Login with a social network:

Le avventure grafiche sono morte...in Italia

Il mondo delle Avventure Grafiche, dalle origini sino ai giorni nostri.

Moderatori: Simo the best, Adrian, Gnupick

Le avventure grafiche sono morte...in Italia

Messaggioda luise il lunedì 24 giugno 2013, 19:45

E da un po' che volevo aprire questa discussione : Per me si ,le avventure grafiche sono morte in Italia , le piu' belle Ag degne di questo nome ,escono in inglese o tedesco ,forse pure in russo .Se non fosse per la saga di Deponia :prayer: della fx ,non vedo cosa ci rimane ,ah si ,The testament of scherlock holmes.
Adesso abbiamo gli scaffali pieni di casual game :roll: :? .Ora poi c'e' questa moda/ scelta ,dei giochi ad episodi :twisted: ,che io trovo assurda ,cioè l'episodio neanche finisce ,inizia e ti lascia come un baccalà ,e li ad aspettare minimo un anno per vederne il seguito . :?
Meno male che alcuni giochi tipo Tales of Monkey island o Sam & Max The Devil's playhouse sono stati tradotti gratuitamente da degli amatori di Ag =D> .Grazie pure Ad AprilSkies e Gianni per averci regalato Donald Dowell and the Ghost of Barker Manor =D> e Wariopunk per The Path Of The Pumpkin =D> ,giochi "amatoriali" che durano piu di 4 ore .
Vorrei sapere voi cosa ne pensate ?
Ultima modifica di luise il lunedì 24 giugno 2013, 21:19, modificato 1 volta in totale.
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine
luise
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 4150
Iscritto il: mercoledì 7 gennaio 2009, 21:54

Re: Le avventure grafiche sono morte

Messaggioda AprilSkies il lunedì 24 giugno 2013, 20:06

Ciao Luise,
innanzitutto grazie per avermi(averci citato) e non c'è bisogno di ringraziarci visto che lo facciamo per passione (credo di poter parlare anche a nome di Wario che sento costantemente per mail).

Volevo chiederti, visto che mi sembra un intervento interessante, se ti riferisci al fatto che le AG non ci arrivano tradotte (ergo il mercato italiano non è ritenuto importante) oppure se ti riferisci al fatto che come paese non ne produciamo .. o almeno degne di questo nome...

Sul secondo aspetto, tolti ovviamente gli amatori (quali possiamo essere noi, Wario, ma anche i ragazzi dell'audiogalassia, e migliaia di altri "appassionati"), io credo che come paese (Italia) abbiamo enormi potenzialità. Penso per esempio all'amico Gnupick e agli autori di Shadow of the vatican (o penso a quel fantastico progetto che stava portando avanti il Caliendo che era ShadowOfTheEmpire), penso ad Ivan venturi e a moltissimi altri progetti (come ad esempio questo, che spero non si sia arenato: http://www.nhim.eu/en/games/videogames/nandosworld/)
Ora la lista potrebbe essere potenzialmente lunghissima, ma il punto è che abbiamo tanto tanto da dire e anche bene .. il problema è secondo me lo stesso che noto nel lavoro di tutti i giorni: il made in italy è davvero ottimo, ma facciamo davvero difficoltà ... sarà la difficoltà dell'accesso al credito .. sarà il contesto (sta andando davvero tutto a rotoli) .. insomma siamo come degli atleti che corrono nel miele .. siamo invischiati.
Come possiamo fare per rialzare la testa?

Quanto al primo aspetto, invece, non riesco a fare un'analisi lucida. Probabilmente non siamo un mercato appetibile dal punto di vista numerico. Non saprei.

EDIT: Sul fatto degli episodi sono d'accordissimo con te .. ma a volte credo che sia un fatto di contingenza di fare le cose ad episodi .. non ultimo credo che sia dovuto al problema della disponibilità di credito. Magari un episodio può fornire un po' di "benzina" per l'episodio successivo ... non so ...
AprilSkies
Avatar utente
Avventuriero
Avventuriero
 
Messaggi: 422
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2012, 12:59

Re: Le avventure grafiche sono morte

Messaggioda Haggis McMutton il lunedì 24 giugno 2013, 20:13

secondo me invece siamo così assuefatti da ciò che arriva dall'estero (America in primis... siamo praticamente una succursale del mercato americano...) che non pensiamo nemmeno di poter fare qualcosa di "grande" (nel senso di produzione) in questo senso... ma le competenze ci sono...
For her light...

"This world is a machine. A machine for pigs. Fit only for the slaughtering of pigs."

"Remember you're unique, just like anybody else."
Haggis McMutton
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 3617
Iscritto il: venerdì 14 dicembre 2012, 15:34
Località: La stessa di Dylan Dog

Re: Le avventure grafiche sono morte

Messaggioda luise il lunedì 24 giugno 2013, 20:43

AprilSkies ha scritto:).

Volevo chiederti, visto che mi sembra un intervento interessante, se ti riferisci al fatto che le AG non ci arrivano tradotte (ergo il mercato italiano non è ritenuto importante)

..


Si,mi riferisco alle ag che non vengono tradotte ,non mi aspetto il doppiaggio ,ma almeno i sottotitoli .Giuro io li avrei spesi 25,00 euro per Edna and Harvey coi sottotitoli ,ci ho giocato in inglese e so che e' un grande gioco ,l'avrei voluto in italiano ,ma chi lo compra Dracula the shadows of the dragon a quella cifra per 3 ore di gioco ? io no (criticatemi pure )The shadows of the vatican ho giocato il primo episodio ,e interessante come gioco,bello ,ma e sbagliata la storia degli episodi ,cioè passa troppo tempo tra un episodio all'altro ,non fai prima a creare un unico gioco in due anni ? e un parere personale .Sono delusa ,vorrei capire perchè vengono tradotti giochi di serie C al posto di quelli di serie A.
Che all'estero non freghi niente di noi si era capito ,non capisco perche' non li traduciamo noi i giochi in italiano "noi" nel senso di chi e' capace .
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine
luise
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 4150
Iscritto il: mercoledì 7 gennaio 2009, 21:54

Re: Le avventure grafiche sono morte

Messaggioda Neo-Geo il lunedì 24 giugno 2013, 21:09

Beh prima di tutto vorrei precisare che il titolo, com hai già detto Luise, è un po' impreciso, perchè le avventure grafiche in questo periodo sono tutto tranne che morte! Negli ultmi anni abbiamo visto una ripresa del genere abbastanza significativa e sono molto fiducioso per l'avvenire.

Purtroppo però è vero che poche AG vengano localizzate come succedeva diversi anni fa. Questo purtroppo, come vado dicendo da tanto tempo, è dovuto ad una generale crisi che vede molti pulisher rinunciare alle localizzazioni proprio per colpa di difficoltà finanziarie. Contate che diverse avventure, grazie al DD, non hanno neppure un publisher vero e proprio, come i giochi della Wadjet. Purtroppo sostenere i costi di una localizzazione è diventato quasi un lusso.

Attualmente in italia abbiamo solo due distributori che si occupano di avventure grafiche, la FX ed Adventure's Production che conosciamo bene. Per quanto è possibile entrambe si impegnano a localizzare i prodotti per quello che possono ma è evidente che il settore ancora non si è abbastanza ripreso per ritornare ai fasti di qualche annetto fa.

Se ci pensate bene sembra di essere tornati all'epoca d'oro delle avventure grafiche dove pochissimi titoli veninvano tradotti, alle volte pure male.

Anche la struttura ad episodi è un modo per conenere i costi per gli sviluppatori. Ma qui parliamo di produzione non distribuzione, però l'origine dei guai è sempre quella.

Per quanto mi riguarda, posso confessarvi che sono fiducioso. Secondo me il ritorno dei grandi nomi come Schafer e Cecil potrebbe fare un po' da traino per questo genere, senza contare la scena italiana che si sta dimostrando davvero attiva e in fermetno.
Immagine
Neo-Geo
Avatar utente
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 1735
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 11:29

Re: Le avventure grafiche sono morte...in Italia

Messaggioda locutus il lunedì 24 giugno 2013, 21:27

Non vorrei che si sollevasse nuovamente un polverone attorno ai discorsi sui diritti d'autore ma, davvero, basterebbe solo liberalizzare la localizzazione, magari rilasciando su richiesta dei kit di traduzione open source.

Se lo sviluppatore ormai non si aggancia più ad alcun publisher classico e da solo non ce la fa a investire dei soldi per localizzare, potrebbe tranquillamente lasciare questo onere ai fan volenterosi senza che il loro lavora sia da considerarsi borderline o illegale del tutto.

Lo so, lo so, ora mi direte che non è così semplice per tutta una serie di motivi, ma Il mondo sta cambiando velocemente e bisognerebbe essere più flessibili.
Immagine
locutus
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 3055
Iscritto il: sabato 8 settembre 2007, 19:59
Località: Palermo

Re: Le avventure grafiche sono morte

Messaggioda luise il lunedì 24 giugno 2013, 22:00

Neo-Geo ha scritto: Per quanto è possibile entrambe si impegnano a localizzare i prodotti per quello che possono ma è evidente che il settore ancora non si è abbastanza ripreso per ritornare ai fasti di qualche annetto fa.
.

Sono molto scettica ,il gioco citato da me sopra ,era da 4 anni che l'aspettavo coi sottotitoli in it ,ero sicura al 95% . Ci sono rimasta malissimo , quando ho scoperto che il gioco in uscita per Adventure's Planet era un'altro :cry: .(Pure pessimo ,ho già fatto i miei commenti )E con giochi cosi che sperate nella risalita? be, allora sei molto ottimista ,buon per te o probabilmente sono i casual game che fanno vendere .Io dico solo questo:un ragazzo in 4 mesi ha creato una patch di sottotitoli in italiano per secret files 3(gratis ovviamente ) e' penso di aver detto tutto . :D
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine
luise
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 4150
Iscritto il: mercoledì 7 gennaio 2009, 21:54

Re: Le avventure grafiche sono morte

Messaggioda locutus il lunedì 24 giugno 2013, 22:14

P.S.

luise ha scritto:The shadows of the vatican ho giocato il primo episodio ,e interessante come gioco,bello ,ma e sbagliata la storia degli episodi ,cioè passa troppo tempo tra un episodio all'altro ,non fai prima a creare un unico gioco in due anni ?



Ecco perché, generalmente, gli episodici li gioco (e li compro) solo una volta che sono usciti tutti :wink:

Va bene la suspance, ma la mia memoria a breve termine non mi consente di ricordarmi qualcosa che ho giocato 6, 7, 10 mesi prima... e poi c'è anche il rischio che, se le cose vanno male, certe serie s'interrompano prima della loro naturale scadenza (mi vengono in mente i giochi ispirati a "Bone", dei TellTales).

Quindi, anche se amo molto la struttura episodica, andrebbe gestita saggiamente.
Immagine
locutus
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 3055
Iscritto il: sabato 8 settembre 2007, 19:59
Località: Palermo

Re: Le avventure grafiche sono morte

Messaggioda Haggis McMutton il lunedì 24 giugno 2013, 22:25

locutus ha scritto:Ecco perché, generalmente, gli episodici li gioco (e li compro) solo una volta che sono usciti tutti :wink:

Va bene la suspance, ma la mia memoria a breve termine non mi consente di ricordarmi qualcosa che ho giocato 6, 7, 10 mesi prima... e poi c'è anche il rischio che, se le cose vanno male, certe serie s'interrompano prima della loro naturale scadenza (mi vengono in mente i giochi ispirati a "Bone", dei TellTales).

Quindi, anche se amo molto la struttura episodica, andrebbe gestita saggiamente.


sono pienamente d'accordo con te: di solito compravo le avventure a episodi una volta uscite per intero (anche perché riuscii a comprare le 3 stagioni di Sam & Max, e Tales of Monkey Island solo allora). Una volta ho voluto comprare un'avventura a episodi mentre era ancora in corso (The Walking Dead) e a parte l'attesa infinita perché le scadenze non venivano MAI rispettate, verso gli ultimi episodi sono cominciati anche i problemi... un'altra che non mi ha dato problemi in questo senso è stata Back to the Future - The Game, che ho comprato quando era circa a metà... insomma con le AG a episodi non si è mai sicuri di nulla :?
For her light...

"This world is a machine. A machine for pigs. Fit only for the slaughtering of pigs."

"Remember you're unique, just like anybody else."
Haggis McMutton
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 3617
Iscritto il: venerdì 14 dicembre 2012, 15:34
Località: La stessa di Dylan Dog

Re: Le avventure grafiche sono morte...in Italia

Messaggioda Ale386 il lunedì 24 giugno 2013, 22:52

Non proprio tutte sono morte, un 1 o 2 sono ancora (Spero) vive. Perchè per gli altri generi siamo vivi e come!
ImmagineImmagine

Immagine
Ale386
Avatar utente
Dottor Jones
Dottor Jones
 
Messaggi: 1299
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 19:53

Re: Le avventure grafiche sono morte...in Italia

Messaggioda asterix777 il martedì 25 giugno 2013, 1:00

locutus ha scritto:Se lo sviluppatore ormai non si aggancia più ad alcun publisher classico e da solo non ce la fa a investire dei soldi per localizzare, potrebbe tranquillamente lasciare questo onere ai fan volenterosi senza che il loro lavora sia da considerarsi borderline o illegale del tutto.

Be', se ci rifletti di fatto è già così: chi vuole tradurre un gioco per via amatoriale, ammesso che non abbia avuto il placet ufficiale dal publisher, avvia comunque il progetto (vedi il già citato Secret Files 3, e ancora The Walking Dead, Back to the Future, Jurassic Park, Tales of Monkey Island, The Path - notare che sono quais tutti titoli Telltale). Certo, c'è qualcuno che stranamente storce il naso davanti a progetti del genere, nonostante il possibile e soprattutto gratuito ritorno economico che ne potrebbe avere, come i Wadjet Eye, eppure prima o poi qualche progetto sui loro titoli salterà fuori.
Ma è ovvio: non è che ci si può affidare solo alla buona volontà dei fans, sperando che traducano tutti i titoli che - bene o male - escono sul mercato. E' chiaro che se passa il messaggio "Be', che lo traduciamo a fare, tanto ci pensano i fans", la maggioranza dei giochi in uscita non vedrà mai una localizzazione.
Si torna allora al discorso 'soldi' e inevitabilmente a quello strettamente connesso 'pirateria'.
Riflettiamoci, com'è possibile che The Night of the Rabbit goda di una traduzione di partenza persino in Polacco, Ceco e Portoghese-Brasiliano e... in Italiano no?!?
Immagine
Immagine
Immagine
"Trattasi di oggetto COMPLETAMENTE inutile!" (Sam)
asterix777
Avatar utente
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 10156
Iscritto il: martedì 7 marzo 2006, 16:54
Località: Napoli

Re: Le avventure grafiche sono morte...in Italia

Messaggioda AprilSkies il martedì 25 giugno 2013, 9:21

asterix777 ha scritto:Riflettiamoci, com'è possibile che The Night of the Rabbit goda di una traduzione di partenza persino in Polacco, Ceco e Portoghese-Brasiliano e... in Italiano no?!?


Hai detto bene: dobbiamo riflettere su quello. Perchè?
Non possono esserci sempre e solo persone volenterose e fan che traducono aggratis (dagli utenti di OGI, alle neo-nate RumCorp(se), agli utenti di Arena80 e migliaia di altri team di traduzione composti da appassionati del genere).
AprilSkies
Avatar utente
Avventuriero
Avventuriero
 
Messaggi: 422
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2012, 12:59

Re: Le avventure grafiche sono morte

Messaggioda Neo-Geo il martedì 25 giugno 2013, 10:35

luise ha scritto:
Neo-Geo ha scritto: Per quanto è possibile entrambe si impegnano a localizzare i prodotti per quello che possono ma è evidente che il settore ancora non si è abbastanza ripreso per ritornare ai fasti di qualche annetto fa.
.

Sono molto scettica ,il gioco citato da me sopra ,era da 4 anni che l'aspettavo coi sottotitoli in it ,ero sicura al 95% . Ci sono rimasta malissimo , quando ho scoperto che il gioco in uscita per Adventure's Planet era un'altro :cry: .(Pure pessimo ,ho già fatto i miei commenti )E con giochi cosi che sperate nella risalita? be, allora sei molto ottimista ,buon per te o probabilmente sono i casual game che fanno vendere .Io dico solo questo:un ragazzo in 4 mesi ha creato una patch di sottotitoli in italiano per secret files 3(gratis ovviamente ) e' penso di aver detto tutto . :D


Luise, conta che io parlo per me non per Adventure's Production. Io scrivo solo recensioni per AP. :)

Per quanto mi riguarda, la lingua inglese non è un grosso problema per me, riesco a giocare benissimo alle avventure anche se non sono in italiano. Per questo, personalmente non la vedo grigia. Però comprendo il tuo sconforto, perchè è giusto chiedere delle traduzioni in italiano (che però non sono sempre fatte bene sopratutto quelle amatoriali e lo dico senza offesa per nessuno). Quello che dico io è, che se c'è una ripresa del genere è possibile che qualche produttore o distributore riesca a localizzare i giochi anche in italiano. Se non c'è un margine di guadagno è molto difficile che uno sviluppatore investi su una cosa del genere!

Per quanto riguarda Dracula 4 sono daccordo con te, è stata una scelta poco onesta quella di non dichiarare la vera struttura dell'opera.
Immagine
Neo-Geo
Avatar utente
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 1735
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 11:29

Re: Le avventure grafiche sono morte

Messaggioda luise il martedì 25 giugno 2013, 12:09

Neo-Geo ha scritto:
Luise, conta che io parlo per me non per Adventure's Production. Io scrivo solo recensioni per AP. :)

.

Vero :)
mi sono lasciata prendere dalla discussione .


AprilSkies ha scritto:Non possono esserci sempre e solo persone volenterose e fan che traducono aggratis


Giusto ,si fa 1 o 2 volte per passione , poi giustamente uno si stufa .
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine
luise
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 4150
Iscritto il: mercoledì 7 gennaio 2009, 21:54

Re: Le avventure grafiche sono morte

Messaggioda AprilSkies il martedì 25 giugno 2013, 12:45

luise ha scritto:
AprilSkies ha scritto:Non possono esserci sempre e solo persone volenterose e fan che traducono aggratis


Giusto ,si fa 1 o 2 volte per passione , poi giustamente uno si stufa .


Esatto. ..e non è solo quello, come giustamente fa notare Neo-Geo aka Curtis Craig, è anche una questione di professionalità, nel senso che, chi lo fa amatorialmente, non avendo fondi, deve farlo al meglio con mezzi poveri. Il risultato è spesso elogiabile, ma a volte i professionisti raggiungono risultati più "alti" (senza togliere nulla a nessuno).
E' un po' come me e Wario, di sicuro apportiamo qualcosa al mondo videoludico, ma non possiamo certo arrivare a livelli "alti" perchè i mezzi a nostra disposizione sono quelli che sono. Diciamo che il nostro è il cosiddetto "apporto di complemento", che guai se non ci fosse.
Per le traduzioni dovrebbe essere lo stesso. magari un amatore traduce magari vecchi giochi sierra (che non farebbe nessun professionista), ma giochi come night of the rabbit andrebbero tradotti da qualcuno che lo fa di lavoro (anche per un discorso di tempi - un amatore ci metterebbe chissà quanto). imho.
AprilSkies
Avatar utente
Avventuriero
Avventuriero
 
Messaggi: 422
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2012, 12:59

Re: Le avventure grafiche sono morte...in Italia

Messaggioda Haggis McMutton il martedì 25 giugno 2013, 14:15

asterix777 ha scritto:Riflettiamoci, com'è possibile che The Night of the Rabbit goda di una traduzione di partenza persino in Polacco, Ceco e Portoghese-Brasiliano e... in Italiano no?!?


è ancora a livello di voce, ma ho letto che la Daedalic sta pensando di implementare anche i sottotitoli in italiano per The Night of the Rabbit...
For her light...

"This world is a machine. A machine for pigs. Fit only for the slaughtering of pigs."

"Remember you're unique, just like anybody else."
Haggis McMutton
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 3617
Iscritto il: venerdì 14 dicembre 2012, 15:34
Località: La stessa di Dylan Dog

Re: Le avventure grafiche sono morte...in Italia

Messaggioda Adrian il martedì 25 giugno 2013, 17:16

Haggis McMutton ha scritto:
asterix777 ha scritto:Riflettiamoci, com'è possibile che The Night of the Rabbit goda di una traduzione di partenza persino in Polacco, Ceco e Portoghese-Brasiliano e... in Italiano no?!?


è ancora a livello di voce, ma ho letto che la Daedalic sta pensando di implementare anche i sottotitoli in italiano per The Night of the Rabbit...

Fate bene a citare The Night of the Rabbit. É una bella avventura, splendida graficamente come solo Daedalic è capace di realizzarle e sarebbe assurdo che non uscisse in italiano. Tant'è che ci risulta che in italiano uscirà...
Immagine
Immagine
Adrian
Avatar utente
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 3806
Iscritto il: domenica 27 marzo 2005, 3:43
Località: Casamassima (BA)

Re: Le avventure grafiche sono morte...in Italia

Messaggioda Overmann il martedì 25 giugno 2013, 17:37

Credo che Zodiac/AP stia facendo molto per la localizzazione italiana, portandoci titoli come Gemini Rue, The Cat Lady o Cognition con i sottotitoli nella nostra lingua.

La struttura episodica invece pare quasi una moda che stia facendo dietrofront... [per me funzionava finchè gli episodi uscivano regolarmente ogni 1-2 mesi, comunque].
Overmann
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 2187
Iscritto il: mercoledì 1 agosto 2007, 14:12
Località: Eridani Epsilon B

Re: Le avventure grafiche sono morte...in Italia

Messaggioda AprilSkies il martedì 25 giugno 2013, 17:54

Overmann ha scritto:Credo che Zodiac/AP stia facendo molto per la localizzazione italiana, portandoci titoli come Gemini Rue, The Cat Lady o Cognition con i sottotitoli nella nostra lingua.


E' vero dobbiamo dare atto al grande lavoro che sta facendo Zodiac/AP!
Infatti se non fosse per loro ... avremmo davvero quasi "zero" (o almeno non dai publisher stranieri)
AprilSkies
Avatar utente
Avventuriero
Avventuriero
 
Messaggi: 422
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2012, 12:59

Re: Le avventure grafiche sono morte...in Italia

Messaggioda locutus il martedì 25 giugno 2013, 18:54

asterix777 ha scritto:
locutus ha scritto:Se lo sviluppatore ormai non si aggancia più ad alcun publisher classico e da solo non ce la fa a investire dei soldi per localizzare, potrebbe tranquillamente lasciare questo onere ai fan volenterosi senza che il loro lavora sia da considerarsi borderline o illegale del tutto.

Be', se ci rifletti di fatto è già così: chi vuole tradurre un gioco per via amatoriale, ammesso che non abbia avuto il placet ufficiale dal publisher, avvia comunque il progetto (vedi il già citato Secret Files 3, e ancora The Walking Dead, Back to the Future, Jurassic Park, Tales of Monkey Island, The Path - notare che sono quais tutti titoli Telltale). Certo, c'è qualcuno che stranamente storce il naso davanti a progetti del genere, nonostante il possibile e soprattutto gratuito ritorno economico che ne potrebbe avere, come i Wadjet Eye, eppure prima o poi qualche progetto sui loro titoli salterà fuori.


Hai citato giochi che, escluso The Walking Dead, nonostante siano usciti da anni e abbiano avuto buone recensioni, in Italia non sono stati tradotti se non da gruppi amatoriali.

Se i TellTales credono che non valga la pena tradurli, almeno non tenessero in clandestinità le traduzioni amatoriali. Per questo auspicavo che rilasciassero da casa madre dei tool appositi, di modo ché sia chiaro che:

a) La traduzione non è frutto di hacking e la relativa patch viene distribuita tramite tool di sviluppo legale
b) Lo sviluppatore declina ogni responsabilità circa la qualità della traduzione

Non è la panacea, perché siamo tutti d'accordo che l'ideale sarebbe spendere dei soldini e sottotitolare i giochi (il doppiaggio neanche lo prendo in considerazione, per come siamo messi), ma se l'azienda non ha alcuna intenzione di farlo, ufficializzare le traduzioni amatoriali sarebbe semplicemente una cosa giusta da fare.

E' chiaro che se passa il messaggio "Be', che lo traduciamo a fare, tanto ci pensano i fans", la maggioranza dei giochi in uscita non vedrà mai una localizzazione.


Basterebbe darsi dei limiti di tempo: se dopo un anno il gioco non è stato tradotto ufficialmente, è chiaro che difficilmente lo sarà in seguito.

Si torna allora al discorso 'soldi' e inevitabilmente a quello strettamente connesso 'pirateria'.
Riflettiamoci, com'è possibile che The Night of the Rabbit goda di una traduzione di partenza persino in Polacco, Ceco e Portoghese-Brasiliano e... in Italiano no?!?


Vuoi dire che i giochi non li traducono in Italia perché siamo tutti ladri? E' un po' troppo facile buttarla giù così: credo che in Polonia, Repubblica Ceca, Portogallo e Brasile piratino tanto quanto noi.

La verità è che la nostra lingua viene bistrattata a prescindere, ed è un problema noto.
Immagine
locutus
Avatar utente
Schattenjager
Schattenjager
 
Messaggi: 3055
Iscritto il: sabato 8 settembre 2007, 19:59
Località: Palermo

Prossimo

Torna a Adventure Games

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti

cron