati" (presente nella confezione di Monkey 1) che incrociando le faccie dei pirati ti dava il codice x poter giocare??
Ecco, quello era un sistema di protezione dell'epoca e ne è un lampante esempio.
Lucaskane
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 2343
Iscritto il: giovedì 1 giugno 2006, 17:06
Località: venezia

Messaggioda † Lobsel Vith † il venerdì 22 giugno 2007, 16:02

Certo che, Lucas, sei fissato tu e la localizzazione completa :D
Però, si, fa testo notare come siano cambiate le cose, in ogni caso :D
Ti quoto per gli stratagemmi anti pirateria :D
Mica sl con monkey islans, per citarne un altro, anche simon the sorcerer ad esempio ha "l'anti pirateria" :D
† Lobsel Vith †
Avatar utente
Dottor Jones
Dottor Jones
 
Messaggi: 1230
Iscritto il: domenica 29 aprile 2007, 19:56
Località: Cedar Grove Sanitarium, Female Seclusion.

Messaggioda Actarus il venerdì 22 giugno 2007, 16:19

tutti i giochi amiga all'epoca avevano una protezione insita nel software,che ne inibiva l'avvio.e si scaricava anche allora,giacche' 800k circa col 33k o isdn li tiravi su anche col commodore 64 e cmq c'erano gia' tantissime crew,tuttora attive,come la bad o la "famigerata" paradox(che tra l'altro ha al suo attivo un commerciale regolarmente distribuito da activision). :wink:
Actarus
 

Messaggioda Lucaskane il venerdì 22 giugno 2007, 16:37

† Lobsel Vith † ha scritto:Certo che, Lucas, sei fissato tu e la localizzazione completa :D


Si, decisamente si! :D
Penso sia una cosa molto importante, x cui valga la pena rompere un pò le scatole... :D

† Lobsel Vith † ha scritto:Però, si, fa testo notare come siano cambiate le cose, in ogni caso :D
Ti quoto per gli stratagemmi anti pirateria :D
Mica sl con monkey islans, per citarne un altro, anche simon the sorcerer ad esempio ha "l'anti pirateria" :D


Sicuro, anche Simon aveva i suoi codici così come molti e molti altri giochi... Alcuni avevano quelle cartacee, altri quelle via software, altri entrambi...
Ricordo ancora benissimo diverse e diverse protezioni cartacee... :)

Cmq il concetto espresso fà riflettere parecchio, no? :)
Lucaskane
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 2343
Iscritto il: giovedì 1 giugno 2006, 17:06
Località: venezia

Messaggioda † Lobsel Vith † il venerdì 22 giugno 2007, 16:46

Lucaskane ha scritto:Penso sia una cosa molto importante, x cui valga la pena rompere un pò le scatole... :D



Io invece penso che una cosa nn possa essere importante a priori.
L'importanza scaturisce o meno, dagli occhi di chi guarda al fenomeno.
:D
Una rottura di scatole "utile" potrebbe verificarsi nel qual caso questa fosse una cosa di fondamentale importanza per tutti, o per moltissimi.
† Lobsel Vith †
Avatar utente
Dottor Jones
Dottor Jones
 
Messaggi: 1230
Iscritto il: domenica 29 aprile 2007, 19:56
Località: Cedar Grove Sanitarium, Female Seclusion.

Messaggioda Lucaskane il venerdì 22 giugno 2007, 17:10

† Lobsel Vith † ha scritto:
Lucaskane ha scritto:Penso sia una cosa molto importante, x cui valga la pena rompere un pò le scatole... :D



Io invece penso che una cosa nn possa essere importante a priori.
L'importanza scaturisce o meno, dagli occhi di chi guarda al fenomeno.
:D
Una rottura di scatole "utile" potrebbe verificarsi nel qual caso questa fosse una cosa di fondamentale importanza per tutti, o per moltissimi.


Ma secondo me lo è x molti e moltissimi, anzi, lo è x tutti, ma il problema è che non ve ne rendete conto... :D
Ciò che intendo dire è che questa mancanza sui doppiaggi, se perdurerà, porterà in futuro ad ulteriori mancanze nel ramo delle AG, ed allora sarà un problema di tutti, anche tuo. :)

Mi verrebbe da dire "apetta e vedrai tu stessa", ma preferirei evitarlo... Non sarebbe certamente un augurio di buon auspicio purtroppo. :?


