Login with a social network:

Silence - The Whispered World 2

Il mondo delle Avventure Grafiche, dalle origini sino ai giorni nostri.

Moderatori: Simo the best, Adrian, Gnupick

Re: Silence - The Whispered World 2

Messaggioda Overmann il mercoledì 10 gennaio 2018, 12:14

Sono d'accordo con Neo, Silence è un'avventura abbastanza classica... Semplicemente non ha inventario, gli enigmi sono di tipo ambientale, ma non parliamo di un puzzle game come Samorost. La narrazione e l'esplorazione sono infatti in primo piano, e per quanto sia decisamente "light" lato enigmi, il ritmo è quello di un'ag, cioè avete sempre un problema da risolvere per procedere. Le visual novel sono altra cosa...

Il problema di Silence non è che snatura il genere, è semplicemente che è brutto.
Gli enigmi fanno schifo, non hanno senso, si clicca a caso e si risolvono da soli, punto... 80% delle volte è così. Il risultato è che "sembra" una visual novel perchè non vi dovete mai impegnare a mettere insieme una logica. E non vi viene voglia di farlo perchè la sfida non è interessante.

Rimane una trama smozzicata in cui non si approfondisce nulla e si va avanti tanto per.
Zero pathos, un po' di noia, ci giochi perchè gli ambienti sono carini e la sera sei stanco, ma è poco più di un passatempo appena sufficiente. (Ok, diciamocelo, ci giochi perchè c'è Spot che tiene in piedi TUTTA l'impalcatura da solo).

Come introduzione al genere per giovanissimi può anche andare, forse... Diventa una questione di aspettative.
Overmann
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 2147
Iscritto il: mercoledì 1 agosto 2007, 14:12
Località: Eridani Epsilon B

Re: Silence - The Whispered World 2

Messaggioda Gianan il venerdì 19 gennaio 2018, 18:21

Pacco arrivato, grazie Tsam per aver sollecitato :)


Overmann ha scritto:Sono d'accordo con Neo, Silence è un'avventura abbastanza classica... Semplicemente non ha inventario, gli enigmi sono di tipo ambientale, ma non parliamo di un puzzle game come Samorost. La narrazione e l'esplorazione sono infatti in primo piano, e per quanto sia decisamente "light" lato enigmi, il ritmo è quello di un'ag, cioè avete sempre un problema da risolvere per procedere. Le visual novel sono altra cosa...

Ma infatti non va paragonato con puzzle game e visual novel, sono generi completamente diversi che non c'entrano nulla.
Il paragone va fatto con quelle "avventure interattive" alla Telltale, e mi sembra che corrisponda in pieno.

Tu parli di "avventura classica", però poi dici che non ha inventario, enigmi solo ambientali, si risolvono da soli, narrazione in primo piano... non è classica.
Gianan
Avatar utente
Avventuriero
Avventuriero
 
Messaggi: 355
Iscritto il: lunedì 21 dicembre 2009, 17:17
Località: Verona

Re: Silence - The Whispered World 2

Messaggioda Overmann il venerdì 19 gennaio 2018, 20:18

Non la metterei mai nella stessa categoria dei giochi Telltale.
I giochi TTG semplicemente non hanno puzzle, ma piccole sequenze interattive, perlopiù sono però composte da dialoghi e in particolare il gameplay è fare determinate scelte durante i dialoghi. Anche come ritmo e regia è proprio un altro genere.

L'unica cosa che non rende classica Silence sarebbe non avere inventario? Eddai ma quante avventure senza inventario esistono?

Il fatto che i puzzle siano senza inventario e siano brutti non significa che non è un'ag classica; non è però un puzzle game perchè la narrazione è molto più rilevante di quanto non sia ad esempio in Samorost e giochi affini.

Semplicemente in Silence lo scope di ogni puzzle è molto limitato, una-due schermate, gli oggetti sono autosufficienti e per il resto c'è Spot che è un po' un oggetto da inventario se vogliamo. Il problema è che per evitare il backtracking, come spesso accade, hanno reso i puzzle inaccessibili/brutti.
Overmann
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 2147
Iscritto il: mercoledì 1 agosto 2007, 14:12
Località: Eridani Epsilon B

Re: Silence - The Whispered World 2

Messaggioda Gianan il venerdì 19 gennaio 2018, 22:12

Nei primi giochi della nuova Telltale i puzzle c'erano eccome, tipo The walking dead 1 e The wolf among us.
(Appunto si risolvevano da soli e in 2 schermate, però c'erano :lol: Li hanno eliminati dopo)

Comunque ho sbagliato io a scrivere "avventure interattive" alla Telltale, in realtà intendevo "avventure interattive" e basta, in generale.
Insomma quelle sperimentazioni che partono dalle AG classiche ma diventano altro... tipo i mix action (Quantic dream, Dreamfall, Largo winch, LA noire), a bivi (Telltale, Dreamfall chapters, Life is strange, Oxenfree, Gods will be watching), in rpg-maker (To the moon, Space pilgrim, The deed), o anche gli walking simulator (Dear esther, Ethan carter, Edith finch)...

E pur essendo una sperimentazione tutta sua, Silence strizza molto l'occhio aiTelltale... avrà più enigmi e le scelte saranno finte, ma la differenza con una "avventura classica" mi pare enorme.
Gianan
Avatar utente
Avventuriero
Avventuriero
 
Messaggi: 355
Iscritto il: lunedì 21 dicembre 2009, 17:17
Località: Verona

Re: Silence - The Whispered World 2

Messaggioda experience86 il sabato 20 gennaio 2018, 14:55

Non mettiamola nella categoria Telltale, ma intanto è ovvio che la Daedalic abbia cercato un compromesso tra le avventure classiche e quelle Telltale, con la bilancia che pende molto verso quest'ultima. Penso questo perché non ritengo gli enigmi di Silence degli enigmi, ma semplicemente dei click in ordine sequenziale. Ne deriva un game design che potrebbe risolvere anche una capra con il mouse legato allo zoccolo (che peraltro è una scena che vorrei molto vedere).
Marqués: "La morte la spaventa?"
George: "Direi! Ho la brutta sensazione che stia venendo verso di me."
experience86
Avatar utente
Avventuriero
Avventuriero
 
Messaggi: 948
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2012, 12:47

Re: Silence - The Whispered World 2

Messaggioda Danaroth il lunedì 22 gennaio 2018, 4:15

Cavolo, ci ho ho giocato di recente e credo sia di gran lunga la più brutta avventura Daedalic fino ad ora.
Va bene lavorare per detrazione se si vuole ottenere un certo scopo, ma questa operazione è valida solo se tutti gli elementi che si conservano hanno una qualità cristallina. Non mi va di parlare degli enigmi, che sono il bersaglio facile (Spot in particolare é così ripetitivo che sono sorpreso abbia passato i test di qualità) ma anche la trama è infantile, incompiuta e usa il fantasy in maniera subdola, semplicemente per giustificare qualsiasi scenario metaforico con la "magia". Per non parlare del finale che semplicemente plagia se stesso, aggiustando giusto la minima critica sulla possibilità di dare una scelta al giocatore, che era stata una lamentela di WW1. Tutto sommato neanche la grafica mi è piaciuta granché, il gimmick del falso 2d è simpatico ma stanca subito e non raggiunge mai il suo pieno potenziale con inquadrature ad hoc; le animazioni poi rimangono poco fluide.
Danaroth
Esploratore
Esploratore
 
Messaggi: 245
Iscritto il: martedì 17 gennaio 2012, 13:53

Re: Silence - The Whispered World 2

Messaggioda asterix777 il lunedì 22 gennaio 2018, 11:21

Danaroth ha scritto:Cavolo

Ma allora ci sei ancora. 8)
Immagine
Immagine
Immagine
"Trattasi di oggetto COMPLETAMENTE inutile!" (Sam)
asterix777
Avatar utente
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 9931
Iscritto il: martedì 7 marzo 2006, 16:54
Località: Napoli

Re: Silence - The Whispered World 2

Messaggioda Overmann il lunedì 22 gennaio 2018, 13:02

Gianan ha scritto:Comunque ho sbagliato io a scrivere "avventure interattive" alla Telltale, in realtà intendevo "avventure interattive" e basta, in generale.
Insomma quelle sperimentazioni che partono dalle AG classiche ma diventano altro... tipo i mix action (Quantic dream, Dreamfall, Largo winch, LA noire), a bivi (Telltale, Dreamfall chapters, Life is strange, Oxenfree, Gods will be watching), in rpg-maker (To the moon, Space pilgrim, The deed), o anche gli walking simulator (Dear esther, Ethan carter, Edith finch)...

E pur essendo una sperimentazione tutta sua, Silence strizza molto l'occhio aiTelltale... avrà più enigmi e le scelte saranno finte, ma la differenza con una "avventura classica" mi pare enorme.


Se proprio vogliamo categorizzare, a me pare più enorme la differenza con i giochi che hai citato, dato che in Silence non c'è action, non ci sono bivi, la UI è punta & clicca e non si esplora una cippa :lol:

Il fatto di essere narrativo PER SOTTRAZIONE - cioè tolgo tutto il gameplay così rimane solo qualche dialogo da seguire - non è sufficiente per renderlo un gioco narrativo PER DESIGN, a mio avviso. Non ha una sceneggiatura, la storia è risicata, i personaggi non sono approfonditi, non c'è un tema che sia uno ecc.

Inoltre continuo a trovare i puzzle piuttosto presenti, molto più di qualunque gioco TTG post BTTF.

La cosa triste di Silence è che con qualunque cosa lo vai a comparare, non si salva :lol: perchè se me lo metti nella stessa categoria di TWD/TWAU, dobbiamo andare a giudicare soprattutto dialoghi e qualità del narrato, che sono messi peggio dei puzzle. Praticamento categorizzandolo come p&c "puzzle-light" gli ho fatto un favore.
Overmann
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 2147
Iscritto il: mercoledì 1 agosto 2007, 14:12
Località: Eridani Epsilon B

Re: Silence - The Whispered World 2

Messaggioda Gianan il lunedì 22 gennaio 2018, 17:23

Overmann ha scritto:Il fatto di essere narrativo PER SOTTRAZIONE - cioè tolgo tutto il gameplay così rimane solo qualche dialogo da seguire - non è sufficiente per renderlo un gioco narrativo PER DESIGN, a mio avviso. Non ha una sceneggiatura, la storia è risicata, i personaggi non sono approfonditi, non c'è un tema che sia uno ecc.

Mmh capisco cosa intendi... Però resta il fatto che ci abbiano provato, magari fallendo miseramente, ma il tentativo era quello.
Anche loro citano i Telltale come ispirazione: https://adventuregamers.com/articles/view/26424

At points you’ll need to hold down the mouse button and drag the cursor to move items—for example, a heavy rock that must be pushed across the room—giving a more hands-on feel than we’re used to with traditional point-and-click. And in what might prove to be the sequel’s biggest fundamental change, there’s no inventory in Silence. You can pick up one item at a time, but that item will be used nearby, not carried around with you. “Gameplay-wise we want to do things a little differently,” Wolter explained, “to make the puzzles, and how they carry the story forward, more intuitive.”

Why has Daedalic, whose games have always been faithful to the “old school” adventure format, decided to go in this new direction? “We’ve seen so many games that use heavy story focus but other gameplay opportunities,” Wolter said. “We’ve seen of course the Telltale games, for example—a bigger audience for the gameplay. On the other hand we don’t want to go away from our roots and do something like an interactive movie where you just have to click through, but we want to create gameplay that maybe can attract more players to the story.”

This doesn’t necessarily mean Silence will be deprived of the challenge fans enjoyed in the first Whispered World game. “It’s way more accessible now, without becoming too easy for the core adventure community,” Wolter explained. “We don’t want people to get stuck in a situation because they didn’t find the right item five screens before, or didn’t combine it in the right way, stuff like that. But [we still want to] have them thinking about what’s going on, listening to the dialogues, paying attention to the world around them.”

“We don’t want to get away from traditional adventures—we are working on adventures with classic puzzle design as well—but in addition, we want to create something in between traditional adventure gaming and an interactive movie,” Wolter said.


(ah, dopo anni da queste affermazioni, mi chiedo quale siano le "adventures with classic puzzle design" a cui stavano lavorando.. non si è più visto nulla, hanno cambiato e buonanotte.)
Gianan
Avatar utente
Avventuriero
Avventuriero
 
Messaggi: 355
Iscritto il: lunedì 21 dicembre 2009, 17:17
Località: Verona

Re: Silence - The Whispered World 2

Messaggioda Overmann il lunedì 22 gennaio 2018, 17:41

Direi che la descrizione che ne hanno fatto è abbastanza coerente con ciò che mi sono trovato davanti, hanno cercato di calcare meno la mano sui puzzle e di rendere il gioco più "accessibile" con puzzle più "intuitivi" (cioè un'avventura grafica facile :mrgreen: ).

Tutto sommato io non ho niente contro questo (ennesimo e gratuito) sottogenere, è che proprio Silence è realizzato male... Il problema per me non è la difficoltà, e più vai verso il film interattivo più devi porre attenzione agli aspetti narrativi... Loro purtroppo hanno sbagliato NON nelle intenzioni ma nella realizzazione, sia dei puzzle "accessibili" che della narrazione "più centrale".

In fondo, per quanto non nuovo a sperimentazioni, il p&c è un genere molto maturo e ogni tentativo di modifica è un rischio. Rendere sfidante un puzzle che si risolve in una schermata, mantenendolo logico e credibile, e fare questo per tutti i puzzle del gioco, è ad esempio una sfida che personalmente non mi sarei preso :drinkers:
Overmann
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 2147
Iscritto il: mercoledì 1 agosto 2007, 14:12
Località: Eridani Epsilon B

Precedente

Torna a Adventure Games

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti

cron