Login with a social network:

Day Of The Tentacle - Special Edition

Il mondo delle Avventure Grafiche, dalle origini sino ai giorni nostri.

Moderatori: Simo the best, Adrian, Gnupick

Day Of The Tentacle - Special Edition

Messaggioda Tsam il domenica 7 dicembre 2014, 0:46

Dopo Grim Fandango, Double Fine riporta sui nostri monitor un altro grande classico della storia Lucas, Day of The Tentacle; nessuna ulteriore informazione al momento, se non il nome (Special Edition, appunto) e le piattaforme su cui verrà proposto, ovvero Playstation 4 e Playstation Vita in prima battuta, con Mac, Pc e Linux a seguire.

Temerete ancora il tentacolo viola?
Tsam
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 2486
Iscritto il: martedì 22 novembre 2005, 13:06

Re: Day Of The Tentacle - Special Edition

Messaggioda locutus il domenica 7 dicembre 2014, 1:22

Ok, dopo questa notizia sono totalmente in pace con il mondo e posso cominciare a camminare verso la luce... la luce... la luce del mio CRON-O-BINETTO, YEAHHHHHHHHHHHH!!!!!!! \:D/ :ANAL: :rolleyes: :drinkers: :rock: :supz: :heart:

BACK TO THE MANSION!!!! [smilie=supersa.gif]
Immagine
locutus
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 2969
Iscritto il: sabato 8 settembre 2007, 19:59
Località: Palermo

Re: Day Of The Tentacle - Special Edition

Messaggioda Gnupick il domenica 7 dicembre 2014, 18:29

Un'operazione piuttosto superflua, a mio avviso :) .

Il prossimo sarà Full Throttle? Poi abbiamo finito, sì? :P
Campare un po' meno sui portafogli dei nostalgici, magari?
Gnupick
Avatar utente
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 1186
Iscritto il: sabato 14 ottobre 2006, 16:04

Re: Day Of The Tentacle - Special Edition

Messaggioda locutus il domenica 7 dicembre 2014, 20:35

Il mio portafogli è tutto loro!!!!! :twisted: :twisted: :twisted:

Ma se dobbiamo parlare un po' più seriamente, sarà che con gli occhi della nostalgia si vede tutto in modo più bello di quello che realmente è, ma nelle produzioni di oggi io non ritrovo la magia di quelle di una volta.

Ok, i bei giochi ci sono, le operazioni in grafica 8-16 bit attivano qualche reminiscenza, ma l'alchimia dei giochi a cui abbiamo giocato da giovani non si può restituire se non lavorando col materiale originale. Per questo sono ben felice di ricomprare sostanzialmente un gioco a cui ho giocato mille volte, anche se so perfettamente che sarebbe più intelligente finanziare le nuove leve e le nuove idee.

Se sono felice per il successo di questi remake (e di DOTT in particolare) è perché so già che mi piaceranno un mondo. Quando compro un gioco nuovo (inedito), le chance di restarne soddisfatto alla fine della fiera non sono mai così alte.

Gnupick ha scritto:Il prossimo sarà Full Throttle? Poi abbiamo finito, sì? :P


Ma no! Come minimo ci sono ancora "Sam & Max", "Indiana Jones" e "The Dig" :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Immagine
locutus
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 2969
Iscritto il: sabato 8 settembre 2007, 19:59
Località: Palermo

Re: Day Of The Tentacle - Special Edition

Messaggioda TheAnPan il domenica 7 dicembre 2014, 20:55

Vediamola così: Se il ritorno economico sarà buono Tim potrebbe convincere Sony a sganciare anche per un progetto inedito 8)
TheAnPan
Avatar utente
Avventuriero
Avventuriero
 
Messaggi: 631
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2011, 16:11

Re: Day Of The Tentacle - Special Edition

Messaggioda Kiruna il domenica 7 dicembre 2014, 21:14

Non mi dispiacerà rivedere questo gioco in veste nuova. E poi ho un conto in sospeso con questo titolo. Cose che non si possono dire pubblicamente...
Kiruna
Avatar utente
Avventuriero
Avventuriero
 
Messaggi: 720
Iscritto il: giovedì 14 novembre 2013, 15:25
Località: Costantinopoli

Re: Day Of The Tentacle - Special Edition

Messaggioda Diduz il domenica 7 dicembre 2014, 22:55

locutus ha scritto:
Gnupick ha scritto:Il prossimo sarà Full Throttle? Poi abbiamo finito, sì? :P


Ma no! Come minimo ci sono ancora "Sam & Max", "Indiana Jones" e "The Dig" :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Beh, con Full Throttle avremmo finito con i giochi di Schafer, sì. Non credo che Tim voglia occuparsi di giochi non suoi, a meno che non stia così male economicamente con la Double Fine da metterla in generale a disposizione di questi progetti. A disposizione della Sony e della Disney, intendo.
Sam & Max è già uscito su GOG così com'è, quindi lo escluderei. Così come per lo stesso motivo escluderei ufficialmente Fate of Atlantis, a meno che non vada in porto il progetto semiamatoriale di cui sappiamo. I due Monkey sono già stati rifatti... la lista s'accorcia. :wink:

Gnupick ha scritto:Campare un po' meno sui portafogli dei nostalgici, magari?

Però la Double Fine fa un sacco di cose, non direi che campa dei nostalgici, dai. :wink:
A parte il fatto che i nostalgici si ricomprano i giochi LucasArts anche se sono uguali a com'erano, messi su GOG nudi e crudi. Per arginare l'emorragia monetaria dei nostalgici questi giochi dovrebbero SPARIRE del tutto. :lol: Ma anche così... ho visto cose su Ebay che voi umani.... :shock: :D ... altro che Special Edition!

TheAnPan ha scritto:Vediamola così: Se il ritorno economico sarà buono Tim potrebbe convincere Sony a sganciare anche per un progetto inedito 8)

In merito sottolinerei che, unitamente a quest'annuncio, sia stato annunciato anche lo sbarco su PS4 e Vita di Broken Age, una volta completo. Un'operazione che economicamente la Double Fine non potrebbe mai sostenere da sola. Quindi credo anch'io che ci sia in corso un infittirsi dei rapporti con la Sony.
Diduz
Avatar utente
Dottor Jones
Dottor Jones
 
Messaggi: 1749
Iscritto il: lunedì 19 settembre 2005, 1:28

Re: Day Of The Tentacle - Special Edition

Messaggioda Gnupick il domenica 7 dicembre 2014, 23:43

Diduz ha scritto:Però la Double Fine fa un sacco di cose, non direi che campa dei nostalgici, dai. :wink:


Sul fronte avventuroso, però, sì. Ultimamente è un attacco atomico di ammiccate continue rivolte agli appassionati. A partire dal progetto Broken Age, che doveva essere portato avanti in una certa maniera e invece è andata com'è andata.
Poi sai come la penso su queste edizioni 'speciali', per me è come guardare Stanlio e Ollio a colori, è un'operazione al meglio inutile (Grim) e al peggio snaturante (vedi le forzature del Broken Sword Dir Cut). Tollero a fatica le riedizioni come quelle di Gabriel Knight perchè si perde tutto il contesto storico e la tecnica dei tempi, però almeno in quei casi si tratta DAVVERO di un lavoro di modernizzazione (grafica rifatta da capo, interfaccia moderna, doppiaggio nuovo, audio riregistrato, etc). Invece, sinceramente, Grim Fandango Remastered che roba è? Voci uguali, musiche uguali, grafica uguale, game design uguale, controlli uguali (almeno mi sembra, e sono pure stupito visto che era la cosa peggiore del gioco originale)... per quale motivo dovrei supportare la riedizione? Per l'illuminazione dinamica? L'illuminazione e i poligoni un pelo più definiti mi cambiano davvero così tanto l'esperienza tanto da volerlo acquistare più volte? Peraltro, l'illuminazione moderna su un gioco del 98 è come la CG nelle special edition di Guerre Stellari: mal amalgamata.
I commenti audio degli autori mi piacciono, li trovo sempre interessanti, ma non acquisto nuovamente il gioco a prezzo pieno per una cosa del genere.

Non riesco proprio a capire... si avventarono tutti su Lucas quando aggiunse nuovi FX alla trilogia di Guerre Stellari (operazione molto discutibile ma che aveva un suo senso), è stato talmente crocifisso per queste cose che gli strascichi se li è portati dietro per anni (influenzando anche il giudizio sui prequel)... e invece per i videogiochi ci caschiamo continuamente e crediamo pure che sia una cosa figa.

Con Day of the Tentacle è anche peggio, perchè tecnicamente è sempre stato molto più solido di Grim e su ScummVM funziona che è una meraviglia. Non puoi certo inserire le voci, rifare le skin e gli sfondi come in Monkey: c'è già tutto. Quindi... a che pro?
Mi facciano un remake, un remake VERO però, come Tomb Raider Anniversary, e allora sarà diverso. Per quanto mi riguarda il gioco vero sarà sempre quello del 93, senza ritocchi (con gli emulatori di oggi gira tutto - e meglio, a risoluzione aumentata e con filtri grafici - senza problemi).


A parte il fatto che i nostalgici si ricomprano i giochi LucasArts anche se sono uguali a com'erano, messi su GOG nudi e crudi.


Appunto, però in quel caso sarebbe venduto il gioco classico a prezzo budget, non una roba che vogliono farti credere che è diversa, che c'è del lavoro dietro, che prima non era possibile avviarla su PC... e poi consegnarti la stessa cosa con due orpelli in più, certamente a un prezzo superiore.

Ma davvero tutti questi appassionati non hanno PIU' toccato DOTT o Grim da 15 anni? Seriamente, nessuno ha mai usato ScummVM (o ResidualVM)? E' gratis, eh :P , ed è anche multipiattaforma.
Gnupick
Avatar utente
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 1186
Iscritto il: sabato 14 ottobre 2006, 16:04

Re: Day Of The Tentacle - Special Edition

Messaggioda Diduz il lunedì 8 dicembre 2014, 1:25

Gnupick ha scritto:
Diduz ha scritto:Però la Double Fine fa un sacco di cose, non direi che campa dei nostalgici, dai. :wink:

Sul fronte avventuroso, però, sì. Ultimamente è un attacco atomico di ammiccate continue rivolte agli appassionati. A partire dal progetto Broken Age, che doveva essere portato avanti in una certa maniera e invece è andata com'è andata.

Non è ancora andata, c'è una seconda parte in arrivo che si promette più impegnativa. Io sono ancora fiducioso, fino ad allora Broken Age non è giudicabile in modo definitivo. E comunque da backer io al massimo mi sono sentito deluso, ma preso in giro no.

Gnupick ha scritto:Poi sai come la penso su queste edizioni 'speciali', per me è come guardare Stanlio e Ollio a colori, è un'operazione al meglio inutile (Grim) e al peggio snaturante (vedi le forzature del Broken Sword Dir Cut). Tollero a fatica le riedizioni come quelle di Gabriel Knight perchè si perde tutto il contesto storico e la tecnica dei tempi, però almeno in quei casi si tratta DAVVERO di un lavoro di modernizzazione (grafica rifatta da capo, interfaccia moderna, doppiaggio nuovo, audio riregistrato, etc).

In teoria sono più d'accordo di quanto pensi su questo, anzi io sono rimasto freddo persino a remake totali come Monkey 2, e il remake di Gabriel Knight 1 è in fondo alla mia lista di priorità ludiche. Però in zona LucasArts siamo anche stati poco abituati a queste riproposte del catalogo. La Sierra produsse diversi remake in tempi non sospetti.

Gnupick ha scritto:Invece, sinceramente, Grim Fandango Remastered che roba è? Voci uguali, musiche uguali, grafica uguale, game design uguale, controlli uguali (almeno mi sembra, e sono pure stupito visto che era la cosa peggiore del gioco originale)...

In realtà no, i comandi dovrebbero essere ritoccati ed è aggiunto anche il punta & clicca, migliorando una patch di un fan. Sono d'accordo sul fatto che è una cosa in sordina, e devo dire che ho avuto paura quando ho visto crescere l'hype mentre capivo quanto fosse minimalista, però io personalmente non ho mai sperimentato una "rivisitazione" come questa, almeno la voglio provare prima di giudicarla.
EDIT: Mi è venuto in mente che l'ho giocata invece: Another World, e mi è piaciuta. Rimane il recupero più intelligente che abbia mai provato, anche se Grim non potrà agire alla stessa maniera sui fondali, temo. Ma idealmente il processo sembra uguale.

Gnupick ha scritto:I commenti audio degli autori mi piacciono, li trovo sempre interessanti, ma non acquisto nuovamente il gioco a prezzo pieno per una cosa del genere.

Qui bisogna capire cosa s'intende per prezzo pieno. Il prezzo pieno di Grim all'uscita è FANTASCIENZA PURA per le avventure grafiche oggi. Se già dopo qualche mese te lo trovi su Steam a 10 euro, si può fare...

Gnupick ha scritto:Non riesco proprio a capire... si avventarono tutti su Lucas quando aggiunse nuovi FX alla trilogia di Guerre Stellari (operazione molto discutibile ma che aveva un suo senso), è stato talmente crocifisso per queste cose che gli strascichi se li è portati dietro per anni (influenzando anche il giudizio sui prequel)... e invece per i videogiochi ci caschiamo continuamente e crediamo pure che sia una cosa figa.

Questo è un discorso interessante. La pensavo al 100% come te, ma un utente su Facebook di Lucasdelirium mi ha messo la pulce nell'orecchio: e se il "cascarci" dipendesse da una modalità di fruizione del mezzo diversa da quella degli altri media? Nella percezione, nel marketing, nella distribuzione, nell'interazione? Bisognerà cominciare a rifletterci ormai, tanto arginare il fenomeno credo sia impossibile.

Gnupick ha scritto:Per quanto mi riguarda il gioco vero sarà sempre quello del 93, senza ritocchi (con gli emulatori di oggi gira tutto - e meglio, a risoluzione aumentata e con filtri grafici - senza problemi).

D'accordissimo, ma se il remake contiene il vecchio non ci sono problemi di sovrapposizione, concettualmente. E' la sostituzione che mette tristezza, ed era quello secondo me che faceva innervosire molti per Guerre Stellari, tanto che mi pare sia in arrivo il recupero dell'edizione originale.

Gnupick ha scritto:Ma davvero tutti questi appassionati non hanno PIU' toccato DOTT o Grim da 15 anni? Seriamente, nessuno ha mai usato ScummVM (o ResidualVM)? E' gratis, eh :P , ed è anche multipiattaforma.