Mi viene da fare un osservazione proprio a questo riguardo: avete notato che il crollo del mercato delle AG si è venuto a creare quando la vecchia LucasArts ha iniziato ad avere i suoi problemi?
La vecchia Lucas garantiva qualità e garantiva giochi coi doppiaggi completi quando le altre SH raramente facevano altrettanto....
E' venuta a mancare lei, sono venute a mancare le AG di qualità (ma sopratutto doppiate perchè Sierra ed altri esistevano ancora ma non doppiavano i giochi...) ed il mercato delle AG è improvvisamente crollato...
Semplice casualità o una prova del fatto che tra doppiaggio italiano e successo di una AG vi è un legame più forte di quanto molta gente non creda??

Riflettete su questo: noi siamo giocatori incalliti di AG, e x noi è poco importante se una AG è doppiata in italiano o no, perchè la amiamo e giochiamo cmq.
Ma il mercato delle AG, x funzionare, deve far leva anche su clienti che non giocano sole AG e che non amano alla follia il genere.
Questi clienti occasionali, saranno certamente molto più attirati da un gioco doppiato nella nostra lingua, e saranno assai più restii ad un gioco che non lo è...
Almeno questo è chiaro e ce ne rendiamo conto tutti???
Spero tanto che di almeno questo si, ce ne accorgiamo se ci riflettiamo un attimo meglio. :roll: E' importante ragazzi. :!:
Lucaskane
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 2343
Iscritto il: giovedì 1 giugno 2006, 17:06
Località: venezia

Messaggioda Actarus il venerdì 22 giugno 2007, 17:15

Senti Lucas,come forse gia' immaginerai io sono d'accordo,dico davvero,e' una preoccupazione sensata la tua,pero' scusami,per favore,il forum sta diventando un tantino davvero troppo "monotematico"....eh eh. :wink:
Actarus
 

Messaggioda Weltgeist1 il venerdì 22 giugno 2007, 17:43

Lucaskane ha scritto:
Weltgeist ha scritto:hai perfettamente ragione ma sai com'è, mica prima esisteva la possibilità di comprare i giochi al mercato oppure di scaricarli, magari ci mettevano più impegno ^_^


No Welgeist, probabilmente non lo sai, ma ciò che dici non corrisponde al vero.
La pirateria esisteva già ed era cmq ampiamente diffusa.
Non a caso esistevano già sia le protezioni elettroniche che quelle cartacee.
Ricordi ad esempio la "doppia ruota dei pirati" (presente nella confezione di Monkey 1) che incrociando le faccie dei pirati ti dava il codice x poter giocare??
Ecco, quello era un sistema di protezione dell'epoca e ne è un lampante esempio.


scusa Lukas hai ragione, non ci avevo pensato =) però la ruota dei pirati con le date e le isole era davvero carina, le protezioni di ora sono meno creative =)
p.s. non sapevo che anche tanti anni fa si potessero ottenere i giochi in modi "non convenzionali" , scusate =)
Il mio Blog http://www.unusualny.blogspot.com/ :)

????????????...
?????????????!!
Weltgeist1
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 2784
Iscritto il: sabato 5 agosto 2006, 11:40
Località: Die Welt

Messaggioda edrev il venerdì 22 giugno 2007, 18:08

Weltgeist ha scritto:
Lucaskane ha scritto:
Weltgeist ha scritto:hai perfettamente ragione ma sai com'è, mica prima esisteva la possibilità di comprare i giochi al mercato oppure di scaricarli, magari ci mettevano più impegno ^_^


No Welgeist, probabilmente non lo sai, ma ciò che dici non corrisponde al vero.
La pirateria esisteva già ed era cmq ampiamente diffusa.
Non a caso esistevano già sia le protezioni elettroniche che quelle cartacee.
Ricordi ad esempio la "doppia ruota dei pirati" (presente nella confezione di Monkey 1) che incrociando le faccie dei pirati ti dava il codice x poter giocare??
Ecco, quello era un sistema di protezione dell'epoca e ne è un lampante esempio.


scusa Lukas hai ragione, non ci avevo pensato =) però la ruota dei pirati con le date e le isole era davvero carina, le protezioni di ora sono meno creative =)
p.s. non sapevo che anche tanti anni fa si potessero ottenere i giochi in modi "non convenzionali" , scusate =)


certo che si poteva, se un amico ce l'aveva ti facevi copiare i dischetti... però non essendoci internet(per la maggior parte della gente) davvero la cosa era meno diffusa.
inoltre la conoscenza dell'inglese era meno diffusa di adesso, quindi un AG in inglese sarebbe stata un dramma... ora non è che lo sappiano tutti ma è piu diffuso.
per la questione della localizzazione... concordo con raziel... non è ora di cambiare discorso?
edrev
Avatar utente
Avventuriero
Avventuriero
 
Messaggi: 754
Iscritto il: sabato 15 aprile 2006, 14:02

Messaggioda Lucaskane il venerdì 22 giugno 2007, 20:33

edrev ha scritto:
Weltgeist ha scritto:
Lucaskane ha scritto:
Weltgeist ha scritto:hai perfettamente ragione ma sai com'è, mica prima esisteva la possibilità di comprare i giochi al mercato oppure di scaricarli, magari ci mettevano più impegno ^_^


No Welgeist, probabilmente non lo sai, ma ciò che dici non corrisponde al vero.
La pirateria esisteva già ed era cmq ampiamente diffusa.
Non a caso esistevano già sia le protezioni elettroniche che quelle cartacee.
Ricordi ad esempio la "doppia ruota dei pirati" (presente nella confezione di Monkey 1) che incrociando le faccie dei pirati ti dava il codice x poter giocare??
Ecco, quello era un sistema di protezione dell'epoca e ne è un lampante esempio.


scusa Lukas hai ragione, non ci avevo pensato =) però la ruota dei pirati con le date e le isole era davvero carina, le protezioni di ora sono meno creative =)
p.s. non sapevo che anche tanti anni fa si potessero ottenere i giochi in modi "non convenzionali" , scusate =)


certo che si poteva, se un amico ce l'aveva ti facevi copiare i dischetti... però non essendoci internet(per la maggior parte della gente) davvero la cosa era meno diffusa.
inoltre la conoscenza dell'inglese era meno diffusa di adesso, quindi un AG in inglese sarebbe stata un dramma... ora non è che lo sappiano tutti ma è piu diffuso.
per la questione della localizzazione... concordo con raziel... non è ora di cambiare discorso?


Secondo me non è che era meno diffusa perchè dovevi avere l'amico che ti copiava il gioco, era solo una questione di comodità, nulla più.
Ad esempio io avevo degli amici che ho perso nel momento non mi serviva più mi copiassero i giochi... Magari è poco simpatico a dirsi, ma alcune amicizie funzionano anche così...
Lucaskane
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 2343
Iscritto il: giovedì 1 giugno 2006, 17:06
Località: venezia

Messaggioda Actarus il venerdì 22 giugno 2007, 20:41

quoto lucas.
c'era una bella diffusione "organizzata" invece e mi ricordo perfettamente quanti floppy Amiga/Dos con le scritte a pennarello erano appesi in bella mostra in molte edicole nei primi anni 90,sostituendo le cassette del c64 (legali e non).Naturalmente non provenivano da copie di un'originale che qualcuno aveva sprotetto e poi "moltiplicato",ma dalle release gia' cracckate dagli hacker e supplier di cui sopra...quindi sempre scaricate originariamente da qualcuno.
Ma siamo Ot...sorry. :oops:
Gli ideogrammi coreani hanno radici in comune con i pittogrammi cinesi medievali. :wink:
Actarus
 

Messaggioda Gnupick il sabato 23 giugno 2007, 13:12

E' esattamente come dice raziel: chi ha vissuto quel periodo sa quando la pirateria fosse sviluppata col 'fai da te' :). E le protezioni erano quasi tutte su carta, il che le rendeva facilmente aggirabili (oggi è molto più dura, con Starforce e simili).

Inoltre, per le localizzazioni, la situazione di oggi (almeno in Italia) è anni luce avanti a quella di ieri, in cui venivano tradotti solo i blockbuster (ovvero la Lucas, ad esempio) e poco altro. Con eccezioni: la Sierra era considerata una delle case più potenti - nonostante ciò, i suoi giochi non venivano tradotti quasi mai.
Oggi invece (grazie alla diffusione del medium) i casi di non localizzazione totale con tanto di voci sono abbastanza rari, e relegati a strane situazioni (Bloodlines, Jedi Outcast), a titoli che venderebbero molto poco rispetto a tanti altri (Broken Sword 4, S&M Season One), o a scelte del distributore (ma è molto più raro, esempio Vietcong 2) per questioni di budget o altro.
Gnupick
Avatar utente
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 1195
Iscritto il: sabato 14 ottobre 2006, 16:04

Messaggioda edrev il lunedì 25 giugno 2007, 19:53

Gnupick ha scritto:E' esattamente come dice raziel: chi ha vissuto quel periodo sa quando la pirateria fosse sviluppata col 'fai da te' :). E le protezioni erano quasi tutte su carta, il che le rendeva facilmente aggirabili (oggi è molto più dura, con Starforce e simili).


non sono d'accordo. è vero erano cartacee ma ora con internet puoi giocare a QUALSIASI gioco senza averlo, senza conoscere qualcuno che ce l'abbia, senza nemmeno averlo mai visto in un negozio.
prima dovevi farti passare il gioco, è ben diverso...
la starforce è ormai stata abbandonata da quasi tutti, in quanto praticamente distrugge il file di registro ed è aggirabile in massimo 10 minuti causa innumerevoli tutorial presenti in internet.tra la pirateria di adesso e quella di una volta non c'è paragone. ora non è assolutamente arginabile.
edrev
Avatar utente
Avventuriero
Avventuriero
 
Messaggi: 754
Iscritto il: sabato 15 aprile 2006, 14:02

Messaggioda Actarus il lunedì 25 giugno 2007, 20:15

si ti facevi passare il gioco dall'amico,ma a lui chi glielo passava?....catena di s.antonio anyone? :lol:
la pirateria non e' mai stata arginabile,prima di tutto perche' non c'e' mai stata un'effettuale volonta' di bloccarla.Restrizioni di una certa severita' ci sono state in tempi piuttosto recenti,ma l'esito e' stato abbastanza ininfluente,anzi ha fatto "rintanare" ancor piu' il fenomeno dallo stato di "plen air" piu' o meno tollerato degli '80-'90 nel "fai da te" individuale. :wink:
Ultima modifica di Actarus il lunedì 25 giugno 2007, 20:21, modificato 2 volte in totale.
Actarus
 

Messaggioda Gnupick il lunedì 25 giugno 2007, 20:19

per carità, edrev, è logico quello che dici (dico . E' chiaro che la diffusione di internet ha portato a uno scambio più massiccio (e vale per ogni cosa, non solo per la pirateria). Nessun dubbio su questo.

Ma non bisogna neanche sottovalutare la pirateria 'casalinga' dei 'bei' tempi. La differenza è che ora si è ingigantito tutto, e si può virtualmente avere accesso a qualsiasi gioco, anche uno di quelli che ci interessano poco o per niente.
Quello che voglio dire è che IMHO chi non ha il 'rispetto dell'originale' oggi, non l'aveva neanche ieri. L'acquisto originale è quasi sempre una questione di scelta, più che di necessità (specialmente di questi tempi).
Non credo che la pirateria di oggi faccia più danni di quella del passato: semplicemente, oggi si può avere accesso a molta più roba, la maggior parte della quale l'utente non strettamente interessato non acquisterebbe mai. Il danno quindi è simile, benchè la boutique del pirata (tm) sia mediamente molto più fornita di ieri.

Per fare un esempio, l'utente di cui parla Adrian difficilmente avrebbe comprato un GK2 originale, anche se non fosse mai stato piratato (e la conferma viene dal prezzo, relativamente basso). Magari ci gioca davvero, ma solo perchè è 'gratis'. E' il classico atteggiamento del 'pirata a tutti i costi', che pensa di essere furbo poichè può ottenere tutto senza pagare.

Come vantaggio, però, c'è la palpabile possibilità che un fruitore - inizialmente poco interessato - acquisti originale dopo aver 'provato' la versione pirata (che sia un film, un videogioco, una serie tv), specialmente nei casi in cui la distribuzione italiana è in ritardo, e quindi si 'prova' il prodotto per non attendere troppo.

Ma è un discorso lungo, e difficile... ah si... :-)
Ultima modifica di Gnupick il lunedì 25 giugno 2007, 20:30, modificato 2 volte in totale.
Gnupick
Avatar utente
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 1195
Iscritto il: sabato 14 ottobre 2006, 16:04

Prossimo

Torna a Adventure Games

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti