Login with a social network:

Broken Age (l'avventura della Double Fine)

Il mondo delle Avventure Grafiche, dalle origini sino ai giorni nostri.

Moderatori: Simo the best, Adrian

Re: Broken Age (l'avventura della Double Fine)

Messaggioda Danaroth il lunedì 27 aprile 2015, 20:56

Il secondo atto è decisamente meglio a livello di enigmi, per le tre orette che ho provato almeno.

Magari è stato concesso qualcosina sulla logica, che non è più così lampante e precisa come quella del primo atto, ma almeno il problema principale relativo al fatto che i personaggi ti facevano spoiler selvaggio sui metodi di risoluzione è a mio parere risolto; una soluzione in particolare la definirei anche brillante.

E' anche necessario ora esplorare i luoghi più volte visto che nuove opzioni di dialogo si sbloccano dopo alcuni eventi; può piacere o meno, ma almeno la sensazione di essere parte del mondo è più radicata ora (non è più grande, anzi perlopiù sono le stesse schermate della prima parte, ma lo sembra perché ci si sofferma di più).

Sono però un po' deluso dai sottotitoli italiani, visto che ci sono un paio di giochi di parole che si perdono nella transizione e danno qualche fastidio di troppo in alcuni puzzle basati sul dialogo; spero possano risolvere con qualche patch.
Danaroth
Esploratore
Esploratore
 
Messaggi: 245
Iscritto il: martedì 17 gennaio 2012, 13:53

Re: Broken Age (l'avventura della Double Fine)

Messaggioda Tsam il martedì 28 aprile 2015, 8:59

E' finalmente arrivato il grande giorno, il momento che folle di sostenitori e amanti delle avventure grafiche aspettavano ormai impazienti da mesi: Broken Age, l'avventura che ha portato il fenomeno kickstarter sulla bocca di tutti i videogiocatori è infine realtà, con l'arrivo ufficiale della seconda parte, ora disponibile per coloro che già avevano acquistato la prima metà.
Double Fine celebra la fine dei lavori con un trailer di lancio ufficiale, a cui seguiranno sicuramente alcuni filmati "dietro le quinte" che non mancheremo di proporvi. Sarà la degna conclusione di un progetto epocale? Ai posteri, e ai vostri mouse, l'ardua sentenza.
Tsam
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 2513
Iscritto il: martedì 22 novembre 2005, 13:06

Re: Broken Age (l'avventura della Double Fine)

Messaggioda Tsam il martedì 28 aprile 2015, 9:01

Aaron Amoth ha scritto:
Danaroth ha scritto:I voti di stampa mi sembrano decisamente pompati, ma finora il secondo atto, pur con qualche riserva su cui avrò modo di tornare, mi sembra più che sufficiente per sigillare un "pace fatta" con Schafer.

I voti del primo atto erano pompati e suppongo sarà così anche con questo. A livello di enigmi com'è messo?


Stai parlando degli altri, vero? :mrgreen:
Tsam
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 2513
Iscritto il: martedì 22 novembre 2005, 13:06

Re: Broken Age (l'avventura della Double Fine)

Messaggioda experience86 il martedì 28 aprile 2015, 10:13

Siccome sto crepando di voglia di giocarlo, mi sapete dire se è prevista l'uscita su Zodiac? Ad ora lo trovo solo su Steam, che è l'engine che mi secca di più in assoluto.
E poi la mia libreria Zodiac comincia a non essere niente male, vorrei aggiungerci questo pezzo da 90!
Marqués: "La morte la spaventa?"
George: "Direi! Ho la brutta sensazione che stia venendo verso di me."
experience86
Avatar utente
Avventuriero
Avventuriero
 
Messaggi: 993
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2012, 12:47

Re: Broken Age (l'avventura della Double Fine)

Messaggioda Diduz il martedì 28 aprile 2015, 10:32

experience86 ha scritto:Siccome sto crepando di voglia di giocarlo, mi sapete dire se è prevista l'uscita su Zodiac? Ad ora lo trovo solo su Steam, che è l'engine che mi secca di più in assoluto.
E poi la mia libreria Zodiac comincia a non essere niente male, vorrei aggiungerci questo pezzo da 90!


C'è DRM-Free anche su GOG e Humblestore (pure in offerta limitata nelle prossime ore)!
http://www.gog.com/game/broken_age
https://www.humblebundle.com/store/p/br ... storefront
Diduz
Avatar utente
Dottor Jones
Dottor Jones
 
Messaggi: 1789
Iscritto il: lunedì 19 settembre 2005, 1:28

Re: Broken Age (l'avventura della Double Fine)

Messaggioda experience86 il martedì 28 aprile 2015, 10:38

Diduz ha scritto:C'è DRM-Free anche su GOG e Humblestore (pure in offerta limitata nelle prossime ore)!
http://www.gog.com/game/broken_age
https://www.humblebundle.com/store/p/br ... storefront


Avevo visto su GOG, ma nella loro pagina non mi sembra si dica che abbiano già aggiunto il secondo atto... a parte questo, non è proprio prevista l'uscita su Zodiac? Perché comunque resta il mio primo punto di riferimento, se c'è da aspettare aspetto!
Marqués: "La morte la spaventa?"
George: "Direi! Ho la brutta sensazione che stia venendo verso di me."
experience86
Avatar utente
Avventuriero
Avventuriero
 
Messaggi: 993
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2012, 12:47

Re: Broken Age (l'avventura della Double Fine)

Messaggioda Danaroth il mercoledì 29 aprile 2015, 2:27

Questo secondo atto è il trionfo della logica sull'emotività. Usa meno budget, è stato sviluppato in meno tempo, non aggiunge quasi nessuna nuova locazione, ha meno attenzione ai dettagli, qualche piccolo bug, una trama molto più approssimativa, meno focus sulla piacevolezza sonora, porta con sé molto meno hype ed è corredato da molto meno contenuto documentaristico.
Ne risulta un gioco... immensamente migliore. Migliore perché non vuole più propinare una visione artistica che non gli appartiene, ma mette i piedi per terra, non si arroga più il diritto di narrare passivamente la storia, ma la fa vivere al giocatore, senza sottovalutare la sua materia grigia in nome della fluidità.
Se dovessi recensire, saprei dove trovare dei difetti, che specialmente sul lato della trama lascia molto a desiderare, tra spiegazioni affrettate o inconclusive, una comicità che solo raramente colpisce, dialoghi spesso banali e sorprese evolutive dei personaggi scarse e mal studiate.
Da fan me ne frego, mi beo della loro capacità di essere riusciti a rendere un ambiente assai ristretto così fitto di soluzioni (per 7 ore abbondanti), una delle quali anche geniale e un paio delle quali di altissimo livello, pur con qualche ripercussione da giocatore onnisciente (Shay e Vella in teoria non potrebbero sapere quello che sa l'altro). Poca fuffa per il cuore e tanta per la mente, finalmente.
Danaroth
Esploratore
Esploratore
 
Messaggi: 245
Iscritto il: martedì 17 gennaio 2012, 13:53

Re: Broken Age (l'avventura della Double Fine)

Messaggioda Diduz il mercoledì 29 aprile 2015, 12:18

Danaroth ha scritto:Poca fuffa per il cuore e tanta per la mente, finalmente.

Oh, ho letto critiche più elogiative del tuo elogio! :lol:
Il gioco devo ancora finirlo, cmq per ora c'è del vero in quello che dici (come al solito), io ci andrei giusto più leggero con i "molto", i "meno", i "solo" e i "raramente", forse perché son nato col cuore ingolfato dalla fuffa, è giusto che la gente lo sappia. 8) :lol:
Diduz
Avatar utente
Dottor Jones
Dottor Jones
 
Messaggi: 1789
Iscritto il: lunedì 19 settembre 2005, 1:28

Re: Broken Age (l'avventura della Double Fine)

Messaggioda Danaroth il mercoledì 29 aprile 2015, 12:42

Sì, un po' volevo sottolineare con quell'iperbole un po' di ipocrisia, specialmente da parte mia; da un lato la mia mente ha registrato tanti difetti nella prima parte. Ritengo che la maggior parte di questi non siano stati recepiti come feedback alla Double Fine, ma quello della difficoltà lo è stato eccome. Ebbene, io mi sono divertito molto, pur ritenendo che quel solo difetto (e sue ripercussioni) sia stato il centro dell'opera di restaurazione del secondo atto, anche a scapito di altre caratteristiche positive; si vede che in fin dei conti quello era più che sufficiente per farmi contento, anche perché mi ha coinvolto molto di più nel mondo di gioco, che, pur rimanendo lo stesso, nel primo atto mi faceva sentire molto più estraneo.
Danaroth
Esploratore
Esploratore
 
Messaggi: 245
Iscritto il: martedì 17 gennaio 2012, 13:53

Re: Broken Age (l'avventura della Double Fine)

Messaggioda MCCOY il mercoledì 29 aprile 2015, 16:52

D'accordissimo con la tua recensione, Danaroth. Questo "Broken Age" non è un pezzo da 90, ma non è meno scadente nel suo complesso. Giocandolo dall'inizio, la disparità tra primo e secondo atto è tanta. Il primo atto resta relegato nella sua funzione di prologo con poca azione e tante promesse, quest'ultime mantenute solo in parte nel secondo atto. La trama nel secondo capitolo, infatti, finisce per divenire sommaria (e anche un pochino confusa); di contro l'esplorazione di ambienti e personaggi attuata in precedenza diviene ottima premessa all'esplosione degli enigmi a cui ci si può dedicare a tempo pieno e con piacere. Perciò, nonostante la sensazione di dozzinalità nell'intreccio (specie nella sua conclusione), posso anche affermare che l'esperienza di gioco è comunque molto gradevole e "classica".
Direi che un 7+ ci può stare.
"Emile Chaillon? C'est l'heure"
MCCOY
Avatar utente
Avventuriero
Avventuriero
 
Messaggi: 699
Iscritto il: lunedì 2 agosto 2010, 23:38

Re: Broken Age (l'avventura della Double Fine)

Messaggioda Gnupick il giovedì 30 aprile 2015, 13:46

Finito. Avrò modo di scrivere un parere più approfondito, ma per ora mi limito a dire che Broken Age è davvero il gioco dei primati, infatti ha battuto un mio record personale: ...non mi annoiavo così dai tempi di UNDERCOVER. :mrgreen:
Gnupick
Avatar utente
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 1195
Iscritto il: sabato 14 ottobre 2006, 16:04

Re: Broken Age (l'avventura della Double Fine)

Messaggioda Diduz il giovedì 30 aprile 2015, 14:07

Gnupick ha scritto:Finito. Avrò modo di scrivere un parere più approfondito, ma per ora mi limito a dire che Broken Age è davvero il gioco dei primati, infatti ha battuto un mio record personale: ...non mi annoiavo così dai tempi di UNDERCOVER. :mrgreen:

No, non mi puoi citare Undercover con Broken Age. Dì che ti sei annoiato, ma non me lo paragonare a quello. Per carità.
Diduz
Avatar utente
Dottor Jones
Dottor Jones
 
Messaggi: 1789
Iscritto il: lunedì 19 settembre 2005, 1:28

Re: Broken Age (l'avventura della Double Fine)

Messaggioda Gnupick il giovedì 30 aprile 2015, 14:14

Diduz ha scritto:No, non mi puoi citare Undercover con Broken Age. Dì che ti sei annoiato, ma non me lo paragonare a quello. Per carità.


Ti aspettavo al varco :D ! Il NOSTRO cult!
Gnupick
Avatar utente
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 1195
Iscritto il: sabato 14 ottobre 2006, 16:04

Re: Broken Age (l'avventura della Double Fine)

Messaggioda Neo-Geo il giovedì 30 aprile 2015, 17:15

Secondo me ha sbagliato l'eseguibile.
Immagine
Neo-Geo
Avatar utente
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 1736
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 11:29

Re: Broken Age (l'avventura della Double Fine)

Messaggioda Gnupick il giovedì 30 aprile 2015, 19:29

:D

Ultimamente sembra che non mi piaccia nulla, ma in realtà Valiant Hearts nonostante le sue contraddizioni (o almeno quelle che io ho reputato tali) l'ho trovato piacevole, Broken Age ho faticato a completarlo. Cerco di argomentare. Metto sotto spoiler.

- Il mistero della prima parte è quasi del tutto assente, l'elemento poetico è praticamente sparito, insieme a quel sottotesto che si subodorava. Se c'è, l'hanno nascosto bene.

- L'unico colpo di scena è all'inizio (relativo al padre) e per il resto la trama non ha sussulti, con tanto di cattivo scemo che spiega le sue ragioni in uno spiegone attraverso uno schermo che non ci fa nè caldo e nè freddo.

- Personaggi memorabili non pervenuti, gli stessi protagonisti li ho trovati più deboli a sto giro. Carini il coltello e il nonno, e simpatica la battuta 'Non rinnego nulla' (quella mi ha fatto ridere), ma per il resto non ho neanche riscontrato tutta questa 'effervescenza' nei dialoghi, come peraltro valeva anche per il primo atto.

- Game design più sostanzioso e stimolante del primo episodio, però non è possibile che nel 2015 mi vengano proposti enigmi in cui se sbagli devi rifare tutto da capo facendo avanti e indietro fra le varie locazioni: accade con l'enigma del nodo (in cui fra l'altro si va un po' a tentativi perchè bisogna indovinare l'interpretazione di Shay), succede nuovamente con l'enigma degli stivali (Vella a un certo punto assembla uno schema che mi aspettavo aggiornasse, invece qualunque cosa facessi restava in bianco, e alla fine per la misura sono andato di trial&error), ma sopratutto avviene nel terribile enigma finale - terribile non perchè sia difficile (lo è, ma va bene così), ma perchè un errore ti costringe a perdere 5 min per ricreare nuovamente le condizioni adatte, e questa cosa da uno che ha fatto la STORIA DELLE AG non la ritengo accettabile, volevo strozzare Tim e - esasperato - stavo per guardare il finale su Youtube, ma ho retto.

- Quei caspita di robottini li ho odiati. Va bene una volta, va bene due volte, va bene pure tre volte... ma non puoi farmi un quarto del game design basato unicamente sulle combinazioni di quei cosi, è una tortura. Una volta capito il meccanismo dovrebbe essere facile operare, invece no, switcha qua, guarda là, leggi qui, oh no ho sbagliato l'ordine, rifai da capo... il tutto con tempi morti mica da ridere. Ci si lamentò tanto del Monkey Kombat, ma questo non è così diverso.

- Glisso su alcune trovate antinarrative come gli enigmi in tandem fra i due protagonisti (telepatia). Va bene l'old school, ma spiegarmi perchè se Shay vede una cosa allora Vella lo sa subito non sarebbe stato male.

- Interfaccia brutta e imprecisa. Impossibilità di saltare la singola riga di testo. Ah, e poi se esci fuori dal sentiero cadi giù come nei giochi Sierra (!). Alcune volte neanche si capisce bene dove sia l'uscita da una room. Come sopra, questa mancanza di attenzione non è accettabile da uno con la storia di Schafer.

- I precedenti lavori di Schafer, anche quelli meno riusciti come Brutal Legend, trasudavano sincera passione. Broken Age invece trasuda svogliatezza, arrendevolezza nei confronto dei pubblico (l'aumento della sfida a scapito della narrazione) e poca convinzione in tutti i reparti. La cosa più lampante è proprio nei dialoghi: Schafer sa scrivere, perfino in Brutal Legend le battute erano goderecce, qui invece i dialoghi sono poco brillanti, informativi, mosci. Da Schafer io VOGLIO di più.

- La sensazione generale è che Tim 'sto gioco NON volesse farlo, o perlomeno non così. Non si spiegherebbe altrimenti questo calo di ispirazione che ha caratterizzato il progetto e sopratutto la seconda parte (la prima aveva qualche spunto in più).

- Alcuni aspetti positivi ci sono, ma il post è già enorme così, semmai ne parlo dopo :) .
Gnupick
Avatar utente
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 1195
Iscritto il: sabato 14 ottobre 2006, 16:04

Re: Broken Age (l'avventura della Double Fine)

Messaggioda Danaroth il venerdì 1 maggio 2015, 1:58

Io sono tra quelli che ha completato Valiant Hearts a fatica, ma capisco a chi sia piaciuto (in verità il finale lo ritengo valido, il resto molto meno); comunque sono più o meno d'accordo sulla maggior parte dei concetti relativi a trama indifendibile, personaggi scialbi (ne salvo anche di meno di Gnupick, però ammetto che la maggiore longevità ha aiutato in parte a metabolizzarli) e dialoghi (ma io non sono un grande appassionato della comicità di Schafer). Alcune lamentele comunque mi sembrano scavare in peccati veniali, tipo questo:
Gnupick ha scritto:- Quei caspita di robottini li ho odiati. Va bene una volta, va bene due volte, va bene pure tre volte... ma non puoi farmi un quarto del game design basato unicamente sulle combinazioni di quei cosi, è una tortura. Una volta capito il meccanismo dovrebbe essere facile operare, invece no, switcha qua, guarda là, leggi qui, oh no ho sbagliato l'ordine, rifai da capo... il tutto con tempi morti mica da ridere. Ci si lamentò tanto del Monkey Kombat, ma questo non è così diverso.

Ma perché non lamentarsi invece che in tantissime avventure la stragrande maggioranza sono enigmi da inventario? Oppure, se questo è il criterio, di giochi che sviluppano una particolare tipologia originale, tipo Loom? Cosa rende questo enigma così repellente da essere bistrattato? Tutte le volte viene declinato in maniera diversa e a me fa piacere vedere una particolare tipologia evolversi nel tempo. Monkey Kombat a mio parere viene invece giustamente criticato; troppo semplice, fuori tema e poco vario da meritare di essere implementato.
O questa:
Gnupick ha scritto:Ah, e poi se esci fuori dal sentiero cadi giù come nei giochi Sierra (!). Alcune volte neanche si capisce bene dove sia l'uscita da una room. Come sopra, questa mancanza di attenzione non è accettabile da uno con la storia di Schafer.

Immagino chi giochi gli atti di seguito non soffra di questo problema, comunque (forse a parte il sentiero dietro l'uccello) a me non è sembrato penalizzante. Né mi ha dato fastidio cadere, è un'interazione in più e mi dispiace che si debba forzare sempre tutto in nome della comodità; qualcosa deve essere sacrificato per far sembrare più vivo il mondo. (Il non poter saltare riga-per-riga ha dato molto fastidio anche a me però)
Danaroth
Esploratore
Esploratore
 
Messaggi: 245
Iscritto il: martedì 17 gennaio 2012, 13:53

Re: Broken Age (l'avventura della Double Fine)

Messaggioda Gnupick il venerdì 1 maggio 2015, 6:17

Danaroth ha scritto:Ma perché non lamentarsi invece che in tantissime avventure la stragrande maggioranza sono enigmi da inventario? Oppure, se questo è il criterio, di giochi che sviluppano una particolare tipologia originale, tipo Loom? Cosa rende questo enigma così repellente da essere bistrattato? Tutte le volte viene declinato in maniera diversa e a me fa piacere vedere una particolare tipologia evolversi nel tempo.


A dire il vero ho pensato subito a Loom perchè speravo che le varie combinazioni dei cavi potessero essere reinterpretate creativamente, invece in Broken Age bisogna perlopiù replicare quanto si vede. Il che va bene se lo proponi un paio di volte, ma l'enigma diventa irritante quando finisci per farlo continuamente senza grosse differenze (messe in ombra dallo stress di dover riprovare n volte tutta la tiritera se non ci azzecchi subito). Dato che allacciare i cavi è laborioso e a volte (nell'enigma finale) si resetta a ogni errore, un modo per snellire le procedure sarebbe stato mettere un pulsantino 'fai fare il movimento dell'arpa' dopo averlo fatto manualmente la prima volta, tanto per esempio. E' dai tempi di Monkey che la Lucas aveva capito che ripetere le stesse azioni non è divertente, non è accettabile che dopo 25 anni siamo tornati indietro.

Riguardo agli enigmi simili (non da inventario, tipo quello degli stivali, che ho trovato bello, sebbene può costringere a un avanti e indietro molesto) non ho niente contro, anzi, ma non ci ho visto chissà cosa di originale, mi hanno ricordato quelli Telltale prima maniera.


Danaroth ha scritto:Immagino chi giochi gli atti di seguito non soffra di questo problema, comunque (forse a parte il sentiero dietro l'uccello) a me non è sembrato penalizzante. Né mi ha dato fastidio cadere, è un'interazione in più e mi dispiace che si debba forzare sempre tutto in nome della comodità; qualcosa deve essere sacrificato per far sembrare più vivo il mondo. (Il non poter saltare riga-per-riga ha dato molto fastidio anche a me però)


Preciso che per le noie dell'interfaccia e delle uscite dalle room mi riferivo a entrambi i capitoli, ovviamente.
Riguardo al resto: non deve essere tutto 'comodo' ma ben progettato per dare al giocatore la possibilità di restare concentrato su ciò che deve fare e non perda tempo dietro ad ostacoli artificiosi e inutili (le cadute di BA come i salti di The Cave, per esempio, ma anche i già citati enigmi 'resettati' e il via vai continuo). L'interfaccia poi, vabè, è rimasta imprecisa e altamente migliorabile, non c'è molto da difendere visto che hanno avuto tutto il tempo per rimediare.
Gnupick
Avatar utente
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 1195
Iscritto il: sabato 14 ottobre 2006, 16:04

Re: Broken Age (l'avventura della Double Fine)

Messaggioda Neo-Geo il venerdì 1 maggio 2015, 11:42

Dico solo una cosa. Cristiano ha tentato di parlar bene di una roba come Zero comico e adesso mi boccia Broken Age... no comment.
Immagine
Neo-Geo
Avatar utente
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 1736
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 11:29

Re: Broken Age (l'avventura della Double Fine)

Messaggioda Danaroth il venerdì 1 maggio 2015, 11:45

Ma cos'è così diverso da Loom? Anche lì dovevi ripetere quello che vedevi e riutilizzarlo in maniera creativa, un po' come accade nell'enigma finale di Broken Age (sull'assurdità delle azioni e delle motivazioni dei protagonisti nella stessa situazione, invece, ti concedo quello che vuoi).
D'altronde io non voglio dire che tutti gli enigmi siano perfetti, ma secondo me ci si concentra su quelli sbagliati; preferisco di gran lunga ci siano queste manipolazioni piuttosto che una sequela di azioni viste mille volte. Se dovessi giocare tipo ad uno SpaceChem, allora spareresti al monitor? =P Bisogna solo unire 3 fili (e volendo si possono usare anche i savegame, come si è discusso), dove sta tutta questa complicazione?
Perché non fare l'esempio invece del pasticcino a cui togliere la glassa? Perché mai avrebbe più senso darlo ad un semi-sconosciuto piuttosto che a se stesso? Quella è una situazione assai più obsoleta per gli standard odierni.
Danaroth
Esploratore
Esploratore
 
Messaggi: 245
Iscritto il: martedì 17 gennaio 2012, 13:53

Re: Broken Age (l'avventura della Double Fine)

Messaggioda Gnupick il venerdì 1 maggio 2015, 12:23

Danaroth ha scritto:Ma cos'è così diverso da Loom? Anche lì dovevi ripetere quello che vedevi e riutilizzarlo in maniera creativa, un po' come accade nell'enigma finale di Broken Age (sull'assurdità delle azioni e delle motivazioni dei protagonisti nella stessa situazione, invece, ti concedo quello che vuoi).


Infatti è simile, per questo me l'ha ricordato, però in Loom c'era quella bella trovata del modificare gli input creativamente. Mentre invece in BA è sostanzialmente un copia e incolla.

Danaroth ha scritto:D'altronde io non voglio dire che tutti gli enigmi siano perfetti, ma secondo me ci si concentra su quelli sbagliati; preferisco di gran lunga ci siano queste manipolazioni piuttosto che una sequela di azioni viste mille volte. Bisogna solo unire 3 fili (e volendo si possono usare anche i savegame, come si è discusso), dove sta tutta questa complicazione?


Non ci accartocciamo :roll: , ti ripeto, non è complicato: è inutilmente laborioso e ripetitivo. Considerando che bisogna stare attentissimi non solo alle posizioni ma anche all'ordine, onestamente diventa parecchio noioso se va ripetuto più volte (cosa che - sarò tonto - a me è successa parecchio sopratutto nel finale). Ci voleva molto a creare un qualche tipo di scorciatoia dopo la prima volta, come suggerivo nell'altro post? Scorciatoie che mancano anche in altri frangenti, come spiegavo sopra.
Per il sistema di savegame ti ho risposto in pvt: a parte che non dovrebbe essere necessario utilizzare questi trucchi, c'è da dire che se salvi e poi vuoi tornare indietro sei cmq costretto a salvare una seconda volta (e su uno slot diverso) o comunque a chiudere la partita per passare dal menu altrimenti è impossibile caricare la posizione. Un altro giro inutile che si poteva evitare.

Danaroth ha scritto:Perché non fare l'esempio invece del pasticcino a cui togliere la glassa? Perché mai avrebbe più senso darlo ad un semi-sconosciuto piuttosto che a se stesso? Quella è una situazione assai più obsoleta per gli standard odierni.


Beh ma certo, ci sono altre cose nel design che non mi sono piaciute (e altre che invece mi sono piaciute). Quello dei robottini, come ho precisato fin dall'inizio, non era posto come esempio di cattivo design ma semmai di ripetitività e sopratutto di frustrazione dovuta all'assenza di rifiniture nell'interfaccia e altro. No, dico, ma con onestà: non ti sembrano tutti segnali di scarsa cura generale (sistema di save incluso)? In questi dettagli la Lucas non si batteva, in BA invece ho detestato situazioni in realtà concettualmente ben ideate ma tirate via nell'esecuzione.

Francamente comunque non voglio accanirmi troppo sul game design, come ho detto subito in realtà è migliore del primo episodio. I problemi veri risiedono nella cura generale e in una sceneggiatura che non è proprio riuscita a farmi entrare nella storia, di conseguenza anche l'interesse verso gli enigmi (e la loro efficacia) ne ha risentito.

E ora scusatemi ma torno a elaborare nuovi ed entusiasmanti modi per parlare bene di Zero Comico. :D
Gnupick
Avatar utente
Membro Staff
Membro Staff
 
Messaggi: 1195
Iscritto il: sabato 14 ottobre 2006, 16:04

PrecedenteProssimo

Torna a Adventure Games

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

cron