Sì, però per esempio l'idea delle texture migliorate per Grim era in effetti venuta ai fan, avevano anche avviato il progetto, ma si stavano muovendo molto lentamente. Ora ci saranno, e qualcuno che le chiedeva in effetti c'era. Non io, ma qualcuno c'era. :lol: La domanda c'era prima dell'offerta. E il remake di Indy 4 parte dai fan (professionisti, ma sempre fan): sono messaggi captati da chi guarda agli incassi.
Diduz
Avatar utente
Dottor Jones
Dottor Jones
 
Messaggi: 1749
Iscritto il: lunedì 19 settembre 2005, 1:28

Re: Day Of The Tentacle - Special Edition

Messaggioda locutus il lunedì 8 dicembre 2014, 2:31

Diduz ha scritto:Sam & Max è già uscito su GOG così com'è, quindi lo escluderei.


Anche i Gabriel Knight, se è per quello :wink:

Così come per lo stesso motivo escluderei ufficialmente Fate of Atlantis, a meno che non vada in porto il progetto semiamatoriale di cui sappiamo. I due Monkey sono già stati rifatti... la lista s'accorcia. :wink:


Se queste operazioni tireranno su un po' di soldi, penso che la Disney potrebbe cogliere l'opportunità di rinverdire l'eredità Lucasart, andando oltre i giochi di Tim. In questo senso, sarà importante capire se l'operazione fanmade in atto su Indy andrà in porto o no.

Gnupick ha scritto:Poi sai come la penso su queste edizioni 'speciali', per me è come guardare Stanlio e Ollio a colori, è un'operazione al meglio inutile (Grim) e al peggio snaturante (vedi le forzature del Broken Sword Dir Cut).


Capisco il punto, ma i corti a colori di Stanlio e Ollio non cancellano gli originali: è una cosa in più a disposizione del pubblico, non una in meno.

Con Day of the Tentacle è anche peggio, perchè tecnicamente è sempre stato molto più solido di Grim e su ScummVM funziona che è una meraviglia. Non puoi certo inserire le voci, rifare le skin e gli sfondi come in Monkey: c'è già tutto. Quindi... a che pro?
Mi facciano un remake, un remake VERO però, come Tomb Raider Anniversary, e allora sarà diverso. Per quanto mi riguarda il gioco vero sarà sempre quello del 93, senza ritocchi (con gli emulatori di oggi gira tutto - e meglio, a risoluzione aumentata e con filtri grafici - senza problemi).


Per vero remake intendi qualcosa in 3D o 2.5D? O un'operazione alla Star Trek, cioè stessi personaggi e ambientazioni ma rivisitati in toto? Ecco, questa è una cosa che personalmente non apprezzerei e riterrei poco rispettosa del lavoro originale. Come dicevo prima, a me interessa ritrovare quella alchimia particolare che avevano i giochi di una volta; se stravolgi la fonte, mi deludi e basta (de gustibus).

Ma davvero tutti questi appassionati non hanno PIU' toccato DOTT o Grim da 15 anni? Seriamente, nessuno ha mai usato ScummVM (o ResidualVM)? E' gratis, eh :P , ed è anche multipiattaforma.


Ti dirò che per pigrizia - pur avendo ancora i miei bei CD originali - non li ho più giocati da anni. Ho fatto la prova a configurare lo ScummVM giusto per provare l'ebrezza di un Sam & Max che gira su un PC moderno, però - non so come dirlo - prende un po' la tristezza perché (personalmente) non mi da la stessa sensazione di quando ci giocavo sul mio vecchio Packard-Bell, non mi sento tanto stimolato a giocarlo per l'ennesima volta... ci vuole un incentivo. E io l'ho trovato in questi remake, che mi hanno fatto riapprezzare la bellezza di giochi come Monkey Island o Another World, anche solo per divertirmi a scoprire i dettagli e le differenze (grandi e piccole) con gli originali.

Hai ragione, sono orpelli, un' esca per fare abboccare i trentenni all'amo, ma io ci casco e mi piace pure... sto già morendo dalla curiosità di vedere in HD fondali e personaggi =P~
Immagine
locutus
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 2969
Iscritto il: sabato 8 settembre 2007, 19:59
Località: Palermo

Re: Day Of The Tentacle - Special Edition

Messaggioda Gnupick il lunedì 8 dicembre 2014, 6:29

Diduz ha scritto:
Gnupick ha scritto:
Diduz ha scritto:Però la Double Fine fa un sacco di cose, non direi che campa dei nostalgici, dai. :wink:

A partire dal progetto Broken Age, che doveva essere portato avanti in una certa maniera e invece è andata com'è andata.

Non è ancora andata, c'è una seconda parte in arrivo che si promette più impegnativa. Io sono ancora fiducioso, fino ad allora Broken Age non è giudicabile in modo definitivo. E comunque da backer io al massimo mi sono sentito deluso, ma preso in giro no.

Aspetta però, io non sto parlando del prodotto finito (su cui sospendo il giudizio) ma della gestione del progetto (in fondo sono un produttore no? Avrò il diritto di criticare lo sviluppo :D ) . Le cose sono andate molto diversamente da come programmato (consulenza di Ron, tempi, sforamenti del budget), accetto il rischio del finanziatore ma mi sento anche di criticare l'operato, e infatti l'esperienza mi ha insegnato che non finanzierò più roba in cui Schafer è il manager.

Diduz ha scritto:La Sierra produsse diversi remake in tempi non sospetti.

Quello di Larry (del 92 se non erro) però ci poteva stare, perchè snelliva effettivamente la scomodità dell'originale, e in più consegnava il look che ormai si era consolidato nella serie. Fermo restando che se si vuol affrontare the real thing bisogna accettare il parser e l'aspetto anonimo del protagonista.
Lo SCUMM non è così scomodo come il parser testuale (e in inglese) dei primi Sierra, inoltre non dimentichiamo che quei giochi erano scritti pensando anche a tante interazioni nulle che comunque erano previste, se metti il puntatore intelligente invece seghi anche parte della scrittura / game design.

Diduz ha scritto:In realtà no, i comandi dovrebbero essere ritoccati ed è aggiunto anche il punta & clicca, migliorando una patch di un fan.

Meno male! Allora forse ho capito a quale patch ti riferisci, ne avevamo anche parlato su Calavera Cafè qualche mese fa. In ogni caso il lavoro capita sospettosamente a fagiolo, diciamo. Probabilmente quella patch da sola sarebbe bastata a rendere il gioco più fluido e moderno (ero scettico all'inizio ma guardando il video gameplay mi sono accorto che stava procedendo bene), però se fosse uscita prima della remastered probabilmente avrebbero perso acquirenti.


Diduz ha scritto:EDIT: Mi è venuto in mente che l'ho giocata invece: Another World, e mi è piaciuta. Rimane il recupero più intelligente che abbia mai provato, anche se Grim non potrà agire alla stessa maniera sui fondali, temo. Ma idealmente il processo sembra uguale.

Bell'esempio, qui mi hai un po' convinto :D , però non so... come dicevo nell'altro post non mi piace questo approccio astuto che spaccia per nuovo qualcosa che è vecchio e che girava benissimo (e con migliorie grafiche, usando ScummVM o simili) pure prima. Another World (nuova edizione) non è stato così pompato, è stato davvero un plus, però anche lì ci sarebbe da discutere sul prezzo, visto che IMHO era un po' caro.
Per dirla diversamente, mi lascia perplesso questa spinta sull'hype con conseguente esaltazione che genera un 'ommioddio bellissimo finalmente potrò rigiocarci!'... cioè, era possibile giocarci anche prima: la risonanza e il perfezionamento di ScummVM permette veramente una facilità d'uso estrema (e non solo su PC), con Another World magari ti devi un po' armare di pazienza e andare di DosBox, non c'è tutta quella base di appassionati operosi su cui possono contare i classici dell'adventure.

Diduz ha scritto:Qui bisogna capire cosa s'intende per prezzo pieno. Il prezzo pieno di Grim all'uscita è FANTASCIENZA PURA per le avventure grafiche oggi. Se già dopo qualche mese te lo trovi su Steam a 10 euro, si può fare...

No, ok, per 'pieno' non intendevo certo 50 euro. Diciamo che su GOG le avventure Lucas le stanno vendendo a circa 5 dollari, che per un gioco riproposto è un prezzo onesto. Con Grim e DOTT se si superano i 10 è - per me - già troppo.

Diduz ha scritto:Questo è un discorso interessante. La pensavo al 100% come te, ma un utente su Facebook di Lucasdelirium mi ha messo la pulce nell'orecchio: e se il "cascarci" dipendesse da una modalità di fruizione del mezzo diversa da quella degli altri media? Nella percezione, nel marketing, nella distribuzione, nell'interazione? Bisognerà cominciare a rifletterci ormai, tanto arginare il fenomeno credo sia impossibile.

Ma guarda, finchè si parla di perfezionamenti nell'interazione (a patto di non segare nulla) allora ok, ci può stare. Mi viene però in mente Broken Sword Dir Cut... finchè me lo metti su DS mi può andare bene, dopotutto è una piattaforma e una modalità di fruizione diversa, cambia il target, ti devi quindi adeguare, si tratta quasi di una conversione 'libera' va', ok. Ma se poi me la metti su PC uguale uguale allora non capisco più... praticamente mi seghi la metà dei dialoghi e delle interazioni, mi scombussoli l'uniformità stilistica e aggiungi sezioni che creano falle qua e là proprio sulla piattaforma originale? Non era meglio riproporre il gioco originale invariato?

Però come ti dicevo (e hai anche detto tu ora) il marketing secondo me è cruciale in queste operazioni. Tim (che avrebbe dovuto tirar fuori Broken Age da tempo) se ne esce con non una ma DUE riedizioni 'remastered' a distanza di così breve tempo: mi dà l'idea del 'allarme rosso, bisogno di soldi, torniamo da 'sti scemi che mi hanno già dato 4 milioni di dollari solo sulla fiducia'. Eppure ci mette la faccia, fa simpatia, la fa passare per una cosa figa.
'Funziona' ancora dal punto di vista della promozione.
Però parliamo sempre dello stesso gioco, praticamente invariato, che era possibile giocare pure ieri. Perchè allora siamo tutti contenti? Se si traducesse nella possibilità di altre avventure inedite, o sequel, come lasciato intendere dalla Jensen per esempio, sarebbe già qualcosa.

Diduz ha scritto:D'accordissimo, ma se il remake contiene il vecchio non ci sono problemi di sovrapposizione, concettualmente.

Sì però vedi, qui il problema è appunto pagare di più per avere la remastered. Sarebbe meglio allora dare la possibilità di acquistare anche l'originale, staccato, a prezzo inferiore. Un po' come hanno fatto con i Guerre Stellari (successivamente, dopo le critiche). Se non sbaglio anche con E.T. esiste un discorso simile. Insomma, io non ho bisogno di queste texture, non voglio l'illuminazione moderna su una grafica del 98, mi interessa il gioco originale con le sue imperfezioni e la puzza di muffa che mi ricorda che andavo ancora al liceo.

Diduz ha scritto:Sì, però per esempio l'idea delle texture migliorate per Grim era in effetti venuta ai fan, avevano anche avviato il progetto, ma si stavano muovendo molto lentamente. Ora ci saranno, e qualcuno che le chiedeva in effetti c'era. Non io, ma qualcuno c'era. :lol: La domanda c'era prima dell'offerta. E il remake di Indy 4 parte dai fan (professionisti, ma sempre fan): sono messaggi captati da chi guarda agli incassi.

Stiamo sempre lì, non credo che senza una campagna marketing adeguata ci possa essere così tanta gente disposta a pagare per una texture un po' migliorata. E' uno scandalo che la Lucas non abbia più commercializzato i giochi del passato, è qualcosa che nel mercato home video cinematografico non sarebbe tollerata minimamente, però la deriva delle riedizioni con ritocchini non mi piace. Permettetemi di giocare l'originale sulle macchine moderne e date l'opportunità (a chi non lo acquistò ai tempi o a chi vuole riacquistarlo) di averlo a prezzo basso. Eventuali edizioni speciali (superflue per molti) andrebbero vendute separatamente, IMHO. Ma così probabilmente non alzerebbero abbastanza soldi, appunto.

Sai cosa? Se DOTT e GRIM fossero stati resi disponibili nei vari store da anni, queste remastered avrebbero interessato molto meno. Invece no, si è volontariamente SCELTO di non commercializzare gli originali per poi piazzarci la markettata furbetta al momento buono. Ecco perchè non mi piacciono. Ed ecco perchè la riedizione moderna di Gabriel Knight (già disponibile in versione originale almeno su GOG) non mi aveva imbruttito così - oltre al fatto che è un lavoro molto più ingente di quello operato su Grim.

locutus ha scritto:Per vero remake intendi qualcosa in 3D o 2.5D? O un'operazione alla Star Trek, cioè stessi personaggi e ambientazioni ma rivisitati in toto?

Star Trek è più che altro un reboot (comunque è un caso strano, mettiamolo da parte :D ), io parlavo proprio di una reinterpretazione in cui si raccoglie il concept e parte delle idee dell'originale. E' qualcosa di frequentissimo nel cinema (ormai ne escono a decine in un anno: Robocop, Il Pianeta delle Scimmie, Carrie, etc) però è effettivamente molto più raro nei videogiochi. Tomb Raider Anniversary al momento è l'unico che mi viene in mente, però mi pare che sia stato fatto qualcosa di simile anche per Metal Gear, forse anche con Resident Evil.
Ovviamente però in questi casi dovrebbe essere disponibile pure la versione originale.


Edit: scusate l'estrema lunghezza :D .
Gnupick
Avatar utente
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 1186
Iscritto il: sabato 14 ottobre 2006, 16:04

Re: Day Of The Tentacle - Special Edition

Messaggioda Neo-Geo il lunedì 8 dicembre 2014, 11:28

Non sono per niente d'accordo sull'interpretare questa operazione come sciacallaggio sui nostalgici. Questa discussione per me si sposta su Calavera Cafè.
Immagine
Neo-Geo
Avatar utente
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 1590
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 11:29

Re: Day Of The Tentacle - Special Edition

Messaggioda Diduz il lunedì 8 dicembre 2014, 11:31

locutus ha scritto:
Diduz ha scritto:Sam & Max è già uscito su GOG così com'è, quindi lo escluderei.

Anche i Gabriel Knight, se è per quello :wink:

Sì, però non nello stesso momento. La pubblicazione della LucasArts su GOG è praticamente contemporanea a queste "Special Edition", quindi una regia comune c'è, tanto che non vedrai Grim o DOTT su GOG finché la Double Fine non li rivisiterà. Tra Gabriel su GOG e il remake è passato tantissimo tempo. Poi per Hit the Road c'è un'altra cosa: se la Disney volesse un remake, il remake legalmente conta come gioco nuovo? Al 90% penso di sì, e allora bisognerebbe chiedere di nuovo la licenza di Sam & Max a Steve Purcell, i personaggi sono suoi. E che io sappia al momento la licenza è sempre ai Telltale.

Gnupick ha scritto:(in fondo sono un produttore no? Avrò il diritto di criticare lo sviluppo :D )

Assolutamente sì, per carità! Non volevo dare quell'idea, volevo solo separare la qualità del gioco dal processo di lavorazione. E' che in questo periodo tendo a scattare a difesa della Double Fine, perché rischi assurdi con questo progetto se li sono presi, è vero, ma li stanno anche pagando. Diciamo che tendo a non infierire. 8)

Diduz ha scritto:Per dirla diversamente, mi lascia perplesso questa spinta sull'hype con conseguente esaltazione che genera un 'ommioddio bellissimo finalmente potrò rigiocarci!'... cioè, era possibile giocarci anche prima: la risonanza e il perfezionamento di ScummVM permette veramente una facilità d'uso estrema (e non solo su PC), con Another World magari ti devi un po' armare di pazienza e andare di DosBox, non c'è tutta quella base di appassionati operosi su cui possono contare i classici dell'adventure.

Però forse stiamo sottovalutando i nuovi acquirenti. Anche se mi risulta che ScummVM c'è per PS3 (ma chi lo usa? :roll: ), Grim e DOTT sono annunciati su PS Vita e PS4, e l'aggiunta del punta e clicca per Grim a me puzza di futuro sbarco su iOS. Incassi magri su quelle piattaforme diventano paragonabili a incassi normali nel mercato di nicchia delle avventure su PC, mi sa. :lol:
A parte gli scherzi, la mia ragazza si è sparata Another World e Monkey 1 sull'iPad, e non avrebbe MAI messo su l'ambaradan di ScummVM o DosBox su Mac, e l'iOS per dire richiede un jailbreak per metterci su software non autorizzato.

Diduz ha scritto:Ma guarda, finchè si parla di perfezionamenti nell'interazione (a patto di non segare nulla) allora ok, ci può stare. Mi viene però in mente Broken Sword Dir Cut...

Anch'io la Director's Cut di Broken Sword l'ho capita poco, sinceramente.

Gnupick ha scritto:Però come ti dicevo (e hai anche detto tu ora) il marketing secondo me è cruciale in queste operazioni. Tim (che avrebbe dovuto tirar fuori Broken Age da tempo) se ne esce con non una ma DUE riedizioni 'remastered' a distanza di così breve tempo: mi dà l'idea del 'allarme rosso, bisogno di soldi, torniamo da 'sti scemi che mi hanno già dato 4 milioni di dollari solo sulla fiducia'. Eppure ci mette la faccia, fa simpatia, la fa passare per una cosa figa.
'Funziona' ancora dal punto di vista della promozione.

Che la Double Fine abbia bisogno di soldi, è indubbio. Paga il coraggio di allestire uno studio con spirito indipendente ma con regole da azienda reale, e secondo me dai guai non uscirà mai. Questi progetti però non sono della Double Fine, sono della Disney/Sony, sono loro che hanno già dato i soldi alla Double Fine per farli, il "salvataggio" post allarme rosso di cui parli c'è già stato, e non con i soldi dei fan. Se il contratto è quello classico, la Double Fine non vedrà percentuali sulle copie finché la Disney e la Sony non avranno recuperato il finanziamento (e una fetta se la prenderanno sempre). A lungo termine è fieno in cascina, certo, ma per la Double Fine qui siamo lontani dalla "gallina dalle uova d'oro dei fan" (per la Disney/Sony sì :wink: ), oro peraltro per Broken Age non solo intascato ma anche usato. In modo folle, ma non di certo per fregare i fan. E' bene dirlo, per chi legge e non tanto per te, Schafer non diventa ricco con 'ste cose. Onestamente a questo punto penso che non sia nemmeno in grado di diventarlo. #-o :lol:

Gnupick ha scritto:Sai cosa? Se DOTT e GRIM fossero stati resi disponibili nei vari store da anni, queste remastered avrebbero interessato molto meno. Invece no, si è volontariamente SCELTO di non commercializzare gli originali per poi piazzarci la markettata furbetta al momento buono. Ecco perchè non mi piacciono.

Un momento, occhio: stiamo parlando di due aziende diverse. Era la LucasArts che non voleva valorizzare nemmeno su Steam e GOG il suo catalogo; quando ci provò il presidente Darrell Rodriguez nel 2009-2010, lo licenziarono. Ebbero così tanta fretta di stroncare le sue idee, che la Special Edition di Monkey Island 2 non è mai arrivata su Mac. Non pensavano alla marketta, non pensavano proprio che avesse senso riproporre il passato.
Ora l'azienda è diversa, è la Disney, e vuole capitalizzare su quello che ha comprato. Ci può suonare cinico, ma in questi anni quante volte ho letto dai fan: "La LucasArts è seduta su una miniera d'oro e non lo sa!", oppure "Una riedizione di questi giochi sarebbe perfetta per DS!" e roba varia? La Disney le miniere d'oro le riconosce. :lol:
Diduz
Avatar utente
Dottor Jones
Dottor Jones
 
Messaggi: 1749
Iscritto il: lunedì 19 settembre 2005, 1:28

Re: Day Of The Tentacle - Special Edition

Messaggioda Robert Cath il lunedì 8 dicembre 2014, 15:07

Wow, molto contento per questo nuovo annuncio! :D Da possessore PS Vita non vedo l'ora di rigiocarmi questi due capolavori di Tim Schafer su portatile Sony in mobilità, fuori casa o anche dentro casa in posti "non convenzionali" tipo a letto 8) E non mi dite che è la stessa cosa che giocarli con emulatori su cellulare perchè qualsiasi cellulare, anche il migliore, non ha i tasti fisici che ha Vita (motivo principale per cui l'esperienza del gaming su cellulare è ancora oggi inferiore di quella di una console "dedicata" come appunto Vita), oltre a uno schermo di dimensioni generose.
Io farei un plauso a Sony per il supporto che sta dando a Schafer. Certo lo fa perchè trarrà un profitto (non credo per simpatia verso Schafer o perchè crede particolarmente nelle a.g., genere poco seguito dalle masse, per usare un eufemismo, e anzi proprio per questo motivo è un supporto ammirevole) ma queste operazioni per me sono solo positive perchè ridestano l'interesse nei confronti di questi classici e delle avventure grafiche in generale, spianando la strada a possibili nuovi avventure della Double fine, e non solo, che Sony finanzierà con tutta probabilità se le vendite saranno anche soltanto discrete. E considerando il successo strepitoso di PS4, che sta vendendo come il pane, le possibilità di questi giochi di vendere abbastanza e di farsi conoscere anche da nuovi utenti (consolari, o nuove generazioni) sono molto cospicue.
Waiting for 26 gennaio! Manny Calavera, la mia Vita non sarà più la stessa con te! :lol:
"Queste sigarette sono nuove di zecca. Eppure sono più consumate di me!" (Manny Calavera)
Robert Cath
Avatar utente
Esploratore
Esploratore
 
Messaggi: 251
Iscritto il: martedì 1 febbraio 2011, 14:41
Località: Rubacava

Re: Day Of The Tentacle - Special Edition

Messaggioda experience86 il lunedì 8 dicembre 2014, 15:55

Devo essere sincero: comprerò entrambi i titoli principalmente sperando che possano portare a nuovi prodotti.
Non che mi dispiaccia avere delle versioni restaurate, eh!

Ma piuttosto, non c'era un team indipendente che stava rimasterizzando DOTT? Poracci, anche quelli si trovano fregati come successo per il tizio di Grim Fandango?!
Si vive insieme, Si muore soli.
O forse no.
experience86
Avatar utente
Avventuriero
Avventuriero
 
Messaggi: 868
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2012, 12:47

Re: Day Of The Tentacle - Special Edition

Messaggioda locutus il lunedì 8 dicembre 2014, 16:03

Diduz ha scritto:
locutus ha scritto:
Diduz ha scritto:Sam & Max è già uscito su GOG così com'è, quindi lo escluderei.

Anche i Gabriel Knight, se è per quello :wink:

Sì, però non nello stesso momento. La pubblicazione della LucasArts su GOG è praticamente contemporanea a queste "Special Edition", quindi una regia comune c'è, tanto che non vedrai Grim o DOTT su GOG finché la Double Fine non li rivisiterà. Tra Gabriel su GOG e il remake è passato tantissimo tempo. Poi per Hit the Road c'è un'altra cosa: se la Disney volesse un remake, il remake legalmente conta come gioco nuovo? Al 90% penso di sì, e allora bisognerebbe chiedere di nuovo la licenza di Sam & Max a Steve Purcell, i personaggi sono suoi. E che io sappia al momento la licenza è sempre ai Telltale.


Certo è giusto ciò che dici (e non sono così ingordo da non accontentarmi di quello che avremo a breve!), però i margini per continuare su questa strada ci sono. Del resto, se non ricordo male, le edizioni HD di MI1 e MI2 per la Lucasart, sono uscite più o meno nello stesso periodo nel quale è uscito TOMI; se la Disney volesse continuare a fare remake anche sfruttando i personaggi di Purcell, non credo che troverebbe un grosso ostacolo nei TellTales.

Gnupick ha scritto:Però parliamo sempre dello stesso gioco, praticamente invariato, che era possibile giocare pure ieri. Perchè allora siamo tutti contenti? Se si traducesse nella possibilità di altre avventure inedite, o sequel, come lasciato intendere dalla Jensen per esempio, sarebbe già qualcosa.


E' indubbio che il remake di un qualcosa del passato (sia esso videogame o film) attiva principalmente l'hype in coloro che quel passato l'hanno vissuto e possono ricordarsi di come gli è piaciuto l'originale (e non credo sia comunque una platea indifferente). Questo attiva anche una forma passiva di pubblicità che si spande anche verso altri target più giovani, perché se io ho un amico, figlio, nipote più giovane di me a cui posso dire: "Sai, ho sentito che sta uscendo in HD un gioco a cui ho giocato tanti anni fa che è fighissimo", considerando anche la portabilità su piattaforme più in voga del PC come smartphone, tablet etc. mi stupisce che non ci abbiano pensato prima a rimettere in spolvero le vecchie glorie. Poi c'è sempre quel quid per me non indifferente - a cui facevo riferimento prima - di scoprire come apparirebbero oggi ambienti e personaggi che abbiamo amato ieri. Capisco che per te il passato non si batte (e concordo), però a me piace l'idea :mrgreen:

Detto questo, non date per scontato che tutti abbiano giocato a tutto, anche se siamo in fascia d'età over trenta: io Grim Fandango (mea culpa, mea culpa) all'epoca non lo giocai; ho aspettato tanto prima di recuperarlo in qualche maniera proprio perché, da un lato, non mi andava di comprarlo su eBay col rischio di non poterlo fare girare sul mio PC, dall'altro ho cominciato a sperare in una riedizione (in tempi non sospetti: mi sarei accontentato del gioco originale su GoG). Per Broken Sword è successa la stessa cosa: io l'ho giocato direttamente in versione remastered. Non mi sono spappolato il fegato per colpa della capra, ma è stata comunque una bellissima esperienza. Full Throttle idem: io lo giocherò per la prima volta appena verrà nuovamente rilasciato.

Sono tutti giochi che all'epoca avrei voluto, ma i giochi me li comprava il babbo e dovevo accontentarmi di ciò che passava il convento! :roll:
Immagine
locutus
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 2969
Iscritto il: sabato 8 settembre 2007, 19:59
Località: Palermo

Re: Day Of The Tentacle - Special Edition

Messaggioda Gnupick il lunedì 8 dicembre 2014, 20:20

Diduz ha scritto:Però forse stiamo sottovalutando i nuovi acquirenti. Anche se mi risulta che ScummVM c'è per PS3 (ma chi lo usa? :roll: ), Grim e DOTT sono annunciati su PS Vita e PS4, e l'aggiunta del punta e clicca per Grim a me puzza di futuro sbarco su iOS. Incassi magri su quelle piattaforme diventano paragonabili a incassi normali nel mercato di nicchia delle avventure su PC, mi sa. :lol:

Però non sono mica contrario alla commercializzazione multipiattaforma. Secondo me è giusto e doveroso che ci sia, specialmente per i classici (anche se dubito che esista tutto questo mercato per le console, storicamente non ha mai funzionato). Quello che mi lascia perplesso, come ho già detto, è far ricomprare il gioco a tutti a un prezzo certamente più alto di una riedizione classica su GOG o Steam con la scusa che si tratta di una versione moderna.
Comunque non escludo che esista una certa 'nuova' utenza, anche se di certo un giocatore PS4 non resterà abbagliato dalla nuova illuminazione pensando di avere a che fare con roba next-gen... voglio dire, una riedizione senza orpelli avrebbe probabilmente ottenuto un risultato simile sui 'nuovi'.
E riguardo alla roba mobile sì, in teoria era già possibile con ScummVM, però l'aggiunta del punta e clicca può effettivamente dare quella marcia in più, perlomeno nel caso di Grim. A dire il vero mi sembra l'unica feature degna di nota, fermo restando che non so se senza la patch del fan si sarebbero mossi in quella direzione (come dicevo, capita a fagiolo).

Diduz ha scritto:Che la Double Fine abbia bisogno di soldi, è indubbio. Paga il coraggio di allestire uno studio con spirito indipendente ma con regole da azienda reale, e secondo me dai guai non uscirà mai. Questi progetti però non sono della Double Fine, sono della Disney/Sony, sono loro che hanno già dato i soldi alla Double Fine per farli, il "salvataggio" post allarme rosso di cui parli c'è già stato, e non con i soldi dei fan.

Francamente secondo la mia percezione è proprio la Double Fine il problema, IMHO. Cioè, onestamente, a te non fa alzare il sopracciglio il fatto che proprio l'autore del più grande successo in campo adventure su Kickstarter, capace di alzare 4 milioni solamente dicendo "Sono tizio, farò un'avventura oldstyle, ciao" + tante gag e qualche promessa sia poi lo stesso che torni nuovamente a ripescare nel baule dei ricordi per altre due volte? Il tutto senza neanche aver ultimato il primo progetto (e sono uscite praticamente tutte le avventure finanziate con KS successive al progetto Schafer). Calcola poi che il restyling su Grim sembra al di sotto del minimo sindacale e che DOTT (che peraltro non è solo di Schafer ma tendiamo a dimenticarlo) è praticamente intoccabile...

Che poi sia una commissione Disney non cambia molto, io ci vedo sempre la stessa azienda (che non è la Lucas eh, insomma, non scordiamoci che le avventure non venivano mica realizzate da una sola persona) che nuovamente punta sul fattore nostalgico, per la terza volta consecutiva e con pochi 'fatti'.


Diduz ha scritto:Un momento, occhio: stiamo parlando di due aziende diverse. Era la LucasArts che non voleva valorizzare nemmeno su Steam e GOG il suo catalogo; quando ci provò il presidente Darrell Rodriguez nel 2009-2010, lo licenziarono. Ebbero così tanta fretta di stroncare le sue idee, che la Special Edition di Monkey Island 2 non è mai arrivata su Mac. Non pensavano alla marketta, non pensavano proprio che avesse senso riproporre il passato.

Qui probabilmente hai ragione, però non so se la Lucas fosse così cieca, oltre che scriteriata. Le varie versioni di Jedi Knight, The Dig e Indy erano proprio buttate via, però i vari Monkey erano stati lasciati fuori e alla fine è arrivata la (corposa, specialmente col 2) special edition quando i tempi erano maturi (l'uscita di Tales, il successo di Steam, l'arrivo delle versioni 'modernizzate'). Peraltro se non erro il secondo episodio non era andato benissimo in termini di vendite (nonostante fosse onestamente ben fatto) e probabilmente era costato anche un bel po', il metodo adottato su Grim è molto più 'paraculo'.

per neogeo: tu sì che mi capisci, fratello, la mia presenza qui è stata generata da un solo motivo: scannarci sul podcast! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Gnupick
Avatar utente
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 1186
Iscritto il: sabato 14 ottobre 2006, 16:04

Re: Day Of The Tentacle - Special Edition

Messaggioda Diduz il lunedì 8 dicembre 2014, 21:25

Gnupick ha scritto:Francamente secondo la mia percezione è proprio la Double Fine il problema, IMHO. Cioè, onestamente, a te non fa alzare il sopracciglio il fatto che proprio l'autore del più grande successo in campo adventure su Kickstarter, capace di alzare 4 milioni solamente dicendo "Sono tizio, farò un'avventura oldstyle, ciao" + tante gag e qualche promessa sia poi lo stesso che torni nuovamente a ripescare nel baule dei ricordi per altre due volte?

Se la Double Fine fosse SOLO l'azienda delle avventure grafiche, mi farebbe specie.
In un certo senso mi fa specie, ma non nel senso che intendi tu, mi trasmette malinconia, non indignazione. Ci vedo il fallimento di un tentativo concreto di realizzare tanti progetti creativi che non hanno dato l'esito sperato e che ora costringe a fare appello al passato. Ma è un appello al passato che i fan hanno sempre, disperatamente, ossessivamente chiesto a Schafer. E in tempi non sospetti aveva sempre parlato della possibilità di gestire i marchi su cui aveva lavorato, ma come ho già detto, la LucasArts (che non è la Disney di adesso) era un muro di gomma.
La Double Fine è anche l'azienda che qualche mese fa ha proposto Hack 'n' Slash, un titolo assurdo, nè per hardcore, nè per casual, nè "indie medio". Ed è anche il Kickstarter di Massive Chalice, che a quanto pare fila liscissimo. All'opposto, è anche i problemi di Spacebase DF9. Però fa più rumore una riedizione di un vecchio gioco: acqua al loro mulino, ma non fanno solo quello. Insomma, che Schafer sia ben contento di seguire la Sony in quest'operazione è evidente, per ragioni economiche (le difficoltà della DF) e per ragioni sentimentali, ma nè lui nè Gilbert negli anni hanno campato di rendita, nonostante la stragrande maggioranza dei fan chiedesse loro di farlo!
Gilbert ha deciso di farlo adesso, con le sue regole, Schafer lo sta facendo a metà, per salvare un'idea, che è la sua azienda. Ma se non solo non è partito con l'idea di farla campare di rendita sulla nostalgia, nemmeno al momento mi pare che l'intenzione sia quella, perché le Special Edition non occupano tutto il personale.

Gnupick ha scritto:Il tutto senza neanche aver ultimato il primo progetto (e sono uscite praticamente tutte le avventure finanziate con KS successive al progetto Schafer).

Fermo restando che il progetto è stato gestito in modo troppo azzardato, e non voglio negarlo, ci sono illustri assenti: i Two Guys of Andromeda e i Cole. In confronto alla Double Fine, stanno messi PARECCHIO peggio. :roll:

Gnupick ha scritto:Che poi sia una commissione Disney non cambia molto, io ci vedo sempre la stessa azienda (che non è la Lucas eh, insomma, non scordiamoci che le avventure non venivano mica realizzate da una sola persona) che nuovamente punta sul fattore nostalgico, per la terza volta consecutiva e con pochi 'fatti'.

Vedi quanto ho scritto sopra: fa parte di una strategia, anche Costume Quest 2 vi rientra (non avevano mai fatto sequel prima). E' un sogno che si è infranto, e com'è vero che sono stato complice dei loro sogni, è vero che adesso non posso attaccare Schafer per un senso di responsabilità tardivo nell'accettare progetti "alimentari" (e peraltro, stando all'entusiasmo dei fan, niente affatto gratuiti).
Vorrei cercare di farmi capire: non è che difenda l'idea in sè dei remake o dei reboot, anzi, mi dispiace solo quando si attacca Schafer come furbone. Non è più la star di una volta, tra il casino di Spacebase DF9 e le polemiche su internet legate al caso Gamergate, e gli errori di gestione e d'immagine li ha pagati licenziando dodici persone, perché non si è mai lasciato un "plus" di fondi di salvataggio, per reinvestire i soldi in qualsiasi cosa, dallo stesso Broken Age alle Amnesia Fortnight.

Gnupick ha scritto:il metodo adottato su Grim è molto più 'paraculo'.

Sì, ma sempre tenendo presente che il prezzo sarà altissimo e che lo vogliano vendere unicamente a te che hai già giocato il titolo. Ma non ci siamo solo noi. Anzi, se la Sony impone PS4 e PS Vita, decisamente non ci siamo solo noi. Prima la pensavo anch'io così, ma il mercato console e mobile è cambiato tanto negli ultimi anni.
Diduz
Avatar utente
Dottor Jones
Dottor Jones
 
Messaggi: 1749
Iscritto il: lunedì 19 settembre 2005, 1:28

Re: Day Of The Tentacle - Special Edition

Messaggioda Gnupick il lunedì 8 dicembre 2014, 23:30

Diduz ha scritto:In un certo senso mi fa specie, ma non nel senso che intendi tu, mi trasmette malinconia, non indignazione. Ci vedo il fallimento di un tentativo concreto di realizzare tanti progetti creativi che non hanno dato l'esito sperato e che ora costringe a fare appello al passato. Ma è un appello al passato che i fan hanno sempre, disperatamente, ossessivamente chiesto a Schafer.

Sai che hai veramente centrato il punto? :D Non sono indignato, le nuove versioni non mi interessano però resto sicuramente perplesso dall'atteggiamento dei fan di fronte a queste cose. Non ho mai pensato che Schafer abbia campato di rendita nella sua vita, però è anche vero che con il recente esperimento su KS si è aperto un universo di acquirenti contro ogni previsione, e adesso si cerca di cavalcare l'onda in maniera a mio avviso troppo insistente.

Dici che i fan sono contenti così? Hai ragione! Però NON bisogna farli contenti :D . Una buona fetta di utenza preferirà acquistare l'ennesimo titolo nostalgico piuttosto che un gioco davvero inedito magari non buono come Grim ma comunque valido, e sarà felice così. Io sono del parere che la gente (intesa come massa, poi sulla singola persona ne possiamo parlare) non sappia davvero ciò che vuole, crede di saperlo ma non è così, sta negli autori cercare di stimolarli con nuove idee, portando avanti la creatività. Non penso che la gente sia scema, chiariamoci, ritengo però che il pubblico debba fare il pubblico e gli autori debbano fare gli autori. Se l'utente comincia ad avere troppa voce in capitolo sulle scelte degli autori allora si giunge a un impasse. Se avessero sempre ascoltato i fan probabilmente non sarebbe mai nato lo SCUMM e, più recentemente, i Telltale non avrebbero mai realizzato The Walking Dead in quel modo ma sarebbero defunti dopo la gogna di Jurassic Park, tanto per fare due esempi a caso.
Questa insistenza sul passato non fa bene al mercato, non fa bene alla creatività, non fa bene al nostro cervello e secondo me non fa bene neanche agli autori. E sì, un po' me la prendo con Tim perchè negli anni ha dimostrato di guardare avanti e non indietro, volevo che spaccasse tutto col suo progetto (e quelli futuri) ma questo atteggiamento degli ultimi tempi rappresenta una (parziale?) resa che mi dispiace osservare, così come mi dispiacque vedere come il progetto di Broken Sword 5 fosse ideato e confezionato a misura di fan. Mi dispiace che Tim debba ricorrere alle riedizioni per restare a galla (torno a ripetere: i restyling sono superflui IMHO), però credo che lui abbia anche avuto la fiducia e gli strumenti per farcela e dimostrare di più.
E riguardo alla forza lavoro: credo che Grim sia rimaneggiato talmente poco che non penso che abbia occupato così tanto personale, ma non è questo il punto... la DF avrà anche proposto tanti progetti diversi, però *in campo adventure* ultimamente abbiamo all'attivo due classici 'remastered' e un gioco finanziato per nostalgia, non mi sembra che si stia proseguendo sulla strada del progresso, ecco. I progetti nuovi non sono adventure, l'adventure è buono solo quando deve far battere il cuore ricordando il passato (yawn!), non mi piace, e anche - anzi, soprattutto - il pubblico dovrebbe reagire diversamente.

Nb: No, non ho dimenticato The Cave, ma si trattava di un progetto forte grazie al nome di Ron, non so se una roba del genere sarebbe stata tentata senza questa sicurezza. E Stacking? Premesso che comunque è un po' borderline (come percezione del genere intendo, nel senso che pur essendo totalmente adventure è comunque atipico), secondo me andava benissimo! Perchè non hanno continuato su quella strada? Sembra che il progetto su KS abbia peggiorato le cose da questo punto di vista (peraltro anche The Cave era stato iniziato precedentemente, no?).


Diduz ha scritto:Fermo restando che il progetto è stato gestito in modo troppo azzardato, e non voglio negarlo, ci sono illustri assenti: i Two Guys of Andromeda e i Cole. In confronto alla Double Fine, stanno messi PARECCHIO peggio. :roll:

Li avevo visti malino fin da subito, e ce l'hanno fatta per il rotto della cuffia se ricordo bene. Spero che ce la facciano, ma non me la sento di scommettere.


Diduz ha scritto:Vorrei cercare di farmi capire: non è che difenda l'idea in sè dei remake o dei reboot, anzi, mi dispiace solo quando si attacca Schafer come furbone. Non è più la star di una volta, tra il casino di Spacebase DF9 e le polemiche su internet legate al caso Gamergate, e gli errori di gestione e d'immagine li ha pagati licenziando dodici persone, perché non si è mai lasciato un "plus" di fondi di salvataggio, per reinvestire i soldi in qualsiasi cosa, dallo stesso Broken Age alle Amnesia Fortnight.

Ma io vojo bene a Tim, passerei le giornate a fargli ghiririghi sotto il mento :D , però negli ultimi mesi non mi sta piacendo molto. Forse fare il manager non è roba sua, preferirei che si concentrasse su ciò che sa fare meglio (fermo restando che anche con Brutal Legend aveva avuto grossi problemi di budget - ricordo bene? - e alla fine era venuto fuori qualcosa di IMHO pieno di trovate bellissime ma nel complesso poco convincente). Desidero ARDENTEMENTE che Broken Age venga fuori meglio di quanto mi sia sembrato. :)
Gnupick
Avatar utente
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 1186
Iscritto il: sabato 14 ottobre 2006, 16:04

Re: Day Of The Tentacle - Special Edition

Messaggioda Diduz il martedì 9 dicembre 2014, 0:58

Gnupick ha scritto:Dici che i fan sono contenti così? Hai ragione! Però NON bisogna farli contenti :D .

Ricordo quando Schafer diceva (citando non ricordo chi): "Bisogna dare alla gente ciò di cui ha bisogno, non quello che vuole" o "Non conta il genere, conta se il gioco è fatto bene oppure no". Ma fino a che punto puoi permetterti il lusso di questi (giustissimi) concetti, quando l'azienda comincia ad avere problemi seri? Fino a che punto puoi essere autore e fingere di non essere anche il presidente che firma i contratti e i licenziamenti?
Quello che dici dei Telltale è sacrosanto, hanno avuto molto coraggio a perseguire una strada che pareva autodistruttiva, però avevano e hanno un paracadute: realizzano giochi su licenze, e le licenze sono il loro asso nella manica. Una buona parte di introiti arriveranno sempre dai fan dei franchise che affittano.
Schafer non fa giochi su licenza come loro, ma una licenza "ideale" da due anni a questa parte ha iniziato sfruttarla anche lui: il fantasma della LucasArts. Era un salvagente al quale prima dava poco valore, ma che ora è costretto a prendere seriamente in considerazione, per i problemi che ha, perché interessa a uno sponsor danaroso, e perché comunque lui alle cose che fece è affezionato.
A me non resta che sperare che il salvagente sostenga l'anima in tempesta della Double Fine, e che la tentazione di preferire un'altra Special Edition a un equivalente di Hack 'n' Slash non sia troppo forte. O sperare che la prima, perché no, finanzi il secondo.
Ma prima bisognerà levarsi davanti Broken Age, possibilmente uscendone a testa alta. Se è vero che i primi playtest parlano di 8-12 ore per la seconda parte, ci sono buone speranze.
Diduz
Avatar utente
Dottor Jones
Dottor Jones
 
Messaggi: 1749
Iscritto il: lunedì 19 settembre 2005, 1:28

Prossimo

Torna a Adventure Games

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron