Login with a social network:

Microids si tinge di giallo con Agatha Christie

News, date e tutte le informazioni sulle Avventure Grafiche più attese.

Moderatori: Simo the best, Adrian

Microids si tinge di giallo con Agatha Christie

Messaggioda Adrian il lunedì 19 agosto 2013, 18:58

L'annuncio è di pochi minuti fa e giunge direttamente dalla Gamescom di Colonia, in Germania: il publisher francese Anuman Interactive ha acquisito i diritti per la realizzazione di un'imprecisata serie di avventure ispirate ai romanzi di Agatha Christie nei prossimi anni. Lo sviluppo sarà affidato al team di Microids, guidato da Elliot Grassiano.
Dopo le uscite targate AWE Productions tra il 2005 e il 2008, il mondo delle avventure si prepara ad arricchirsi con un nuovo giallo punta e clicca. Al momento però non ci è dato sapere nulla su quale sia il primo titolo in lavorazione: considerata la sterminata produzione letteraria della regina dei gialli, i francesi non avranno che l'imbarazzo della scelta. Presumibilmente ne sapremo di più con l'avvicinarsi della stagione autunnale...
Immagine
Immagine
Adrian
Avatar utente
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 3806
Iscritto il: domenica 27 marzo 2005, 3:43
Località: Casamassima (BA)

Re: Microids si tinge di giallo con Agatha Christie

Messaggioda Happiest girl il lunedì 19 agosto 2013, 20:07

Bene! Speriamo non sia un gioco tipo Dracula 4.
Eliminato l'impossibile, ciò che resta, per improbabile che sia, deve essere la verità.

Immagine
Happiest girl
Avatar utente
Dottor Jones
Dottor Jones
 
Messaggi: 1291
Iscritto il: lunedì 9 ottobre 2006, 15:20

Re: Microids si tinge di giallo con Agatha Christie

Messaggioda locutus il lunedì 19 agosto 2013, 21:21

Ottimo per i diritti acquistati: è dai tempo di "Delitto sotto il sole" che aspetto nuove avventure ispirate ai lavori della Christie!

Sulla scelta dello sviluppatore, ho qualche riserva: alla Microids sono molto capaci ma spesso si perdono nelle piccole cose; spero quindi che non si tratti di produzioni valide ma realizzate troppo affrettatamente (stile Still Life 2) o che risultino troppo brevi (stile Dracula 4).

Comunque la notizia è sicuramente positiva :wink:
Immagine
locutus
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 3057
Iscritto il: sabato 8 settembre 2007, 19:59
Località: Palermo

Re: Microids si tinge di giallo con Agatha Christie

Messaggioda Ekaterina il lunedì 19 agosto 2013, 22:53

Happiest girl ha scritto:Bene! Speriamo non sia un gioco tipo Dracula 4.

Me lo immagino... Dieci piccoli indiani - capitolo 1 (gli altri 9 seguiranno nei prossimi mesi) :lol:
Sto leggendo: Il signore dei vampiri (Jeanne Kalogridis)
Sto giocando: Sherlock Holmes Crime & Punishment
Ekaterina
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 3711
Iscritto il: giovedì 7 gennaio 2010, 1:44

Re: Microids si tinge di giallo con Agatha Christie

Messaggioda Ale386 il martedì 20 agosto 2013, 1:45

Ekaterina ha scritto:
Happiest girl ha scritto:Bene! Speriamo non sia un gioco tipo Dracula 4.

Me lo immagino... Dieci piccoli indiani - capitolo 1 (gli altri 9 seguiranno nei prossimi mesi) :lol:


Troppo tardi... già stato fatto un gioco. :mrgreen:
ImmagineImmagine

Immagine
Ale386
Avatar utente
Dottor Jones
Dottor Jones
 
Messaggi: 1299
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 19:53

Re: Microids si tinge di giallo con Agatha Christie

Messaggioda Neo-Geo il martedì 20 agosto 2013, 11:44

Ale386 ha scritto:
Ekaterina ha scritto:
Happiest girl ha scritto:Bene! Speriamo non sia un gioco tipo Dracula 4.

Me lo immagino... Dieci piccoli indiani - capitolo 1 (gli altri 9 seguiranno nei prossimi mesi) :lol:


Troppo tardi... già stato fatto un gioco. :mrgreen:



Un po' mediocre a dire il vero, un'altro gioco fatto meglio non ci starebbe male.

Comunque la bibliografia della Christie è sterminata c'è solo l'imbarazzo della scelta.
Immagine
Neo-Geo
Avatar utente
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 1736
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 11:29

Re: Microids si tinge di giallo con Agatha Christie

Messaggioda Stellina82 il martedì 20 agosto 2013, 14:15

Mah, non saprei. Staremo a vedere
Immagine
Pensavo fosse amore e invece era un calesse #-o
Stellina82
Avatar utente
Supporter
Supporter
 
Messaggi: 2476
Iscritto il: domenica 24 settembre 2006, 20:47
Località: Roma

Re: Microids si tinge di giallo con Agatha Christie

Messaggioda luise il martedì 20 agosto 2013, 18:19

Ekaterina ha scritto:
Happiest girl ha scritto:Bene! Speriamo non sia un gioco tipo Dracula 4.

Me lo immagino... Dieci piccoli indiani - capitolo 1 (gli altri 9 seguiranno nei prossimi mesi) :lol:


[smilie=mrgreen-sghignazza.gif]
Immagine
luise
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 4192
Iscritto il: mercoledì 7 gennaio 2009, 21:54

Re: Microids si tinge di giallo con Agatha Christie

Messaggioda locutus il martedì 20 agosto 2013, 18:35

Neo-Geo ha scritto:
Ale386 ha scritto:Me lo immagino... Dieci piccoli indiani - capitolo 1 (gli altri 9 seguiranno nei prossimi mesi) :lol:

Troppo tardi... già stato fatto un gioco. :mrgreen:



Un po' mediocre a dire il vero, un'altro gioco fatto meglio non ci starebbe male.

Comunque la bibliografia della Christie è sterminata c'è solo l'imbarazzo della scelta.


Diciamo che "10 piccoli indiani" probabilmente non era tra i lavori della Christie più adatti ad una trasposizione videoludica, se si vuol rimanere un minimo fedeli alla trama.

Comunque non era quello il problema maggiore di quel gioco, quanto il fatto che proprio come AG non era granché a livello di realizzazione tecnica e grafica. I giochi successivi con Poirot sono stati più interessanti.

Se proprio volessero rimettere mano a dei giochi già usciti, mi piacerebbe tanto che trasformassero in AG vere e proprie alcuni giochi usciti come casual, tipo "Death on the Nile".
Immagine
locutus
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 3057
Iscritto il: sabato 8 settembre 2007, 19:59
Località: Palermo

Re: Microids si tinge di giallo con Agatha Christie

Messaggioda Neo-Geo il martedì 20 agosto 2013, 20:02

locutus ha scritto:
Neo-Geo ha scritto:
Ale386 ha scritto:Me lo immagino... Dieci piccoli indiani - capitolo 1 (gli altri 9 seguiranno nei prossimi mesi) :lol:

Troppo tardi... già stato fatto un gioco. :mrgreen:



Un po' mediocre a dire il vero, un'altro gioco fatto meglio non ci starebbe male.

Comunque la bibliografia della Christie è sterminata c'è solo l'imbarazzo della scelta.


Diciamo che "10 piccoli indiani" probabilmente non era tra i lavori della Christie più adatti ad una trasposizione videoludica, se si vuol rimanere un minimo fedeli alla trama.

Comunque non era quello il problema maggiore di quel gioco, quanto il fatto che proprio come AG non era granché a livello di realizzazione tecnica e grafica. I giochi successivi con Poirot sono stati più interessanti.

Se proprio volessero rimettere mano a dei giochi già usciti, mi piacerebbe tanto che trasformassero in AG vere e proprie alcuni giochi usciti come casual, tipo "Death on the Nile".


Invece è perfetta! :)

Pensa che la primissima avventura grafica della storia si ispirava a 10 piccoli indiani! :D
Immagine
Neo-Geo
Avatar utente
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 1736
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 11:29

Re: Microids si tinge di giallo con Agatha Christie

Messaggioda TheAnPan il martedì 20 agosto 2013, 21:29

Io preferirei una sceneggiatura originale con protagonista Poirot. Più o meno come hanno fatto i Frogwares con Holmes.
TheAnPan
Avatar utente
Avventuriero
Avventuriero
 
Messaggi: 649
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2011, 16:11

Re: Microids si tinge di giallo con Agatha Christie

Messaggioda locutus il martedì 20 agosto 2013, 21:42

Neo-Geo ha scritto:Invece è perfetta! :)

Pensa che la primissima avventura grafica della storia si ispirava a 10 piccoli indiani! :D


Non lo sapevo, chiedo lumi :o

Comunque, è oggettivamente difficile restare fedele ad un racconto dove tutti i personaggi sono delle vittime (almeno fino al finale) e dove non c'è un "buono" di cui fidarsi e che si può impersonare per risolvere il giallo. Non a caso in E non ne rimase nessuno degli AWE noi impersoniamo un personaggio inedito e che, in fin dei conti, è completamente fuori dalle logiche dell'assassino e quindi dell'intero impianto narrativo; per questo dico che non mi pare il romanzo più adatto per un'AG investigativa.

Forse aggiustando un po' il tiro e sperimentando un po', schiacciando l'occhio al genere survival e/o all'art game psico-esplorativo, facendo impersonare al giocatore più personaggi... si potrebbe tirar fuori qualcosa di inrtrigante.

TheAnPan ha scritto:Io preferirei una sceneggiatura originale con protagonista Poirot. Più o meno come hanno fatto i Frogwares con Holmes.


E' una strada da battere anche quella, ma ci vogliono autori che sappiano il fatto loro.
Immagine
locutus
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 3057
Iscritto il: sabato 8 settembre 2007, 19:59
Località: Palermo

Re: Microids si tinge di giallo con Agatha Christie

Messaggioda Neo-Geo il mercoledì 21 agosto 2013, 8:38

locutus ha scritto:
Neo-Geo ha scritto:Invece è perfetta! :)

Pensa che la primissima avventura grafica della storia si ispirava a 10 piccoli indiani! :D


Non lo sapevo, chiedo lumi :o

Comunque, è oggettivamente difficile restare fedele ad un racconto dove tutti i personaggi sono delle vittime (almeno fino al finale) e dove non c'è un "buono" di cui fidarsi e che si può impersonare per risolvere il giallo. Non a caso in E non ne rimase nessuno degli AWE noi impersoniamo un personaggio inedito e che, in fin dei conti, è completamente fuori dalle logiche dell'assassino e quindi dell'intero impianto narrativo; per questo dico che non mi pare il romanzo più adatto per un'AG investigativa.

Forse aggiustando un po' il tiro e sperimentando un po', schiacciando l'occhio al genere survival e/o all'art game psico-esplorativo, facendo impersonare al giocatore più personaggi... si potrebbe tirar fuori qualcosa di inrtrigante.

TheAnPan ha scritto:Io preferirei una sceneggiatura originale con protagonista Poirot. Più o meno come hanno fatto i Frogwares con Holmes.


E' una strada da battere anche quella, ma ci vogliono autori che sappiano il fatto loro.


invece sarebbe davvero bellissimo non potersi fidare beanche del proprio avatar! :)
ricordi black mirror?.

Comunque quella che viene considerata come prima avventura grafica è Mistery House di Roberta William. La fondatrice (assieme al marito della sierra online) e di fatto "mamma" del nostro genere preferito. Mistery House si basa sul popolare romanzo di agatha christie! Oltretutto la Williams ha ripreso la stessa idea per il bellissimo Laura Bow, the colonel bequest.
Immagine
Neo-Geo
Avatar utente
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 1736
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 11:29

Re: Microids si tinge di giallo con Agatha Christie

Messaggioda locutus il mercoledì 21 agosto 2013, 15:18

Neo-Geo ha scritto:sarebbe davvero bellissimo non potersi fidare neanche del proprio avatar! :)
ricordi black mirror?.


Si però in Black Mirror l'assassino non è consapevole delle sue azioni, pertanto il colpo di scena finale risulta efficace per l'avatar come per il giocatore. In Dieci Piccoli Indiani l'assassino è assolutamente consapevole delle sue azioni e ha delle motivazioni ben precise per portarle a termine (tanto che alla fine si suicida per eseguire la sentenza anche su sé stesso); per quanto riguarda gli altri personaggi, poi, essi hanno tutti un qualche peccato lieve o grave da espiare che li rende tutti potenziali vittime: se impersonassimo solo uno di loro, si suggerirebbe automaticamente al giocatore di non essere lui l'assassino e di essere oltretutto - per forza di cose, se si vuole arrivare alla fine del gioco - la sua ultima vittima, depotenziando non poco il fattore paranoia che è essenziale nel ricreare l'atmosfera del romanzo.

Quindi, è difficile riuscire a far immedesimare avatar e giocatore senza ricorrere, come è stato fatto, ad un personaggio esterno alla vicenda.
Se impersonassimo l'assassino sin dall'inizio senza rendercene conto, rischieremmo l'effetto Cluedo: si va in giro ad indagare su se stessi e contro i propri interessi senza una motivazione narrativa, solo perché le regole del gioco prevedono così.

L'unica alternativa che riesco ad immaginare è quella di interpretare a giro tutti gli ospiti, in modo che il giocatore apprenda in prima persona il passato di ognuno e possa man mano farsi un'idea del movente, di chi sarà il prossimo e di chi sia l'assassino (con questa meccanica sì che potremmo impersonare - ad un certo punto - l'assassino senza neanche rendercene conto... se fosse un gioco con prospettiva in prima persona, avremmo bisogno di uno specchio o di qualcosa, per capire chi stiamo impersonando: per far durare più a lungo la rivelazione finale, non sarebbe male!).

Comunque quella che viene considerata come prima avventura grafica è Mistery House di Roberta William. La fondatrice (assieme al marito della sierra online) e di fatto "mamma" del nostro genere preferito. Mistery House si basa sul popolare romanzo di agatha christie! Oltretutto la Williams ha ripreso la stessa idea per il bellissimo Laura Bow, the colonel bequest.


Grazie per le info! Ora approfondisco :wink:
Immagine
locutus
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 3057
Iscritto il: sabato 8 settembre 2007, 19:59
Località: Palermo

Re: Microids si tinge di giallo con Agatha Christie

Messaggioda John il giovedì 22 agosto 2013, 10:51

In verità i romanzi della Christie sono un ottimo esempio del "non fidarti di nessuno, neanche di te stesso".
Pensa ad esempio a "L'assassinio di Roger Ackroyd" o "Nella mia fine è il mio principio"
Ovviamente in un libro hai comunque a che fare con un narratore mentre in un vg sei te ad agire in prima persona ma, se gestita bene la cosa, non credo sia un problema, anzi.

10 piccoli indiani magari si discosta perché, se non mi sbaglio, viene raccontato da un punto di vista esterno e i dieci personaggi sono tutti colpevoli. Comunque, anche se fosse stato fatto impersonare l'assassino, nonn è detta non avrebbe funzionato. Magari ti frega il fatto di conoscere già la storia, partiresti già sapendo di impersonare l'assassino
Immagine
Immagine

So Long, and Thanks for All the Fish
John
Avatar utente
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 5101
Iscritto il: lunedì 3 settembre 2007, 22:06
Località: Perugia

Re: Microids si tinge di giallo con Agatha Christie

Messaggioda locutus il giovedì 22 agosto 2013, 14:22

John ha scritto:In verità i romanzi della Christie sono un ottimo esempio del "non fidarti di nessuno, neanche di te stesso".
Pensa ad esempio a "L'assassinio di Roger Ackroyd" o "Nella mia fine è il mio principio"
Ovviamente in un libro hai comunque a che fare con un narratore mentre in un vg sei te ad agire in prima persona ma, se gestita bene la cosa, non credo sia un problema, anzi.

10 piccoli indiani magari si discosta perché, se non mi sbaglio, viene raccontato da un punto di vista esterno e i dieci personaggi sono tutti colpevoli. Comunque, anche se fosse stato fatto impersonare l'assassino, nonn è detta non avrebbe funzionato. Magari ti frega il fatto di conoscere già la storia, partiresti già sapendo di impersonare l'assassino


Infatti non dico che non mi piacerebbe o che i lavori della Christie siano inadatti alle AG, anzi! Dico solo che, come noti anche tu, esiste una certa difficoltà nell' effettuare una trasposizione interattiva di alcuni suoi romanzi senza stravolgerli: i romanzi della Christie sono tra i più 'giocabili', perché è chiaro che l'autrice lancia la sfida al lettore per vedere se riesce a scoprire l'assassino prima della fine della storia e questo avviene difficilmente perché l'autrice è molto abile a distrarre l'attenzione con trucchi quasi da mentalista (altro splendido esempio in questo senso è Trappola per topi) ma in un videogioco di stampo classico, in cui si consuma un delitto e siamo chiamati a scoprire in prima persona il colpevole, è difficile essere coinvolti quanto basta per non trasformare l'esperienza in un mero film interattivo ma non completamente, per non escludere a priori il nostro coinvolgimento.

Bisognerebbe cambiare un po' l'impianto di gioco. Insomma, trasporre certi lavori della Christie non è una cosa semplice come adattare le avventure di Sherlock Holmes, per dire. E' più semplice farlo con romanzi dall'impianto più classico e seriale, come quelli con protagonisti Poirot, Mrs. Murple o anche Tommy e Tuppance... insomma, laddove esiste un personaggio adibito a risolvere il mistero.

In Dieci Piccoli Indiani e lavori simili questo personaggio manca, per cui ci si può ispirare a quella situazione come ha fatto la William, ma trasporla fedelmente è un altro discorso (a meno di non impersonare sin dall'inizio l'assassino e avere un gioco in stile Lucius).
Immagine
locutus
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 3057
Iscritto il: sabato 8 settembre 2007, 19:59
Località: Palermo


Torna a Adventures In Progress

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti