Login with a social network:

Addio Deponia! Progetto Doppiaggio

Il mondo delle Avventure Grafiche, dalle origini sino ai giorni nostri.

Moderatori: Simo the best, Adrian, Gnupick

Re: Addio Deponia! Progetto Doppiaggio

Messaggioda Neo-Geo il domenica 29 marzo 2015, 15:37

Eppela l'avevo già vista qualche mese fa in merito alla campagna di Crowdfunding per Super cane magic zero, il gioco di Sio sviluppato dallo Studio Evil.

Credo sia gioco usare una piattaforma Italiana per un progetto del genere, insomma perché impelagarsi con Kickstarter o Indiegogo quando il tuo target è principalmente il pubblico Italiano?

Non so di preciso il perché Eppela non supporti Paypal, ma vi posso confermare che tale servizio non è convenientissimo per chi fa questo genere di campagne,dato che la percentuale che di ritenuta sulle singole donazioni non è bassissima.
Immagine
Neo-Geo
Avatar utente
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 1705
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 11:29

Re: Addio Deponia! Progetto Doppiaggio

Messaggioda manny il domenica 29 marzo 2015, 16:26

Ma "pretendere "chi ha già acquistato il gioco di ricomprarlo di nuovo per sostenere il progetto ,mi sembra esagerato. È vero che nessuno pretende ma è palese che il messaggio è quello che traspare da molti di voi.


credo che nessuno qui voglia costringere qualcun altro a fare qualcosa che non vuole.
il vero problema è che il pubblico potenziale non comprende che il fallimento ipotetico di questo progetto
rappresenterebbe la definitiva pietra tombale sulle possibilità di vedere in futuro avventure grafiche
doppiate in italiano. perché qualcuno in futuro dovrebbe anche solo ritentare, viste queste frustranti premesse,con neanche duecento sostenitori in tutta italia (!) interessati al progetto?
perché mai qualche casa di sviluppo dovrebbe investire decine di migliaia di euro quando la risposta è così
scarsa? io capisco le tue ragioni, e cioè che il gioco è uscito già da tempo, ma alla luce della miseria attuale
inizio seriamente a dubitare che se questa campagna fosse stata fatta per un gioco nuovo
non ancora uscito in italia (ad esempio un gioco della frogwares) il risultato sarebbe stato
positivo. nel corso degli anni abbiamo assistito a lamentele di massa su mancate localizzazioni, ma se
i risultati sono questi credo che non ne avremo più e ragione per molto tempo.
io ricordo con piacere i doppiaggi di runaway, grim fandango, monkey island e
i primi sherlock holmes e vorrei poterne avere ancora,
ma manca proprio la premessa fondamentale: una buona fetta di pubblico interessato.
pazienza, si vive lo stesso. credo però che un progetto coraggioso, di rottura,
portato avanti da persone giovani, meritasse una maggiore approvazione.
bastava che poco più di mille persone in tutta italia spendessero una cifra di dodici tredici euro
(quello che si spende una sera in pizzeria) per finanziare la campagna.
non si chiedeva certo il sacrificio di uno stipendio.
The signals are very strong tonight. Very strong.
manny
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 2287
Iscritto il: giovedì 16 febbraio 2006, 18:20
Località: El Midollo

Re: Addio Deponia! Progetto Doppiaggio

Messaggioda BD2 il domenica 29 marzo 2015, 17:29

questo è vero in effetti bastavano mille persone.... ; stavo pensando ad aprile c'è il romics a roma; potreste provare a mettere uno stand li' magari di tutta la gente che passa qualcuno si interessa
Immagine
Profilo XBOX:DarkNemesisEyes
Steam:DarkNemesisAngel
BD2
Avatar utente
Adepto
Adepto
 
Messaggi: 32
Iscritto il: domenica 29 marzo 2015, 10:48
Località: Roma

Re: Addio Deponia! Progetto Doppiaggio

Messaggioda 1Yol il domenica 29 marzo 2015, 18:02

e in concomitanza del romics fare in quei giorni i twitt di cui parlavo nel post precedente, giusto per uscire dal forum e far conoscere ai più la camapgna
Yole
1Yol
Avatar utente
Avventuriero
Avventuriero
 
Messaggi: 506
Iscritto il: lunedì 26 agosto 2013, 22:50
Località: Milano

Re: Addio Deponia! Progetto Doppiaggio

Messaggioda gigimx il domenica 29 marzo 2015, 18:23

Salve...

Ho partecipato all'iniziativa (anzi sono stato uno dei primi)...l'ho trovata fantastica =D> ...tengo sottocchio i contatori e ho notato che siamo un po' indietro :( ...quindi coraggio fate offerte...e, mi rivolgo agli ideatori del progetto, se può essere utile ad aiutare ha raggiungere la soglia rinuncio ben volentieri alla copia in regalo...a patto che solo chi ha contribuito può usufruire della versione doppiata in italiano.
gigimx
Esploratore
Esploratore
 
Messaggi: 143
Iscritto il: venerdì 25 gennaio 2008, 19:45

Re: Addio Deponia! Progetto Doppiaggio

Messaggioda luise il domenica 29 marzo 2015, 20:20

locutus ha scritto:
All'epoca ha fatto molto anche l'utenza di lingua spagnola, se ben ricordo. Non so se AP ha modo di far doppiare il gioco eventualmente anche in Spagnolo ma, se si, si potrebbe attingere anche quella fetta di utenti :mrgreen:

Ok, ora sto delirando... :roll:

Bel delirio però. :mrgreen:
Bella idea ,ma mi sembra che il gioco sia uscito da poco con i sottotitoli in spagnolo o sbaglio ?
Non so quanto interesserebbe agli spagnoli il doppiaggio , più degli italiani di sicuro!
Però il budget da raggiungere non sarebbe più 15 mila euro,forse il doppio ?
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine
luise
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 4122
Iscritto il: mercoledì 7 gennaio 2009, 21:54

Re: Addio Deponia! Progetto Doppiaggio

Messaggioda locutus il domenica 29 marzo 2015, 22:09

Neo-Geo ha scritto:Credo sia gioco usare una piattaforma Italiana per un progetto del genere, insomma perché impelagarsi con Kickstarter o Indiegogo quando il tuo target è principalmente il pubblico Italiano?


L'ho spiegato prima, cioè perché molti degli Italiani che hanno già finanziato qualcosa su Kickstarter potevano essere più facilmente raggiunti anche dalla loro newsletter, quindi si poteva ampliare la fetta di possibili baker rivolgendosi a coloro che sicuramente avevano già avuto modo di finanziare qualcosa (quindi potevano essere maggiormente propensi a farlo ancora).

Non so di preciso il perché Eppela non supporti Paypal, ma vi posso confermare che tale servizio non è convenientissimo per chi fa questo genere di campagne,dato che la percentuale che di ritenuta sulle singole donazioni non è bassissima.


Anche questo è vero ma ti confesso che quando ho dovuto inserire i dati della mia carta di credito su Eppela per fare la mia offerta, ho storto un po' la bocca: si tratta pur sempre di una piattaforma "nostrana", di cui s'è sentito parlare poco e che non può offrire le stesse garanzie di solidità di Kickstarter, di Amazon (che si occupa dei pagamenti su kickstarter) o di PayPal. Quindi, anche quello può aver scoraggiato qualcuno dal partecipare.

Ad esempio, quando è fallita la campagna kickstarter - a cui avevo partecipato - per produrre il terzo capitolo di "The 7th Guest" e l'hanno spostata su un'altra piattaforma a me sconosciuta che non offriva le stesse garanzie di kickstarter, io onestamente non ho contribuito più.

Luise ha scritto:"pretendere "chi ha già acquistato il gioco di ricomprarlo di nuovo per sostenere il progetto ,mi sembra esagerato. È vero che nessuno pretende ma è palese che il messaggio è quello che traspare da molti di voi.


Hai ragione Luise, però il contributo minimo è di soli € 10,00, per portarti a casa il gioco doppiato (e se ce l'hai già, lo puoi considerare semplicemente come l'acquisto di un DLC che ti aggiunge la localizzazione, tanto perché amo ripetermi :mrgreen: )

Scherzi a parte, mi sarebbe semplicemente piaciuto vedere più partecipazione senza fare la morale a nessuno, credimi (perché lo so che destinare anche solo € 10,00 ad un capriccio, per molti di noi, non è una cosa che si fa a cuor leggero).

Invito comunque sia noi utenti sia eventuali publisher in ascolto a non trarre le conclusioni sbagliate dall'andamento di questa campagna: non si può stabilire in modo così scientifico che se pochi hanno donato allora pochi sono interessati. Non diamo per scontato che tutti frequentiamo forum, facebook, siti tematici e soprattutto che tutti i potenziali acquirenti di Deponia siano avulsi alle logiche del DD e del Crowdfunding. Non dimentichiamoci che l'Italia è un paese molto vecchio, anche da questo punto di vista.

Parlo per esperienza: io lavoro in una Fumetteria della mia città e mi dedico anche a curare la pagina Facebook della stessa e una newsletter con cadenza bisettimanale dove informo i clienti delle ultime uscite, proponendo anche dei piccoli approfondimenti su titoli selezionati. Ragazzi, io spedisco centinaia di e-mail ma - lo vedo dalle statistiche del software - solo il 30% in media degli abbonati legge le mie e-mail e viene in negozio già sapendo cosa è uscito e cosa gli può interessare. Tutti gli altri, pur potendo usufruire del servizio, preferisce passare di presenza e chiedermi di volta in volta cosa è uscito e cosa no, cosa gli posso consigliare etc.

Pensate che sempre tramite sito web del negozio avevamo offerto la possibilità di prenotare materiale in anteprima, in modo da avere la certezza di trovare sempre i fumetti e/o l'oggettistica preferita disponibile: anche li fiasco totale, ho ricevuto pochissimi form compilati con le prenotazioni. La maggior parte dei clienti preferisce ancora comunicarmi le cose per telefono o di presenza.

Siamo fatti così, non c'è niente da fare.

Per questo mi chiedevo che fine avessero fatto i baker di BS5, perché almeno loro dovrebbero essere avulsi a questo genere di interazione.

luise ha scritto:
locutus ha scritto:
All'epoca ha fatto molto anche l'utenza di lingua spagnola, se ben ricordo. Non so se AP ha modo di far doppiare il gioco eventualmente anche in Spagnolo ma, se si, si potrebbe attingere anche quella fetta di utenti :mrgreen:

Ok, ora sto delirando... :roll:

Bel delirio però. :mrgreen:
Bella idea ,ma mi sembra che il gioco sia uscito da poco con i sottotitoli in spagnolo o sbaglio ?
Non so quanto interesserebbe agli spagnoli il doppiaggio , più degli italiani di sicuro!
Però il budget da raggiungere non sarebbe più 15 mila euro,forse il doppio ?


Si, è chiaro che i costi aumenterebbero non indifferentemente ma se AP si spostasse anche sull'eventuale mercato di lingua ispanica, anche i profitti possibili sarebbero maggiori (credo).
Immagine
locutus
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 3051
Iscritto il: sabato 8 settembre 2007, 19:59
Località: Palermo

Re: Addio Deponia! Progetto Doppiaggio

Messaggioda AG_dipendente il lunedì 30 marzo 2015, 0:14

E' un peccato che vada tutto a rilento...non voglio fare l'uccello del male augurio ma non la vedo bene, ed è un peccato perchè meritano i ragazzi di AP che ce la stanno mettendo tutta con continue novità e meritiamo noi appassionati del genere. Ma che che se ne dica, io credo che si senta il peso del tempo...credo che molti volente o nolente si siano arrangiati con l'inglese, e di questo il progetto di raccolta fondi ne risenta. Io non sarei così pessimista sul progetto in se, non penso che non ci siano appassionati a sufficienza, penso seriamente che il ritardo (che trova mille motivi) abbia avuto un ruolo determinante. Ma non ne farei un discorso assoluto sulla salute del mercato italiano...almeno spero :roll:
Luca 6,27-38
____________________________________
STO GIOCANDO:
Simon the sorcerer 5
STO LEGGENDO:
Lo Hobbit
STO ASCOLTANDO:
Sempre e comunque METAL!!!!!!
AG_dipendente
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 3425
Iscritto il: mercoledì 31 agosto 2005, 13:38
Località: Caserta

Re: Addio Deponia! Progetto Doppiaggio

Messaggioda Tsam il lunedì 30 marzo 2015, 9:03

Lo confessiamo: non ci siamo ancora dati per vinti per il successo relativo alla campagna di raccolta fondi per il doppiaggio di Addio Deponia; siamo infatti sicuri che gli avventurieri siano affezionati alle corde vocali di Rufus e pertanto oggi ci sentiamo in dovere di mostrarvi cosa potete fare per dimostrarvi davvero amici di questo simpatico (anti)eroe.

Eccovi così tutto quello che vi aspetta qualora decidiate di supportare la campagna con un pledge da 100 €, ovvero la trilogia in scatola di cartone (edizione limitata) con: dischi di gioco, colonna sonora originale su disco, manuale a colori e adesivi dei personaggi + CARTOLINA CON DEDICA PERSONALIZZATA degli autori del gioco + PAPERCRAFT DI RUFUS + tutti i rewards del pacchetto Daedalic Super-Fan (fra gli altri, 3 giochi a scelta del catalogo Adventure Productions/Daedalic in versione scatolata!). Vi ispira?
Tsam
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 2512
Iscritto il: martedì 22 novembre 2005, 13:06

Re: Addio Deponia! Progetto Doppiaggio

Messaggioda Ekaterina il lunedì 30 marzo 2015, 14:05

Io invece devo dire di essere pessimista... più delle metà del tempo è passato e non si sono neanche raggiunti i 4500 euro :cry:
Soprattutto il dato sconfortante è il numero di partecipanti: 169!

Sicuramente è vero che la campagna è stata penalizzata dal fatto che il gioco è ormai uscito in inglese da tempo e su alcuni siti di DD la trilogia è già stata offerta in passato a prezzi scontatissimi, quindi la quasi totalità di chi è interessato al gioco lo possiede già. E come dice Luise non si può "pretendere" che chi ha già il gioco lo ricompri. Per questo spero che i promotori della campagna (Daedalic in particolare) non la considerino come la definitiva morte del mercato italiano per la localizzazione ma osino ripetere l'esperimento con un gioco di nuova uscita. Magari in quel caso proponendo la traduzione come patch / dlc.

Un altro svantaggio penso sia stato usare eppela: niente contro una piattaforma italiana (anzi, quando posso scegliere il made in Italy io sono in prima fila), ma è molto beno nota di kickstarter. Io non ne avevo mai sentito parlare prima di questa campagna. Quindi penso sia comprensibile una certa diffidenza, a cui si aggiunge il fatto che per donare è necessario inserire i dati della propria carta di credito (visto che la possibilità di usare paypal è tenuta ben nascosta), che non tutti hanno a disposizione e non tutti sono propensi ad usare "sul primo sito che capita". Anche io confesso di avere avuto una certa diffidenza di primo acchito.

Però è comunque triste vedere così poco interesse, visto che l'offerta minima è di soli 10 euro. Si spende di più andando a vedere un film al cinema o prendendo una pizza! Gli appassionati di AG in Italia saranno anche pochi, ma non posso credere che siano meno di 200 (visti anche i 700 like sulla pagina facebook)

Provo a buttare lì qualche idea per coinvolgere più gente, anche se magari sono cavolate..

1) E' possibile indicare sulla pagina facebook del progetto che esiste la possibilità di usare paypal, per coloro che non possono / sono diffidenti ad usare la carta di credito? Anche se paypal trattiene una fetta della donazione penso che comunque una donazione un po' ridotta sia meglio che nessuna donazione.

Nella pagina si potrebbe scrivere anche qualcosa di più su come funziona la raccolta, come il fatto che se uno fa una donazione adesso ma il progetto non va a buon fine i soldi non vengono scalati. Parte degli "indecisi", se non pratici di crowfunding, potrebbero pensare che invece se la campagna fallisce i loro soldi sono persi e basta.

Inoltre si potrebbe dire qualcosa dell'importanza del progetto nell'ottica di futuri doppiaggi più che riguardante solo questo singolo gioco.


2) E' possibile chiedere a Daedalic di scrivere della campagna sulla loro pagina facebook? Mi ha lasciato un po' :| il fatto che uno dei promotori del progetto non lo abbia neppure accennato sulla propria pagina, cose se non potesse fregargliene di meno...
Sto leggendo: Il signore dei vampiri (Jeanne Kalogridis)
Sto giocando: Sherlock Holmes Crime & Punishment
Ekaterina
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 3688
Iscritto il: giovedì 7 gennaio 2010, 1:44

Re: Addio Deponia! Progetto Doppiaggio

Messaggioda Neo-Geo il lunedì 30 marzo 2015, 14:26

Secondo me sarebbe stato inutile usare Kickstarter anzi pure controproducente oltre che inutilmente complicato (chi è che ha una residenza in un paese anglosassone per far partire il tutto)?
Immagine
Neo-Geo
Avatar utente
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 1705
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 11:29

Re: Addio Deponia! Progetto Doppiaggio

Messaggioda luise il lunedì 30 marzo 2015, 14:33

Non si può prolungare la data di scadenza ?
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine
luise
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 4122
Iscritto il: mercoledì 7 gennaio 2009, 21:54

Re: Addio Deponia! Progetto Doppiaggio

Messaggioda manny il lunedì 30 marzo 2015, 16:24

locutus ha scritto: Invito comunque sia noi utenti sia eventuali publisher in ascolto a non trarre le conclusioni sbagliate dall'andamento di questa campagna: non si può stabilire in modo così scientifico che se pochi hanno donato allora pochi sono interessati. Non diamo per scontato che tutti frequentiamo forum, facebook, siti tematici e soprattutto che tutti i potenziali acquirenti di Deponia siano avulsi alle logiche del DD e del Crowdfunding. Non dimentichiamoci che l'Italia è un paese molto vecchio, anche da questo punto di vista.


permettimi di essere in disaccordo su questo.
se la campagna fallisse (speriamo di no) perché ap o altri dovrebbero investire tempo e risorse per un'altra
iniziativa dopo una risposta così scarsa? perché una casa di sviluppo dovrebbe spendere decine di migliaia di euro per doppiare un'ag nella nostra lingua alla luce di questo risultato? dal punto di vista economico
e di marketing sarebbe un puro azzardo.
in italia gli appassionati di ag sono migliaia, tutti sanno usare internet e la maggior parte (basti vedere qui nel forum) acquista ag anche online.
su facebook adventuresplanet ha migliaia di like. la verità è che l'iniziativa non ha trovato interesse
perché il gioco è già uscito da tempo, perché il doppiaggio nella nostra lingua è ritenuto (a torto)
un elemento secondario, essendoci ormai abituati a giocarle sottotitolate...
quello che non è riuscito a passare è che questo piccolo contributo, dato anche da chi il gioco lo possiede già, è un investimento a lungo termine per avere un futuro in cui non recitiamo più la parte di comparsa a livello europeo in questo campo.

Un altro svantaggio penso sia stato usare eppela: niente contro una piattaforma italiana (anzi, quando posso scegliere il made in Italy io sono in prima fila), ma è molto beno nota di kickstarter. Io non ne avevo mai sentito parlare prima di questa campagna. Quindi penso sia comprensibile una certa diffidenza, a cui si aggiunge il fatto che per donare è necessario inserire i dati della propria carta di credito (visto che la possibilità di usare paypal è tenuta ben nascosta), che non tutti hanno a disposizione e non tutti sono propensi ad usare "sul primo sito che capita". Anche io confesso di avere avuto una certa diffidenza di primo acchito.


che eppela fosse pressoché sconosciuto a tutti non posso che essere d'accordo. tuttavia vi invito a guardare
con attenzione decine e decine di campagne passate su eppela che sono state finanziate anche con cifre
del doppio superiori alla nostra, cose che mi hanno lasciato davvero a bocca aperta (mostre museali,
progetti tecnologici, libri, film, ecc.). secondo me è l'oggetto della campagna che non ha convinto, non eppela in sé altrimenti nessuna campagna sarebbe andata in porto.

concludo ribadendo che non voglio costringere nessuno a donare. ci mancherebbe.
secondo sarebbero stati 10 euro investiti a lungo termine, dai quali si sarebbe ricavato molto, ma molto di più.
The signals are very strong tonight. Very strong.
manny
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 2287
Iscritto il: giovedì 16 febbraio 2006, 18:20
Località: El Midollo

Re: Addio Deponia! Progetto Doppiaggio

Messaggioda locutus il lunedì 30 marzo 2015, 21:55

manny ha scritto:
locutus ha scritto: Invito comunque sia noi utenti sia eventuali publisher in ascolto a non trarre le conclusioni sbagliate dall'andamento di questa campagna: non si può stabilire in modo così scientifico che se pochi hanno donato allora pochi sono interessati. Non diamo per scontato che tutti frequentiamo forum, facebook, siti tematici e soprattutto che tutti i potenziali acquirenti di Deponia siano avulsi alle logiche del DD e del Crowdfunding. Non dimentichiamoci che l'Italia è un paese molto vecchio, anche da questo punto di vista.


permettimi di essere in disaccordo su questo.


Permesso :wink:

se la campagna fallisse (speriamo di no) perché ap o altri dovrebbero investire tempo e risorse per un'altra
iniziativa dopo una risposta così scarsa? perché una casa di sviluppo dovrebbe spendere decine di migliaia di euro per doppiare un'ag nella nostra lingua alla luce di questo risultato? dal punto di vista economico
e di marketing sarebbe un puro azzardo.


Per almeno due motivi:

1) Non è sufficiente registrare l'eventuale fallimento della campagna, quanto stabilire il perché sia andata male. I fattori possono essere diversi, certamente non ultimo il fatto che il gioco in questione non sia di primo pelo, ma sono fermamente convinto che non sia l'unica causa. E' vero che con Facebook si possono raggiungere milioni di persone, ma è anche vero che, proprio per questa sua caratteristica, bisogna anche essere in grado di far arrivare il messaggio giusto alle persone giuste, altrimenti è come uno che grida in mezzo ad una folla. Io credo che qui, non per responsabilità unicamente attribuibili ad AP, qualcosa non abbia funzionato. Inoltre, come dicevo prima, rivolgersi genericamente a chi ama le AG in cerca di finanziatori può sembrare una buona idea apparentemente ma, nei fatti, per come ragioniamo noi Italiani non è così: quanti di noi, in questo stesso forum, ancora preferiscono i giochi in scatola piuttosto che quelli scaricati? E attendono una versione retail di certi giochi quando potrebbero giocarci subito spendendo anche molto meno, semplicemente scaricandoli? Secondo me ci si doveva (e ci si può ancora, la campagna non è finita) rivolgere a quanti usano abitualmente GoG e Steam, magari creando una voce in Greenlight, per vedere al di là delle donazioni quanto successo riscuote l'idea di un doppiaggio del gioco tra quel tipo di utenza. E' vero che non tutti i like di Greenlight poi si trasformano in acquisti, ma una certa percentuale si e su quella si può fare una stima costi/ricavi (al netto delle possibili donazioni). La Deadelic in questo potrebbe e dovrebbe giocare un ruolo importante. Cosa le costa farlo?

2) Questa è la prima volta che in Italia si mette su una campagna con uno scopo del genere, ma ricordiamoci che benché siano passati gli anni d'oro delle Ag doppiate, comunque qualche Ag doppiata negli ultimi anni l'abbiamo avuta lo stesso, per esempio proprio i primi due capitoli di Deponia. Quello che è successo nel frattempo è che la FX ha cominciato a navigare in cattive acque, altrimenti anche il terzo capitolo credo sarebbe stato doppiato da loro. AP è un leader per quel che riguarda le avventure grafiche in Italia, ma non è paragonabile ad FX che si è occupata di localizzare e vendere in Italia vari titoli per varie piattaforme e per più mercati. Insomma, quello che voglio dire è che se questa campagna l'avesse messa in piedi un publisher tipo FX, l'eventuale fallimento avrebbe un certo significato. La realtà di AP è un po' diversa, quindi che il loro primo tentativo in questo senso possa non andare in porto, secondo me ci sta tutto senza interpretarlo come il primo segno dell'apocalisse 8)

che eppela fosse pressoché sconosciuto a tutti non posso che essere d'accordo. tuttavia vi invito a guardare
con attenzione decine e decine di campagne passate su eppela che sono state finanziate anche con cifre
del doppio superiori alla nostra, cose che mi hanno lasciato davvero a bocca aperta (mostre museali,
progetti tecnologici, libri, film, ecc.). secondo me è l'oggetto della campagna che non ha convinto, non eppela in sé altrimenti nessuna campagna sarebbe andata in porto.


Ripeto, il problema di Eppela non è che non appaia come una piattaforma solida, quanto che sia poco conosciuta nel nostro ambito di videogiocatori. Il fatto che siano andate in porto con successo campagne di finanziamento molto lontane dal mondo dei videogame (ho navigato un po' sul loro sito e non credo di averne viste) mi da la conferma che il problema maggiore incontrato dalla campagna di AP sia proprio quello di un mancato raggiungimento del target, piuttosto che una debolezza intrinseca nel progetto in sé.

Poi, per carità, anche su kickstarter ci sono delle AG che avrebbero meritato di essere finanziate e non ce l'hanno fatta (tipo The Case of Charles Dexter Ward dallo stesso autore di 'Scratches', che prometteva di essere un buon gioco), ma anche in quei casi si è arrivati ad una partecipazione di tutto rispetto. Nel caso di Deponia, davvero la scarsità di gente che ha messo fattivamente mano al portafogli, mi rende difficile credere che siamo veramente così pochi, in Italia, a comprare AG e a cercarle doppiate. Cioè se fossimo veramente solo quelli li, ma altro che FX, anche AP non esisterebbe più da un pezzo :evil:
Ultima modifica di locutus il martedì 31 marzo 2015, 1:25, modificato 1 volta in totale.
Immagine
locutus
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 3051
Iscritto il: sabato 8 settembre 2007, 19:59
Località: Palermo

Re: Addio Deponia! Progetto Doppiaggio

Messaggioda Hazard il lunedì 30 marzo 2015, 23:21

che peccato veramente, io ci speravo tanto :| comunque io ho donato i soldi con paypal, ammetto sono uno di quei diffidenti che ha atteso con pazienza paypal visto che non avevo mai sentito parlare di eppela :mrgreen:
Immagine
<<Sono Guybrush Threepwood e voglio diventare un temibile pirata!!>> e la Storia ebbe inizio...
Hazard
Avatar utente
Esploratore
Esploratore
 
Messaggi: 334
Iscritto il: martedì 9 giugno 2009, 13:52

Re: Addio Deponia! Progetto Doppiaggio

Messaggioda MCCOY il martedì 31 marzo 2015, 14:20

juclement ha scritto:Ho visto che avete "messo in palio" un abbonamento per il Lucca C&G 2015 e una cena. Come vorrei che non costasse così tanto, 200€!

Hanno abbassato quella ricompensa a 120 €.
"Emile Chaillon? C'est l'heure"
MCCOY
Avatar utente
Avventuriero
Avventuriero
 
Messaggi: 675
Iscritto il: lunedì 2 agosto 2010, 23:38

Re: Addio Deponia! Progetto Doppiaggio

Messaggioda Tsam il martedì 31 marzo 2015, 16:40

Grazie al vostro supporto, abbiamo raggiunto anche il 30% del nostro obiettivo! E, per l'occasione iniziamo a presentarvi uno dei nuovi attesissimi prossimi giochi di Daedalic - Silence: The Whispered World 2, di cui trovate il bellissimo trailer. E ricordate che con i pledge da 65 e 100 euro potete portarvi a casa una versione scatolata del gioco, oltre a quella di "Addio Deponia" e di altri 2 giochi Daedalic a vostra scelta!

Tornando a Deponia, cominciamo a conoscere un po' meglio gli storici doppiatori della saga. A questo link trovate l'intervista ad Alessandro Lussiana e Alice Bongiorni, rispettivamente Rufus e Gal! Non perdetela!

E, infine, grazie al prezioso supporto di Lucca Comics & Games, siamo felici di comunicarvi che il reward "Produttore Esecutivo" è ora disponibile alla cifra di 120€ invece di 200€! Quindi sotto, che ci sono solo 3 slot disponibili!

Grazie mille a tutti, continuiamo a crederci e spargete la voce! Lunga vita alle avventure (doppiate)!
Tsam
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 2512
Iscritto il: martedì 22 novembre 2005, 13:06

Re: Addio Deponia! Progetto Doppiaggio

Messaggioda TheAnPan il martedì 31 marzo 2015, 16:52

Apprezzo molto il fatto che non vi diate per vinti ma ormai ci vorrebbe il miracolo...
TheAnPan
Avatar utente
Avventuriero
Avventuriero
 
Messaggi: 649
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2011, 16:11

Re: Addio Deponia! Progetto Doppiaggio

Messaggioda MCCOY il martedì 31 marzo 2015, 16:56

Chissà magari i fan di facebook all'ultimo momento usciranno allo scoperto, ma non ci conterei troppo. sigh :(
"Emile Chaillon? C'est l'heure"
MCCOY
Avatar utente
Avventuriero
Avventuriero
 
Messaggi: 675
Iscritto il: lunedì 2 agosto 2010, 23:38

Re: Addio Deponia! Progetto Doppiaggio

Messaggioda TheAnPan il martedì 31 marzo 2015, 17:20

MCCOY ha scritto:Chissà magari i fan di facebook all'ultimo momento usciranno allo scoperto, ma non ci conterei troppo. sigh :(


Il mio video è stato pure condiviso dallo youtuber Otakuman, che ha più di 29000 iscritti. Ma non è servito a niente.
TheAnPan
Avatar utente
Avventuriero
Avventuriero
 
Messaggi: 649
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2011, 16:11

PrecedenteProssimo

Torna a Adventure Games

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti

cron