Login with a social network:

Remake ufficiale di Gabriel Knight nel 2014

Il mondo delle Avventure Grafiche, dalle origini sino ai giorni nostri.

Moderatori: Simo the best, Adrian

Re: Remake ufficiale di Gabriel Knight nel 2014

Messaggioda locutus il venerdì 7 novembre 2014, 12:31

tonywar93 ha scritto:Francamente non vedo la necessità di rifare GK 2 e 3. Sono due titoli che girano benissimo sui pc moderni e con una risoluzione abbastanza alta. Se facessero delle edizioni rimasterizzate, come nuova interfaccia, texture in HD, ecc. ci potrei anche stare. Altrimenti, inviterei POS o Sierra On-Line, chiunque sarà, di passare a GK 4, gioco a lungo atteso.


Però sarei curioso di sapere chi ha comprato questo remake, se solo gli appassionati che già conoscevano e avevano giocato l'originale o se - in qualche misura - è riuscito ad attirare anche l'attenzione dei neofiti.

Se si passasse direttamente dal remake del primo al nuovo capitolo (che anch'io aspetto con ansia), il neofita credo resterebbe un po' spiazzato, no? Anche perché a giudicare dalla short Novel della Jensen ambientata proprio dopo il 3° gioco, i riferimenti ai capitoli precedenti ci sono eccome.
Immagine
locutus
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 3055
Iscritto il: sabato 8 settembre 2007, 19:59
Località: Palermo

Re: Remake ufficiale di Gabriel Knight nel 2014

Messaggioda experience86 il venerdì 7 novembre 2014, 12:41

Si potrebbe risolvere con un video introduttivo o un fumetto come da tradizione, però per un neofita sarebbe uno shock... si perderebbe ad esempio tutto lo sviluppo della relazione tra Grace e Gabriel. Purtroppo sono passati veramente TROPPI anni e la serie di GK ha un filone portante che aggiunge nuovi elementi ad ogni capitolo.
Marqués: "La morte la spaventa?"
George: "Direi! Ho la brutta sensazione che stia venendo verso di me."
experience86
Avatar utente
Avventuriero
Avventuriero
 
Messaggi: 993
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2012, 12:47

Re: Remake ufficiale di Gabriel Knight nel 2014

Messaggioda Overmann il venerdì 7 novembre 2014, 13:13

locutus ha scritto:Però sarei curioso di sapere chi ha comprato questo remake, se solo gli appassionati che già conoscevano e avevano giocato l'originale o se - in qualche misura - è riuscito ad attirare anche l'attenzione dei neofiti.

Se si passasse direttamente dal remake del primo al nuovo capitolo (che anch'io aspetto con ansia), il neofita credo resterebbe un po' spiazzato, no? Anche perché a giudicare dalla short Novel della Jensen ambientata proprio dopo il 3° gioco, i riferimenti ai capitoli precedenti ci sono eccome.


Più o meno tutte le recensioni che ho letto sostengono che "i neofiti non saranno interessati"... E più o meno tutti i commenti che ho letto erano da parte di gente che non solo conosceva l'originale, ma lo aveva già giocato.

Se faranno un GK4 puntando anche ai neofiti, sicuramente vorranno slegarlo il più possibile da ciò che i neofiti non hanno giocato.
Overmann
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 2200
Iscritto il: mercoledì 1 agosto 2007, 14:12
Località: Eridani Epsilon B

Re: Remake ufficiale di Gabriel Knight nel 2014

Messaggioda tonywar93 il venerdì 7 novembre 2014, 13:21

Perchè tutta questa attenzione verso i neofiti? Se veramente sono interessati, si documentano e acquistano GK 2 e 3 da GOG.
Semplice. Non c'è nulla di spiazzante. C'è scritto pure nel titolo, "20th Anniversary Edition": significa che 20anni fa è uscito l'originale. Scopriranno che ad esso sono seguiti altri due titoli, che sono reperibili su GOG a prezzo stracciato e... il gioco è fatto!
tonywar93
Avatar utente
Adepto
Adepto
 
Messaggi: 88
Iscritto il: domenica 26 gennaio 2014, 17:10

Re: Remake ufficiale di Gabriel Knight nel 2014

Messaggioda experience86 il venerdì 7 novembre 2014, 13:27

Overmann ha scritto:Più o meno tutte le recensioni che ho letto sostengono che "i neofiti non saranno interessati"...


Io questa cosa non la condivido proprio da parte dei recensori. Non consigliare un'avventura simile ad un neofita significa non consigliare il genere in generale, perché in quella frase (o similari) c'è racchiuso il messaggio "piacerà solo a chi ha amato l'originale".

Siamo di fronte ad un gioco che era potente sotto tutti gli aspetti tranne per quanto riguardava la veste grafica, "problema" risolto con il remake. Io non concepisco perché mai un neofita non dovrebbe essere interessato. Allora qui c'è chiaramente un altro messaggio dietro: "non importa mica la qualità dell'avventura, è proprio che vendono solamente i giochini in cui si spara o si ficcano sotto le vecchiette dopo essere stati a prostitute (autocit), quindi comprate quelli e lasciate questo ai nostalgici!"

Mi piacerebbe tanto prendere per il colletto sti tizi che scrivono queste cose e dargli due buffettoni sulle guance. (e ora spengo la modalità rabbia! :mrgreen: )
Marqués: "La morte la spaventa?"
George: "Direi! Ho la brutta sensazione che stia venendo verso di me."
experience86
Avatar utente
Avventuriero
Avventuriero
 
Messaggi: 993
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2012, 12:47

Re: Remake ufficiale di Gabriel Knight nel 2014

Messaggioda Neo-Geo il venerdì 7 novembre 2014, 13:31

experience86 ha scritto:A me questa bellezza e profondità degli scenari non è rimasta. Semmai mi sono rimaste in mente delle scarpinate immense per le vie di Rennes-le-Chateau, vie che non contenevano niente di interattivo o niente di interessante ma erano solo un gruppo di pixel mal definiti. Per non parlare degli scenari all'aperto, dove non vedevi alcuni elementi attivi perché erano così pixellosi che si confondevano con l'ambiente. Si aveva sempre l'impressione di guidare un playmobile sopra delle texture stese anche male.

Poi magari è proprio il livello pessimo con cui era stato realizzato, magari fatto come si deve mi avrebbe lasciato un altro ricordo. Così com'è è solo il capitolo più debole della trilogia (sempre a mio parere, eh) e non per questioni di trama che invece era probabilmente la più affascinante.


Invece io lo considero il capolavoro della trilogia, proprio perchè ha la trama migliore e uno studio delle locazioni originale e profondo rispetto a qualsiasi altra avvenutra. Le locazioni saranno brutte da vedere ma sono plausibili e tangibili. Davvero sei Dentro al gioco e non lo guardi da una prospettiva distaccata. Più che nei giochi in soggettiva a schermate fisse.

Davvero è un gioco unico nel suo genere che andrebbe apprezzato e rivalorizzato, molti si fanno scoraggiare dal sistema di controllo, che in realtà è molto più pratico i quanto non sembri. Per me è una delle avventure più belle di sempre.
Immagine
Neo-Geo
Avatar utente
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 1736
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 11:29

Re: Remake ufficiale di Gabriel Knight nel 2014

Messaggioda Neo-Geo il venerdì 7 novembre 2014, 13:40

tonywar93 ha scritto:Francamente non vedo la necessità di rifare GK 2 e 3. Sono due titoli che girano benissimo sui pc moderni e con una risoluzione abbastanza alta. Se facessero delle edizioni rimasterizzate, come nuova interfaccia, texture in HD, ecc. ci potrei anche stare. Altrimenti, inviterei POS o Sierra On-Line, chiunque sarà, di passare a GK 4, gioco a lungo atteso.


Ma in realtà non è che girino benissimo e sopratutto NON a risoluzioni alte. Comunque è un modo molto bello di rilanciare la serie facendola conoscere a chi se l'è persa, magari rendendola disponibile anche su dispositivi più moderni e diffusi in modo da raggiungere un po' tutti.

Overmann ha scritto:
Più o meno tutte le recensioni che ho letto sostengono che "i neofiti non saranno interessati"... E più o meno tutti i commenti che ho letto erano da parte di gente che non solo conosceva l'originale, ma lo aveva già giocato.


Il che, senza offesa per chi lo ha scritto, è una cazzata grande come una casa, visto che questo remake è stato pensato per i neofiti. Ma dico chi scrive riesce a capire cosa gioca?

tonywar93 ha scritto:Perchè tutta questa attenzione verso i neofiti? Se veramente sono interessati, si documentano e acquistano GK 2 e 3 da GOG.
Semplice. Non c'è nulla di spiazzante. C'è scritto pure nel titolo, "20th Anniversary Edition": significa che 20anni fa è uscito l'originale. Scopriranno che ad esso sono seguiti altri due titoli, che sono reperibili su GOG a prezzo stracciato e... il gioco è fatto!


Sembra un ragionamento giusto ma ti assicuro che è più facile vendere un gioco in veste rinnovata che uno vecchio emulato. Non tutti hanno la pazienza di mettersi li a riscoprire vecchie glorie (magari fosse così). E non dire "allora si meritano di non conoscere le vecchie glorie" perchè sarebbe presuntuoso! :)
Immagine
Neo-Geo
Avatar utente
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 1736
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 11:29

Re: Remake ufficiale di Gabriel Knight nel 2014

Messaggioda tonywar93 il venerdì 7 novembre 2014, 13:46

Neo-Geo ha scritto:Sembra un ragionamento giusto ma ti assicuro che è più facile vendere un gioco in veste rinnovata che uno vecchio emulato. Non tutti hanno la pazienza di mettersi li a riscoprire vecchie glorie (magari fosse così). E non dire "allora si meritano di non conoscere le vecchie glorie" perchè sarebbe presuntuoso! :)

Infatti ho detto che vedrei di buon occhio una rimasterizzazione del 2 e 3 piuttosto che un remake. In linea teorica sarei curioso anch'io di sapere come verrebbero se fatti nello stile di GK20, ma non spronerei la Jensen in quella direzione. La serie è ferma dal 98-99 (non ricordo bene), è tempo di dare un degno seguito al terzo.
tonywar93
Avatar utente
Adepto
Adepto
 
Messaggi: 88
Iscritto il: domenica 26 gennaio 2014, 17:10

Re: Remake ufficiale di Gabriel Knight nel 2014

Messaggioda Neo-Geo il venerdì 7 novembre 2014, 13:55

tonywar93 ha scritto:
Neo-Geo ha scritto:Sembra un ragionamento giusto ma ti assicuro che è più facile vendere un gioco in veste rinnovata che uno vecchio emulato. Non tutti hanno la pazienza di mettersi li a riscoprire vecchie glorie (magari fosse così). E non dire "allora si meritano di non conoscere le vecchie glorie" perchè sarebbe presuntuoso! :)

Infatti ho detto che vedrei di buon occhio una rimasterizzazione del 2 e 3 piuttosto che un remake. In linea teorica sarei curioso anch'io di sapere come verrebbero se fatti nello stile di GK20, ma non spronerei la Jensen in quella direzione. La serie è ferma dal 98-99 (non ricordo bene), è tempo di dare un degno seguito al terzo.


Tutto è nelle mani di Activision.
Immagine
Neo-Geo
Avatar utente
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 1736
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 11:29

Re: Remake ufficiale di Gabriel Knight nel 2014

Messaggioda Overmann il venerdì 7 novembre 2014, 13:58

experience86 ha scritto:
Overmann ha scritto:Più o meno tutte le recensioni che ho letto sostengono che "i neofiti non saranno interessati"...


Io questa cosa non la condivido proprio da parte dei recensori. Non consigliare un'avventura simile ad un neofita significa non consigliare il genere in generale, perché in quella frase (o similari) c'è racchiuso il messaggio "piacerà solo a chi ha amato l'originale".

Siamo di fronte ad un gioco che era potente sotto tutti gli aspetti tranne per quanto riguardava la veste grafica, "problema" risolto con il remake. Io non concepisco perché mai un neofita non dovrebbe essere interessato. Allora qui c'è chiaramente un altro messaggio dietro: "non importa mica la qualità dell'avventura, è proprio che vendono solamente i giochini in cui si spara o si ficcano sotto le vecchiette dopo essere stati a prostitute (autocit), quindi comprate quelli e lasciate questo ai nostalgici!"

Mi piacerebbe tanto prendere per il colletto sti tizi che scrivono queste cose e dargli due buffettoni sulle guance. (e ora spengo la modalità rabbia! :mrgreen: )


Sono perfettamente d'accordo.

Il messaggio generale è sempre che le avventure grafiche "non vanno bene", sono macchinose eccetera.

Che poi per scrivere certe banalità li pagano anche, mah.

Il punto è che da nessuna parte il remake è stato visto come un rilancio del punta e clicca, nessuno ha provato a proporlo come punto di partenza: tutto era rivolto ai nostalgici che conoscevano già l'originale. Vediamo come se la cavano quando uscirà la versione mobile...
Overmann
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 2200
Iscritto il: mercoledì 1 agosto 2007, 14:12
Località: Eridani Epsilon B

Re: Remake ufficiale di Gabriel Knight nel 2014

Messaggioda Neo-Geo il venerdì 7 novembre 2014, 15:18

Overmann ha scritto:
experience86 ha scritto:
Overmann ha scritto:Più o meno tutte le recensioni che ho letto sostengono che "i neofiti non saranno interessati"...


Io questa cosa non la condivido proprio da parte dei recensori. Non consigliare un'avventura simile ad un neofita significa non consigliare il genere in generale, perché in quella frase (o similari) c'è racchiuso il messaggio "piacerà solo a chi ha amato l'originale".

Siamo di fronte ad un gioco che era potente sotto tutti gli aspetti tranne per quanto riguardava la veste grafica, "problema" risolto con il remake. Io non concepisco perché mai un neofita non dovrebbe essere interessato. Allora qui c'è chiaramente un altro messaggio dietro: "non importa mica la qualità dell'avventura, è proprio che vendono solamente i giochini in cui si spara o si ficcano sotto le vecchiette dopo essere stati a prostitute (autocit), quindi comprate quelli e lasciate questo ai nostalgici!"

Mi piacerebbe tanto prendere per il colletto sti tizi che scrivono queste cose e dargli due buffettoni sulle guance. (e ora spengo la modalità rabbia! :mrgreen: )


Sono perfettamente d'accordo.

Il messaggio generale è sempre che le avventure grafiche "non vanno bene", sono macchinose eccetera.

Che poi per scrivere certe banalità li pagano anche, mah.

Il punto è che da nessuna parte il remake è stato visto come un rilancio del punta e clicca, nessuno ha provato a proporlo come punto di partenza: tutto era rivolto ai nostalgici che conoscevano già l'originale. Vediamo come se la cavano quando uscirà la versione mobile...



Però scusami, quante recensioni ti sei letto per farti un idea così precisa di come è stato accolto il gioco?
Immagine
Neo-Geo
Avatar utente
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 1736
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 11:29

Re: Remake ufficiale di Gabriel Knight nel 2014

Messaggioda Overmann il venerdì 7 novembre 2014, 15:59

Buona parte di quelle linkate su metacritic, basandomi anche su quanto grossa fosse la fonte.
Overmann
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 2200
Iscritto il: mercoledì 1 agosto 2007, 14:12
Località: Eridani Epsilon B

Re: Remake ufficiale di Gabriel Knight nel 2014

Messaggioda Overmann il mercoledì 17 dicembre 2014, 20:53

experience86 ha scritto:Siamo di fronte ad un gioco che era potente sotto tutti gli aspetti tranne per quanto riguardava la veste grafica, "problema" risolto con il remake. Io non concepisco perché mai un neofita non dovrebbe essere interessato.


Dopo aver completato il remake devo ricredermi e tornare sui miei passi: credo che la reazione della stampa sia stata semplicemente coerente (e prevedibile) e che un metascore di 74 sia tutt'altro che indegno.

GK è un gioco emblematico in senso positivo e in senso negativo: incarna cioè allo stesso tempo tutto ciò che si ama e si odia delle avventure grafiche. E quando dico "si odia" mi riferisco al modo in cui sono invecchiate rispetto al resto dei generi videoludici. La scelta fatta è stata quella di riproporre GK senza troppe modifiche, cosa che sicuramente fa contenti i fan, ma altrettanto sicuramente attira le critiche di chi da tempo considera il genero troppo "vecchio".

Da un lato abbiamo infatti una storia solida, coinvolgente, con un livello di difficoltà ben calibrato, che dipinge molti personaggi e un mondo credibile, e che riesce ad approfondire quel mondo in un modo che per i videogiochi del 1993 era quasi impensabile. Credo sia esattamente questo che tutti amiamo dei punta e clicca ben riusciti: ci sentiamo coinvolti nelle indagini in prima persona, spegniamo il PC con in testa la soluzione a un enigma e non vediamo l'ora di riaccenderlo la sera successiva.
Una cosa che difficilmente capita con un gioco d'azione (più ripetitivo e meno riconoscente in termini di impatto narrativo) o con un film (molto meno interattivo e incapace quindi di dare quella sensazione di appagamento tipica dell'enigmistica).

Dall'altro lato, però, iniziano i dolori. Per quanto si possa provare a costruire un'impalcatura che rappresenti una sfida decente e in media funzioni bene, ci saranno sempre quei difetti strutturali che ormai fanno parte del genere (nel senso che affliggono il 95% delle avventure di difficoltà non ridicola, e faccio già fatica a individuare quel 5% che si salva). Mi riferisco a situazioni di backward puzzle, in cui raccogli un baule di roba che ti servirà chissà quando: la gente tende a trovare ridicole situazioni in cui raccogli un collarino da prete giusto perchè passavi di lì. Ma mi riferisco anche a problemi di interfaccia, l'interazione basata solo sul punta e clicca spesso sposta la difficoltà dove non dovrebbe essere (personalmente mi sono bloccato in un punto solo perchè bisognava prima cliccare "guarda" e non subito "usa", nonostante per me fosse ovvio che dovessi usare quell'oggetto).
Anche la ricerca della longevità a tutti i costi è dannosa, e non ditemi che voi avete trovato divertente girare per dodici stanze tutte uguali a raccogliere mattoni per un puzzle la cui soluzione si intuiva già prima di aver raccolto il terzo mattone.

A questo si aggiunge tutta una serie di altri limiti strutturali, che molti recensori chiamano erroneamente "backtracking" (il rivisitare stanze già viste) ma che in realtà è semplicemente una forma malata di backtracking (che è una caratteristica che per me può essere molto positiva in un gioco, se la implementi bene).
La non linearità di GK è una delle sue caratteristiche più gradevoli, ma allo stesso tempo è una zappa sui piedi quando la si fa male: anche qui, trovo normale che ai giocatori di oggi, abituati a una generazione procedurale delle situazioni di gioco, si spezzi la sospensione d'incredulità se continuano a visitare scenari sempre identici fra loro, che non hanno nulla di diverso dall'ultima volta e nulla da aggiungere all'esperienza di gioco, e che presentano situazioni paradossali come "il tizio che pulisce sempre nello stesso punto" e "la nonna che non ha mai niente da dire". Voglio dire, la villa della Gedde non aggiunge MAI niente ed è SEMPRE disponibile come location, con il ripetersi all'infinito delle due battute tra Gabriel e il buttafuori.

E' semplicemente una questione di equilibrio che manca, di situazioni che andavano bene vent'anni fa ma oggi NO. Quindi non è che davvero si poteva riproporre il gioco senza modifiche che non fossero grafiche (tra l'altro a me non fa impazzire il cambio di stile), e sperare nell'epifania di chi è cresciuto a pane e PlayStation 2.

Anche la sceneggiatura, e chiudo, ha i suoi limiti. Nel complesso è buona, se rapportata all'età e al contesto è ottima, ma è sicuramente non priva di certe ingenuità "anni 90" come una storia d'amore predestinata che nasce dal nulla e non è approfondita, le cui linee di dialogo sembrano prese da Beautiful, oppure il colpo di scena a tutti i costi, con Mosley che DOPO ESSERSI RINCHIUSO DA SOLO DENTRO UN LOCULO e NON ESSERE STATO RICONOSCIUTO COME VIVO DALL'ATTENTA ANALISI DI GABRIEL, ricompare e fa bubusettete. Anche Grace che da topo di biblioteca si trasforma in eroe e va a salvare Gabriel direttamente al rituale è totalmente fuori personaggio, e ci sono aspetti "polizieschi" che si sostengono solo con un grande sforzo a girare la testa dall'altra parte (il messaggio segreto della setta era SCRITTO A CARATTERI CUBITALI SULLA TOMBA DELL'EROINA VOODOO, mentre il canale di comunicazione segreto era decifrabile tranquillamente da una neolaureata che trova un libro sui tamburi Rada).
Mi rendo conto che alcune siano forzature per favorire lo scorrere di un gioco investigativo accessibile e capace di intrattenere, ma ciò non toglie che siano forzature e che anche a livello di sceneggiatura i videogiochi abbiano fatto grandi passi avanti dal 1993. Ok, Heavy Rain è molto peggio, ma questo non giustifica nulla: il punto è che molti giocatori di oggi sono bene o male passati davanti a storie buone e coinvolgenti, l'impatto non può essere lo stesso di quando GK era pioniere.

Detto questo, è un gioco coinvolgente che regge benissimo anche oggi e il cui fascino non tramonterà mai. Il remake ci stava e sono contento che sia stato fatto, anche se il 3D mi ha un po' deluso (diciamo che avrei svecchiato prima altrove, come si intuisce dal post).
Tuttavia non mi scandalizzerei se l'accoglienza è stata tiepida, e credo che sia semplicemente coerente con una generazione di giornalisti che ormai da più di dieci anni definisce i punta e clicca un genere troppo statico, sia nell'interfaccia, che nel ritmo che nella rappresentazione del proprio mondo di gioco.

Io sono convinto che il limite non sia nel puntare e cliccare, ma sono anche convinto che finchè si continua con 'ste "lettere d'amore al punta e clicca anni 90" non si andrà da nessuna parte... Si è creato un circolo vizioso e ormai credo davvero sia troppo tardi per liberarsi dell'effetto nostalgia e far evolvere il genere in modo progressivo.
Per fortuna la magia del genere resta intatta, nonostante i difetti che faccio sempre più fatica ad ignorare.
Overmann
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 2200
Iscritto il: mercoledì 1 agosto 2007, 14:12
Località: Eridani Epsilon B

Re: Remake ufficiale di Gabriel Knight nel 2014

Messaggioda Kiruna il mercoledì 17 dicembre 2014, 22:51

Analisi impeccabile!! Hai espresso molto bene quello che penso e che non riuscirei a dire. Anche se sono un giocatore di vecchia data e mi adatto molto bene ai difetti storici delle ag, se uso un occhio critico non posso non notare i limiti da te elencati. Anzi, ho notato che quando ho ricominciato a giocare dopo molti anni all'inizio li soffrivo questi difetti.

Superare tutto ciò conservando le caratteristiche positive tipiche delle ag sembra cosa molto difficile, ma credo non impossibile:

- Raccogliere cose inutili che torneranno utili per "salvare il mondo" (accettabile e anche divertente in ag demenziali) è un problema superabile ma che presenta varie difficoltà. Togliere tutte quelle piccole interazioni rischia di impoverire il complesso di azioni da fare indebolendo il bello delll'interattività. Io personalmente mi sposterei su azioni basate sulla psicologia dei personaggi, capirli, conoscerli, e muovermi in tal senso. Le interazioni di contorno le lascerei come riempitivi, mantenendo un livello di difficoltà bassa, senza allungare il brodo.

- La staticità delle situazioni e delle locazioni è l'altro punto dolente delle ag. Aggiungere personaggi e farli spostare di continuo non è cosa facile. Probabilmente richiede una mole di lavoro maggiore anche per quanto riguarda le battute da implementare. Forse creando dei "livelli" o dei momenti di gioco ben delimitati da confini invalicabili (magari il tempo) semplificherebbe il tutto, creando locazioni interagibili più ristrette ma gestibili e in continuo movimento.


Un gioco però è riuscito a superare tutti questi probemi... un tale The Last Express. Anche se migliorabile è stato capace di andare oltre gli standard delle ag classiche e credo che ripartire da li sarebbe una gran cosa.
Per quanto riguarda la mutabilità delle situazioni qualcosa si è visto anche nella prima parte di Reprobates.
Kiruna
Avatar utente
Avventuriero
Avventuriero
 
Messaggi: 720
Iscritto il: giovedì 14 novembre 2013, 15:25
Località: Costantinopoli

Re: Remake ufficiale di Gabriel Knight nel 2014

Messaggioda avventuriero il giovedì 18 dicembre 2014, 10:35

cmq questo remake e' davvero bello......io che non ho giocato all'originale ti posso dire che e'un bel gioco e soprattutto e' diffcile.......bloccato all'inizio e adesso un'altra volta bloccato senza sapere cosa fare. =D> #-o
avventuriero
Avventuriero
Avventuriero
 
Messaggi: 523
Iscritto il: mercoledì 15 settembre 2010, 11:03

Re: Remake ufficiale di Gabriel Knight nel 2014

Messaggioda John il giovedì 18 dicembre 2014, 12:10

Kiruna ha scritto:Un gioco però è riuscito a superare tutti questi probemi... un tale The Last Express. Anche se migliorabile è stato capace di andare oltre gli standard delle ag classiche e credo che ripartire da li sarebbe una gran cosa.


[flame-mode on]
Il problema è che se fai uscire ora un'avventura a tempo, dove si può morire, dove ci sono pochi oggetti da raccogliere poi la preoccupazione più grande di molti sarebbe quella di assicurarsi che non venga definita avventura per i motivi sopra :mrgreen:
[/flame-mode on]

Comunque in generale mi trovo d'accordo anche io con il discorso fatto da Overmann
Immagine
Immagine

So Long, and Thanks for All the Fish
John
Avatar utente
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 5101
Iscritto il: lunedì 3 settembre 2007, 22:06
Località: Perugia

Re: Remake ufficiale di Gabriel Knight nel 2014

Messaggioda locutus il giovedì 18 dicembre 2014, 12:32

Io penso che, piaccia o no, la declinazione di avventura grafica mondata da tutti i difetti elencati da Overmann (raccolta di oggetti apparentemente inutili, comprimari irrealisticamente sempre negli stessi punti e con le stesse linee di dialogo, backtracking etc.) si sia ormai da qualche anno concretizzata nello stile delle visual novel, quindi in un'esperienza di gioco per forza di cose pilotata.

D'altro canto, se il giocatore ha la possibilità di giocare liberamente è inevitabile ritrovarci a fare più volte le stesse azioni, ad esplorare più volte gli stessi ambienti, a parlare più volte con le stesse persone, perché anche quello fa parte del processo deduttivo che è il "grande enigma" dentro il quale sono raccolti tutti gli altri "piccoli enigmi" che di norma compongono l'ossatura delle AG classiche (ovvero: capire prima cosa fare e poi come farlo). Ora, anche condividendo che tutto ciò spesso è fonte di frustrazione e mina in certi momenti il godimento generale dell'esperienza di gioco, si tratta di meccaniche che non penso si possano definire "difettose" in senso stretto, proprio perché all'epoca erano assolutamente lecite, previste, costituivano una buona parte di ciò che contribuiva alla longevità del gioco.

In sostanza qui si tratta di capire come affascinare il giocatore in modi nuovi e le due strade maestre, abbandonata quella classica, sono esattamente agli antipodi: o un open world con dinamiche RPG (e/o action) che lasci estrema libertà ma al prezzo di un'esperienza narrativa più dilatata (benché valida), o un mondo di gioco estremamente chiuso e pilotato ma che garantisca un'esperienza narrativa di livello letterario/cinematografico senza digressioni e passaggi ripetitivi o inutili.

Qui sta ai gusti personali di ognuno scegliere che tipo di esperienza vuole. Per me, che mi ritengo della vecchia guardia, la sintesi (imperfetta) di questi due estremi resta comunque una piacevole esperienza.
Immagine
locutus
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 3055
Iscritto il: sabato 8 settembre 2007, 19:59
Località: Palermo

Re: Remake ufficiale di Gabriel Knight nel 2014

Messaggioda Diduz il giovedì 18 dicembre 2014, 14:10

locutus ha scritto:Per me, che mi ritengo della vecchia guardia, la sintesi (imperfetta) di questi due estremi resta comunque una piacevole esperienza.

Sintesi imperfetta dei due estremi, open world e visual novel, ma che cosa interessante hai detto. :)
Hai definito una cosa antica immergendoti nel dibattito attuale. Adoro queste cose. 8)
Diduz
Avatar utente
Dottor Jones
Dottor Jones
 
Messaggi: 1789
Iscritto il: lunedì 19 settembre 2005, 1:28

Re: Remake ufficiale di Gabriel Knight nel 2014

Messaggioda Kiruna il giovedì 18 dicembre 2014, 14:56

John ha scritto:
Kiruna ha scritto:Un gioco però è riuscito a superare tutti questi probemi... un tale The Last Express. Anche se migliorabile è stato capace di andare oltre gli standard delle ag classiche e credo che ripartire da li sarebbe una gran cosa.


[flame-mode on]
Il problema è che se fai uscire ora un'avventura a tempo, dove si può morire, dove ci sono pochi oggetti da raccogliere poi la preoccupazione più grande di molti sarebbe quella di assicurarsi che non venga definita avventura per i motivi sopra :mrgreen:
[/flame-mode on]

Secondo me The Last Express non è quello che hai detto te. Il tempo è lento e non è veramente pressante, la morte si presanta di rado, i pochi oggetti da raccogliere possono essere aumentati e comunque quelli che ci sono sono ben integrati, ma ci sono dei documenti da analizzare, e pure la psicologia dei personaggi è ben sviluppata e integrata.

Poi il tempo può essere usato in diversi modi. In Reprobates non c'è l'orologio, ma dopo aver svolto delle azioni si passa al giorno successivo ritrovando una situazione nuova. Praticamente la libertà d'azione è totale ma limitata al "giorno" in cui ci si trova. Così hanno creato dei livelli diversi pur trovandosi sempre nello stesso identico posto.

In definitiva le ag possono evolvere e diventare mature senza bisogno di seguire la strada dei Telltale o degli RPG.
Kiruna
Avatar utente
Avventuriero
Avventuriero
 
Messaggi: 720
Iscritto il: giovedì 14 novembre 2013, 15:25
Località: Costantinopoli

Re: Remake ufficiale di Gabriel Knight nel 2014

Messaggioda John il giovedì 18 dicembre 2014, 15:12

Kiruna ha scritto:Secondo me The Last Express non è quello che hai detto te. Il tempo è lento e non è veramente pressante, la morte si presanta di rado, i pochi oggetti da raccogliere possono essere aumentati e comunque quelli che ci sono sono ben integrati, ma ci sono dei documenti da analizzare, e pure la psicologia dei personaggi è ben sviluppata e integrata.


Infatti l'ho messo il tutto dentro un "flame-mode". Si era già parlato spesso di questa modernizzazione delle avventure, però appena si tirava fuori qualche soluzione che non fosse il classico utilizzo di oggetti scattava il panico :mrgreen:
Quindi il mio era semplicemente un intervento stupido per flammare un pochino :D
Immagine
Immagine

So Long, and Thanks for All the Fish
John
Avatar utente
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 5101
Iscritto il: lunedì 3 settembre 2007, 22:06
Località: Perugia

PrecedenteProssimo

Torna a Adventure Games

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti